00 2/14/2019 4:06 PM
Come specificato nel video seguente di presentazione



il tram o treno virtuale è particolarmente indicato per città medio-piccole, fino a 100mila abitanti circa, per le quali risulta antieconomica la posa di binari metallici, garantendo nello stesso tempo una miglioria rispetto agli autobus coi quali in genere in tali città è assicurato il trasporto pubblico.
Penso ad esempio, per il Piemonte, regione che meglio conosco, a città come Novara (dove l'ipotesi di un tram tradizionale, avanzata qualche anno fa, è stata respinta proprio perchè antieconomica), o Alessandria (che fino al 1952 ha avuto una linea tranviaria, e poi fino agli anni 70 una rete filoviaria poi smantellata perchè non più economicamente conveniente), o Cuneo (che ha pure avuto fino a fine anni 60 una linea di filobus, cessata per gli stessi motivi).
[Edited by Censin49 2/14/2019 4:11 PM]