PARIGI - METROPOLITANA

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Tramviere
00Tuesday, October 24, 2006 8:05 PM
Possibile che ancora non sia stato aperto un argomento sul métro par excellence?
Chi avrebbe mai immaginato che le vetture della metropolitana parigina avessero avuto in passato dei colori così accesi?
Le immagini sono tratte dal film Charade, un giallo comico del 1963, con Cary Grant e Audrey Hepburn. La scena cui fanno riferimento i due fotogrammi è la medesima, ma con un po' di attenzione si capisce che sono state girate in momenti e luoghi differenti.
Nella prima immagine, come si intravede dal cartello blu, siamo alla fermata Saint-Jacques della linea 6, che attualmente viaggia da Charles de Gaulle - Etoile fino a Nation, passando dalla Torre Eiffel.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Sbaglio o la linea 6 oggi ha gli pneumatici?
Nella seconda immagine siamo alla fermata Palais-Royal Musée du Louvre, comune a due linee, la 1 (attualmente La Défense - Château de Vincennes) e la 7 (attualmente Mairie d'Ivry/Villejuif Louis d'Aragon - La Courneuve 8 mai 1945).



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Chi è così bravo da stabilire su quale linea stanno viaggiando esattamente i protagonisti del film?

[Modificato da XJ6 25/10/2006 9.29]

Krokodil
00Tuesday, October 24, 2006 10:22 PM
Le linee parigine su pneumatici sono 1-4-6-11-14.

Belle immagini, un po' schiacciate, comunque...
Daniele2595
00Tuesday, October 24, 2006 11:29 PM
Bellissimo film, Sciarada!!! [SM=x346220]
Lo definirei un "giallo brillante".
Tra l'altro, l'incipit del film avviene di primo mattino lungo una ferrovia, con un treno rapido SNCF in gran velocità (forse il mitico "Capitole"?).......dal quale viene scaraventato il cadavere della prima vittima dell'omicida, alla cui caccia si metteranno un'ingenua e disorientata Audrey Hepburn e un affascinante quanto ambiguo Cary Grant.

Riguardo alla bella scena nel Metrò di Parigi, ecco l'immagine proposta da Tramviere, dopo un breve quanto banale trattamento con il programma Paint.
[SM=x346219]
Daniele
filobustiere
00Tuesday, October 24, 2006 11:30 PM
metro de Paris
Ciao krokodil
Mi piacciono moltissimo le tue lapidarie critiche (ne sono stato anch'io vittima). Il navigatore ha scovato i frames, li ha postati, ha aperto una nuova discussione e il miglior complimento che ha avuto è stato "un po' schiacciate".
Davvero sei forte e non lo dico per sarcasmo-spero un giorno di conoscerti.
All'epoca del film, il metro aveva le classi identificabili con quegli allegri colori. Quelle vetture si chiamavano "Sprague" dal nome credo dell'inventore. Devo avere da qualche parte qualcosa su tale Monsieur.
Come sono andato?
Daniele2595
00Tuesday, October 24, 2006 11:38 PM
Giustissimo, Filobustiere! [SM=x346220] Frank Julian Sprague era un geniale elettrotecnico statunitense, già ufficiale della marina USA, che si dedicò allo sviluppo dei primi sistemi tranviari elettrici del suo paese.
Il suo impianto di Richmond, nella Virginia, può essere considerato il PRIMO IMPIANTO TRANVIARIO ELETTRICO MODERNO, i cui principi fondamentali di funzionamento furono poi replicati in tutto il mondo; in Italia il sistema Sprague venne adottato proprio per una delle prime tranvie elettriche, la Firenze-Fiesole, e dopo di esso seguirono tutti gli altri.......

Sprague ebbe una lunga vita, e studiò anche i sistemi di comando multiplo per elettromotrici extraurbane e delle metropolitane, sistemi che vennero adottati (su licenza) anche sulle vetture del metrò parigino.
Ecco perché "vetture Sprague"!

Tra l'altro, poco prima di morire Sprague ebbe il tempo di vedere e provare personalmente la PRIMA vettura PCC, la 1001 per le tranvie di New York.

