Stefer

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, [7], 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, ..., 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51
ricc404
00Wednesday, March 1, 2006 11:11 AM
Apertura Grotte Celoni - Pantano
Dal sito Atac.Roma:
"Con l'apertura delle sei nuove stazioni della ferrovia Roma-Pantano (tratta Grotte celoni - Pantano), apre i battenti stamane anche il parcheggio di scambio "Fontana Candida", realizzato dall'Atac e a pochi passi dalla stazione. La struttura sarà a servizio del "nodo di scambio" Grotte Celoni, dove oltre alla ferrovia, si attesta il grande capolinea della le linee ultra-periferiche 051, 052, 054, 055 e 106. All'inaugurazione saranno presenti, oltre al sindaco Veltroni e l'assessore Calamante il presidente e l' Amministratore delegato di Atac spa, Fulvio Vento e Gioacchino Gabbuti."

Domanda: a che ora è l'inaugurazione? Ci sarà anche l'apertura al pubblico del servizio o è solo un'inaugurazione? Non ho mai visto un tram circolarvi...
Saluti
RomaTram
00Wednesday, March 1, 2006 12:25 PM
Queste eran sotto l'asfalto...stan rifacendo il marciapiede centrale e come per magia son saltate fuori!Altre rotaie le trovi a L.go Volumnia, a Via Tuscolana altezza Via Frascati, e a Don Bosco dopo la chiesa all'interno del parcheggio (oltre che a P.za di Cinecittà ed in Via Togliatti) Sull'Appia sono state totalmente rimosse praticamente ovunque, idem Via Aosta
=rosmau=
00Wednesday, March 1, 2006 1:53 PM
Re: Apertura Grotte Celoni - Pantano

Scritto da: ricc404 01/03/2006 11.11


Domanda: a che ora è l'inaugurazione? Ci sarà anche l'apertura al pubblico del servizio o è solo un'inaugurazione? Non ho mai visto un tram circolarvi...
Saluti



Vado a vedere quello che succede a Grotte Celoni e questa sera vi riferisco.
Saluti. [SM=x346219]
=rosmau=
00Wednesday, March 1, 2006 8:56 PM
Grotte Celoni - Pantano
Sono stato a vedere quello che era successo. Il tratto che và a Pantano non è stato riaperto e tutti i treni terminano a Grotte Celoni. Dei cinque binari della nuova stazione ne sono utilizzati sono due. Nel terzo arrivano i treni provenienti dalle Laziali e serve per la discesa dei passeggeri. Il quarto è per la salita delle persone dirette alle Laziali. Il binario per i treni diretti a Pantano sarà il secondo, mentre per quelli che vi provengono sarà il quinto. Quindi non capisco che cosa oggi abbiano inaugurato. Forse la notizia pubblicata dal sito Atac, e segnalata da ricc404, si riferisce solamente all'apertura del parcheggio di scambio di Fontana Candida. Per quanto riguarda invece la riapertura della tratta, con le sei nuove stazioni, chissà quando ci sarà.
Saluti. [SM=x346219]
Roberto Amori
00Wednesday, March 1, 2006 10:26 PM
Cinecittà



RICC404: Anche in via P. Togliatti, angolo via Pulvicio(?) si nota la curva dell'anello di ritorno dal capolinea.




In quei paraggi, fino agli ultimissimi giorni del servizio tramviario, ho scattato alcune fotografie:




