Mondo Tram Forum Discussioni sui trasporti tranviari in Italia e nel mondo

FILOBUS DI PESCARA

  • Posts
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/19/2016 3:57 PM
    A Lividini replico garbatamente che qui si sta discutendo dei lavori pessimi fatti a Pescara, non di sistemi di trasporto in genere che includono, opportunamente, anche i sistemi filoviari. A proposito dei quali, occorrerebbe sostenere che una filovia è tale se tutto il percorso da servire è garantito dal filo aereo. A Pescara, viceversa, come a Verona del resto, si vorrebbe optare stoltamente per il sistema bimodale cosiddetto "elettrico - elettrico", vale a dire pochi km elettrificati (guarda caso proprio quelli di un viale densamente alberato, quindi incompatibile con i pali e fili elettrici, a motivo della periodica sfrondatura massiva dei rami della vegetazione a dimora, che interferiscono pericolosamente con i fili elettrici), per proseguire poi a batteria nelle zone centrali di pregio della città, e riprendere con l'elettrificazione aerea nei quartieri della periferia. Una scelta siffatta è suscettibile di una duplice riflessione conseguente:
    1) i pali e i fili sono considerati in tutta evidenza elementi a nocumento del paesaggio, al punto da creare disturbo alla vista e al decoro abitativo dei residenti privilegiati delle aree centrali: altrimenti, non si capirebbe la scelta di evitarli colà come la peste. Quindi, i residenti della strada parco di Pescara, ad esempio, sarebbero residenti di serie B giacché abituati da lunghi decenni a convivere con i disagi ambientali procurati dalla vecchia Ferrovia Adriatica, costruita nel 1863, dismessa ai primi di gennaio 1988. E l'assunto, non va bene per niente!;
    2) i sistemi bimodali della specie, caratterizzati dai ripetuti passaggi dall'alimentazione elettrica aerea a quella a batteria, sono falliti dappertutto. Il caso più recente è dato dal sistema TPL di Roma, dove sessanta filobus sono stati cannibalizzati in pochi anni proprio a causa delle condizioni stressanti cui sono stati sottoposti gli accumulatori di bordo. Con i rilevanti danni patrimoniali conseguenti. Senza considerare, da ultimo, il necessario intervento manuale dell'autista col bastone d'indirizzamento per l'aggancio delle bretelle al bifilare, in caso di malfunzionamento non infrequente dell'apposito automatismo.
    Morale: se si ama il filobus, bisogna avere il coraggio di elettrificare l'intero percorso da servire. Altrimenti, meglio optare per veicoli full electric a batteria di ultima generazione, in linea con l'orientamento prevalente che si va affermando nelle città più evolute, come Londra, Torino e tante altre ancora. Capito? [SM=x346240]
  • OFFLINE
    a.lividini
    Post: 77
    Registered in: 7/16/2015
    apprendista tranviere
    00 12/19/2016 7:31 PM
    guarda che sono d'accordo con te riguardo i lavori fatti male e anche che fare filobus un po a filo un po a batterie o motogeneratore è un idiozia...e purtroppo a roma stiamo perseverando.seguiti da voi e verona.altresì sono d'accordo che una volta smantellata una infrastruttura di trasporto,dopo 15,50 anni difficilmente sarà digerbile un riuso della sede se nel frattempo viene usata per altri scopi.i miei interventi sono al fine riflessivo,consapevole che per uno che motiva il NO VE NE SONO 100 che visto che tanto il bus non lo utilizzano per partito preso,qualsiasi intervento per migliorare il tpl va scongiurato.sbaglio?
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/19/2016 7:38 PM
    Condivido e sottoscrivo. Grazie! [SM=g1914996]
  • OFFLINE
    apatras1
    Post: 317
    Registered in: 12/19/2010
    tranviere senior
    00 12/20/2016 7:50 PM
    filobus e batterie
    Direi che se si sceglie il filobus (anche se non lo si ama....) occorre elettrificare tutto il percorso, lasciando alle batterie (o a un piccolo diesel) il solo compito di movimenti di emergenza.

    Non ha senso spendere un capitale per le batterie e poi avere anche i fili...

    Pure non vedo di buon occhio la completa bimodalità. Grandi costi per poi sottoutilizzare la marcia elettrica.
    Abbiamo ben visto spesso i bimodali andare quasi sempre ad aste abbassate, per ogni nonnulla. Talvolta anche per la pigrizia dell'autista rialzare.

