New Thread
Reply
 
Facebook  

Televisione

Last Update: 9/10/2013 11:01 PM
Author
Print | Email Notification    
12/6/2007 1:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Alla fine, stasera, la puntata shock de "La squadra" è andata in onda... s'è proprio chiusa un epoca.... in fondo dopo 10 anni mi ero affezionato... però far finire Guerra in quel modo.... mah!
Vabbé che era il personaggio di poliziotto.... ma io ci sn rimasto veramente male.....
Anche la fine di Depretis... il cui personaggio nn compare nella puntata ma ne è quasi il protagonista.
Vedremo a marzo...

[Edited by Francesco E. 3/12/2008 11:09 PM]

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
Bologna-RomaSenza Padroni Quindi Roma...59 pt.9/23/2019 2:38 PM by giove(R)
Jolanda De RienzoIpercaforum45 pt.9/23/2019 12:57 PM by skindeceiver
FIA AciSpot camp. Europeo--Maggiora Offroad ArenaIl Forum di www.autocross...37 pt.9/23/2019 5:35 PM by TerraNelSangue
12/6/2007 9:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Infatti potevano scegliere tanti modi per far uscire di scena Pietro Guerra, non per forza farlo morire.
Mah, spero che la scelta intrapresa non segni la fine per questa serie... [SM=x346246]

12/6/2007 10:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
La Squadra è finita
Notizia dagli ambienti RAI (già nota da tempo). Da marzo comincia una nuova serie, che dovrebbe chiamarsi Spaccanapoli, dove rimarranno alcuni protagonisti della serie precedente. Alcuni giorni fa giravano in piazza Sannazaro, c'era Battiston e c'era Lo Foco di Gente di Mare. Sono d'accordo con Biagio sullla moda assurda di far morire i personaggi, e lo stesso Bonetti è incazzatissimo.
[Edited by Augusto1 12/6/2007 10:48 AM]