Una vecchia 400 arranca faticosamente su impianti ormai del tutto privi di manutenzione, non venivano nemmeno più diserbati!
Ho visto le immagini delle rotaie STEFER tornate alla luce dopo 26 anni...mi ha fatto un po' effetto...ci sono passato sopra tante volte. Avevo un caro amico che abitava vicino al Don Bosco e che andavo spesso a trovare in tram...ora fa il medico e vive a Zagarolo.
XJ6
00Wednesday, March 1, 2006 10:56 PM
Le 400 ...
... erano belle ed eleganti. Peccato per quei pantografi, però, così lunghi e sproporzionati. Apparivano così incongrui anche dal vero, oppure è solo un effetto della foto?
ricc404
00Thursday, March 2, 2006 9:19 AM
Grotte Celoni - Pantano
Sì. la stazione di Grotte Celoni mi appare sproporzionata anche ora (in precedenza aveva 8 binari: i primi 2 per i servizi limitati, il 7 per Pantano e l'8 da Pantano), erano sufficienti 3 binari. Il 4 e il 5 per Roma sono serviti dalla stessa banchina, quindi sembrano essersi organizzati bene.
Il sito Atac rilancia la notizia mentre Met.ro riporta un servizio sull'inaugurazione: forse i treni iniziano a funzionare da oggi, stasera cercherò di andare a Pantano per dare un'occhiata. Ah, comunque non sono riportati i nuovi orari ma solo la frequenza base di 10 minuti e 8 nelle ore di punta sull'intera tratta. Strano perchè ora si arriva a 5/6 min, l'aumento è forse dovuto al fatto che non tutti i treni sono disponibili (come dice il sito Met.ro)
ciao
ricc404
00Thursday, March 2, 2006 9:22 AM
foto Roberto
E' proprio lì [SM=x346250]
Attualmente dalla stessa prospettiva si notano in fondo, sulla collinetta, gli impianti dove si svolge il Grande Fratello, accanto alla statua che era nel film di Ben-Ur, più a destra il centro direzional-commerciale di Cinecittà 2
Saluti.
=rosmau=
00Thursday, March 2, 2006 2:33 PM
Grotte Celoni - Pantano
Il servizio sulla tratta riaperta inizia oggi con la prima corsa del mattino. Ieri c'e stata solamente la cerimonia di inaugurazione con le autorità. In pratica ha circolato solamente un treno verso Pantano per la cerimonia di riapertura. Dai quotidiani odierni si apprende che ci vorra alcuni giorni perchè la linea vada a regime. Anche perchè c'è penuria di macchinisti. Di recente sono stati assunti 30 nuovi macchinisti, ma ancora devono eseguire il corso di abilitazione. Anche il treno inaugurale, per carenza di personale, è stato guidato da un capodeposito.
Saluti. [SM=x346219]
Roberto Amori
00Friday, March 3, 2006 1:55 AM
Per Antonio e Ricc404



ANTONIO: Peccato per quei pantografi, però, così lunghi e sproporzionati...




Ci siamo letti nel pensiero...proprio mentre rileggevo il post notavo anch'io il lunghissimo pantografo della 400.
Io dico che questi pantografi erano, in assoluto, l'unica cosa brutta di tutto quel grande e affascinante mondo STEFER.
Ho delle foto in cui si vedono le vetture a carrelli della serie 300 appena entrate in servizio a Cinecittà con l'archetto simile a quello dell'ATAC, in quella prima circostanza le vetture erano molto più eleganti e slanciate che con quell'enorme pantografo sul tetto che successivamente hanno avuto.
Qui a Bologna ne abbiamo uno, smontato al suolo nel museo, che era ancora su una delle nostre tre vetture tramviarie rientrate da Roma...ogni volta che ci sono passato vicino sono sempre rimasto colpito dalle proporzioni esagerate.





Una veduta in centro a Roma: siamo all'Esquilino non lontano dalla Centrale del Latte...in via Turati i tram aggiravano elegantemente i resti dell'antico Acquedotto.
Sulla destra la Fiat 500 del 1971 che usavamo nei miei anni romani. La ragazza con la quale stavo allora abitava vicino a Piazza Zama e quindi, per un anno, l'amatissima 500 in questione ha convissuto sulle strade coi tram della linea 7. Rivedo questa cara persona ogni anno al mare, nelle Marche... le chiedo sempre della 500 e anche in quest'ultima occasione mi ha raccontato che la vetturetta, a 35 anni, è sempre presente e perfettamente funzionante...



RICC404: Attualmente dalla stessa prospettiva si notano in fondo, sulla collinetta, gli impianti dove si svolge il Grande Fratello...



