Freeforumzone mobile

Tram in Austria

  • Posts
  • OFFLINE
    Krokodil
    Post: 748
    Registered in: 6/2/2004
    tranviere senior
    00 8/6/2004 9:19 PM
    Cargo Tram a Vienna
    AUSTRIA: CARGO-TRAM IN ARRIVO NELLA CITTA' DEL VALZER
    (ANSA) - VIENNA - Anche a Vienna, in un futuro non troppo lontano, sara' possibile trasportare le merci sulle rotaie dei tram cittadini, come gia' avviene a Dresda (Germania) e Zurigo (Svizzera). E' stato infatti avviato nella capitale austriaca uno studio preliminare per il progetto 'GueterBim' (dove gueter sono le merci e Bim e' il nomignolo affettuoso dei tram viennesi), che, dopo un esame delle condizioni infrastrutturali del trasporto pubblico viennese, prevede esperimenti pratici per capire fino a che punto tram e metropolitana sono in grado di sostituire i molto piu' inquinanti furgoni e autocarri per il trasporto delle merci all'interno del centro urbano. Questa prima fase, ha detto oggi ai giornalisti Markus Ossberger un dirigente delle 'Wiener Linien' (la rete di trasporti pubblici di Vienna), dovrebbe concludersi nel 2005, mentre il servizio regolare dovrebbe partire dal 2010. Si parla di trasporto di merci e rifiuti durante la notte, quando il servizio passeggeri e' sospeso, e questa ipotesi e' particolarmente interessante per le consegne all'ingrosso ed al minuto di beni di prima necessita'. Ma anche di trasporti da effettuare tra una corsa e l'altra nelle ore diurne, magari con una terza carrozza dietro alle due che ora formano i convogli che si aggirano per la capitale del Valzer. Oppure di raccolta e distribuzione della posta. Ma le possibilita' sono numerose. Altre citta' europee hanno sperimentato prima di Vienna questo nuovo e piu' ecologico modo di trasportare merci e rifiuti attraverso il centro cittadino. A Dresda, nell'est della Germania, sono attualmente in servizio due 'CarGoTram', ciascuno composto da 5 carrozze in grado di trasportare fino a 60 tonnellate, che e' poi la capacita' di 3 camion. I 'CarGoTram' aiutano anche a decongestionare il traffico nel centro urbano, dove al momento passano in media circa 100 camion al giorno. Il costo dell'operazione per i tedeschi e' relativamente contenuto grazie all'impiego di materiale riciclato, come carrelli di automezzi Tatra o componenti prese da altri autoveicoli. Anche a Zurigo, in Svizzera, e' stata accolta con successo l'idea di utilizzare i tram come mezzo di trasporto per beni e rifiuti. Davanti alla elevata quantita' di rifiuti smaltiti illegalmente, la societa' per il trasporto pubblico e la Erz, che si occupa del loro smaltimento e riciclaggio, hanno pensato di ricorrere alla vasta rete di rotaie della citta' per arginare il problema. In circa 2 mesi e' stato realizzato il 'Cargotram' svizzero, anche in quel caso a costi molto contenuti grazie all'uso di materiale rotabile riciclato. Le carrozze svizzere del 'tram-merci' sono verniciate con i tipici colori cittadini, bianco e blu, anche se in ordine inverso per evitare confusioni con quelle adibite al trasporto delle persone. La fase pilota del progetto e' iniziata il 15 aprile scorso e durera' fino al prossimo 18 dicembre. Dopo tale data verra' deciso se il servizio continuera' e se possa eventualmente essere esteso ad altre zone. Anche in alcune citta' italiane potrebbero essere messi presto allo studio usi alternativi per la rete tranviaria, che negli ultimi tempi ha comunque riconquistato un suo spazio soprattutto nelle metropoli maggiori e piu' inquinate. (ANSA). RED-STE
    06/08/2004 11:06

    [Modificato da XJ6 29/01/2005 7.20]

  • OFFLINE
    Gabriele3633
    Post: 110
    Registered in: 3/31/2005
    tranviere junior
    00 8/10/2005 2:36 PM
    Tram ad Innsbruck
    Altre foto, oltre quelle tedesche di Augsburg già postate, di linee tranviari viste durante le vacanze.

    Cordialmente

    Gabriele



    p.s. i binari erano inglobati in qualcosa di "gommoso" o bituminoso secondo Voi serve per motivi acustici (?) o per sigillare rispetto al manto stradale.
  • Lucajuventino
    00 8/11/2005 12:14 AM
    Innsbruck

    p.s. i binari erano inglobati in qualcosa di "gommoso" o bituminoso secondo Voi serve per motivi acustici (?) o per sigillare rispetto al manto stradale.



