New Thread
Reply
 
Previous page | « 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 | Next page
Facebook  

Tram di celluloide (ovvero, tutte le volte del Tram al cinema, in Italia)

Last Update: 6/19/2019 2:35 PM
Author
Print | Email Notification    
6/9/2019 3:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,190
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
La Vispa Teresa (Roma) - 1943, Mario Mattoli

Grazie all’indefessa attività di ricerca del benemerito Filobustiere, aggiungiamo oggi alla discussione due rapide scene tramviarie tratte dal film “La Vispa Teresa”.

La pellicola è datata 1943 ma, secondo i più accreditati testi di cultura cinematografica, solo dopo la liberazione di Roma fu possibile distribuirlo.

La Vispa Teresa è disponibile nella sua interezza su Youtube

La prima scena è stata catturata al minuto 5.45 e rappresenta un tram romano della serie Mater (due camere e cucina)



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


La seconda scena, stata catturata al minuto 66, rappresenta una classica MRS romana.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Gli amici della Capitale potranno aiutarci ad identificare le località con maggior precisione.

La trama mette in scena un’esile quanto amabile commedia degli equivoci. La storia si svolge in un ambiente di ricca e intellettuale borghesia, sigillata nelle proprie ermetiche protezioni della classe sociale di appartenenza.
Attori bravissimi del periodo, alcuni dei quali attivi anche negli anni del dopoguerra, fino al boom economico degli anni ’60 e oltre: Tino Scotti, Roberto Villa, Carlo Ninchi.

Storia e regia di Mario Mattoli (1898-1980), prolifico creatore di commedie garbate e gustose, sempre dirette con eleganza e sobrietà. Basti citare per tutte, il trittico scarpettiano (o Decurtisiano): Il medico dei pazzi, Miseria e nobiltà, Un turco napoletano.

Vale infine la pena di notare che il film, ancorché girato in tempo di guerra, non lascia trasparire neanche minimamente il dramma che stava vivendo la nazione durante le riprese. Anzi, si percepisce per l’intera durata della storia un’atmosfera gaia e serena con i tram ed i treni che funzionano (e arrivano in orario), taxi e macchine eleganti come se niente fosse, bar che offrono caffè ed aperitivi in quantità.

E' giusto adorare Gesù?Testimoni di Geova Online...98 pt.7/19/2019 8:11 PM by barnabino
Calciomercato estivo - Stagione 2019/2020blog191264 pt.7/19/2019 8:28 PM by m.totaro
Il relitto della naveL'isola nuda30 pt.7/19/2019 8:27 PM by sansasleep
6/9/2019 4:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,305
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
La prima scena è stata catturata al minuto 5.45 e rappresenta un tram romano della serie Mater (due camere e cucina)

@XJ6 - Roma era stata la prima città ad assemblare e far circolare i "due camere e cucina", assemblando due vecchie vetture a due assi con un elemento sospeso di giunzione; ma fu poi Torino nel dopoguerra (1950)a lanciare in grande il progetto, colla serie 2700, dando però al tutto una carrozzeria completamente nuova, ispirata alle PCC; a dir la verità, i torinesi non apprezzarono mai molto queste vetture articolate, cui affibbiarono il nomignolo spregiativo di "bisarche" (da una trasmissione radio dei primi anni 50), malviste per gli ondeggiamenti, rollio e beccheggio, con effetto "mal di mare". Che tuttavia rimasero in funzione fino agli anni 80, divenendo i classici "tram operai" a servizio delle fabbriche torinesi, prima tra tutte la Fiat Mirafiori.
6/11/2019 4:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,305
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
Ecco l'unico esemplare superstite delle torinesi 2700, salvato dalla demolizione come vettura storica, fotografato di notte in piazza Castello

6/12/2019 5:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,305
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano

Una o più vetture torinesi 2700 si vedono nel film "Mimì metallurgico ferito nell'onore", ambientato nella Torino operaia.
[Edited by XJ6 6/12/2019 6:19 PM]
6/12/2019 6:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,190
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere

[SM=g1885122]
E' tra i primissimi film che abbiamo inserito in questa discussione, un bel po' di anni fa.

6/18/2019 6:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,190
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
E' Primavera (Roma/Catania? - Milano) - 1950, Renato Castellani

Il nostro ottimo Filobustiere è come sempre inarrestabile e mi invia, per la pubblicazione su MT, una scheda di un ulteriore film con scene tranviarie da egli sapientemente estrapolate.

