Stefer

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, ..., 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51
andrea79.b
00Friday, October 7, 2005 7:21 PM
tram stefer fino Termini
Mi sapreste dire quale era il percorso urbano dei tram blu?
Utilizzavano i binari che attualmente esistono presso la stazione Termini?
RomaTram
00Friday, October 7, 2005 9:07 PM
Gli ultimi anni utilizzavano i binari ex ATAC del 9 (nonostante Formigari affermi che la Stefer armò quella tratta da Via di S. Corce in Gerusalemme, la versione più probabile è che quellie rano tutti binari ATAC),arrivavano all'incrocio con V.le Manzoni, indi a dx, intersecavano i binari ATAC davanti la Fiat, e subito dopo a sx passando sotto gli archetti di S. Bibiana.. I binari ex Stefer a termini non li trovi, am forse dalle parti della ex casa del passeggero sotto l'asfalto qualcosa trovi....
andrea79.b
00Friday, October 7, 2005 9:25 PM
Ma dove facevano esattamente capolinea?
MarioAllegheny
00Friday, October 7, 2005 9:48 PM
Complimenti a Romatram x il servizio sui tram dei Castelli [SM=x346220] , ingiustamente soppressi [SM=x346221] . Volevo anche io fare una domanda. Ma è rimasto qualche reperto della vasta rete extraurbana x Capanelle, Grottaferrata....?
andrea79.b
00Monday, October 10, 2005 9:31 PM
capolinea tram Stefer a Termini
Nel sito di Vittorio Formigari ci sono delle immagini del capolinea dei tram Stefer in via Amendola.
Non ho però capito se sia lo stesso capolinea dove oggi arrivano le linee 5 e 14 o se sia in un altro punto della stessa via.
RomaTram
00Monday, October 10, 2005 10:44 PM
Se non conosci Roma è difficile da spiegare, cmq non c'entra nulla con l'attuale cpaolinea del 5 e del 14...I capoliena Stefer erano davanti all'ex Casa del passeggero, prendi Via Amendola e vai dritto...l'ultima starda che incontri era il "capolinea" Oddio...capolinea...c'era un ufficio Stefer e dei binari in mezzo alla strada...mi sa manco il marciapiede rialzato della fermata
Tracce della rete extraurbana...Yess, nei boschi intorno a Rocca di Papa si trova ancora il binario...
Grazier per i complimenti alle apgine dels ito...devo compeltarle ma mi manca il tempo!
Roberto Amori
00Tuesday, October 11, 2005 2:00 AM
Via Amendola

Questa era la via Amendola tramviaria nelle sua parte finale a ridosso della famosa Casa del Passeggero, oggi non più esistente, ripresa in centinaia di scene di vecchi film b\n ambientati a Roma.
Quel gabbiotto in legno sullo sfondo a destra dietro le macchine parcheggiate era l'ufficio STEFER...aveva però una caratteristica importante, ossia una linea telefonica tutta sua molto artigianale che saltellando di traversa in traversa permetteva le conversazioni forse fino ai Castelli, anche se io li ho visti usare per parlare solo con i capolinea di Capannelle e Cinecittà.





Qua sotto invece la stessa via Amendola ma ripresa guardando la parte opposta a prima: nella prima fotografia una delle MRS della STEFER mentre in quest'altra immagine una vecchia articolata della serie 400.
Gli ultimi anni stazionavano in Via Amendola solo questi tipi di vetture, più le articolate della serie 500, le carrelli bolognesi, le carrelli triestine e talvolta le due grosse motrici dei Castelli per servizio. Ho però delle foto con questa strada piena di convogli con rimorchi per i Castelli di Roma: Genzano, Rocca di Papa, Frascati, CastelGandolfo ecc.
L'ultima volta che sono stato a Roma ho fatto un salto in queste strade ma non vi è più assolutamente nessuna traccia di questa grande rete.

