00 3/24/2024 4:38 PM
Tram 1: quello della Fiat e del Cimitero.
Anno 1953: cominciava il grande sviluppo della Fiat Mirafiori, dopo la forzata stasi bellica: sempre più produzioni, interi reparti vi venivano trasferiti dal Lingotto, ormai declassato a semplici "Officine Sussidiarie".
Ma nei precedenti venti anni, con la crescita del Lingotto, molti operai si erano stabiliti lungo il percorso della linea 7, che da Porta Palazzo, passando per il centro, San Salvario, Barriera di Nizza, portava appunto al Lingotto, proseguendo poi per piazza Bengasi, profittando della comodità. Costoro si trovavano ora isolati e lontani dal luogo di lavoro.
Venne decisa perciò l'istituzione di una linea tranviaria che, ricalcando il percorso del 7, si diramasse poi verso Mirafiori, profittando dei binari lungo il sottopasso del Lingotto già percorsi dalla linea 21 fino ai Mercati Generali (contestualmente limitata a Millefonti), e, con posa dei binari lungo i corsi Giambone e Cosenza, si inserisse sul binari in corso Agnelli già percorsi dal 10, condividendone il percorso finale e il capolinea davanti al cancello Fiat di corso Tazzoli.
Il capolinea Nord venne stabilito dinanzi all'ingresso principale del Cimitero Generale, allora raggiunto da uno sbarrato della linea 20, contestualmente soppresso; dal corso Regina Margherita all'imbocco del sottopasso del Lingotto il percorso coincideva con quello del 7.
La nuova linea venne numerata col numero 1, già appartenente a una linea soppressa nel 1950; entrò in servizio il 1/10/1953.
Con l'estensione della Fiat Mirafiori verso corso Orbassano, nel 1961 la linea 1 venne prolungata fino a largo Settembrini, sfruttando binari e sede dell'ex tranvia intercomunale di Orbassano, cessata nel 1958; mantenendo però uno sbarrato fino a corso Tazzoli.
Nel 1966, con la soppressione della linea 12, l'1 sbarrato vene prolungato lungo corso Regio Parco fino all'ingresso posteriore del Cimitero, sul percorso della linea soppressa.
Nel 1972, col prolungamento del sottopasso del Lingotto e la soppressione dallo stesso dei binari tranviari, la linea venne spostata su via Passo Buole.
Si arrivò così alla soppressione della linea con la riforma della rete del 1982: la parte Nord cessò il servizio, quella Sud entrò a far parte della nuova linea 18 ("1 +8 = 18", come venne pubblicizzata).
[Edited by Censin49 4/8/2024 3:35 PM]