Tram in Russia

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: [1], 2
AL PAÇIO
00Thursday, March 29, 2007 6:00 PM
P O C C |/| 9|
R O S S I J A

Elenco delle città tranviarie:


MOSKVA (Mosca) -M-
PETERBURG -M-
NOVOSIBIRSK -M-
SAMARA -M-
EKATERINBURG -M-
VLADIVOSTOK
ROSTOV -m-
NOVGOROD -M-
OMSK -m-
KAZAN -M-
PERM -m-
VOLGOGRAD -M-
UFA -m-
KRASNOJARSK -M-
CELJABINSK -M-
IRKUTSK
SARATOV
VORONEZ
KRASNODAR
IZEVSK
ULJANOVSK
BARNAUL
JAROSLAVL
TOGLIATTI (prop: Toljatti)
MURMANSK
TULA
HABAROVSK
ASTRAHAN ?
ORENBURG ?
ARHANGELSK ?
TJUMEN ?
TOMSK
KEMEROVO
NOVOKUZNEZK
KALININGRAD
PENZA
RJAZAN
MAGNITOGORSK
ULAN UDE
CELNY
KURGAN ?
KIROV ?
KURSK
LIPEZK
BRJANSK
STAVROPOL
IVANOVO
TVER
ORËL
VLADIKAVKAZ
KOMSOMOLSK
TAMBOV
TAGIL
ACINSK
CEREPOVEZ
DZERZINSK
KOLOMNA
NIZNEKAMSK
NOGINSK
NOVOCERKASSK
OSKOL
PJATIGORSK
VOLZSKIJ
ZLATOUST
-Probabilmente MOLTI altri centri-


Legenda:
-M- = Metrò in esercizio
-m- = Metrò in costruzione
? = Incerto sull'esistenza di una rete tranviaria

Note e curiosità:
-Il metrò di Volgograd é una linea di TRAM ESPRESSO, su una linea metroviaria (parzialmente in galleria) dedicata, e mezzi tranviarii. La città di Volgograd; già Zarizyn (fino al 1925);
é nota per il nome che assunse fra il 1925 ed il 1961: Stalingrad
Nota disambigua sui nomi:
-PETERBURG (o St.Peterburg); Leningrad fino al 1991
-NOVGOROD (prop: Niznyj Novgorod); Gorki fino al 1991
-EKATERINBURG ; Sverdlovsk fino al 1991
-SAMARA ; Kujbisev fino al 1991

Riuscire a stilare un elenco completo delle città tranviarie russe é davvero Molto Complicato. L'uso (incentivato nel sistema sovietico) era CAPILLARE, e la quasi totalità delle reti si é salvata.Bisogna tener altresì conto del numero di grandi e medie città (nonché di quelle senza nome)...
Una cosa posso dire di sicuro. Se non riguardo la media percentuale, almeno per numero di reti urbane, la Russia primeggia senza ombra di dubbio (anche perche' temo che il mio elenco sia molto parziale). Il parco mezzi é piuttosto antiquato nella media, e spesso si possono vedere monocassa davvero storici (ed un po' ammaccati) con la classica livrea rossa e bianca.
Buona apertura [SM=x346219] [SM=x346220] [SM=x346219]
AL PAÇIO
00Friday, March 30, 2007 2:42 AM
UN PO' DI MAPPE
ed anche qui, un elenco di mappe (quasi tutte linkate dal gran bel sito www.parovoz.com ):

MOSKVA
tram.ruz.net/maps/
Da questa pagina del sito del MOSKOVSKIJ TRAMVAJ si trova una
serie di mappe, da inizio 900 al 2006. Fino a poco tempo fa
le mappe erano scaricabili cliccando, adesso vengono
downloadate in formato .png.