Veramente un grande papà dei tram, meriterebbe una via!!! [SM=x346220]

Aggiungo pure la "stiratura" della seconda fototratta da "Sciarada".
[SM=x346219]
Daniele
XJ6
00Wednesday, October 25, 2006 9:37 AM
Bella discussione, ma ...
... mi sono un po' stancato di ripetere sempre la solfa sulla larghezza massima delle immagini, e di dover correggere gli errori, soprattutto di chi non è proprio un absolute beginner del forum. Pregherei tutti, quindi, di prestare un po' più di attenzione a questo aspetto, cosi' da non dovermi costringere a prendere misure più drastiche in futuro. Grazie.
bigjim33=
00Wednesday, October 25, 2006 10:10 AM
ragazzi, non so voi ma io le immagini a 500 pixel le vedo come un francobollo!
a chi serve un limite così basso? domanda non retorica, perchè non promuoviamo un sondaggio (non so come si fa) per verificare la risoluzione dei nostri schermi e capire se è possibile aumentare questo limite?
etr480
00Wednesday, October 25, 2006 10:32 AM
e mettere solo il link a un sito di hosting esterno? [SM=x346219]
Tramviere
00Wednesday, October 25, 2006 3:18 PM
Altre critiche?
XJ6
00Wednesday, October 25, 2006 4:11 PM
Il francobollo
Con il sistema dettagliato in uso del forum (davvero semplice, tra l'altro), è possibile salvare capra e cavoli. Un'immagine non più larga di 500 pixel in anteprima (francobollo invero grandicello, comunque), che cliccandoci sopra si allarga secondo le intenzioni di chi l'ha inserita.
XJ6
00Wednesday, October 25, 2006 4:23 PM
Non solo

Scritto da: Tramviere 25/10/2006 15.18
Altre critiche?

Ci sono stati anche felicitazioni e commenti positivi, mi pare [SM=x346236]
Augusto1
00Wednesday, October 25, 2006 4:40 PM
per Tramviere
A mio parere hai avuto un'ottima idea, colmando una lacuna. Le critiche mi sembravano indirizzate più al sistema del forum che non a te.

[SM=x346219]

[Modificato da XJ6 26/10/2006 9.13]

bigjim33=
00Thursday, October 26, 2006 11:27 AM
semplicità, efficacia ed efficienza
si può anche postare solo il link, ma la cosa più semplice ed "efficace" è usare il tag di imageshack che ti dà il thumbnail sul forum col link alla foto originale.
Questo è il sistema migliore quando si vogliono mostrare delle foto, magari "artistiche". Tuttavia può risultare più scomodo che non vedere direttamente le immagini nel testo del post.
La mia critica costruttiva riguarda in particolare il fatto che spesso ci si trova a voler postare schemi e tracciati che fanno parte integrante della discussione, ed è decisamente più comodo che questi siano nel corpo del testo.
Ho provato a ridimensionare il mio desktop a 800x600, la risuluzione più bassa che riesco ad avere, e una foto a 500 pixel non occupa tutto lo spazio disponibile. Deduco che il limite è stato pensato per una risoluzione di 640x480, a dir poco ridicola.
Invito tutti a dichiarare la risoluzione in uso: io ho una 1280x1024
simopa
00Thursday, October 26, 2006 11:44 AM
Per parlare della risoluzione dello schermo siamo completamente off topic e quindi apro una nuova discussiuone in uso del forum....

[SM=x346255]
XJ6
00Thursday, October 26, 2006 8:14 PM
Bene ...
... ora si potrebbe tornare a parlare del Metro parigino che, tra l'altro, appare in numerosissimi film, e non potrebbe essere diversamente, data l'importanza che esso riveste per la capitale francese.