    Insomma se si fa (o si ha) una filovia dovrebbe essere una cosa seria!

    PS: riguardo Pescara ha certamente colpito tutti l'apparentemente incomprensibile opposizione degli ecologisti alla filovia, ma la causa vera è il problema della Strada Parco che è stato sottovalutato dalla amministrazione (anche se poi viene sventolato ogni presunto svantaggio del sistema filoviario). Se la Strada Parco "passava" direttamente da ferrovia a filovia, probabilmente andava bene a tutti. Ma il lungo intermezzo ciclopedonale - apprezzatissimo! - ha reso inevitabilmente impopolare la filovia, che pure in se è sempre cosa buona.
    Occorreva ormai trovare un altro percorso per la filovia, magari con qualche tratto in strada riservata dove possibile e qualche tratto nel traffico (dove meno intenso). Pazienza se un po' più lenta...

    Infine ogni ragionamento sugli sprechi di denaro pubblico..... certo, ma esistono per qualsiasi opera, purtroppo. Dirò di più, anche nel privato è inevitabile qualche spreco, qualche errore. Quando si progetta e si costruisce un qualcosa (che non sia di grande serie), gli sprechi sono in agguato.... attenzione, se un certo spreco è fisiologico nel pubblico siamo ben oltre. Ma l'alternativa qual è? Non fare più niente in attesa di tempi migliori? Comunque l'argomento sprechi non può essere un argomento a sfavore della filovia....
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/20/2016 8:28 PM
    Nel caso di Pescara gli errori commessi sono stati troppi. E' stato sbagliato sia il veicolo, mal funzionante nel sistema di guida magnetica vincolata, sia il tracciato, per la sua vocazione naturale di corridoio verde. Sul quale è stata paradossalmente riproposta l'elettrificazione della vecchia Ferrovia, che ha rappresentato per più generazioni una ferita profonda per la città, peraltro dopo vent'anni di utilizzo ciclo pedonale, assai apprezzato dai cittadini, come hai puntualmente rilevato. Il viale e' inoltre attraversato da diciannove incroci che finirebbero per rallentare in modo espressivo la circolazione mare - monti, così vanificando in gran parte i benefici attesi sulla qualità dell'aria.
  • OFFLINE
    1928
    Post: 27
    Registered in: 12/13/2007
    apprendista tranviere
    00 12/21/2016 9:48 AM
    per Ivano Angiolelli .Beh, uno del 1928, e' naturale che l'apprezzi!
    Guarda che non sono del 1928. L'apprezzo perche' ritengo sia un'opera interessante
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/21/2016 10:11 AM
    Un po' d'ironia non guasta, caro 1928. Tanto più che si può comprendere la filosofia condivisibile del progetto, giammai i fondamenti tecnico-economici fallaci, alla luce dei puntuali riferimenti emersi da questa bella discussione. [SM=x346242]
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/22/2016 11:00 AM
    Minimetro' di Perugia

    https://nopeoplemover.wordpress.com/2015/02/10/people-mover-da-non-prendere-desempio-il-fallimento-di-perugia/
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/25/2016 11:51 AM
    Sugli incredibili errori progettuali avevano ragione i comitati...
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 12/26/2016 10:34 AM
    Dedicato, col cuore, a "Neno87". Il quale, tanti anni fa, scriveva su questa bella pagina, insieme al sodale "Trollino" e qualche altro minore, che i lavori della filovia di Pescara non potevano partire "per colpa di un gruppetto di deficienti". Per scoprire oggi, dopo un bel pacco di soldi pubblici buttati al vento, che avevano ragione proprio i "deficienti" e torto marcio "Neno87" e compagnia cantando. Nondimeno, Buon Santo Stefano a tutti!
    [Edited by Ivano Angiolelli 12/26/2016 11:12 AM]
  • OFFLINE
    TROLLINO59
    Post: 3,987
    Registered in: 3/7/2007
    tranviere veterano
    10 3/17/2017 11:03 AM
    COLLAUDO FILOVIA
    IL 7 marzo è stata positivamente collaudata la filovia con un VanHool in prestito da Chieti.
    Infrastruttura ok.
    Ora per il servizio si attende solo il definitivo acquisto dei mezzi...
    [Edited by TROLLINO59 3/17/2017 11:05 AM]
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/17/2017 12:17 PM
    Non è stato fatto alcun collaudo, Trollino, ti hanno male informato. Si è trattato, invero, di una "visita di inconsistenza" utile a liquidare l'appaltatore onde pervenire quanto prima alla risoluzione del contratto. Dopodiché, occorrerà bandire una nuova gara concorso a rilevanza europea per l'acquisto dei veicoli sostitutivi del Phileas, quindi con guida vincolata immateriale. Ad oggi, non disponibili sul mercato internazionale degli autobus. Nel frattempo, il fondo stradale è rimasto dissestato, i marciapiedi non a norma e le barriere architettoniche insormontabili. Consegue logicamente che un vero collaudo [SM=x346219] [SM=x346219] [SM=x346219] [SM=x346219] non sarebbe mai stato superato. Campa cavallo, Trollino!
  • OFFLINE
    TROLLINO59
    Post: 3,987
    Registered in: 3/7/2007
    tranviere veterano
    00 3/17/2017 10:40 PM
    Determina Ustif di collaudo provvisoria infrastruttura aerea ed alimentazione. Prego recarti apposito ufficio e chiedere accesso agli atti a norma della legga 241/1990
    Forse l'ira ti acceca: Solaris, VanHool, Irisbus e Hess producono e vendono ciò che vi serve. E sono perfettamente in circolazione in Europa (Castelleon e Bologna).
    Per il resto la tua canzoncina non è più nella hit parade