Antonazzi
00Tuesday, October 11, 2005 9:41 AM
Ciao a tutti; i tram della Stefer avevano tracce fino a qualche anno fa che sembrava fossero più forti della mano dell'uomo! Purtroppo alla fine la hanno spuntata i demolitori ma non posso non dimenticare i tratti lungo la via Appia Nuova da Largo Colli Albani praticamente fino a Capannelle; ricordo un tratto in sede propria, da largo colli albani all'acqua santa che aveva addirittura una tabella di fermata (banale, come erano quelle della stefer/acotral: c'era scritto acotral fermata a richiesta), e i binari, semiasfaltati, che all'altezza di via demetriade, atraversavano mezza via appia nuova e si portavano sul lato sinistro della strada, fino al cosiddetto deposito di tavolato (mai finito) dove si sdoppiava. Non ho mai percorso la linea quando era attiva, sebbene mio padre diceva sempre che una domenica si andrà alle capannelle; ci si andò nel 1986, con il bruttissimo 664 (era la famosa domenica del roma-lecce 2-3) e, erano allora evidenti questi reperti; però vi garantisco (almeno dal bus) che mai avrei pensato che la linea si sdoppiava al tavolato (sfruttando in un senso la vecchia ferrovia per albano); anzi, ne sono sicuro, perchè intorno al 1988 con degli amici, diretti al tuscolano/cinecittà, tagliarono attraverso quelle viuzze (via di roma vecchia ?) sotto i ruderi e di binari tramviari nessuna traccia. Quindi penso che il tratto tavolato-quarto miglio via ferrovia roma albano fu subito smantellato. Infatti, sempre secondo i miei ricordi, dal bus 664, in quella domenica del 1986, ad un certo punto, sull'Appia Nuova, vedevo che il binario era singolo: pensavo magari ad una linea a binario unico per un tratto, visto che il traffico era scarso (il 664 era vuoto....). Ricordo poi la pensilina di fermata vicino all'ippodromo e la sede (a doppio binario che si dirigeva verso ciampino: purtroppo ci si diresse subito dentro l'ippodromo e non pensai che era necessario indagare nel grande piazzale (non ne supponevo l'esistenza) dove il tram faceva l'inversione, c'erano tronchi di deposito e che sembra fino alla fine degli anni 80 abbia avuto, abbandonato, un relitto di un rimorchio diserbante: chi sà realmente dire fino a che anno ci sono stati i binari e questi rotabili nel piazzale ? Ripeto, nel 1986, almeno a Capannelle ippodromo c'erano solo i binari a raso negli attraversamenti stradali e davanti alla pensilina, ma la sede quella "ferroviaria" con il pietrisco intendo, era stata privata dei binari ma riconoscibile.
Antonazzi
00Tuesday, October 11, 2005 9:45 AM
Tra l'altro, questa pensilina di Capannelle, aveva ancora i cartelli del tipo Vietato Introdursi nell'area ferroviaria r.d. 1912: di sicuro c'è stata almeno fino al 1990 (forse anche 1992). Ricapitai nella zona nel Luglio del 1997, quando rifecero la via appia con i fiori e i marciapiedi: i binari sono stati asportati o sono ancora sotto? Io penso alla prima ipotesi....
andrea79.b
00Tuesday, October 11, 2005 11:37 AM
percorso urbano Stefer
Perciò mi sembra di capire che il capolinea era alla fine di via Amendola e i tram invertivano la marcia attraverso un cappio che interessava le vie Principe Amedeo e D'Azeglio.
I tram transitavano per la via Amendola intersecando a 90° le linee ATAC in via Cavour, via Manin e via Gioberti, proseguivano per via Turati alla fine della quale svoltavano a destra percorrendo via Manzoni per poi immettersi in via S.Croce di Gerusalemme.
Proseguivano per i Castelli lungo via Appia Nuova.
Antonazzi
00Tuesday, October 11, 2005 1:10 PM
Ciao, i tram provenienti da via turati in entrambe i sensi incrociavano le vie gioberti e manin, dove c'erano degli incroci perpendicolari, poi, il tram stefer svoltava a sinistra su via cavour, percorreva un trattino di questa via sul binario che ancora c'è, tramite uno scambio girava a destra su via p.pe amedeo (i resti di questi scambi sono ancora sul binario di via cavour), percorreva poi la via p.pe amedeo, e uno scambio permetteva la diramazione su via massimo d'azeglio, quà credo finisse (su questa viuzza) la linea per capennelle, come lessi su una tabella metallica fissata sulla linea aerea tantissimi anni fa (almeno 1982); la linea per cinecittà invece preoseguiva su via p.pe amedeo,svoltava su via del viminale, prendeva via amendola, dove si raddoppiava e aveva anche scambi a croce; infine le due linee, cinecittà e capannelle, quà riunitsi potevano riprendere la strada attraversando perpendicolarmente via cavour, via manin via gioberti..
Ciao
RomaTram
00Tuesday, October 11, 2005 2:36 PM
Dunque....intanto vorrei chiedere a Roberto se si può utilizzare qualche sua bellissima foto, visto l'interessante scambio di opinioni (dovevo arrivare io x far risalire Roma??)
Intanto: riguardo appia e dintorni non è che han vinto i "demolitori" semplicemente credo sia scaduta la concessione ed i terreni son tornati al COmune...lo square centrale dell'Appia ora è di compentenza STA
Due considerazioni sulle linee Stefer. La linea di Cinecittà sarebbe attualmente inutile, solo un doppione della Metro (oddio, a Roma c'è chi vaneggiando dice che andrebbe rimesso il tram dentro Don Bosco, ma forse non se rende conto delle direttrici di traffico)
La liena x Capannelle....discorso complesso....La liena tocca marginalemnte i quartieri che sn già serviti dal 663 e 664 in certi orari vuoti...una metropolitana finoa Ciampino....a che serve? C'è già la ferrovia....
Roberto Amori
00Tuesday, October 11, 2005 8:28 PM
Il capolinea in centro delle linee Stefer