Mi pare di ricordare che in Ultimo Tango a Parigi ci siano un po' di scene in esterni dove si vedono le vecchie carrozze.
(ferpas)
00Friday, January 8, 2010 12:18 AM
Paris Metrò
Durante il mio recente viaggio ho trovato un pò di tempo per poter fare un imperdibile giro sul alcune linee del metrò parigino (logicamente il giro me lo sono fatto da solo capisc a me [SM=x346232] ) non sono riuscito a vedere tutte le linee ma una buona parte e devo fare alcune immancabili considerazioni: tutte le stazioni non sono presenziate, a vigilare vi è un discreto numero di telecamere (anche se io preferisco che vi siano sempre gli agenti di stazione poichè mi si sono presentate davanti alcune scene che onestamente non mi sarei mai aspettato tipo i clochard che dormivano o bivaccavano in alcune fermate o una piccola rissa avvenuta in un convoglio). I varchi di ingresso sono a prova di portoghesi però con molta abilità si possono scavalcare (e l'ho visto fare), non ci sono ne scale mobili, ne ascensori forse sono presenti solo in alcune importanti nodi di interscambio tipo Chatelet. Però ho notato che in alcune stazioni sono in corso i lavori per l'istallazione di nuove scale mobili ricavate dal restringimento delle rampe di scale. Le stazioni sotto l'aspetto architettonico sono tutte uguali hanno le pareti rivestite con una maiolica bianca che comunque le rende luminose e sono più o meno pulite. I convogli al 99% non sono graffitati e i sedili (che sono rivestiti di stoffa) sono puliti, la cosa strana è che ad essere imbrattate sono gli interni delle gallerie e non capisco onestamente come fanno ad entrare nelle gallerie, posso capire ad un deposito, e poi le linee sono tutte o quasi a terza rotaia, bho [SM=x346240] ma sti writer sono immortali [SM=x346235]. La frequenza è da paura (essendo le linee a guida automatica con macchinista che fa da supervisore) e anche a mezzanotte vi è un treno ogni 2 o al massimo 3 min tutto ovviamente segnalato in banchina. In treno l'annuncio delle fermate viene fatto solo in francese (del resto i francesi sono nazionalisti), quello che mi lascia perplesso è la disposizione interna dei sediolini che non è propriamente adatta per un servizio metropolitano: infatti sulla linea 1 all'ora di punta nonostante la frequenza di 90'' circa tutti i convogli erano come scatole di sardine. Eppure i treni della linea 1 sono treni di ultima generazione con con porte larghe e vagoni tutti interamente intercomunicanti [SM=x346240] .

ci sarebbero tante altre cose da dire però questo è quello che mi ha più colpito, se avete altri dubbi non esitate a chiedere intanto vi lascio alcune foto scattate da me :




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Linea 1



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Linea 3 fermata Gambetta



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Convoglio linea 3 particolare del indicatore delle fermate



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Linea 3 Bis capolinea Gambetta



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


altre foto



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Interno dei convogli metropolitani con la disposizione dei sediolini a carattere suburbano piuttosto che metropolitano



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Linea 11 fermata Arts et Metiers, una delle poche fermate che a differenza delle altre, ha una particolare caratteristica archittetonica



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Questo invece e l'Orly Val che collega l'aereoporto di Orly con la RER B alla fermata Antony



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


interno del Val



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Metto qui anche due foto della piccola ma modernissima funicolare di Montmartre



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE



[SM=x346219] [SM=x346219]
Augusto1
00Friday, January 8, 2010 12:57 AM

Interno dei convogli metropolitani con la disposizione dei sediolini a carattere suburbano piuttosto che metropolitano



A carattere suburbano per come si concepisce qui quello urbano, ossia uno addosso all'altro come le sardine. Ma se la frequenza è serrata va bene anche avere più posti a sedere.

Bel reportage, ad ogni modo! [SM=x346230]
(ferpas)
00Friday, January 8, 2010 12:13 PM
grazie augusto