    Belle foto! Come sempre a Innsbruck i Düwag circolano spesso con la pubblicità integrale (quando ci andai io alcuni anni fa, l'80% dei tram l'aveva).
    La striscia più scura è quasi sicuramente quello che in gergo si chiama "cemento plastico": è una specie di catrame molto denso e compatto utilizzato spesso per riempire gli interstizi tra binari/tombini/grate e l'asfalto. A Torino è stato usato pure per riempire gli spazi tra le pietre della pavimentazione stradale di alcune vie (con risultati scarsi). Serve anche a ridurre le vibrazioni (essendo molto plastico) ma essenzialmente sigilla il binario con il manto stradale.

    Luca
  • OFFLINE
    XJ6
    Post: 9,191
    Registered in: 2/22/2004
    maestro tranviere
    00 8/11/2005 6:10 AM
    Cemento plastico

    Scritto da: Lucajuventino 11/08/2005 0.14
    (...) è quasi sicuramente quello che in gergo si chiama "cemento plastico" (...)

    A Roma, attorno ai binari della linea dell'8 c'è qualcosa di analogo, immagino per ridurre vibrazioni e rumore. Mi è sembrato, però, che il materiale utilizzato lì non sia stato il cemento plastico, bensì gomma sagomata a striscia.

  • OFFLINE
    Augusto1
    Post: 25,472
    Registered in: 2/5/2004
    maestro tranviere
    00 8/11/2005 6:52 PM
    si tratta di semplicissima gomma...
    ...e sotto i binari c'è uno strato di polistirene, quello che tutti noi chiamiamo comunemente polistirolo.

    1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
    P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
  • OFFLINE
    Gabriele3633
    Post: 110
    Registered in: 3/31/2005
    tranviere junior
    00 8/12/2005 10:52 AM
    Tram ad Innsbruck #2
    ...visto che avete apprezzato: ecco un'altro scatto della vettura e il dettaglio del binario in questione.

    Saluti

    Gabriele

    p.s.
    Chiedo agli esperti: la "quota" che il pantografo impegna tra la sommità della vettura e il filo è ben più alta di quelle a cui siamo abituati a Torino, o no ?


  • OFFLINE
    Francesco E.
    Post: 5,339
    Registered in: 2/5/2004
    maestro tranviere
    00 12/10/2005 11:36 PM
    Durante un concorso... VIENNA
    ... a Vienna (voci nuove per la lirica dove arrivai in finale...), fra una prova e l'altra io, mia sorella e mia moglie (allora fidanzata) ce ne andavamo a spasso per la città! Io con la mia fida telecamera SVhs "Full-size" in spalla filmavo anche i tram; da qualche giorno sto rivedendo tutto il vecchio materiale girato con quella macchina che ora non funziona più (dopo ben 18 anni di onorato servizio... un record!)... è saltyata fuori una cassetta con delle immagini interessanti... fra cui anche quello di Vienna... ecco un "frame"... mi scuso per la qualità ma in quel punto c'era una differenza notevole fra la parte in ombra e quella in luce... una situazione che mette in crisi anche le macchine professionali!


    Come è noto queti tram hanno la particolarità di essere piuttosto "silenziosi"... ma io al tempo non lo sapevo ed i primi giorni ho fatto fatica ad abituarmi a queste vetture nel trovarmele spesso dietro le spalle senza sentirle arrivare... mamma mia!!

    www.novaconcentusvocalis.it
    "Where no man has gone before"
  • OFFLINE
    Roberto Amori
    Post: 2,843
    Registered in: 5/9/2004
    tranviere veterano
    00 12/11/2005 12:49 AM
    Duwag di Vienna
    Interessante la foto di 13 anni fa scattata da Francesco a Vienna.
    La capitale austriaca è assieme a Zurigo forse la città più tramviaria d'Europa: il tram della foto di Francesco è un classico Duwag ai quali, con l'arrivo di nuovo materiale, si è aperta una nuova prospettiva, ossia l'acquisto in buon numero da parte della reti di Miskolc in Ungheria e Rotterdam in Olanda.



