New Thread
Reply
 
Facebook  

Tram di celluloide (ovvero, tutte le volte del Tram al cinema, in Italia)

Last Update: 6/19/2019 2:35 PM
Author
Print | Email Notification    
3/9/2005 11:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,435
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
Il VHS
Amici: veramente sono contento di avere qualcosa che Vi interessa. Allora Vi do una bella notizia. Nel giro di 10 giorni risolverò il problema nel migliore dei modi e mi metterò a disposizione come mi piace fare. Ne avrete notizia tempestiva.
Intanto Vi elenco i films compresi nel VHS, ho incluso TUTTI i films anche quelli presenti nel nostro elenco. Dovete soltanto aggiungere all'elenco riprese originali di M. Ponzi e brani del documentario degli anni 30 dedicati alla riforma tranviaria di Roma:
Il Gobbo, La Romana, La città di difende, Policarpo *, Il segno di Venere, Umberto D, Roma, Avanti c'è posto, La giornata balorda, Io - Chiara e lo scuro, L'uomo di paglia, Il tetto, Buon Natale, Il sole negli occhi, I soliti ignoti, Peccato che sia una canaglia, Anni facili, La banda degli onesti, I giorni contati.
I films generalmente riflettono ambientazione romane tranne quello con * dove si vede un tram giallo tipo edison. Torino, Milano o fantasia? Non saprei dire. Qualcuno documenta bus o filobus e non tram. E' per esempio "Avanti c'è posto".
Per chiudere una notizia dal Mattino di oggi. Il cinema napoletano Modernissimo ha acquisito la storica sede dell'EAV, società storica del trasporto a Napoli d'intesa con l'assessorato ai Trasporti della Regione. Come iniziativa a latere ci sarebbe una mostra antalogica sul tema: I trasporti ed il cinema. Ma non l'aveva inventato Mondotram? Cordialità:
Azzurra L'isola nuda150 pt.8/20/2019 11:30 AM by actarus64
Coppa Italia - FIORENTINA VS MONZAblog191230 pt.8/19/2019 3:52 PM by fungiatt
Sara Benci di Sky SportTELEGIORNALISTE FANS FORU...26 pt.8/20/2019 12:12 AM by docangelo
3/9/2005 11:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Re: Il VHS

Scritto da: filobustiere 09/03/2005 23.29
Amici: veramente sono contento di avere qualcosa che Vi interessa. Allora Vi do una bella notizia. Nel giro di 10 giorni risolverò il problema nel migliore dei modi e mi metterò a disposizione come mi piace fare. Ne avrete notizia tempestiva.
Intanto Vi elenco i films compresi nel VHS, ho incluso TUTTI i films anche quelli presenti nel nostro elenco. Dovete soltanto aggiungere all'elenco riprese originali di M. Ponzi e brani del documentario degli anni 30 dedicati alla riforma tranviaria di Roma:
Il Gobbo, La Romana, La città di difende, Policarpo *, Il segno di Venere, Umberto D, Roma, Avanti c'è posto, La giornata balorda, Io - Chiara e lo scuro, L'uomo di paglia, Il tetto, Buon Natale, Il sole negli occhi, I soliti ignoti, Peccato che sia una canaglia, Anni facili, La banda degli onesti, I giorni contati.
I films generalmente riflettono ambientazione romane tranne quello con * dove si vede un tram giallo tipo edison. Torino, Milano o fantasia? Non saprei dire. Qualcuno documenta bus o filobus e non tram. E' per esempio "Avanti c'è posto".
Per chiudere una notizia dal Mattino di oggi. Il cinema napoletano Modernissimo ha acquisito la storica sede dell'EAV, società storica del trasporto a Napoli d'intesa con l'assessorato ai Trasporti della Regione. Come iniziativa a latere ci sarebbe una mostra antalogica sul tema: I trasporti ed il cinema. Ma non l'aveva inventato Mondotram? Cordialità:



A proposito di copie:

1) questi ci copiano!!!

