00 11/21/2021 11:16 PM
il percorso previsto dal piano di fattibilità economico-tecnica è tutto in sede protetta con la corsia collocata al centro ed una serie di sottopassi.

I problemi che ci vedo sono diversi:

1.è emerso che i sottopassi li hanno messi per richiedere piu' soldi, richiedere di + per arrivare alla cifra di budget dei 49 milioni che pero' non prevedono la realizzazione di sottopassi

2.se posso evitare di mettere su il bifilare in zona centro storico a mio avviso è meglio (e/o se con il 25% riesco ad avere la stessa efficienza di un bifilare completo anche).

3.in quella zona siccome ancora non si è capito che il traffico dal centro (sopratutto quello passante) non deve passare (c'è un progetto di tangenziale marina con percorso via monfalcone e sbucherebbe in zona cimitero - sacramora) in questo momento è sempre intasata. Premesso che occorre capire come farebbero a fare i lavori con le auto che hai sopra le orecchie (e non puoi bloccare la città), con una frequenza di 5 minuti (le frequenze previste sono 5 minuti, 7 minuti e mezzo e 10 minuti, con una corsia unica signifca che mediamente passa un mezzo ogni 2,5 minuti. Con i semafori preferenziali devi accenderli prima del passaggio ma cio' significa che ogni 2,5 ci sono i semafori che si accendono per un minuto, insomma un delirio.

4.Inoltre c'è da abbattere il ponte sul marecchia, anche questa secondo me sarebbe una stupidaggine, prima di tutto perchè non mi risultano problemi strutturali al ponte e secondo blocchi la città per diversi mesi, perchè non fare un ponte ciclo-pedonale a fianco che il ponte ha la larghezza sia per la corsia del metromare (4,2 metri+marciapiede) e le altre due corsie per il traffico automobilistico?

5.Poi sempre nella zona siamo ancora in attesa venga definito il ponte alternativo al ponte di tiberio che ora è chiuso. La definizione del punto avrà poi impatto sulla circolazione che insiste nella zona e che si trova sul percorso rimini fs-rimini fiera