PETERBURG
www.parovoz.com/maps/spb-tram.gif
mappa grande

NOVOSIBIRSK
www.parovoz.com/maps/novosib_tram.gif

EKATERINBURG
www.parovoz.com/maps/ekaterinburg-tram.gif

ROSTOV
qualche tempo fa l'avevo salvata da google, adesso non mi linka più...Ma esiste (mappa con tram e filobus) [SM=x346240]

KAZAN
www.parovoz.com/maps/kazan-tram.gif

VOLGOGRAD
www.parovoz.com/maps/volgotram.gif
un tempo questo link portava u

CELJABINSK
chelgortrans.ru/txt/tram_shema.htm
ottima mappa linkata da parovoz.com (ovviamente [SM=x346232] )
www.parovoz.com/maps/chelyabinsk-tram.gif
questo invece é un quadro d'insieme

IRKUTSK
www.parovoz.com/maps/irkutsk_tram.gif

BARNAUL
www.parovoz.com/maps/barnaul-tram.gif

TOMSK
anche questa mappa (in stile tipo Tomsk e Novocerkassk)
é sparita dai link di parovoz.com [SM=x346246]

NOVOKUZNEZK
www.parovoz.com/maps/novokuznetsk-tram1997.gif
mappa grande (in questo stile era la mappa di
Novocerkassk che é attualmente offline)

KALININGRAD
www.parovoz.com/maps/kaliningrad-tram.jpg

ULAN UDE
www.parovoz.com/maps/ulanude_tram.gif

KOMSOMOLSK
www.parovoz.com/maps/tram_komsomolsk.jpg
(nome completo: Komsomolk Na Amure)

TAGIL
www.parovoz.com/maps/tramway-ntagil.gif
(nome completo: Niznyj Tagil)

KOLOMNA
www.parovoz.com/maps/kolomna.gif

NOGINSK
www.parovoz.com/maps/noginsk.gif

NOVOCERKASSK
www.novtrans.narod.ru/Shema_tram.jpg
linkata da parovoz.com , attualmente offline
(mappa a colori molto grande e ben fatta)

VOLZSKIJ
www.parovoz.com/maps/volzhsky_tram1.jpg

Curiosità: PAROVOZ (ma anche Poezd) in russo vuol dire treno.

Buona prima visione [SM=x346219] [SM=x346220] [SM=x346219]
yng
00Tuesday, September 4, 2007 2:52 PM
Ammazza che scassoni girano a Tomsk e Irkutsk!

A Irkutsk, poi, ho notato che l'armamento, nelle vie del centro è di rotaie Vignole anche in sede stradale!!
Gabriele3633
00Tuesday, February 12, 2008 5:06 PM
Sapete leggere il russo ?
Io non cononsco il russo..ma mi sembra si tratti di una cena a bordo di un tram o metrò..

fishki.net/comment.php?id=31244

Amici Torinesi, ci organizziamo, con tavolini e sedie da campeggio per un spuntino tra Collegno e Pt.a Nuova ?
filobustiere
00Tuesday, February 12, 2008 5:25 PM
Secondo me è un vagone della metropolitana. Me lo fanno pensare gl'interni e la particolare lamiera ondulata del rivestimento esterno visibile nelle prime foto.
XJ6
00Tuesday, February 12, 2008 6:19 PM
Confermo
Sono vagoni della metro.
deltayulek
00Wednesday, December 24, 2008 1:23 PM

Sapete leggere il russo ?

Questa è la metropolitana a Mosca. Un gruppo che si chiama "guerra" fa un banchetto funebre per un grande chirurgo russo Pirogov. non posso imagginare come hanno organizzato questo [SM=x346235]
Alessandroch
00Sunday, December 28, 2008 4:04 PM
Ma dovrebbe esserci un' immagine? [SM=x346235]
XJ6
00Monday, December 29, 2008 12:30 AM
Alessandroch
00Tuesday, December 30, 2008 1:34 PM
Questi sono i funerali che a me piacciono: l' estinto passa a miglior vita, perchè piangere? Ok... ci mancherà, ma ci sarà un' apoteosi sia nel Firmamento e sia nella metropolitana Moskovita [SM=x346220].

