Freeforumzone mobile

Biella-Oropa

  • Posts
  • OFFLINE
    T.J.
    Post: 48
    Registered in: 5/31/2006
    apprendista tranviere
    00 10/31/2006 10:17 AM
    Il mio amico Giacinto, socio Atts e grande appassionato di ferrovie e tranvie, mi ha spedito alcune foto che ha realizzato, la scorsa estate, in occasione di una gita al Santuario di Oropa. Si tratta di una vettura ferma presso il vecchio capolinea, esposta staticamente, il suo dubbio (ed anche il mio) è che però quel tram NON sia affatto una delle vetture che sferragliavano lungo la linea, qualcuno (Monsieur Poirot, ou etes-vous? Serve una vostra "investigation"! [SM=x346232] ) sa qualcosa in proposito?
    Grazie e ciao a tutti.


    Traversina Jones
  • OFFLINE
    Settantaquarantuno
    Post: 1,026
    Registered in: 3/4/2004
    tranviere veterano
    00 10/31/2006 10:38 AM
    Da Locarno a Oropa
    Infatti non lo è, in quanto si tratta di un ex tram urbano di Locarno poi della ferrovia Domodossola-Locarno. Se non ricordo male alla vettura era stato montato anche un motore diesel che la faceva muovere avanti e indietro; il progetto è, tra gli altri, del mitico Luca Kaiblinger.
    Trovare un veicolo originale della Biella-Oropa è oggi un po' complicato...
    [SM=x346232]
  • OFFLINE
    Daniele2595
    Post: 688
    Registered in: 1/31/2006
    tranviere senior
    00 10/31/2006 11:14 AM
    Je souis ici, mon cher T.J.!!! [SM=x346232]

    Allora: si tratta di una vettura realizzata nel 1904 da MAN e Oerlikon per le tranvie svizzere della Valle del Reno (Rheintalische Strassenbahnen), poi acquistata usata nel 1946 assieme ad un'unità gemella dalla FART (Ferrovie e Autolinee Regionali Ticinesi) per ammodernare il parco delle tranvie di Locarno; vennero reimmatricolate come Ce 2/4 n°5 e 6.
    La classificazione rispecchia l'aderenza parziale delle motrici, dotate di carrelli "a massima aderenza" (cioé con un solo asse motore, dotato però di ruote di diametro maggiore rispetto a quelle dell'asse folle).

    Quando, il 24 aprile 1960, la rete tranviaria di Locarno (per inciso costituita da una sola linea: Solduno-Centro-Minusio) vene soppressa, le vetture vennero reimpiegate come veicoli di servizio (previa riclassificazione come Xe 2/4) sulla tratta svizzera della Domodossola-Locarno, gestita dalla stessa FART.

    Tra il 1962 e il 1965, però, la FART cedette le due motrici ex renane alla SSIF (operatore italiano della Domodossola-Locarno), che ne fece un uso sporadico fino all'accantonamento.
    Ecco la 4 che manovra il carro con organi di accoppiamento per carri a scartamento ordinario sul raccordo a tre rotaie SSIF-FS di Domodossola:

    www.photorail.com/oldies/BStuder/770508-SSIF-13%20copia.jpg

    Qualche anno fa, l'Associazione Ferrovia Biella-Oropa (AFBO) pensò di ricostruire un breve tratto della Biella-Oropa, presso il capolinea del Santuario; l'idea era quella di posare circa 700 m di binario sulla vecchia sede della tranvia, presso il Santuario, su cui far viaggiare una elettromotrice che fosse il più simile possibile alle originarie vetture a carrelli di questa splendida linea soppressa (stupidamente!! [SM=x346222] [SM=x346221] ) nel 1958.
    La scelta cadde sulla Xe 2/4 n°5, accantonata presso la stazione di Domodossola Vigezzina in condizioni ancora accettabili; eccola accantonata nel 1989:

    www.photorail.com/phr2-le%20concesse/images/ssif/xe2-43-1989domodossola%20c...

    La 5 venne quindi acquistata, restaurata esteticamente e portata ad Oropa, su un tronco di binario ricostruito presso il vecchio capolinea tranviario.

    Purtroppo, l'originaria idea di rimettere in funzione la vettura non é mai stata realizzata, anche perché l'Amministrazione del Santuario ha mostrato indifferenza, se non addirittura ostilità al progetto.

    Ovviamente, questa vettura non ha mai circolato sulla vecchia Biella-Oropa, ma é stata scelta perché vagamente rassomigliante con le originarie vetture a carrelli.

    La gemella Xe 2/4 n°4 é invece monumentata a Santa Maria Maggiore (Verbania), davanti alla stazione della ferrovia Vigezzina:

    www.photorail.com/phr2-le%20concesse/images/ssif/xe2-44-200305smariamaggio%20c...