    Uno degli viennesi comprati in Olanda a Rotterdam





    Un'altro viennese all'estero, qui siamo a Miskolc in Ungheria dove hanno comprato dall' Austria anche diverse rimorchiate
  • OFFLINE
    Francesco E.
    Post: 5,339
    Registered in: 2/5/2004
    maestro tranviere
    00 12/11/2005 9:47 AM
    Re: Duwag di Vienna

    Scritto da: Roberto Amori 11/12/2005 0.49

    Un'altro viennese all'estero, qui siamo a Miskolc in Ungheria dove hanno comprato dall' Austria anche diverse rimorchiate



    Noto il binario a doppio fungo tipico delle nostrane tratte ferroviarie urbane...

    www.novaconcentusvocalis.it
    "Where no man has gone before"
  • OFFLINE
    Krokodil
    Post: 748
    Registered in: 6/2/2004
    tranviere senior
    00 12/11/2005 12:13 PM
    Rotaia e controrotaia.

    Le rotaie a doppio fungo avevano, infatti, due funghi e potevano essere usate dai due lati. Oggi mi sembra non si usino più, almeno in Europa.
  • OFFLINE
    1707
    Post: 235
    Registered in: 1/3/2005
    tranviere junior
    00 12/12/2005 12:22 AM
    Tram viennesi anche a Cracovia
    Non solo a Miskolc e a Rotterdam sono stati acquistati tram Duwag di Vienna. Recentemente anche a Cracovia (Polonia) sono arrivati alcuni tram provenienti dalla capitale austriaca. Sono stati ridipinti in azzurro e crema e rinumerati nella serie 100.
    Alcune bellissime foto di questi tram sulle strade di Cracovia sono visibili sul sito www.railfaneurope.net/pix_frameset.html nella sezione Polonia / tram / Krakov / ex Vienna.
    Ciao, Renzo.
  • OFFLINE
    Gabriele3633
    Post: 110
    Registered in: 3/31/2005
    tranviere junior
    00 8/21/2006 12:22 PM
    Party-Tram
    ..visto al McDonald di Lienz, adibito alle feste dei bimbi.

    Saluti

    Gabriele

    [Modificato da XJ6 22/08/2006 2.43]

  • OFFLINE
    I.T.P.
    Post: 3
    Registered in: 8/20/2006
    apprendista tranviere
    00 8/21/2006 7:22 PM
    Duewag E1
    Duewag E1 exWien, exRotterdam in Craiova (Romania)

    http://craiova.stfp.net/?ttx=T1

    [Modificato da XJ6 22/08/2006 9.16]

  • OFFLINE
    Cori x
    Post: 1,928
    Registered in: 4/3/2006
    tranviere veterano
    00 5/10/2007 7:41 PM
    Tram ULF Wien
    Ecco dei link sugli ULF viennesi:


    members.vienna.at/endobiophilie/jdt/bim/hp.htm

    www.mp-video.at/ULF/index.asp

    public-transport.net/bim/Ulf.htm

    public-transport.net/bim/TT04.htm

    public-transport.net/bim/WienNord.htm

    public-transport.net/bus/Wien.htm



    foto di peter mettersdorfer

  • OFFLINE
    Francesco E.
    Post: 5,339
    Registered in: 2/5/2004
    maestro tranviere
    00 10/28/2007 12:51 AM
    Dal cassetto dei ricordi...
    .... riemerge questa foto, per la verità nn tra le mie migliori (tutt'altro!), della quale nn ricordavo l'esistenza e risalente al luglio del 1992, quando mi recai a Vienna in occasione di un concorso lirico internazionale (il "Kammeroper Belvedere" dove arrivai tra i finalisti...); la foto, scattata con la macchinetta della mia ragazza (oggi mia moglie), è stata fatta al volo in "Swedenplatz" capolinea di diverse linee della vasta rete tranviaria viennese...


    www.novaconcentusvocalis.it
    "Where no man has gone before"
  • OFFLINE
    Cori x
    Post: 1,928
    Registered in: 4/3/2006
    tranviere veterano
    00 4/2/2009 11:54 PM
    Salve un paio di settimane fa ho fatto un intertour tra Slovenia e Austria fermatomi a dormire a Graz la mattina seguente (lavoro notturno) mi sono imbattuto in una meraviglia:uno dei depositi tramviari della città,per arrivarci bypassando i mille divieti è stata un impresa ma visto che eran li!

    Ecco le foto..fanno un po schifo ma per mia sorpresa l'N90 ha fatto ste meraviglie..