Quando 26 anni fa scattai quell'immagine forse notai il vecchio camion della Gondrand, forse la mitica Simca 1000 o la modernissima Fiat 126...giuro che mai e poi mai ero nella condizione di pensare all'esistenza futura del Grande Fardello...



ricc404
00Friday, March 3, 2006 10:17 AM
Neanche io... [SM=x346222]

Primo giorno a singhiozzo per la Pantano Grotte Celoni: alcuni macchinisti non facendo lo straordinario hanno di fatto reso necessaria la sospensione del servizio verso le 18. Penso che rinviarla di qualche settimana ormai non avrebbe creato malumori a nessuno. Ah già [SM=x346245] ci sono le elezioni!! [SM=x346233]
Antonazzi
00Friday, March 3, 2006 1:30 PM
Ciao ragazzi, bellissima la foto della 400 che risale via statilio ottato a cinecittà. Il pantografo lunghissimo me lo ricordo pure io da ragazzino: era una delle caratteristiche di quelle linee. Chissà perchè gli archetti atac non danno quell'effetto. Ovviamente sagome, altezza della rete aerea era la stessa su entrambe le linee no?
Ciao
MauroP
00Saturday, March 4, 2006 7:41 PM
Tram Stefer
Bellissime le immagini che hai postato, Roberto!
Trovo che le articolate Stefer serie 400 siano state tra i + bei tram in Italia, il colore blu poi dava loro una rara eleganza.
Anch'io ho notato la splendida Simca 1000, peccato non si legga bene la targa...
I binari in via Turati che aggiravano i ruderi romani mi ricordano quelli milanesi accanto alla Basilica di San Lorenzo in corso Porta Ticinese, spariti anch'essi. O meglio, spostati. Immagino che quelli della foto invece non esistano + o sbaglio?

[Modificato da MauroP 04/03/2006 19.42]

sottostazione
00Saturday, March 4, 2006 8:22 PM
Pantografi

Scritto da: Antonazzi 03/03/2006 13.30
Ovviamente sagome, altezza della rete aerea era la stessa su entrambe le linee no?
Ciao


Ciao, siccome sulla rete stefer circolavano anticamente tram a due piani, mi chiedo se l'altezza della linea aerea non fosse maggiore di quella dell'ATAC.
In effetti la struttura metallica alla base del pantografo sembrerebbe proprio una sorta di "rialzo", molto simile a quelli in uso sui tram di Blackpool, dove le vetture a due piani e monopiano hanno convissuto a lungo.
E' possibile, secondo voi?
[SM=x346219]

[Modificato da sottostazione 04/03/2006 20.30]

=rosmau=
00Saturday, March 4, 2006 8:31 PM
Re: Tram Stefer

Scritto da: MauroP 04/03/2006 19.41
Immagino che quelli della foto invece non esistano + o sbaglio?

[Modificato da MauroP 04/03/2006 19.42]



Non ti sbagli perchè quei binari non esistono più. Anzi attualmente questa parte di strada è chiusa, la zona è completamente cambiata è in quel edificio che si vede sulla sinistra c'è ora il nuovo mercato di Piazza Vittorio, mentre al posto della Centrale del Latte c'è un parcheggio multipiano e un albergo.
Saluti. [SM=x346219]
RomaTram
00Saturday, March 4, 2006 11:03 PM
Re: Pantografi

Scritto da: sottostazione 04/03/2006 20.22

Ciao, siccome sulla rete stefer circolavano anticamente tram a due piani, mi chiedo se l'altezza della linea aerea non fosse maggiore di quella dell'ATAC.
In effetti la struttura metallica alla base del pantografo sembrerebbe proprio una sorta di "rialzo", molto simile a quelli in uso sui tram di Blackpool, dove le vetture a due piani e monopiano hanno convissuto a lungo.
E' possibile, secondo voi?
[SM=x346219]

[Modificato da sottostazione 04/03/2006 20.30]