    Per inciso: a Locarno esiste ancora un tratto di binario della vecchia tranvia, presso Piazza Grande (quella dove si svolge il celebre Festival del Cinema).
    Qualche mese fa, per una manifestazione, é stata riportata su questo binario la splendida [SM=x346227] motrice a due assi Be 2/7 n°7 del 1908, altra sopravvissuta della rete locarnese, riportata allo stato d'origine dalla stessa FART e normalmente utilizzata per servizi speciali sulla tratta svizzera della Domodossola-Locarno:

    www.photorail.com/phr2-le%20concesse/images/ssif/be2-27-160803prestinone%20c...

    Bonjour a tout le monde!!!
    [SM=x346219]
    Poirot
    A.k.a. Daniele 2595
  • OFFLINE
    Daniele2595
    Post: 688
    Registered in: 1/31/2006
    tranviere senior
    00 11/3/2006 10:09 AM
    Ecco alcune foto scattate alla Xe 2/4 n°5, oggi a Oropa, a Santa Maria Maggiore nell'agosto 1977:

    www.scartamentometrico.com/ssif/images/ssif_76.jpg

    www.scartamentometrico.com/ssif/images/ssif_58.jpg

    www.scartamentometrico.com/ssif/images/ssif_23.jpg

    Sempre a Santa Maria Maggiore, ma nel 1975:

    www.scartamentometrico.com/ssif/images/ssif_14.jpg

    [SM=x346219]
    Daniele
  • OFFLINE
    Daniele2595
    Post: 688
    Registered in: 1/31/2006
    tranviere senior
    00 11/3/2006 10:16 AM
    Ancora sulle Xe 2/4.....
    Altre foto, riguardanti però la gemella Xe 2/4 n°4, monumentata a Santa Maria Maggiore nella livrea SSIF/FART:

    www.scartamentometrico.com/ssif/images/ssif_157.jpg

    www.scartamentometrico.com/ssif/images/ssif_158.jpg

    Dalla seconda foto si può notare bene la caratteristica dei carrelli cosiddetti a "massima aderenza", con l'asse motore dotato di ruote di diametro maggiore (rodiggio A1 1A); il perno di rotazione di tali carrelli é spostato dalla mezzeria verso l'asse motore, per aumentare l'aderenza.
    [SM=x346219]
    Daniele
  • OFFLINE
    DOPRAVAKczech
    Post: 16
    Registered in: 9/19/2007
    apprendista tranviere
    00 10/19/2007 2:38 PM
    Hello,

    the college from Cagliari send me, that in year 1926 came to Cagliari the tramway from Biella-Oropa. Can someone help me with information to this?

    Which number did this wagens have in Biella-Oropa and when were this tramways produced?

    Thank you


    1 - Number of Cagliari
    2 - producer of body
    3 - producer of electrical package
    4 - engine power
    5 - the year of vintage
    6 - teh year of enlistment
    7 - the number of Biella-Oropa

    1 2 3 4 5 6 7

    31 Carminati e Toselli TIBB ? 19?? 1925 ?
    32 Carminati e Toselli TIBB ? 19?? 1925 ?
    33 Carminati e Toselli TIBB ? 19?? 1925 ?
    34 Carminati e Toselli TIBB ? 19?? 1925 ?

  • OFFLINE
    Trammino
    Post: 19
    Registered in: 10/8/2007
    apprendista tranviere
    00 10/26/2007 3:46 PM
    Poco tempo fa mi trovavo a Biella e ho deciso di andare a vedere cosa restava della linea a Oropa, ecco alcune foto:

    > Vettura




  • OFFLINE
    Trammino
    Post: 19
    Registered in: 10/8/2007
    apprendista tranviere
    00 10/26/2007 3:52 PM
    > Quel che resta della linea e del capolinea:




    Purtroppo ripassando per Biella ho dimenticato di fotografare la stupenda stazione cittadina, oggi mi pare ufficio turistico, ricordo bene?

  • OFFLINE
    feb13
    Post: 73
    Registered in: 3/1/2010
    apprendista tranviere
    00 3/1/2010 10:14 PM
    Tramvia Biella-Oropa
    Ciao a tutti, mi sono appena iscritto al vostro forum e spero di poter conoscere molti appassionati di tram e non solo.
    Io sono di Biella e molto legato al trenino di Oropa, sebbene non l'abbia purtroppo mai usato(avendo 25 anni!).
    Ho però la fortuna di "usare" quello monumentato oggi ad Oropa in quanto quasi tutte le domeniche d'estate lo apro per permettere ai biellesi e ai turisti di visitare la mostra al suo interno.
    Spero di non avervi annoiato con questa premessa.
    In questo forum vorrei far conoscere un pò di più questa stupenda tramvia e le altre linee a scartamento ridotto che fino a 50 anni fa percorrevano il mio biellese.

  • OFFLINE
    Giovanni Kaiblinger
    Post: 791
    Registered in: 5/4/2004
    tranviere senior
    00 3/2/2010 10:42 AM
    Ben arrivato fra noi.