2) senza perdere tempo, visto che abito a Napoli, mi offro anche io come copiatore su DVD del VHS di Filobustiere... decidete voi;[SM=x346239] :Sm13: :Sm13:

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/12/2005 6:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 89
Registered in: 8/3/2004
apprendista tranviere
Caro Diario / Il ladro di bambini
Aggiungo due film meravigliosi alla lista di quelli tranviari:

CARO DIARIO di Nanni Moretti, Italia 1994:
proprio verso la fine del film, c'è una scena dove si vede Porta Maggiore con una Stanga e una MRS arancione aspettando i passageri...

IL LADRO DI BAMBINI di Gianni Amelio, Italia 1992:
questo è assolutamente un capolavoro, per chi non lo conoscono :-)
Anche qui la scena tranviaria è ambientata a Roma, si vede per un attimo una elettromotrice articolata della Roma-Pantano. Sembra accadere nei pressi di Termini.

[SM=x346219]
LHB
3/18/2005 8:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,435
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
Il VHS
Ragazzi, sono passati i 10 giorni che vi avevo promesso per risolvere il problema. Ebbene lo avrei fatto ma l'apparecchio che intanto ho acquistato, ha un difetto. Quando si legge un CD o un DVD, dal cassettino esce un terribile casino. Allora non ho testato la registrazione ed preferisco restituirlo. Quindi pazientate un poco e sarete tutti accontentati. Tra l'altro mi sono ricordato di avere anche un filmato MUTO di produzione USA con le principali città americane con i tram anni 30. Insomma una goduria. Credo che chiederò un pò di sinergia a Francesco.
A suo tempo faremo tutto.
4/11/2005 3:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,026
Registered in: 3/4/2004
tranviere veterano
Non tram ma treni, però che strano locomotore!
Agli appassionati di ferrovie ed agli smanettoni di internet, consiglio di andare su...

www.raiclick.rai.it/

... e lì di cliccare rispettivamente su:

- Cinema
- Italiani
- La strategia del ragno

Godetevi poi le prime scene!

Ciao
7041
4/11/2005 3:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,026
Registered in: 3/4/2004
tranviere veterano
"Policarpo Ufficiale di Scrittura"

Scritto da: filobustiere 09/03/2005 23.29
Policarpo *

I films generalmente riflettono ambientazione romane tranne quello con * dove si vede un tram giallo tipo edison. Torino, Milano o fantasia?




Se il tram è giallo, non è Torino, dove tram gialli non hanno mai circolato. Potrebbe proprio essere Milano. Essendo però il film del 1958 (vedi it.movies.yahoo.com/4/9/10889.html ) mi pare molto strano che circolassero tram gialli.
Ciao a tutti
7041
4/14/2005 2:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Policarpo Ufficiale Di Scrittura (Roma) - 1958, Mario Soldati
"Policarpo De Tappetti è un modesto impiegato ministeriale della Roma del primo novecento" (cfr. www.cinematografo.it)

Credo proprio che ciò risponda ai quesiti di cui sopra.

Ho visto il film molto, ma molto tempo fa, e davvero non ricordo le scene con i tram, né riesco ad immaginare se esse siano state ricostruite in maniera storicamente corretta o con simulacri di fantasia.

Ma a Roma hanno mai circolato tram gialli? Bisognerebbe controllare sui testi di riferimento

4/14/2005 2:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
La Lista Aggiornata
Finalmente, ho aggiunto alla lista tutti i film segnalati dai vari partecipanti al forum. Scusate il ritardo ... (tanto per rimanere in ambito cinematografico [SM=x346236] )

[Modificato da XJ6 14/04/2005 2.52]


4/14/2005 2:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Ancora Sulla Lista
Pregherei Nicola di aggiornare anche la pagina di MondoTram dedicata ai Tram nel Cinema (da un bel po' di tempo negletta), integrandola con i nuovi titoli inseriti.

Utilizzando le informazioni presenti nel forum, il nostro Admin soleva, un tempo, realizzare delle pagine web con schede ad hoc su ciascun film tranviario. Purtroppo l'esercizio si è limitato a soli tre film (Gli Uomini, Che Mascalzoni; Napoli Violenta e Mimì Metallurgico Ferito Nell'Onore).

C'è qualcuno di buona volontà, capace di realizzare pagine web, disponibile a prendere il testimone da Nicola per creare nuove schede da linkare alla lista presente sul sito?