Ecco in rosso il percorso centrale delle linee Stefer così come è arrivato sino al 1980. I tram arrivavano dalla periferia a Via Amendola, svoltavano a sinistra per Via Cavour, subito svoltavano a destra per Via Principe Amedeo, entravano per un altro breve tratto in Via del Viminale per rientrare definitivamente al capolinea di Via Amendola. Ai bei tempi della grande rete dei Castelli le vetture biderezionali evitavano questo anello di vie entrando per la linea retta fino al fondo di Via Amendola, alla Casa del Passeggero, e quindi dovevano semplicemente invertire la marcia per riprendere servizio.
Il trattino verde a metà dell'anello indica la piccola Via D'Azeglio dove giravano e talvolta sostavano i tram per Capannelle.
Dopo 25 anni dalla fine dei tram della Stefer mi sembra così strano non vi sia assolutamente più nulla, c'erano rotaie ovunque, scambi e incroci a non finire, intersezioni con rotaie dell'Atac e i tram verdi e blu delle due reti si mescolavano in combinazioni interessantissime...






Una foto che piacque a suo tempo all'amico Formigari che credo l'abbia pubblicata da qualche parte: una carrelli della Stefer ha appena svoltato da Via Amendola ed è entrata in Via Cavour. In questo punto ripercorre per un attimo quella via che fu la grande protagonista della rete tramviaria prima dei tristissimi tagli da e per Termini...sullo sfondo la Piazza della Basilica di S.Maria Maggiore.
Dinanzi al tram lo scambio per immettersi in Via Principe Amedeo e completare l'anello descritto nel disegno. Lo scambio dinanzi al tram era rarissamente usato la notte dalle smerigliatrice così come un giorno lo fu dalla MRS Atac 2005 noleggiata dal Graf: il tram arrivò così a S.Maria Maggiore dopo tanti anni dalla soppressione tramviaria di quelle strade.

Per RomaTram: le foto che decido di postare puoi pubblicarle senza problemi nel tuo sito a patto di citarmi e lasciarvi la scritta col mio nome...brutta cosa la vanità...
MarioAllegheny
00Tuesday, October 11, 2005 10:24 PM
Re: Il capolinea in centro delle linee Stefer

Scritto da: Roberto Amori 11/10/2005 20.28
Una foto che piacque a suo tempo all'amico Formigari che credo l'abbia pubblicata da qualche parte: una carrelli della Stefer ha appena svoltato da Via Amendola ed è entrata in Via Cavour.