    Conoscerai allora mio fratello, che abita a Biella ed anche lui è un aficionado del tram di Oropa. [SM=x346219]

    Giovanni Kaiblinger
  • kekkometro84
    00 3/2/2010 1:30 PM
    Per chi non ha mai usufruito di questa tranvia o per chi la vuole rivivere, comunico che in rete c'è un simulatore ferroviario (openBVE) gratuito da scaricare per il quale è scaricabile anche lo scenario di questa tranvia anche se solo dalla penultima all'ultima fermata (quella del Santuario).
    [Edited by kekkometro84 3/2/2010 1:31 PM]
  • OFFLINE
    Censin49
    Post: 2,321
    Registered in: 2/21/2010
    tranviere veterano
    00 3/3/2010 9:37 PM
    Tranvia Biella - Oropa
    Io su quella tranvia ci ho viaggiato nel 1956 all'età di 7 anni!
    Più che una tranvia, somigliava ai famosi trenini svizzeri a scartamento ridotto (lo era infatti)!
    Il capolinea cittadino era dirimpetto alla vecchia stazione di Biella. Appena lasciatolo, il trenino attraversava lungo le strade cittadine tutta la città, giunto alla periferia andava poi quasi interamente in sede propria salvo qualche breve tratto. I punti più spettacolari erano un giro elicoidale con breve tunnel artificiale e soprattutto il viadotto detto "dei tre archi" (Tuttora esistente e visibile dalla strada, dal bus o dall'auto). Il capolinea superiore era dove adesso è "parcheggiata" la motrice della foto. Il percorso durava circa un'ora, compresa la sosta intermedia a Favaro (ove vi era anche il deposito).
    Sono sincero: della gita al Santuario di Oropa, il viaggio sul trenino era stata la parte più piacevole, anche perchè, come al solito, la giornata era stata maledettamente piovosa (è uno dei posti più piovosi del Piemonte e d'Italia!).
  • OFFLINE
    trammue
    Post: 5,704
    Registered in: 1/7/2008
    maestro tranviere
    00 3/4/2010 9:14 AM
    complimenti ai biellesi: sulla vettura preservata non c'è nemmeno un graffito!
    tempo fa mi hanno regalato un libricino con la storia della tranvia, con il titolo in dialetto locale.
  • OFFLINE
    ricc404
    Post: 463
    Registered in: 10/12/2005
    tranviere senior
    00 3/4/2010 1:45 PM
    Attenzione, però! [SM=x346248]
    La motrice monumentata aad Oropa faceva parte delle tramvie di Locarno, credo motrici Originali non ne esistano più.
    Altri più informati di me potranno confermare con i dettagli.

    Comunque la rete di ferrotramvie diramantesi da Biella era impressionante, è incredibile che non si sia confermato nulla, solo la funicolare (che tra l'altro non ho capito se è funzionante o meno).
    [SM=x346219]
  • kekkometro84
    00 3/4/2010 3:43 PM
    Da quello che dite voi (ed io non so nulla in merito) posso capire che le vetture originali non esistono più ma quella esposta ad Oropa proveniente da Locarno è uguale alle originali?
  • OFFLINE
    trammue
    Post: 5,704
    Registered in: 1/7/2008
    maestro tranviere
    00 3/4/2010 9:00 PM
    infatti mi meravigliava che quella vettura, con i carrelli cosiddetti "ad aderenza massima" ma che in realtà era minima, potesse affrontare le pendenze di quella linea.

    come ho detto, posseggo una pubblicazione con foto d'epoca e addirittura lo schema elettrico della motrice più perfezionata.
    lo cercherò e se interessa posterò qualche immagine e qualche notizia.
  • kekkometro84
    00 3/4/2010 11:41 PM
    Trammue se è rivolto a me quello che dici a me fa piacere vedere qualche immagine anche se a me interessa semplicemente sapere se quella vettura esposta è uguale o meno all'originale anche se fosse stata ricostruita.
    [Edited by kekkometro84 3/4/2010 11:42 PM]
  • OFFLINE
    trammue
    Post: 5,704
    Registered in: 1/7/2008
    maestro tranviere
    00 3/6/2010 7:34 PM
    a biella esisteva una rete tranviaria con tre linee che si diramavano dal capoluogo.
    ovviamente la linea di oropa era la regina di questa piccola rete gestita dalla SABOTE.
    la dotazione iniziale (1911) era di otto motrici a due assi, alle quali se ne aggiunsero altre 11 negli anni 20, sempre a due assi.
    infine nel 1928 il parco venne rinnovato con l'immissione di otto elettromotrici a carrelli, che con i loro 4 motori sviluppavano 400 cavalli complessivi e riuscivano a trascinare in salita anche due rimorchi.
    come puoi vedere dalle foto nessuna di queste macchine è simile a quella di locarno che, come ho già notato, montava carrelli di tipo assolutamente non adatto a quel tipo di servizio.


  • OFFLINE
    Giampi5
    Post: 2,253
    Registered in: 3/25/2007
    tranviere veterano
    00 3/6/2010 10:30 PM
    Grazie trammue per le immagini, davvero rare, nonché per l'informazione.
    [SM=x346228]
  • OFFLINE
    XJ6
    Post: 9,191
    Registered in: 2/22/2004
    maestro tranviere
    00 3/7/2010 10:13 AM
    Ottimo Trammuè

    [SM=x346220]