Autoironia: se io dovessi fare il gran passo, organizzate una cosa simile sia a Kiev che a Napoli. [SM=x346228]

Nessuna mancanza di rispetto: è sono un esorcizzare o ironizzare sorella Morte [SM=x346220]

Condivido lo spirito

Grazie Julia [SM=x346229]
Paoloilfiorentino
00Thursday, October 22, 2009 10:19 PM
AnsaldoBreda a San Pietroburgo?
Cari amici,

qualcuno di voi ha letto l'articolo pubblicato oggi sul Sole - 24 ore di oggi, inserto Finanza & Mercati, titolato "Anche l'auto sul tavolo di Berlusconi e Putin"?
Cito testualmente:
...Ma intanto Berlusconi comincia dai tram: il primo progetto discusso ieri sera con Putin e con la signora Matvienko (governatrice della città) riguarda la possibilità di creare una joint-venture con Finmeccanica per la produzione di tram leggeri. "Solo a San Pietroburgo- ha detto il governatore di Pietroburgo, stretta alleata di Putin- il 30% dei tram devono essere sostituiti."
La notizia mi sembra di grande importanza per due motivi: il primo perchè pare indicare la volontà, da parte delle autorità russe, di mantenere e riportare in auge il tram in quella che resta ancora oggi la più grande città tranviaria del mondo; il secondo perchè, dopo un periodo di relativo offuscamento, di cui hanno beneficiato soprattutto Alstom, Siemens e Bombardier, l'industria italiana tornerebbe nelle primissime posizioni sulla scena tranviaria internazionale.
Dopo San Francisco e Los Angeles, San Pietroburgo: sarebbe veramente un bel colpo! E data la "grande amicizia" tra i due leaders, chissà che la cosa non possa realizzarsi.
Che ne pensate?

Un cordiale saluto da

Paolo

XJ6
00Friday, October 23, 2009 12:34 AM
Tram leggeri?

Che definizione bizzarra [SM=x346225]
Censin49
00Sunday, October 24, 2010 8:28 PM
"Salviamo i tram russi!"
Su YouTube è comparso un sito intitolato "Salviamo i tram russi!".
Pare infatti che la Russia, in controtendenza con l'Occidente (Europa e Americhe) stia procedendo alla chiusura di quasi tutte le reti tranviarie del paese, un tempo il più ricco di queste (pressochè ogni città medio-grande ne aveva una). I motivi sembrano essere gli stessi che avevano portato allo stesso risultato da noi mezzo secolo e più addietro: in un momento di boom del traffico privato e di autoveicoli, i tram sono visti o come intralcio alla circolazione, se corrono sulla sede stradale, o come un impedimento all'allargamento delle strade se, come in moltissimi casi in Russia, sono in sede propria; allora, via binari e fili! Evidentemente, dall'Occidente non hanno imparato nulla; quando anche lì le strade saranno congestionate e impercorribili per le troppe auto (sia per le auto che per i bus), pure loro si pentiranno amaramente della scelta fatta ora.
Giampi5
00Sunday, October 24, 2010 9:12 PM
Purtroppo ad est c'è questa tendenza, la stessa che si sta verificando per esempio in Polonia per quanto riguarda la grande rete tranviaria della Slesia, uno dei più estesi sistemi interurbani del mondo.