"Le tranvie del Lazio"-Notizie e ricordi degli autori. 1982. Io ho avuto la fortuna di riceverlo gratis 2 anni fa [SM=x346228]. Il binario di vai Cavour dovrebbe ancora essere visibile(almeno lo era nell'estate 2004) anche nel tratto oltre via Amendola. In alcuni punti ci sono anche degli scambi in parte coperti dall'asfalto.
RomaTram
00Tuesday, October 11, 2005 10:43 PM
Un pò di binari sotto l'asfalto ci sono. Finalmente ho capito come caspita fosse l'anello. Per le foto no problem, gli autori sn sempre indicati...piuttosto, non è che avresti uan foto dell'appia nel tratto compreso tra re di Roma e Ponte Lungo?Brutta cosa la nostalgia dei tram blu (e si che me li ricordo...)
Antonazzi
00Wednesday, October 12, 2005 9:31 AM
Buona giornata a tutti: volevo chiedere ad Omar (RomaTram) o a Roberto Amori se sapete qualcosa del tram Frascati-San Cesareo dellla Stefer (anche se fu Stefer ben poco, visto che chiuse nel 1944). Dal libro di Formigari Le Tranvie del Lazio c'è quella bellissima foto del capolinea di Frascati, quello ai piedi della scalinata, con quell'edificio bianco (di marmo?) e con il raddoppio. Ora questa stazioncina, doveva essere localizzata proprio fuori la stazione fs di frascati ed era stazione terminale del tram, visto che oltre c'è la scalinata monumentale che sta sotto la piazza. Però sugli orari pubblicati sul libro, ci sono le stazioni (venendo da San Cesareo), di Frascati Scalo (che dovrebbe essere quella riprodotta nella foto) e di Frascati Città (ipotetico capolinea della linea). Ma allora, se questa stazione era Frascati Scalo, come è che dopo c'era Frascati Città? Oppure questa nella foto era Frascati Città? E allora Frascati Scalo che cosa era? Tra l'altro sembra che ci siano stati anche servizi urbani tra le due stazioni di scalo e città (5 minuti di durata). Eppoi a partire da questa stazione dove passava il tram per dirigersi sulla strada di montecompatri ? Purtroppo atlante italiano non aiuta tantissimo in questo caso: le tranvie si vedono solo nei tratti extraurbani.
Grazie e spero di non essere uscito furoi tema, in fondo sono tranvetti blu anche questi....
Ciao
A.
Roberto Amori
00Wednesday, October 12, 2005 9:49 AM
Per Antonazzi e Romatram

Ho trovato le foto che desideravate di Capannelle coi vagoni diserbanti e anche di PonteLungo. Stasera con calma le inserirò nella discussione. Per Frascati\S.Cesareo\Montecompatri forse a casa dei miei ho qualche cartolina ma dovrei andare là e guardare bene l'archivio di Roma...anche qui con più calma, qualche settimana, potrebbe saltare fuori qualcosa. Di Frascati ricordo bene delle magnifiche passeggiate e lo splendido Bar degli Specchi poco lontano dal capolinea che fu dei tram Stefer.
RomaTram
00Wednesday, October 12, 2005 12:46 PM
X Frascati non so, ti posso dire che in alcuni punti si vedono i pali e reiste la stazione di...Monteporzio(??) cmq una satzione resiste intatta.....(piuttosto non ho mai trovato la stazione di Guarcino)
La discussione si fa interessante!Io confido sempre in ATAC&MeTRo x il recupero funzionale della 401, anche se il cotnroller a pedale darà sicuramente taaaaanti problemi....
ricc404
00Wednesday, October 12, 2005 1:57 PM
Confermo Monte Porzio. Dal parco sottostante si nota ancora la galleria che sottopassa la strada.
Antonazzi
00Wednesday, October 12, 2005 3:28 PM
Monte Porzio aveva anche uno scalo merci con magazzino anche quello esiste ancora?
Io sono andato alla biblioteca nazionale centrale a castro pretorio e ho consultato "Binari sulle strade intorno a roma" di angeleri/mariotti bianchi/curci e ci sono due foto che fanno vedere la vecchia stazione di montecompatri con il tram funzionante, e poi l'aspetto negli anni 60: spariti i binari, i muretti di recinzione, la stazione era diventata credo un bar; era rimasto solo un portale della linea aerea. Esisterà ancora oggi?
Roberto Amori
00Wednesday, October 12, 2005 7:21 PM
Carri diserbanti