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/6/2007 11:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
La squadra 8
Anche io ho assistito a quello che può definirsi, forse, il canto del cigno del Commissariato S.Andrea e, a tal proposito, vorrei fare alcune considerazioni.
Innanzitutto, il salto temporale, quasi iperspaziale, che i produttori hanno fatto in questa ultima puntata: da una differenza di pochi giorni o settimane, di colpo si è andati avanti di ben nove mesi, nei quali è successo di tutto: Tiziana Torre trasferita, fra l'altro dopo aver perso tragicamente il suo compagno di vita; Pettenella, tornato di gran carriera da Latina e diventato nel frattempo vicequestore; Ramaglia che, fortunatamente, si è ristabilito dopo l'agguato che lo aveva visto in punto di morte, ed ha ripreso il suo posto; Guerra e la Baroni, ormai tornati insieme in pianta stabile, con Elena addirittura incinta e prossima al parto; Giulia Spanò finalmente rientrata dopo l'aspettativa per le ferite riportate in un precedente agguato; addirittura Luciano Russo, prossimo al rientro; Battiston trasferito a Trento e rientrato soltanto per la tragica fine di De Pretis; Ferro letteralmente sparito dalla circolazione. Insomma, con tutte queste premesse, credo che poteva esserci un modo migliore per far uscire Guerra di scena: un vero e proprio controsenso il fatto che Pietro ed Elena, dopo che questa è uscita dal carcere, tornano insieme, finalmente felici e contenti (cosa che, da fan della serie, avevo molto plaudito), addirittura concepiscono un figlio che Pietro non vedrà mai, e poi, che succede? Pietro muore tragicamente in un conflitto a fuoco, lasciando soli Elena ed il suo futuro bambino. Non sarebbe stato meglio un trasferimento altrove, che so, per iniziare una nuova vita con Elena magari a lavorare attivamente in un'altra struttura e Pietro in un commissariato più tranquillo al centro o nord Italia, anche al fine di crescere il bimbo e magari dar l'occasione a Pietro di rivedere ogni tanto gli altri due figli Carletto e Bianca? Non so, ma la storia del recasting non mi convince affatto. E poi, a marzo chi rivedremo? Mi sembra chiaro che ci saranno ancora i Ramaglia, i Donati, i Pettenella, e, oltre all'annunciato Rolando Ravello anticipato da Augusto, addirittura ci dovrebbe essere Pietro Taricone. Mah, non so più che dire: spero solo che per i produttori ne sia valsa la pena, anche se Massimo Bonetti non mi sembra sia di questo avviso...
12/6/2007 1:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Pabbamo ha introdotto una riflessione critica sulla sceneggiatura dell' "ultima puntata" della serie... personalmente trovo la conferma allo sconcerto che ho provato nel vederla, al di là delle dipartite varie!
Il salto temporale è un chiaro segno dell' escamotage che gli sceneggiatori hanno dovuto adottare per rendere "plausibile" la conclusione della serie... nn riuscedoci!
In effetti durante i 100 minuti nn ho potuto nn rilevare un senso di disorientamento nella trama la quale sembrava veramente acchiappata per i capelli e messa li giusto per giustificare morti ed ammazzamenti vari.... soprattutto ho trovato di PESSIMO gusto la vista del cadavere bruciato di Depretis (questo lo spiego dopo) ed inverosimile la storia del falso incidente (mi è sembrato un po come la storia del complotto contro Lady D) ed il nn approfondimento del tizio che guidava l'altra auto coinvolta (era ubriaco, fatto... si... no... nn ci sn segni di frenata); il cadavere bruciato (conoscendo un pò il "modus operandi" degli sceneggiatori) sembra proprio una trovata per ficcare nella testa del telespettatore che il personaggio MAI più entrerà nella serie... e poi, l'incipit che muove tutta la storia della puntata... che ci fa Depretis con quella bambina... e anche Tania (rientrata all'ultima puntata dopo che per tutta l'8^ serie era sparita.... boh!)... insomma tutto l'impianto della puntata sembra come un "deragliamento" (siamo in tema!) che farebbe capire come treno de "La squadra" in un primo momento dovesse andare in tutt'altra direzione!!!!!! [SM=x346248]
Forse la peggiore puntata di tutti i tempi (seconda sola a quella in cui muoiono Matrone e la sua nemica... altra cosa inverosimile....)
[SM=x346248] [SM=x346248] [SM=x346248]
Ma a chi vogliono fare fesso...... [SM=x346221] [SM=x346221] [SM=x346221]
[Edited by Francesco E. 12/6/2007 1:08 PM]

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
12/6/2007 2:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
La serie era diventata noiosa da tempo, troppo dialogata e con pochissima azione (ma questo è un difetto tipicamente italiano, anche Squadra Speciale Cobra 11 è più avvincente). Io so che la prossima serie sarà fatta meglio.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/6/2007 5:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Quando si fanno le cose in economia ...
... come nel caso di queste produzioni seriali a basso costo, non si può abbondare in scene d'azione o in effetti speciali. Dovrebbe supplire la bravura degli sceneggiatori, ma la creatività non e sempre ai massimi livelli. Peccato.

12/6/2007 7:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Quando si segna il passo...
XJ6, 06/12/2007 17.18:

ma la creatività non e sempre ai massimi livelli. Peccato.



Beccato! Mi pare manchi un accento... [SM=x346231]

A parte la legge del contrappasso (dovuto sicuramente alla stanchezza e all'età che avanza), più che di mancanza di creatività, parlerei tranquillamente di basso livello di professionalità.


