00 2/25/2004 2:26 PM
M1 o M2?
Sono perfettamente d'accordo che prima di mettere nuova carne al fuoco sia meglio veder circolare i veicoli almeno sulla prima tratta della Linea 1, ed ho anch'io tanto l'impressione che l'uscita sulla Linea 2 sia poco più di una battuta pre-elettorale, ma a questo punto tanto vale fare un po' di "fantatrasporti"!!!
Effettivamente l'attestazione della Linea 1 a Campo Volo ha senso solo perchè li' c'è il deposito, altrimenti fa un po' ridere. Per fortuna se ne sono accorti tutti, e di prolungamento a Rivoli se ne parla già da tempo. Per quanto riguarda il prolungamento a Rosta, a quanto ne so è stato motivato per dare la possibilità a chi arriva dalla val di Susa in auto di lasciarla in un posteggio di scambio e proseguire in metro in città (non è un'idea così originale: basta pensare a Lampugnano per la M1 di Milano, per esempio): ovviamente, se il gioco valga la candela può essere opinabile ed argomento di discussione.
Scendere in concreto sulla linea 2 è prematuro, ma effettivamente una sola linea rimane un po' monca (specie in un'area della dimensione di Torino e cintura), ed è anche vero che quasi dappertutto dopo aver costruito una linea si è partiti con la seconda (sono stato a Tolosa, che mi pare faccia circa 400000 abitanti, e sta succedendo proprio questo, oltretutto con lo stesso sistema VAL utilizzato a Torino: sarà una coincidenza?). A proposito del tracciato, sicuramente le direttrici dove sarebbe più utile sono (nell'ordine) Beinasco/Orbassano, San Mauro, Venaria/Borgaro/Caselle: un collegamento tra Orbassano e la cintura nord coprirebbe un bacino di utenza vastissimo. L'idea di rimescolare le carte con la Torino/Ceres può sembrare un po' provocatoria ma ha aspetti interessanti (primo tra tutti quello di risolvere il problema della interconnessione con il passante, che con la proposta di passare sotto corso Grosseto ha raggiunto credo il limite della decenza), mentre devo ammettere (io sono di Venaria) che come è già stato detto l'ipotesi San Mauro è allettante perchè consente di coprire un bacino di utenza abbastanza vasto ad oggi poco servito (si potrebbe però in alternativa pensare di prolungare a nord la linea 18!!!).