Ecco dunque le immagini di quanto ricordava da ragazzo Antonio Antonazzi:






Siamo nel 1979 all'Ippodromo delle Capannelle, pur essendo dall'anno prima soppressa sulla linea non era raro vedere le 2 grandi motrici dell'ex rete dei Castelli portare qui materiali e carri di servizio. Una notte, tornavo con amici da una gita ai Castelli, vidi sull'Appia dirigersi verso Capannelle, una di queste due sopravvissute motrici, tutta illuminata trainare un pianale...non avevo con me la macchina fotografica...un tram così antico su una linea che sarebbe del tutto scomparsa poco dopo... ho però un ricordo molto bello di questa visione notturna.
All'ippodromo delle Capannelle il capolinea del tram consisteva in un grande anello cui all'interno vi erano alcuni binari tronchi dove appunto ho scattato le due fotografie ai carri di servizio e diserbanti: come si può vedere uno dei due era stato alloggiato all'interno di una ex rimorchiata a due assi.
In quei binari tronchi è passato di tutto, ho tante foto in archivio ove compaiono qui una infinità di motrici dei Castelli in attesa di demolizione, le Mater appena arrivate dall'Atac e le stesse Mater radiate anch'esse in attesa della demolizione, le carrelli bolognesi arrivate nel 1965 con ancora le scritte celebrative e le velette dell'ultima corsa effettuata a Bologna due anni prima, le triestine appena giunte a Roma nel 1962 e che mai avrebbero pensato una di loro, quasi 20 anni dopo, avrebbe inaugurato le corse di prova sottoterra della nuova linea di Metropolitana A

RomaTram
00Wednesday, October 12, 2005 9:49 PM
Chiedo conferma su una cosa_
Il 30 Giugno del 1978, chiude la linea Termini - Capanelle,che, attraversando un'area ancora scarsamente urbanizzata, era caratterizzata da un traffico ormai alquanto ridotto, limitato, in pratica solo a chi aveva necesittà di raggiungere l'Ippodromo delle Capannelle o il Quartiere dello Statuario. In conseguenza di ciò chiude all'esercizio il tratto Via delle Cave - Via Appia Nuova - Capanelle. La linea viene però ancora utilizzata per circa un anno come raccordo per permettere all'AcoTraL, subentrata alla STEFER il 6 Novembre 1976, di completare sia la demolizione dei mezzi accantonati da anni Capanelle e di recuperarne i rottami. sia di iniziare lo smantellamento dell'armamento dell'anello terminale. Così ancora per qualche tempo, le tre motrici di servizio, con i carri a sponde basse, percorrono avanti e indietro la la linea facendo la spola con il deposito. Ma la manutenzione è oramai quasi pari a zero, e il 1979 si apre con la caduta della linea aerea all'altezza di Tor Fiscale, probabilmente trafugata per rivenderne il rame. Per un pò di tempo, l'ACoTraL, non sapendo se spendere per riattivare una linea ormai prossima allo smantellamento, lascia le cose così come stanno, ed il servizio si divide in due: le motrici arrivano con il carro fino a Tor Fiscale, poi da lì è il carro scala che provvede ad arrivare fino a Capanelle, e viceversa. Quando alcuni mesi dopo si decide di ripristinare la linea aerea, le condizioni dei binari sono talmente pietose, che la circolazione avviene solo su di un binario, quello di sinistra: in questo modo le motrici, rientrando a Roma, percorrono l'ultimo tratto sul binario "illegale".