    Qui siamo ad Europa Platz praticamente in Stazione OBB

    e qui inizia il tour:



    Deposito vista 3/4


    Laterale con cisterna e logo Grazer Linien,ora i tram veri e propri





    per una volta che metto foto mie [SM=x346220] [SM=x346232]


    Ah dimenticavo aggiungo anche un link attinente di un sito dove smanetto spesso:

    http://www.bahnforum.info/index.php?ind=reviews&op=entry_view&iden=595

    In più ho scoperto che oltre ai bipiani berlinesi londinesi e Italiani in generale beh anche Vienna aveva i suoi bipiano,probabilmente dei Bussing 3 assi che avevano una linea decisamente similissima ai suoi coetanei berlinesi,inoltre metto a confronto i bus di 40 anni fa di Graz e Klagnfurt...





    E questi il primo di Klagenfurt non ho capito il marchio di quello in primo piano ma il secondo è piuttosto evidente anche se sospetto una componentistica Mercedes,il secondo di Graz.





    e questo il link al marchio sopracitato:

    http://de.wikipedia.org/wiki/Büssing_AG



    [Edited by Cori x 4/7/2009 9:41 AM]
  • OFFLINE
    Giampi5
    Post: 2,253
    Registered in: 3/25/2007
    tranviere veterano
    00 8/17/2009 2:23 PM
    Innsbruck: tram e natura

    Alcune immagini scattate nella città austriaca il 15 agosto.
    La bellissima linea 6, simile come concezione (ma più corta) alla nota Stubaitalbahn per il fatto di essere a binario unico e per come si inserisce perfettamente nella natura, che sale fra i boschi fino a Igls, qui ripresa a Igls alla banchina di sosta e mentre percorre l'anello di inversione del capolinea:



    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE




    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE


    La Stubaitalbahn, lunga 18,3 chilometri, ex ferrovia secondaria dal 1983 inglobata nella rete tranviaria urbana di Innsbruck, cosa possibile dato lo scartamento identico di entrambi gli impianti, e che ha permesso di prolungarla fino alla stazione centrale. Al capolinea superiore di Fulpmes e uno scatto dall'interno del tram lungo il percorso, in prossimità di uno dei tanti incroci, per cui la qualità dell'immagine non è delle migliori, ma ne è valsa la pena:



    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE




    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE


    Sempre la STB al suo ex-capolinea, mentre si congiunge con il resto della rete urbana di Innsbruck (a sinistra l'ex stazione, a destra il deposito dei mezzi urbani (tram e autobus) della IVB, la società che gestisce i trasporti della città tirolese:



    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE


    E proprio in quest'area, dentro quella che fu un tempo la stazione e il deposito della STB, è sorto un Museo dei trasporti tirolesi gestito da un'associazione nata proprio per preservare, da un'altrimenti probabile rottamazione, i vecchi rotabili entrati in disuso in seguito al conglobamento della ferrovia nel sistema urbano e al conseguente cambio di tensione della ferrovia, oltre ad altri rotabili urbani e di altre località.
    L'esterno del museo: a sinistra il capannone ex-deposito della STB, al centro una vettura a carrelli con rimorchio, a destra il binario STB mentre sale verso Fulpmes e più oltre il deposito IVB.



    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE


    Due immagini dell'interno del museo (solo due, ma ci sono diversi altri rotabili): l'interno di una monocassa a carrelli Duewag del 1960 già in servizio nella rete urbana (purtroppo non si sono viste in servizio a Ferragosto le classiche Duewag articolate, che stanno per essere ritirate e vendute in Polonia, ma i nuovi Bombardier) e un'altra vettura storica:



    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE




    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE


    Infine la "Littorina" ex-Genova, ancora funzionante ed anzi usata come tram storico, nel piazzale di ingresso del museo:



    PER INGRANDIRE FARE CLIC SULL'IMMAGINE


    [SM=x346228]
  • OFFLINE
    BiagPal
    Post: 8,525
    Registered in: 8/26/2006
    maestro tranviere
    00 8/17/2009 11:22 PM
    Giampi grazie per le splendide foto! [SM=x346220]
  • OFFLINE
    XJ6
    Post: 9,191
    Registered in: 2/22/2004
    maestro tranviere
    00 8/18/2009 10:30 AM
    Ottimo servizio, Giampi [SM=x346220]

    Sarebbe interessante qualche foto degli interni dei tram di Innsbruck, se ne hai fatte (l'esterno, devo dire, non mi fa impazzire, così massiccio e poco aerodinamico).

  • OFFLINE
    BiagPal
    Post: 8,525
    Registered in: 8/26/2006
    maestro tranviere
    00 8/19/2009 12:27 AM
    [SM=g1885122] Sì vero, esteticamente sono bruttini.