La cosa più probabile è data dallo stato degli impianti, non certo buono (il problema della Slesia e sicuramente di molte altre città dei paesi ex-socialisti), dall'aumento del traffico privato (o dalla scelta di puntare su quello o sulla gomma, autobus), e dalla mancanza di soldi per l'ammodernamento delle infrastrutture tranviarie (anche questa una fatalità o forse semplicemente una scelta di investire su ben altro...).
[SM=x346228]
Censin49
00Tuesday, October 26, 2010 8:05 PM
A proposito del filmato di YouTube: si vede un tram a San Pietroburgo equipaggiato, come organo di presa corrente, con un archetto simile a quello delle motrici romane Stanga ex ATAC, anzichè il tradizionale pantografo. Un archetto simile mi sembra di averlo visto nella capitale croata, Zagabria. Qualcuno ha ragguagli precisi su questo?
XJ6
00Sunday, September 2, 2012 2:05 AM
I Patriarchi in Tram

Nella zona dello Stagno dei Patriarchi (Patriarshij Prudi / Патриаршие пруды), tranquillo quartiere residenziale nel cuore di Mosca, ha luogo un profetico incidente di tram che dà inizio la novella di Mikhail Bulgakov, “Il Maestro e Margherita” (Мастер и Маргарита).

Le persecuzioni politiche subite dal Maestro da parte delle autorità sovietiche per la sua attività drammaturgica, l'amore per Margherita Nikolaevna, l'intervento di Satana (nei panni del misterioso Woland) e del gatto/demone Behemot, s'intrecciano nell'atea Unione Sovietica con il processo evangelico di Ponzio Pilato, oggetto di un contestato lavoro teatrale del protagonista.

Per quanto nessuna linea tranviaria abbia mai servito lo Stagno dei Patriarchi, negli anni '30, periodo nel quale si colloca la storia, pare che per un breve periodo vi sia stato attestato un binario di servizio per il ricovero notturno delle vetture.




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Berlioz non stette ad ascoltare quel vagabondo e buffone che si diceva maestro di cappella, si avvicinò di corsa verso il tornello di uscita e vi appoggiò la mano. Dopo averlo girato, si accingeva già a mettere i piedi sulle rotaie quando gli esplose in viso una luce rossa e bianca: nella cassetta di vetro si era accesa la scritta «Attenti al tram!»

E subito spuntò il tram annunciato, voltando sulla nuova linea che portava dall'Ermolaevskij alla Bronnaja. Dopo che ebbe voltato e imboccato il rettilineo, all'improvviso si illuminò all'interno di luce elettrica, ronzò e accelerò.

Il prudente Berlioz, benché fosse al sicuro, decise di tornare dietro il cancello, spostò la mano sul tornello e arretrò di un passo. In quell'istante la sua mano scivolò e perse l'appoggio, il piede, come se si fosse trovato sul ghiaccio, sdrucciolò inarrestabile sul selciato che scendeva declive verso le rotaie, l'altro piede volò in aria, e Berlioz fu sbalzato sulle rotaie.

Tentando di aggrapparsi a qualcosa, Berlioz cadde riverso, urtando leggermente la nuca sul selciato, e fece in tempo a vedere in alto, se a destra o a sinistra questo ormai non lo capí, la luna dorata. Riuscí a girarsi sul fianco, stringendo con un movimento impetuoso le gambe alla pancia, e, voltatosi, vide slanciarglisi addosso con una forza irrefrenabile il volto, completamente bianco di terrore, della conducente e il suo fazzoletto scarlatto. Berlioz non emise un grido, ma intorno a lui tutta la via strillò in un coro di disperate voci femminili.

La conducente diede uno strappo al freno elettrico, la vettura s'impuntò, poi sobbalzò all'istante, e con uno schianto e un tintinnio i vetri volarono via dai finestrini.

Allora nel cervello di Berlioz qualcuno gridò disperatamente:
«Possibile?...» Ancora una volta - l'ultima - balenò la luna, ma ormai rovinando in pezzi, poi fu buio.

Il tram coperse Berlioz, e, sotto il cancelletto del viale Patriaršij, sul pendio lastricato fu gettato un oggetto tondo e scuro, che rotolò giú dalla china, saltellando sul selciato.