5/4/2005 11:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,435
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
I tram di Roma
Ebbene ci siamo! Dopo vari problemi che Vi risparmio dal raccontarVi, ho la possibilità di riprodurre un master con il VHS di cui abbiamo parlato a Marzo. Il N. 1 è nato non senza difficoltà. Ho pensato di offrirlo ad Augusto perchè penso se lo meriti. Poi vorrei mettermi in contatto con Francesco che se ho ben capito ha la possiblità di diffonderlo agli altri. Pertanto Vi offro un fotogramma molto interessante dove si vede il tram a Ponte Milvio che viaggia a sinistra. Quindi dovrebbe essere stato ripreso prima del 1925. A presto! Fatevi leggere ed il messaggio è anche indirizzato ad Antonio promotore di questa sezione. Se gradisce glielo posso spedire agli antipodi.
5/4/2005 11:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,435
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
Il fotogramma


Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui

[Modificato da XJ6 06/05/2005 1.01]

5/6/2005 1:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Detto ...
... fatto [SM=x346236]

5/6/2005 9:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Due Soldi Di Speranza (Napoli) - 1951, Renato Castellani
Oh, eccoci qua, dopo parecchio tempo. Ho finalmente ripreso in mano un cult movie di Augusto, Due Soldi di Speranza, con la brava Maria Fiore, attrice abbastanza nota anche al pubblico televisivo, da poco scomparsa, e Vincenzo Musolino, un bellone dell'epoca (sul tipo di Amedeo Nazzari o Douglas Fairbanks Jr), morto a soli 39 anni nel 1969 (dopo un finale di carriera non propriamente esaltante).

Il film, girato a Boscotrecase (Cusano, nella finzione scenica), ridente ([SM=x346225]) paesone vesuviano, narra la storia di Antonio Catalano (Musolino), che dopo il servizio militare si ritrova a dover sostenere economicamente la sua numerosa famiglia, senza un'occupazione stabile e costretto, quindi, a sbarcare il lunario con dei lavoretti occasionali. Carmela (Fiore), figlia del pirotecnico del paese, se ne innamora e ne attira l'attenzione, venendo ricambiata nel sentimento, ma il padre di lei è contrario all'unione. Come se non bastasse, una sorella di Antonio viene sedotta da un uomo che, grazie all'intercessione del parroco, acconsente però a sposarla. Ma il matrimonio comporta comunque delle spese, quantomeno per il corredo, ed il sacerdote si impegna ad impiegare Antonio come aiuto sacrestano. I soldi, però, non bastano lo stesso, e Antonio, mentre di giorno lavora in chiesa per maritare la sorella, di notte va a Napoli ad attaccare i manifesti del P.C.I., per guadagnare qualche extra che gli consenta di sposare Carmela. La ragazza, tuttavia, ignara della doppia attività, è rosa dalla gelosia e, nel cercare di scoprire come l'amato trascorra le notti, involontariamente, e con un comportamento improntato a incoscienza, ne fa scoprire gioco, così che il promesso sposo viene pure licenziato dal parroco. Neanche il padre di Carmela, sempre ostile nei confronti di quello che considera (non senza qualche ragione) uno spiantato, accetta di impiegarlo presso di sé, nè tantomeno cambia idea in merito al concedergli la figlia. Antonio continua ad impegnarsi a fondo nella ricerca di un lavoro onesto, ma senza successo e, essendo fondamentalmente un giovane di limpidi sentimenti, non approfitta nemmeno di Carmela che, spinta dalla passione, gli si offre.



La ragazza, infine, viene cacciata di casa e Antonio - pur senza lavoro e mezzi - la sposerà ugualmente, col sostegno, la simpatia e l'aiuto dei commossi compaesani.



Pellicola gradevole, che si avvale della solida regia di Renato Castellani (anche autore della sceneggiatura assieme a Titina De Filippo). Mi è sembrato un po' esagerato, tuttavia, il Nastro d'Argento per miglior film, soggetto, sceneggiatura e fotografia, nonché, nel 1952, il Gran Premio ex-aequo a Cannes con l'"Otello" di Orson Welles!