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/6/2007 10:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
Vi propongo un post pubblicato nel forum Rai de "La squadra" da quella che dovrebbe essere il cast di produzione della stessa, visto che il nickname è "Cast Tecnico La Squadra":

Cari amici,
le vostre osservazioni e rimostranze solo non solo legittime e sacrosante, ma anche del tutto condivise da noi autori. Leggendo quanto scrivete la prima idea che è circolata tra i nostri telefoni è stata quella di regalarvi la sceneggiatura originale, mettendola in rete. Non sappiamo tuttavia se questo sia possibile e non abbiamo voluto aprire con questo gesto ulteriori tormenti. Vi basti sapere, però, che quanto avete visto in onda ieri sera non corrisponde a quanto da noi pensato e in questo abbiamo apprezzato molto chi – un vero segugio pronto per il Sant’Andrea! – ha notato la sparizione della battuta di Sciacca sul cadavere di Pietro. Non è stata la sola, purtroppo.
Tanto per darvi un esempio, l’episodio doveva iniziare a notte con una lunga scena che, partita da Alfio, proseguiva con altri storici protagonisti, consentendo di far capire che un po’ di tempo era passato (senza dire quanto) e quali avvicendamenti ci fossero stati nel commissariato, guidato peraltro da un non meglio specificato nuovo dirigente. Si spalancava a quel punto la porta di Cafasso ed entrava nella sala attesa Pettenella, che iniziava un degno di lui battibecco con Nicoletta, per poi parlare con Sciacca ed uscire. Dopo i titoli la pancia di Elena – che deve andare a fare quella mattina un’ecografia con Pietro – ci dava un’idea di quanto tempo fosse passato e lanciava il giorno del dramma di Stefano. Così era anche nella puntata a noi mostrata in visione.
Immaginate la nostra sorpresa (chiamiamola così…) nel trovarci scena 2 all’inizio, al mattino quindi, per poi tornare alla notte prima con una scena mutilata di tutto ciò che consentiva di dar senso e misura al passaggio di tempo, per tornare infina – scelta davvero scellerata – alla stessa mattina della prima, visto che dell’ecografia di Elena in corso di nuovo (correttamente) si parla.
Che dire poi della vicenda di Stefano? Il percorso per noi era chiaro e altrettanto ci pareva fosse in sceneggiatura.
Lo riassumo in estrema sintesi: il locale aperto in Ucraina va male e Stefano chiede un prestito a persone sbagliate; non riuscendo a venirne fuori, gli viene proposto di fare da corriere tra lì e l’Italia dalla malavita organizzata locale, che è in stretti rapporti con la camorra napoletana (cosa vera – a proposito, anche se non c’entra niente, lo sapete che il primo caso è realmente avvenuto a Torino, esattamente in quei termini? La Stampa pubblicò la foto delle ciabatte della vecchina-ladra improvvisata, pressoché identiche a quelle viste sullo schermo!). Lui accetta e fa la spola tre volte, fino a quando gli viene detto che può spazzar via i suoi debiti con un’ultima missione: deve portare a curarsi in Italia una bambina a cui tengono molto e che dovrà spacciare per sua figlia. Stefano parte, arriva alla clinica e – come Mari in seguito spiegherà – dagli esami che vengono effettuati alla piccola intuisce che le cose non stanno come gli hanno detto: non si sta facendo un favore a chissà quale mafioso ucraino, curandogli la figlia, ma forse proprio quel piccolo essere indifeso è stato messo seriamente nei guai. Impulsivo e generoso come sempre, decide di provare il tutto per tutto: dice a Tania di nascondersi e cerca di guadagnare tempo coi camorristi cui dovrebbe portare la bambina, mandando nel frattempo un messaggio a tutti quelli su cui sa di poter contare (non sapendo che intanto uno si è trasferito a Trani, un altro a Trento). Per un appuntamento cui purtroppo non arriverà mai…
Beh, credo che se qualcuno di voi ha colto anche solo il 50% di questa storia sia un genio, alla luce del massacro che è stato fatto di alcuni snodi fondamentali.
Che dire, allora? Che la 221, ultima della serie e del piano produttivo, ha pagato per tutti i ritardi precedentemente accumulati e che è stato deciso di recuperare proprio nelle due settimane ad essa dedicate. Scelta coerente, peraltro, col disamore ormai manifestato da tempo con una programmazione eloquente in altre importanti stanze…
Insomma – e chiudiamo sul serio – accusateci di tutto, davvero, ma non di avervi trascurati o di avervi voluto salutare con una puntata raffazzonata, questo no.
Un abbraccio e, speriamo, a presto con nuove storie da raccontare