Riporto il tutto a seguire. Buona lettura!


"E’ primavera - Si tratta di un film del 1950 di Renato Castellani che, stando alla critica, farebbe parte di una trilogia castellaniana costituita altresì da “Sotto il cielo di Roma” e da “Due soldi di speranza” (l’ultimo citato si svolge in un villaggio ipotetico alle falde del Vesuvio - Boscoreale? - con varie scene di Circum ed una scena tramviaria a Piazza Municipio di Napoli).

Ma veniamo al nostro film del giorno ove si narrano le vicende guasconesche di Beppe Agosti, un garzone fiorentino che, sprizzando simpatia da tutti i pori, riesce a sposare sia una fantesca di Catania che una cartolaia di Milano (ivi condotto dagli obblighi di leva). Il doppio matrimonio è rubricato come reato penale che va sotto il nome di bigamia. Tant’è che, guardando il film, ho pensato che potesse avere il sottotitolo di “Diario di un mascalzone”.

Parliamo di tram.

La scena della foto n. 1 sarebbe ambientata a Catania. La macchina da ripresa cattura (involontariamente, ne e sono certo) il passaggio di un tram. Potrebbe essere plausibile trattarsi di un tram della cittadina etnea (dove, da wikipedia, apprendo che la rete sarebbe scomparsa nel 1951). Io però ho un’altra idea. Per esigenze di ripresa, infatti, ritengo che la scena sia stata girata all’ingresso di una caserma di Roma (spacciata per Catania). Il passaggio casuale del tram (che secondo me sarebbe “romano”), ne svela il trucco. Mi aspetto in proposito il commento di qualche trammofilo laziale.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Passiamo alla seconda foto. La moglie siciliana Mariantonia, sbarca a Milano alla ricerca del marito che cerca presso il corpo militare di appartenenza. In realtà, malgrado la lunga ferma degli anni ’50, il bigamo si è congedato da molto tempo.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Siamo alla terza foto. Per caso Mariantonia conosce la sua antagonista, Lucia la cartolaia. Decidono di andare ad incontrare Beppe all’arrivo del tram da Sesto San Giovanni per fargli una sorpresa. La ragazza siciliana è certa che davvero sarà una sorpresa farlo trovare al cospetto delle due mogli insieme. Il bigamo fa buon viso a cattivo gioco prendendo anche a ridere la coltellata che la prima moglie tenta invano di sferrargli. Ma tutto sommato il film è del genere commedia e pertanto, dopo un processo, Beppe dovrà tornare dalla prima moglie. In quanto a Lucia, ritornata nubile ipso iure, troverà modo di trovarsi un altro marito e stavolta ben controllando il certificato di stato libero.

Nella foto terza vediamo appunto una vettura proveniente da Sesto San Giovanni. Malgrado la scena si svolga di sera, si riconosce un tram suburbano ATM con le curiosità delle porte presenti sia a destra che a sinistra.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Per chi volesse approfondire, il film è di libero accesso sul canale Youtube."

6/18/2019 6:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,190
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
[SM=g1885122]

XJ6, 18/06/2019 18.28:

...ritengo che la scena sia stata girata all’ingresso di una caserma di Roma (spacciata per Catania). Il passaggio casuale del tram (che secondo me sarebbe “romano”), ne svela il trucco. Mi aspetto in proposito il commento di qualche trammofilo laziale.

Sembrerebbe una Mater della Capitale

6/18/2019 9:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,086
Registered in: 12/16/2007
tranviere veterano
E' - banalissimamente - una 8 finestrini romana. Le Mater avevano il vetro frontale inclinato. Certo, anche le milanesi sanno di epoca precedente, sia l'urbana che l'interurbana. Gran cosa il montaggio!
6/19/2019 11:24 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,190
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
ct139k, 18/06/2019 21.04:

E' - banalissimamente - una 8 finestrini romana. Le Mater avevano il vetro frontale inclinato.

E' vero. Il vetro inclinato! Banalissimamente per modo di dire, però. Avercene oggi qualcuna da far sferragliare in giro!

6/19/2019 2:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,086
Registered in: 12/16/2007
tranviere veterano
C'è la 907: contentiamoci!!!!
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | « 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:40 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com