Non sbagli, osserva le foto delle Urbinati a S. Croce, e guarda come era più basso...Credo che dovendo circolare le Urbinati la linea aerea era più alta...nota in alcune foto come sembra che i pantografi specie delle MRS e delle bolognesi come sembrano arrivare a stebnto alla linea aerea....
Belle foto Roberto...mi fai unf avore? Hai una foto della Togliatti più o meno dove è Cinecittà2? Lavoro da quelle parti e sn curioso di vdere com'era la zona
Roberto Amori
00Monday, March 6, 2006 1:52 AM


SOTTOSTAZIONE: In effetti la struttura metallica alla base del pantografo sembrerebbe proprio una sorta di "rialzo"...



In effetti, come in seguito hanno sottolineato anche gli altri, questo parrebbe essere il motivo per cui le dimensioni dei pantografi fossero tali. Rimane il fatto che quasi tutte le 12 Imperiali arrivarono a poco dopo la II Guerra Mondiale eccetto tre che arrivarono ai primi anni'50... si sarebbe forse in seguito potuto aggiustare un poco l'estetica.




Una Imperiale ripresa ai Castelli strapiena di allegri gitanti della domenica, perlopiù al secondo piano perchè più divertente!
Lassù il pantografo al contrario degli altri tram 'bassotti' è tutto appiattito e spinto verso il basso...
RomaTram
00Monday, March 6, 2006 10:46 AM
Forse a Don Bosco fu realizzata un pò più bassa la linea aerea. Invece guarda qui
Cmq i maggiori problemi mi sembra li avessero le MRS e le ex ACT ed ACEGAT.
Perchè non abbassarano la linea aerea? E a che pro? A detta di tutti neanche 10 anni e la metro A sarebbe entrata in funzione....credo pensassero che massimo alla fine degli anni'60 avrebbe aperto...perhcè spendere soldi? Anche dopo, ormai si tirava avanti alla meno peggio, tanto per tenere in piedi il servizio
Antonazzi
00Tuesday, March 7, 2006 10:13 AM
Ma, se le altezze delle reti aeree erano diverse come facevano a transitare nei tratti comuni tipo San Giovanni-V. E. Filiberto ? Devo immaginare che il pantografo delle stefer si abbassava leggermente in questi tratti ?
RomaTram
00Tuesday, March 7, 2006 12:22 PM
L'ex 9
Guarda qui sui binari dell'ex 9 ATAC



PER INGRANDIRE L'IMMAGINE CLICCARE SULLA FOTO

[Modificato da XJ6 05/06/2006 2.30]

ricc404
00Tuesday, March 7, 2006 1:59 PM
Sì, ma qui il tram è appena uscito dal fornice creato nelle mura Aureliane, quindi un punto basso.

Commentino alla foto:
sullo sfondo, precisamente dietro il tram, si vede l'anfiteatro castrense, le cui mura furono inglobate nelle mura Aureliane.
Il campanile che si vede appartiene a Santa Croce in Gerusalemme.

Ciao ciao
Antonazzi
00Wednesday, March 8, 2006 1:13 PM
E siccome sono un appassionato della antica storia di Roma mi piace dire che l'anfiteatro castrense era una sorta di piccolo colosseo a disposizione dei soldati delle vicine caserme; quando furono costruite le mura aureliane (circa 271 dc), furono inglobati vari monumenti, tra cui questo, del quale furono murate le arcate. Ancora oggi, sul muro, di forma stranamente tondeggiante (era un anfiteatro), si vedono gli archi murati.