* * *


Ma passiamo ai tram. Sempre alla ricerca di un modo per sbarcare il lunario, Antonio convince i proprietari delle carrozzelle che fanno la spola tra la stazione e il paese a vendere i cavalli e a consorziarsi per acquistare un autobus, che lui potrà guidare, così da offrire un servizio più moderno e veloce ai passeggeri.



Inutile dire che le cose non andranno nel senso sperato. Ma eccoli comunque tutti assieme a Napoli, per acquistare il mezzo ...



... mentre incrociano varie due assi ...



... a Piazza Municipio.



E' questa l'unica apparizione di tram in tutta la pellicola. Facciamo allora un'eccezione alla regola, data la rilevanza storica dei fotogrammi riprodotti, segnalando la presenza anche di altri mezzi di trasporto.

Innanzitutto la Circumvesuviana, con le sue vecchie e belle carrozze nella classica livrea crema e rosso ...



... da una delle quali scende Antonio, all'arrivo nella stazione di Cusano (Boscotrecase).



Ancora la Circum, presa al volo da Antonio ...



... per le sortite clandestine a Napoli.



In un'altra scenza, poi, sia pure in lontananza, si vede finanche un autobus quando Antonio, "emigrato" a Napoli per cercare lavoro, si rivolge ignaro ad un agente di PS per informazioni, e finisce trattenuto in questura ...



... e rispedito al paesello con il foglio di via.




LA SCHEDA TECNICA

DUE SOLDI DI SPERANZA (1951, Italia, BN)

Durata 95
Genere COMMEDIA
Produzione UNIVERSALCINE
Distribuzione ENIC

Regia RENATO CASTELLANI

Attori
ANDREA ALFANO
LUIGI ASTARITA (PADRE DI CARMELA)
ANTONIO BALZANO
TOMMASO BALZANO (LUIGI BELLOMO)
LUIGI BARONE (IL SACERDOTE)
CARMELA CIRILLO (GIULIANA)
LUIGI CUTINO
ALFONSO DEL SORBO (IL SACRESTANO)
GIOVANNI DI SARNO
MARIA FIORE (CARMELA ARTU')
PASQUALINA IZZA
FELICETTA LATTIERI (SIGNORA ARTU')
GINA MASCETTI (FLORA ANGELINI)
GIOACCHINO MORRONE
VINCENZO MUSOLINO (ANTONIO CATALANO)
ANNA RAIOLA (SIGNORA BELLOMO)
FILOMENA RUSSO (MADRE DI ANTONIO)

Soggetto
RENATO CASTELLANI
ETTORE MARIA MARGADONNA

Sceneggiatura
RENATO CASTELLANI
TITINA DE FILIPPO

Fotografia ARTURO GALLEA
Montaggio JOLANDA BENVENUTI

Musiche ALESSANDRO CICOGNINI

5/8/2005 3:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
La Romana (Roma) - 1954, Luigi Zampa
Ricevo dall'ottimo Filobustiere (ormai diventato rippatore provetto) un fotogramma del film di Luigi Zampa tratto dall'omonico romanzo di Alberto Moravia.

Il film si avvale della recitazione di Gina Lollobrigida, non ancora in pepli, Franco Fabrizi, Riccardo Garrone ed altri bravi interpreti.

Per maggiori dettagli sul film rimando, come sempre, a www.cinematografo.it, sito dal quale riporto la sinossi della storia:

"Adriana è una ragazza bella, ma povera, cui la madre trova un lavoro come modella di un pittore con la segreta speranza di avviarla, in seguito, a una più lucrosa e facile carriera. Un giorno essa si innamora di un autista che dichiara subito di volerla sposare. Adriana crede a quelle promesse e nell'attesa di vederle attuate, diventa l'amante del fidanzato. Ma questi non tarda a rivelarsi un marito con prole; Adriana, allora, disgustata e delusa, finisce per darsi alla prostituzione. Una sera si imbatte in un giovanotto, Gino, di cui si innamora appassionatamente. Gino, pero', ha altre preoccupazioni, oltre l'amore. Fa parte di un gruppo politico clandestino (siamo in Italia, sotto il fascismo) e le cospirazioni occupano gran parte del suo tempo. Ma ecco che lo arrestano ed il giovanotto, per essere rimesso in libertà, rivela alla polizia tutti i nomi dei compagni. Una volta liberato, però, i rimorsi lo assalgono e vorrebbe uccidersi. Adriana fa l'impossibile per tranquillizzarlo, giungendo fino a rivolgersi a un funzionario della polizia che era stato suo amante, ma i suoi sforzi sono inutili e Gino si uccide."