è plausibile tutto ciò? La fonte è la defunta rivista Strade Ferrate
RomaTram
00Thursday, October 13, 2005 2:09 AM
Piazzale Appio - La nevicata del '65
Piccolo ricordino d'epoca tratta dall'archivio Kaiblinger (foto gentilmente concessa a RomaTram)



PER INGRANDIRE L'IMMAGINE CLICCARE SULLA FOTO


P.le Appio durante la nevicata del 1965

[Modificato da XJ6 14/10/2005 2.46]

Roberto Amori
00Thursday, October 13, 2005 9:31 AM
Per Omar Cugini



Ecco la foto che hai chiesto di Pontelungo, almeno mi pare ricordare sia questa la località. Una carrelli ha da non molto lasciato Piazza dei Re di Roma, si vedono gli alberi sullo sfondo, per dirigersi verso Cinecittà.

La foto che hai postato dell'amico Mario è interessante ma forse ti è sfuggito il solito problema che affligge questo Forum: la dimensione delle foto. Non sai quanto mi costi scrivere questo ma siccome ho dovuto infine chinare il capo alla ragion telematica ecco che debbo ora dire io le medesime cose.
Le dimensioni giuste devono essere di 500 pxl e non oltre per evitare tutta una serie di impicci che potrai leggere nella discussione:

FILOBUS\9 OTTOBRE 2005, L'8021 ANCORA PROTAGONISTA\pag.2

Qui troverai tutte le spiegazioni tecniche e le ragioni alle quali bene o male tutti devono attenersi descritte da Antonio Verde, il Segretario AIAT.

La mia foto qui sopra postata da me di Pontelungo eccede anch'essa di qualche pxl in quanto le avevo già da tempo preparate per le varie discussioni. Anche le mie prossime si riadegueranno.

[Modificato da Roberto Amori 13/10/2005 9.34]