Tornando quindi alla rete aerea, diciamo che non esiste una rigidità nell'altezza dal suolo, come, ovviamente, deve essere per lo scartamento ferroviario. E' quindi il pantografo che segue l'altezza della rete aerea, restando "attaccato" alla rete per via della corrente (ho detto una bestialità?) ???
Ciao
ricc404
00Thursday, March 9, 2006 2:44 PM
Beh... [SM=x346243]
[SM=x346219]
Il pantografo resta "attaccato" alla linea aerea perchè è "tirato" dalle due mollone che si trovano alla base dello stesso.
Ciao ciao
Antonazzi
00Friday, March 10, 2006 11:20 AM
Laziali- Piazza dei Mirti

Ovvero una linea che se intelligentemente "sistemata" poteva essere un fiore all'occhiello per la città. Fosse per me, la avrei fatta arrivare non solo a Termini, ma come una linea "A" si superficie, Repubblica-San Bernardo-Bissolati-Barberini-Via Veneto-Viale Washington (ossia Ple Flaminio). Dall'altra parte avrebbe potuto essere estesa e diventare uan linea non solo per P. Mirti, ma per P. Gerani (interscambio con il 12) e andare verso Togliatti- Alessandrino.
Ma, tornando con i piedi per terra, il capolinea di Mirti era una anello semplice, senza scambi e senza raddoppi ?
=rosmau=
00Friday, March 10, 2006 2:23 PM
Il capolinea di Piazza dei Mirti era un semplice anello che girava intorno alla piazza. I tram si fermavano su un lato della piazza tra Via Dei Castani,direzione Piazza dei Gerani, e la Via delle Ninfee. Questa diramazione è stata soppressa nel maggio 1982 è ufficialmente è stato preso questo provvedimento per poter potenziare, con i treni che si rendevono disponibili, l'altra tratta urbana per Grotte Celoni.
Saluti. [SM=x346219]

[Modificato da =rosmau= 10/03/2006 14.25]

RomaTram
00Friday, March 10, 2006 11:49 PM
La versione ufficiale è corretta. C'era carenza di mezzi e si preferì utilizzarli tutti su Grotte Celoni, abbandonando una dirmazione tutto sommato inutile e scomoda da gestire....(i treni passavano in mezzo al mercato in pratica)
Roberto Amori
00Wednesday, March 15, 2006 1:42 AM
Piazza dei Mirti e Genazzano

Ho letto che parlavate di Piazza dei Mirti: ho scattato alcune fotografie a quella linea ormai scomparsa da quasi 25 anni ma bisogna che le vada a cercare per poterne mettere qualcuna a disposizione. Ricordo come tutta la tratta fosse quasi nuova e molto ben sistemata ma venne soppressa, come si vociferava da tempo, fra il malumore inascoltato degli abitanti della zona.
E' pur vero che il capolinea occupava una intera piazza spesso completamente invasa da più convogli in transito, talvolta si vedevano pure gli elettrotreni per Alatri della serie 800 farvi manovra.







Sul sito web di Vittorio Formigari:

ho visto questa tristissima fotografia della stazione ferroviaria di Genazzano lunga la bellissima ferrotramvia Roma-Fiuggi-Alatri.
Io ho avuto la fortuna di poterla vedere a suo tempo in piena attività:






yng
00Thursday, March 30, 2006 1:44 PM
Re: A domanda rispondi
Buongiorno a tutti, io sono "ing" del forum di FOL, ho trovato per caso questo forum e mi sono iscritto subito, è fantastico


Scritto da: Roberto Amori 14/10/2005 23.59

Ricordo agli appassionati che nel deposito Stefer dell'Alberone per qualche tempo soggiornarono alcune MRS Atac, fra cui la 2037 di cui ho due rare fotografie, in previsione di un poi fallito progetto di acquisto.




Della 2037 ho questa foto, che ho scattato 10 anni fa "in ambito ATAC"


ricc404
00Thursday, March 30, 2006 2:41 PM
Benvenuto yng (ing), io sono ricc404 del Forum FOL [SM=x346232]
A saperlo te lo indicavo prima questo forum
=rosmau=
00Thursday, March 30, 2006 2:49 PM
Mi associo anche io nel dare il benvenuto a yng su questo forum. Se non sbaglio la foto è stata scattata all'interno delle officine centrali. La vettura da quello che si vede era già accontonata è in pessime condizioni.
Saluti. [SM=x346219]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:47 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com