Gli autori de La Squadra
12/6/2007 11:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Ooops ...
Augusto1, 12/6/2007 7:34 PM:


Beccato! Mi pare manchi un accento... [SM=x346231]


Lapsus digiti [SM=x346225]



12/7/2007 1:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
X PAbbamo....
Leggendo il post mi sono reso conto che quanto da me scritto precedentemente lo avevo sostanzialmente azzeccato... la battuta di Sciacca, omessa dal montaggio, anche io mi aspettavo di sentirla... per chi nn avesse colto il "buco" quella battuta era stata inserita nel "prossimamente" sui titoli di coda (caratteristica della serie) della puntata 220 (la penultima) ma, evidentemente per una "svista", nel montaggio finale (segno evidente della fretta di chiudere ed anche forse dell'ormai rotta armonia in seno allo staff) è stata omessa....

P.S.

In Cobra 11 (produzione tedesca) si permettono il lusso di sfasciare fior di automoblili a puntata (nemmeno in Chips si arrivava a tanto)... quasi sempre la Bmw e Mercedes dei poliziotti.... una volta ho visto fare una brutta fine addirittura ad una Jaguar Sovereign (quella col 12 cilindri!!!!).....
Ne " la squadra" evidentemente hanno attinto (lo ammetto... forse un pò inconsapelvolmente) alla grande tradizione dell'originale televisivo poliziesco all'Italiana; ma voi vi ricordate "il tenente Sheridan" o "Quì squadra mobile" o ancora "all'ultimo minuto" oppure "Dov'è Anna?" (questo però era uno sceneggiato... Mariano Rigillo e Scilla Gabel)? Non mi pare fossero velocissimi eppure erano avvicenti...
[Edited by Francesco E. 12/7/2007 1:49 AM]

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
12/7/2007 10:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
Per Francesco
Beh, se vogliamo vedere veramente un'ecatombe di auto basta rivedere i due film della serie The Blues Brothers (il primo soprattutto). Squadra Speciale Cobra 11 ogni tanto lo vedo anche io e, auto distrutte a parte, direi che è veramente un prodotto di qualità (d'altra parte, dai tedeschi non ci si può aspettare diversamente...). Circa il "prestigio" delle auto distrutte, ricordo una serie di telefilm della prima metà degli anni '70, che si chiamava "L'altro", trasmessa, se non ricordo male, il sabato sera sull'allora secondo canale. Gli attori non me li ricordo per nulla (mi pare che la produzione fosse francese), ma lì si vedevano addirittura Porsche e Rolls Royce nuove di fabbrica bruciate...
Circa, poi, gli sceneggiati da te elencati, ad esempio "Dov'è Anna" ha fatto la storia della TV: tra l'altro, l'ho rivisto qualche tempo fa sul sito di RaiClick e ricordavo ancora perfettamente varie scene. Qui squadra mobile (con il povero Orazio Orlando), il mitico Ubaldo Lay alias tenente Sheridan (fra un Biancosarti e l'altro).... ma perchè, "Gamma" e la sua colonna sonora di Enrico Simonetti l'avete dimenticata?
Che so, "Arsenio Lupin", "Sam & Sally", con quel simpatico George Descrieres che ricordava un pò Philippe Leroy?
Quanti ricordi....
12/7/2007 12:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
Spulciando qua e là su Internet ho potuto raccogliere un pò di nomi del cast della prossima serie de La Squadra (o forse "Spaccanapoli")