La critica non è stata generosa con questo film, definito "[superficiale] (...), lento, verboso, fitto di divagazioni letterarie, di situazioni sgradevoli, di particolari inutili"

In merito non mi pronuncio, in quanto di base non amo per niente Moravia, e pertanto anche un film tratto dalla sua storia non mi lascia per niente entusiasta, buono o cattivo che sia.

Ma torniamo ai tram. Nella scena di Filobustiere si vede la vettura 345 impegnata sulla linea 28. Nell'auto sulla destra (che Francesco saprà sicuramente identificare) al volante c'è Gino (Franco Fabrizi) che sta per dare un passaggio ad Adriana (Gina Lollobrigida), che ha desistito dal prendere il tram, esasperata per l'affollamento del mezzo.



PER INGRANDIRE L'IMMAGINE CLICCARE SULLA FOTO


Il film non è disponibile in DVD, ma è ancora reperibile in VHS in qualche negozio specializzato, come StudioEmme

5/9/2005 12:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Gina Lollobrigida e la MRS

Ricordo molto bene una scena, non breve, nella quale Gina Lollobrigida prende una MRS per rientrare alla pensione dove viveva. Una volta in vettura incontra casualmente il cattivone che la stava cercando da tempo e che sarà in seguito causa di tanti guai...
5/13/2005 5:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Peccato Che Sia Una Canaglia (Roma) - 1954, Alessandro Blasetti
Questa pellicola, diretta con mano sicura da Alesandro Blasetti, mi è stata segnalata da Filobustiere (responsabile anche dell'estrazione dei fotogrammi; ormai è diventato un vero esperto [SM=x346236] ).

Essa è caratterizzata da un cast di tutto rispetto (tra gli altri, Marcello Mastroianni, Sophia Loren e Vittorio De Sica!) e, per quanto non possa essere considerata alla stregua di un capolavoro assoluto, è comunque una commedia che ha il pregio di risultare gradevole ancora oggi (e non è poco).

La storia è quella di Paolo (Mastroianni), giovane tassista, che viene truffato dalla bella Lina (Loren), della quale, tra scaramucce varie, fughe, litigi e malintesi, si innamora, con il classico lieto fine al termine della vicenda (Per la trama completa rimando, come di consueto, a www.cinematografo.it).

Dal punto di vista tranviario, c'è veramente poco, giusto una MRS in lontananza ...



Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui


... che comunque costituisce il requisito minimo per l'inclusione in questa rubrica. E così ne approfitto per inserire anche dei fotogrammi relativi ad altri mezzi di trasporto.

Innanzitutto gli autobus che fanno da sfondo alle disavventure di Mastroianni ...



Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui


... alle prese con dei pizzardoni di bianco vestiti ...



Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui


... e poi anche dei filobus ...



Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui


... che rivestono un qualche ruolo nell'economia della storia, in quanto su uno di questi mezzi avviene un tentativo di furto (ad opera di Lina e del padre) che Paolo contribuisce a sventare.

Chissà se ora qualcuno dei silenziosi amici romani uscirà allo scoperto per darci informazioni supplementari sui mezzi che si vedono nella pellicola o se, ancora una volta, dovremo affidarci alla competenza a tutto campo di Roberto o di altri contributori abituali per saperne di più.