RomaTram
00Thursday, October 13, 2005 10:09 AM
La foto è da urlo. Si, è Via Appia Nuova, subito dopo Ponte Lungo, quasi all'altezza di P.zza dell'Alberone.Davvero splendida.
Per la dimensione delle foto mi adeguerò in futuro. Se hai altre foto dell'Appia sn sempre ben gradite!
Tra l'altro ricordo che uan domencia ervamo io e mio cugino (sarà stato il 1982 o giù di lì) e tanto insistemmo che alla fine i nostri genitori ci protarono al depositod ell'Alberone..non solo...il custode ci fece persino entrare e salire sui tram....
Ricordo anche quando li portarono via...sarà stato intorno al 1992...cmq andavo al livceo e passando a piedi lì davanti vidi che li carrellavano.....
Se hai altre foto manda pure...sn graditissime!
Antonazzi
00Thursday, October 13, 2005 12:49 PM
Ciao a tutti: che spettacolo la foto dei mezzi di servizio dello spiazzo di capannelle. CI sono capitato un pomeriggio del 2002 e, ovviamente trovai solo il deserto. Credo che i lavori che fecero sull'Appia Nuova alla fine del 1989 spazzarono via un sacco di cose. L'anno prima, a settembre, una gita a Marino con dgli amici, mi permise di scoprire sull'Appia Nuova, oltre capannelle i resti del binario extraurbano, semisepolto almeno per un buon tratto fino nei dintorni di Ciampino. Poi, c'è un punto, in cui si incontra la Ferrovia Roma Velletri, che c'è un ponticello che sovrappassa questa ferrovia e sembra che qusto ponticello avesse la sede propria e ancora il binario montato su. Qualcuno mi disse che era il binario del tram dei castelli. Mi pare pure che il ponte era mezzo diroccato e sopravviveva solo il pezzo che passava sopra la roma velletri. La zona era Casabianca mi pare.
RomaTram
00Thursday, October 13, 2005 1:15 PM
Allora...il ponticello che tu dici, a S. Maria delle mole, è effettivamente del tram. Quando invece hanno allargato l'appia han spianato il rilevato a Capannelle...resiste la casetta dell'ex capolinea....Considera che da quanto so i rottami son stati portati via tutti negli anni '80 da Capannelle, il carro diserbante dovrebbe essere finito ad Osteria del Curato...tolgo il dovrebbe...è lì....
Avrei bisogno di un vs aiuto per ricostruire un pò gli ultimi anni delle due linee....
ricc404
00Thursday, October 13, 2005 3:18 PM
La foto di Roberto è strepitosa (come tutte, tra l'altro), il tram ha appena passato il Ponte Lungo alla radice ovest di Roma tuscolana. I camion dei traslochi Sbordone me li ricordo parcheggiati nello stesso posto da almeno trenta anni (Omar è di quello parti e me lo confermerà) ed a loro ci siamo rivolti per il trasloco [SM=x346237]
Anche io ricordo la situazione di Capannelle come nella foto con quei carri, subito dopo l'anello si vedeva molto bene il binario extraurbano fino al ristorante Rinaldo all'acquedotto.
OT: questo ristorante era uno dei più quotati della zona per cerimonie varie, si raggiungeva dall'appia nuova ed aveva una bellissima vista sull'acquedotto romano (appunto). Ora è al centro dello svincolo autostradale del Grande Raccordo Anulare fine OT
Altro ricordo dei tram Stefer: a scuola andavo con l'85, regolarmente in via Monza trovavamo l'incrocio bloccato dai tram che, incagliati dal traffico, si fermavano proprio al centro dell'incrocio. Con varie suppliche ci facevamo aprire le porte e proseguivamo a piedi, qualcuno riusciva a raggiungere la corsa precedente che nel frattempo si era arenata in piazzale Appio. Certo che con l'apertura della metro A queste scene non ci sono più state.
Saluti
RomaTram
00Thursday, October 13, 2005 9:08 PM
Ric, confermo, i camion stan sempre là, si son solo spostati verso Via Adria.Purtroppo ho scarsi ricordi deit ram Stefer per ragioni anagrafiche...ho solo un ricordo vago di uan sera in cui vidi due MRS attaccate (probabilmente una era guasta e l'altra la rimorchiava in deposito) ma nulla di più....ricordo però la linea aerea riamsta in opera per molto tempo anche dopo 8a propo...ma all'alberone c'era anche una SSE oppure no? Da dove caspita era alimentata la linea? Dall'ATAC?), i tram accantonati all'ALberone, la 404 alla mostra COlosseo '84,e la rimozione dei binari in Via Eurialo...Roberto, ci posti qualche altra foto???
Roberto Amori
00Friday, October 14, 2005 2:44 AM
Fotoentusiasmo

Non sapete che piacere mi fa vedere tanto entusiasmo...come ho già detto altre volte queste vecchie foto erano state anche troppo tempo chiuse nei cassetti.
Anche io ricordo bene gli spezzoni di rotaie tramviarie nei pressi di Ciampino così come a S.Maria delle mole dove abitava una nostra cara amica, che impressione pensare che siano ancorà là dopo 40 anni dalla soppressione dei tram dei Castelli.




ROMATRAM: Da dove caspita era alimentata la linea? Dall'ATAC?), i tram accantonati all'ALberone, la 404 alla mostra COlosseo '84,e la rimozione dei binari in Via Eurialo...






In questa foto potete vedere come, poco prima di Porta Furba, vi fossero lungo la linea due sezionatori, i cavi e la cassetta sul palo coi coltelli per potere alimentare entrambe le tratte della linea, evidentemente nei pressi vi era una sottostazione per erogare corrente.

Di foto coi tram all'Alberone ne ho in quantità, la 404 alla mostra Colosseo 84 la vidi ma non la fotografai chissà perchè, così come ricordo bene pure Via Eurialo. Quasi mi stupisce qualcuno nomini il breve tratto di Via Eurialo: dalla Via Appia i binari si portavano a Via Eurialo per poi confluire, al termine di questa, in Via delle Cave sulla linea da Cinecittà con l'unica possibilità di girare verso Roma centro. Era un piccolo anello che veniva usato come rinforzo nelle ore di punta per corse limitate tra Via Amendola e Piazza Cesare Cantù. Sono 25 anni che non capito più in Via Eurialo ma penso che oggi si farebbe fatica ad immaginare che quella fosse una strada percorsa dai tram.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:40 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com