Ciro Esposito
Pietro Taricone
Rolando Ravello
Valerio Mastandrea

Della vecchia guardia dovrebbero rimanere soltanto Tony Sperandeo (Sciacca), Gennaro Esposito (Silla) e Federico Tocci (Battiston). Speriamo che rimanga qualcun altro...
12/7/2007 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
So che ci sn anche dei bambini!
PEraltro mi auguro che rimanga anche il centralinista... poi vedremo se faranno "all'americana", ovvero se ci sarà una sorta di minima continuità con "la squadra" (ma rimanendo Sciacca, personaggio forte della serie, dovrebbe essere così), saremmo difronte allo "spin-off" della stessa... vedremo!
[Edited by Francesco E. 12/7/2007 12:12 PM]

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/12/2008 11:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
DOVE ERAVAMO RIMASTI....
La frase storica pronunciata dal compianto Enzo Tortora alla ripresa di "Portobello", non per essere blasfemo, mi sembra abbastanza calzante... Il seguito del "La Squadra" (con l'eloquente gioco animato sul titolo di testa con l'aggiunta dell' aggettivo "nuova" che entra nel titolo, con gli stessi caratteri ma in rosso, dopo la comparsa a video di quello originale) è finalmente sugli schermi. La sensazione che ho avuto nel vedere le 2 puntate iniziali (in tutto 22 episodi, 50 minuti cadauno raggruppati due alla volta, per 11 settimane di programmazione... tutto sommato una pianificazione prudente considerato che la sua genitrice prevedeva 32 episodi per stagione...) è... angoscia! Ho trovato calzante (parlo da musicista!) la musica della sigla: finalmente una pregnante, tragica e frenetica tarantella-rock direi senz'altro caratterizzante della serie... ma è l'impianto generale del telefilm che mi sembra caratterizzare al meglio l'ambientazione: Napoli mi sembra molto meno da sfondo se non altro perché, rispetto al vecchio S.Andrea, il nuovo commissariato Spaccanapoli (poi dirò anche in merito al toponimo!) è posto al centro della città e non in periferia; in realtà il S. Andrea dava più l'idea del luogo dove FISICAMENTE venivano girati gli interni e parte degli esterni... essendo la serie girata a Piscinola anche il Commissariato era idealmente collocato li; probabilmente questa parziale osmosi fra sceneggiatura e corrispondenza dei luoghi fisici di ripresa era dovuta al budget limitato de "la Squadra" originale... per girare gli esterni del commissiariato (per intenderci da dove partivano immancabilmente sgommando le Alfa 155 e le Marea, DISMESSE, della Polizia) bastava usare le stesse attrezzature dei set interni che erano a pochi metri!
Tornando a bomba, anche la collocazione del nuovo Commissariato all'interno di uno dei palazzi caratteristici della vecchia Napoli rende benissimo il nuovo carattere della serie... uno dei tanti tipici edifici del '600 del centro storico... con la caratteristica "corte" (una soluzione architettonica, a Napoli, abbandonata solo dopo la 2^ guerra mondiale fra l'altro...) e la grande scalinata esterna dietro gli archi ( edifici tanto caratteristici di Napoli che perfino Luciano De Crescenzo li ha usati come set per i suo due film!) e l'ascensore che, visivamente, stride immancabilmente col resto dell'architettura; gli attori mi sembrano più o meno all'altezza del compito... molto brava Lisa Galantini che interpreta il dirigente del commissariato (vicequestore Paola Ricci, personaggio, da quel che ho capito, deciso ma anche sensibile poiché gli sceneggiatori hanno quasi subito, fra l'altro, fatto capire nella prima puntata che è madre e moglie) ed anche il piu noto (perché ha interpretato Marco Pantani in TV) Rolando Ravello nei panni del duro "capo" dei falchi, altra novità della serie, (l'ispettore superiore Sergio Vitale per il quale le "regole" vanno interpretate e, se il caso lo richiede, anche mandate a quel paese!)... gli altri sicuramente verrano fuori col dipanarsi della serie: a mio avviso molto interessante, nello specifico, il personaggio dell' agente Federico Coppola (interpretato da Ciro Esposito, divenuto famoso col film di Lina Wertmuller, tratto da libro di Marcello d'Orta, "Io speriamo che me la cavo")... una sorta di "pecora nera" della famiglia al rovescio... la dove di solito tale nomaccio è affibiato a coloro che sono "i guai" delle famiglie per bene quì, vicerversa, il bravo ragazzo è lui mentre la famiglia (orfano di madre, padre che gestisce una sala scommesse e fratello con delle amicizie alquanto compromettenti) conduce una vita poco chiara... questo personaggio, a mio avviso, ne farà vedere delle belle! Nulla dire sui personaggi cooptati dalla vecchia serie: Walter Battiston (Federico Tocci), Francesco Silla (Gennaro Silvestro) che manca ancora all'appello e Salvatore Sciacca (il bravissimo Tony Sperandeo... talmente bravo da meritarsi addirittura una esilarante imitazione da parte di Fiorello in "Viva Radiodue"!).
Per concludere, mi ha fatto piacere, finalmente riconoscere i familiari luoghi di Napoli (con la vecchia serie, stranamente, era più difficile!)... però, almeno per qusi primi due episodi di Spaccanapoli s'è visto quasi niente: la maggior parte delgi esterni era ambientata nella piazza del Carmine e suoi dintorni (bella l'inquadratura dell'orologio di S. Eligio!), un paio di scene nella parte alta dei quartieri Spagnoli (mi pare s'è vista la Chiesa di S. Anna degli Spagnoli) e l'ultima scena (che poi era anche la prima, tragica, del secondo episodio!) alla fine di Viale Gramsci angolo Piazza Sannazaro, con tanto di tunnel della Laziale sullo sfondo, dove ci mancava solo il tram! in compenso si sono visti molti autobus (il passaggio di uno è stato usato pure come stacco tra due scene!).
In conclusine mi sembra che Raitre abbia posto in essere un esperimento molto audace per i canoni della Rai con questa serie che, rompendo con la sua genitrice, sembra abbia attinto molto dalla Americana "The shield" della quale riprende i toni "nudi e crudi" che la caratterizzano.
Insomma... "La Squadra" è morta, evviva e lunga vita a "La nuova squadra"!!
[Edited by Francesco E. 3/13/2008 10:25 AM]