LA SCHEDA TECNICA

PECCATO CHE SIA UNA CANAGLIA (1954, Italia, BN)

Durata 95
Genere COMMEDIA
Produzione GIANNI HECTH LUCARI PER DOCUMENTO FILM
Distribuzione DOCUMENTO FILM - CD VIDEOSUONO

Tratto da un racconto della raccolta "Il Fanatico" di Alberto Moravia

Regia ALESSANDRO BLASETTI

Attori
MARCELLO MASTROIANNI (PAOLO)
SOPHIA LOREN (LINA STROPPIANI)
VITTORIO DE SICA (STROPPIANI, PADRE DI LINA)
UMBERTO MELNATI (MICHELE, L'UOMO DERUBATO)
MARGHERITA BAGNI (ELSA)
MICHAEL SIMONE (TOTO')
GIORGIO SANNA (PEPPINO)
MARIO SCACCIA (CARLETTO, UOMO DERUBATO)
WANDA BENEDETTI (VALERIA)
MANLIO BUSONI (FUNZIONARIO DELLA CASSA DEL MEZZOGIORNO)
MEMMO CAROTENUTO (CESARE, UN TASSISTA)
MARIA BRITNEVA (LA TURISTA INGLESE)
CHARLES STACY (IL TURISTA INGLESE)
GIULIO CALI' (LA GUARDIA NOTTURNA)
PIETRO CARLONI (SIGNORE INTRIGANTE)
WALTER BARTOLETTI (BRUNETTO)
VITTORIO BRASCHI (FORTUNATO, IL RICETTATORE)
ADA COLANGELI (SIGNORA AL COMMISSARIATO)
NINO DAL FABBRO (RADIOLOGO)
TERRY DALTON (SIGNORA SUL BUS)
CARLO DE PASCALIS
FRANCO FANTASIA
GIACOMO FURIA _(LUIGI, UN TASSISTA)
LINA FURIA (MOGLIE DI LUIGI)
GUSTAVO GIORGI
ENRICO LEURINI (IL MECCANICO)
MARCELLA MELNATI (NONNA DI LIVIA)
FELICE MINOTTI (GUARDIANO DEL GARAGE)
GIULIO PARADISI (CAMERIERE DEL BAR)
MARIO PASSANTE (IL COMMISSARIO)
PIERO PASTORE (L'INFERMIERE)
AMALIA PELLEGRINI (VECCHIETTA CON LA VALIGIA)
GIGI REDER (IL BIGLIETTAIO)
GIUSEPPE RICAGNO (PROPRIETARIO GARAGE)
MAURO SACRIPANTE (PEPPINO)
GIULIO TOMASINI (UN TASSINARO)

Soggetto ALBERTO MORAVIA

Sceneggiatura
SUSO CECCHI D'AMICO
SANDRO CONTINENZA
ENNIO FLAIANO

Fotografia ALDO GIORDANI
Montaggio MARIO SERANDREI

Musiche ALESSANDRO CICOGNINI

5/13/2005 9:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Peccato che sia una canaglia

Complimenti a filobustiere sempre più bravo rippattore di scene cinematografiche.
Ricordo bene che nel film c'è una scena breve dove però si vede perfettamente a fuoco una due assi a Porta Maggiore, in questo punto il tassista Mastroianni ha un piccolo incidente causa di discussioni senza fine.
L'ultima foto estratta da Gennaro, quella coi filobus, è ripresa a Piazza della Città Leonina mitico capolinea del filobus 64 di cui già parlammo giorni fa. In questa Piazza ha vissuto per 20 anni fino a pochi giorni fa l'attuale Pontefice Benedetto XVI.
5/13/2005 9:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Due assi a Porta Maggiore
Don Gennà, perdiamo già colpi?

Toglietevi gli schiaffi da faccia, suvvia.

Basta rintracciare la scena segnalata dall'illustrissimo dr. Amori e trasmettermela con cortese sollecitudine, scopo inserimento.

Orsù [SM=x346236]

5/13/2005 5:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,435
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
hanno rubato (una scena con) un tram
Cari amici Non vi posso nascondere niente! Robertone ha ragione: vi ho rubato una scena. Stasera o stanotte ripristino gli equilibri così XJ6 potrà completare l'opera. Purtroppo tra lavoro, famiglia ecc. ecc. veramente la giornata dovrebbe essere di 48 ore. Poi sto cercando di fare anche un bel Tram del Sabato. Piano, piano si fa tutto! O perlomeno si spera.
5/14/2005 4:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Ecco la due assi ...


PARTICOLARE


Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui

New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:36 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com