Era la testa mozzata di Berlioz


XJ6
00Sunday, September 2, 2012 2:14 AM
Vintage everyday

Segnalo questa pagina. Ci sono delle foto (a colori!) molto belle della Mosca degli anni '30 del secolo scorso, ed anche qualche immagine tranviaria notevole.
evviva il tram
00Monday, September 3, 2012 11:49 AM
@ XJ6. Molto caratteristici quei tram; presumo che siano finiti rottamati. Sai niente al riguardo?


[SM=x346235]


Ricominciamo da 3.
XJ6
00Monday, September 3, 2012 5:55 PM
Mah, non è che differissero molto dallo stile tranviario europeo degli anni '30.

Se vuoi saperne di più, da' un'occhiata qua o qua
Censin49
00Thursday, February 21, 2013 8:44 PM
A quel che vedo dai filmati su Youtube, i tram in Russia devono vedersela collo stile di guida degli automobilisti locali, che definire folle e criminale è ancora poco! Più che pubbliche strade, sembra un autoscontro; ma chi gli dà la patente?
Ecco un esempio fra i tanti

tram2966
00Friday, February 22, 2013 7:44 AM
Sembrano un po' finti....
liquidatore
00Friday, February 22, 2013 10:30 AM
Ma, anche a me sembrano un po' finti; d'altronde youtube è pieno di filmati del genere.
ardesio1
00Sunday, February 24, 2013 12:08 AM
Cosa intendete per finti? Sono fatti al computer? sembrano così realistici...
tram2966
00Sunday, February 24, 2013 8:32 AM
Trovo strano che ci sia sempre qualcuno a riprendere gli incidenti....non mi sembrano immagini prese con videocamere di sorveglianza....
Censin49
00Tuesday, February 25, 2014 5:23 PM
Tram a Vladivostok
Gli archetti stile quelli "romani" ATAC mi risultano ancora usati nella città di Vladivostok, noto capolinea Est della Transiberiana; mi pare però che ultimamente questi tram, piuttosto datati e malconci, non siano più in servizio, rimpiazzati dai bus








Come curiosità, aggiungerò che nell'era sovietica dell'URSS Vladivostok era città rigorosamente vietata agli stranieri, in quanto base militare della flotta del Pacifico; quelli (non molti, prevalentemente comitive) che, sotto la "supervisione" dell'Inturist, riuscivano a viaggiare sulla Transiberiana, dovevano giocoforza fermarsi a Khabarovsk; tali venerandi tram, quindi, solo ora possono mostrarsi a occhi occidentali!
Censin49
00Saturday, March 29, 2014 5:36 PM
Tram a Kaliningrad (Koenigsberg)
Vedo su Youtube alcuni strani tram che circolano nella città di Kaliningrad, nell'omonima "isola" russa incuneata tra le repubbliche baltiche; lo strano è che si tratta di vetture a due casse sospese (ricordano un po' le nostre vecchie "due camere e cucina", ma senza la "cucina")






curiosità: la città fino al 1945 appartenne alla Germania, col nome di Koenigsberg, letteralmente "montagna reale"; nome strano e un po' "bugiardo", visto che attorno non vi sono montagne, nemmeno colline...solo canali, una sorta di "Venezia del Nord"!
ardesio1
00Sunday, March 30, 2014 12:22 AM
Credo siano dei Tatra KT4D. Identici (ma con livrea diversa) girano per Tallinn in Estonia.
Eccone due da me fotografati nel 2010:



Censin49
00Monday, April 7, 2014 5:41 PM
A Volgograd (Stalingrado): i "tram-metro"
La città di Volgograd (la "vecchia" Stalingrado; per tutti i russi, e non solo, la "città della Vittoria", che trabocca letteralmente di monumenti e musei dedicati all'ultima guerra mondiale), ha realizzato una rete di tram-metrò, in sotterranea con stazioni sotterranee nel centro e in superficie in sede protetta verso l'esterno. Pur circolandovi convogli di tipo metropolitano, vi sono tuttora in servizio i vecchi convogli tranviari Tatra





Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:12 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com