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/13/2008 10:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Sigla iniziale e finale


5/26/2008 12:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 445
Registered in: 1/31/2004
tranviere senior
A me piaceva moltissimo la squadra ma questa nuova serie non mi piace per niente. [SM=x346221] difatti i personaggi migliori sono il mitico sciacca,e batiston . Velo pietoso per Taricone . Alcune puntante da parente di poliziotto fanno gridare vendetta quando vede l'attegiamento di Vitale ( il pelato) . [SM=x346223] [SM=x346223]

8/15/2008 2:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 311
Registered in: 2/17/2008
tranviere senior
Una frase di Carducci
Mi sono imbattuto in questa citazione del celebre poeta
(quello della nave Tirrenia! [SM=x346232] ) e ho da poco finito
di sbellicarmi (amaramente) dalle risate.
La posto qui perche' dato il livello di quello che passa il teleschermo (in estate, poi...) mi pare cada a fagiuolo.

"Questa Italia inasinisce e imbestia che e' un piacere".
8/16/2008 12:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Beh... nel frattempo, aspettando gli altri 22 episodi a settembre, "La nuova squadra" sta andando in replica in seconda serata su Raitre.... con la serie originale non era mai successo!

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
8/18/2008 11:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,704
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
io rivedrei volentieri i primissimi episodi, quelli in cui lavorava cecilia dazzi (l'ispettrice baroni), quando erano vivi tutti i nostri eroi.
C'è qualcuno che sa dirmi dove scaricarli o se la rai distribuisce le cassette?
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:37 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com