la questione della disposizione dei sediolini mi ha colpito in quanto la larghezza dei convogli non è come quella delle nostre metropolitane ma sono un pò più larghi dei convogli della nostra linea 6, quindi avere una doppia fila di sediolini su entrabi i lati sacrifica di molto la capienza totale del convoglio che potrebbe trasportare un numero maggiore di passeggeri. però loro giustamente hanno un'ottima frequnza che però su certe linee non basta, infatti come ti dicevo sulla linea 1 non sono riuscito a salire su un paio di convogli, poi una volta salito ho avuto paura a scendere perchè volevo fare qualche foto per esempio alla stazione del louvre che è molto bella ed è ricca di opera d'arte, ma ho pensato se scendo significa attendere altri duo o tre convogli e quindi dispiaciuto [SM=x346222] ho tirato dritto [SM=x346226]
pabbamo
00Friday, January 8, 2010 9:44 PM
Metrò di Parigi e cinema
C'è anche un altro film con alcune sequenze girate sul metrò parigino: è "Il poliziotto della brigata criminale" di Henri Verneuil, che risale al 1973, con Jean Paul Belmondo. Questi, nei panni del commissario Jean Letellier, girò diverse scene acrobatiche, alcune delle quali alquanto pericolose (sui tetti dei palazzi, fra i quali quello delle "Galeries Lafayette"), e tutte SENZA controfigura. La più spettacolare è senza dubbio quella a bordo di un treno del metrò, anzi sul tetto del convoglio, alla caccia di un pericoloso criminale, Marcucci, (interpretato da Giovanni Cianfriglia) che, dopo un violento conflitto a fuoco, cade stritolato dalle ruote di un convoglio marciante in senso contrario. Purtroppo, che io sappia, non esiste una versione in DVD; anni fa c'era quella in VHS...
Augusto1
00Friday, January 8, 2010 9:59 PM

la questione della disposizione dei sediolini mi ha colpito in quanto la larghezza dei convogli non è come quella delle nostre metropolitane ma sono un pò più larghi dei convogli della nostra linea 6



Naturale: quelli della linea 6 erano, sono e resteranno dei tram.
(ferpas)
00Saturday, January 9, 2010 1:23 PM
ovviamente [SM=x346228] quelli di parigi invece sono convogli di metropolitana leggera [SM=x346220]
XJ6
00Saturday, January 9, 2010 8:56 PM
"Il poliziotto della brigata criminale" si troverebbe, mi dicono, su ...

... qualche circuito di download p2p. Ovviamente credo che la cosa non faccia particolarmente piacere ai legittimi detentori del copyright.
filobustiere
00Saturday, January 9, 2010 10:10 PM
Se vi accontentate:
www.canalplay.com/pages/movies/detail.aspx?aid=297&said=402&mid=8278&...
Ci trovate il trailer incluso le scene di metropolitana
E' legale!
filobustiere
00Saturday, January 9, 2010 10:18 PM
Ci sono riuscito...........che bello!
418AC
00Sunday, January 10, 2010 10:18 AM
Qui c'è una piccola disquisizione (in francese) sulla disposizione dei "sediolini"
http://fr.wikipedia.org/wiki/MF_2000
http://fr.wikipedia.org/wiki/MF_67

Ci sono appena arrivato, ma l'argomento métro de Paris, mi sembra trattato in maniera piuttosto completa.

Alcune considerazioni di getto e personali su quella che è la mia metro preferita: è vero che le stazioni son archittetonicamente molto simili, ma non sono tutte uguali, la mia preferita, tra quelle che ho visto, è Saint Georges sulla linea 12; anch'io sono rimasto stupito dai graffiti in galleria, ma come diavolo fanno! La guida è in gran parte automatica, ma (considerazione da osservazione pratica non da conoscenza tecnica), a parte sulla linea 14 dove non c'è macchinista, l'intervento di di quest'ultimo non è molto infrequente.

Ed infine una domanda: qualcuno conosce qualche pubblicazione da appassionato in francese o inglese (dubito in italiano) sul tema métro de Paris?

Grazie e saluti

Fabio
filobustiere
00Sunday, January 10, 2010 12:05 PM
Prova qui<:
www.cabri.fr
Di sicuro hanno un video di oltre un'ora e mezza ma, come ti aspettavi, è in francese.
Altro lo puoi trovare su
www.amazon.fr
e inserendo nel motore di ricerca la parola "metro"
pabbamo
00Monday, January 11, 2010 12:10 AM
OT per Antonio
Le versioni in circolazione sui circuiti p2p sono due: la prima è la versione in lingua originale (francese), e la seconda è una registrazione da Raisat Cinema.
(ferpas)
00Monday, January 11, 2010 2:09 PM
la livrea dei convogli prima era blu simpatica grazie filobustiere [SM=x346219]
418AC
00Monday, January 11, 2010 4:33 PM
Grazie filobustiere|
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:03 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com