    ops: erroraccio: a Bologna circoleranno....
    ops: che ignorante che sono. circoleranno anche a Rimini

    [Edited by TROLLINO59 3/17/2017 10:46 PM]
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/17/2017 11:23 PM
    A Pescara, no. [SM=x346248] Senza ira e senza rancore. Con la serenità di chi conosce le cose meglio di Trollino
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/17/2017 11:28 PM
    Per Trollino: http://www.tuabruzzo.it/uploads/model_4/.files/33_item_13.pdf [SM=x346242]
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/17/2017 11:31 PM
    Filovia: prevista per domani la visita di constatazione delle opere eseguite
    06 marzo 2017
    Nella giornata di domani, martedì 7 marzo 2017, sulla linea filoviaria tra i comuni di Pescara e Montesilvano, è prevista la visita di constatazione delle opere eseguite per quanto concerne la filovia.
    La visita di constatazione delle opere eseguite rappresenta l’atto formale di certificazione dello stato dell’arte delle opere infrastrutturali realizzate.
    Tale visita non assume alcun carattere di straordinarietà: è un mero atto da compiersi, anche e soprattutto nell’ottica della risoluzione contrattuale con Alpiq, consentendo, in tal modo, di rientrare in possesso della Strada Parco.
    Pescara, 06.03.2017
    Scarica formato pdf:
    CS_filovia_06032017_.pdf
    Lo ammetto: sono avvantaggiato rispetto a Trollino. Sto sul posto! Q [SM=x346240]
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/18/2017 11:57 AM
    DANNI PATRIMONIALI E DANNI DI IMMAGINE

    E lo chiamano progresso...Un dono piovuto dal Cielo, danneggiato malamente, col peggior impiego possibile delle rilevanti risorse pubbliche disponibili. Si tagliano gli alberi e si piantano pali di ferro. Un mondo alla rovescia. (Foto di Domenico Logozzo)
  • OFFLINE
    Stefagin76
    Post: 1,602
    Registered in: 12/3/2004
    tranviere veterano
    00 3/18/2017 10:21 PM
    Bello, mi piace. Aldilà dell'ovvio e voluto effetto teleobiettivo, l'infilata di pali mi ricorda le tipiche luminarie molto diffuse nei paesi del Sud, con la differenza positiva che qui supporta una linea elettrica per un mezzo di trasporto ecologico. Che poi a Castellammare adriatico non ve la meritiate è un altro discorso.

    Stefano
    [Edited by Stefagin76 3/18/2017 10:22 PM]

    Mal voluto un'è mai troppo
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/18/2017 11:08 PM
    Possiamo accordarci sul prezzo, Stefano [SM=x346232]
  • OFFLINE
    Ivano Angiolelli
    Post: 52
    Registered in: 12/14/2016
    apprendista tranviere
    00 3/18/2017 11:20 PM
    In Abruzzo, Stefano, pure L'Aquila non scherza mica! Neanche voi avete meritato il Translhor. Trenta milioni buttati al vento. Prova a chiedere se sono interessati ai pali bianchi. [SM=x346228]
10