I NUOVI TRAM DI PADOVA

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, ..., 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, [23], 24, 25
Paoloilfiorentino
00Saturday, August 13, 2011 2:07 PM
OT parziale
Concordo in pieno con quello che scrive Antonio: usiamo un linguaggio corretto ed evitiamo tirate demagogiche.

OT - Caro Antonio, mi devo scusare per la mancata risposta ad un messaggio del dicembre scorso. Negli ultimi mesi ho trascurato gli interventi sul forum, ma conto di riprendere appena tornato a Firenze la mia collaborazione alle pagine Mondo Tram.

Un caro saluto da

Paolo
Omar76
00Saturday, August 20, 2011 2:38 PM
La seclta patavina, come abbondantemente più volte detto, è stata dettata in primis dalla encessità di non perdere i finanziamenti. Dopo la crociata antitram era un pò difficile fare retromarcia e costruire una tranvia tradizionale. A Mestre il TL è stato ritenuto conveniente come soluzione. Delle altre 2 reti previste è stato già detto tutto: a L'Aquila il terremoto permetterà o ha già permesso al Comune probabilmente di rescindere il contratto senza pagare penali, a Latina pare che i mezzi siano in costruzione ma l'infrastruttura no. A Roma nessuno ha mai parlato di Translohr..ma più semplicemente ci son certe persone che come sentono parlare di qualcosa di diverso dal tram iniziano a ragliare alla luna. Infine una nota per Santo-Padre: il tram-treno,di cui tutti si riempiono la bocca, non è un sistema realizzabile in Italia per via della normativa vigente...sono due sistemi differenti con due normative differenti: il treno è una cosa, il tram è un'altra.
Augusto1
00Saturday, August 20, 2011 4:15 PM
Idem con patate per quanto scritto sul thread romano. Comportatevi bene.
Cori x
00Friday, August 26, 2011 2:52 PM
Io non mi sento affatto preso in mezzo per tale "linguaggio". Tanto più che ora tale amministrazione sta prendendo in considerazione l'acquisto del Translohr senza pantografo già visto a Nizza nel 2009 e riproposto a Dubai quest'anno.

Per farlo passare dove? Tra la Stazione e la Fiera,700 metri.

Fosse per me,una bella filovia fatta come Dio comanda e chiusa la questione.Peccato che tra ciò che ho appena scritto ed i fatti odierni ci sia di mezzo un oceano intero.

Peccato.
evviva il tram
00Friday, August 26, 2011 3:05 PM
@ Cori: non mi dire, un Trans....senza pantografo! Ma che è sta roba, ma che si inventano, ma la finiscano, se questo è il progresso! Gia ci sono tante difficoltà a definire (e a sopportare) l'aborto elettro-meccanico, figuriamoci questo nuovo mostro del t.p.l. Sono furioso!!!! Se vado in Francia manco passo per Nizza, mi rifiuto di vedere simili cose.
Cori x
00Saturday, August 27, 2011 12:56 AM
No no mi sono espresso male il transbiccolo o playmotram venne esposto come modellino in una fiera dedicata al tpl nel 2009 a Nizza,e riesposto quest'anno a Dubai... Praticamente ha una sbarra di ferro sopra l'imperiale dove lo strisciante(barra) tocca la catenaria cioè un captatore attaccato al palo di fatto un sostituto del pantografo. Una sorta di girobus tranviario.Quando rientro a casa posto la foto! P.S: a Nizza c'è un bellissimo Citadis. La non di sono fatti fregare come a Padova...e l'innovazione delle batterie sostitutive ce l'hanno anche loro solo che e'un vero tram!
Tantopeddì!
evviva il tram
00Saturday, August 27, 2011 7:06 PM
Il Bus su rotaia, sottotipo del Trans
Bello, no?



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Sostenitori del Trans, guardate, questo è il Bus su rotaia! Vi piace? a me tantissimo! Lo vedrei molto bene a Padova [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231]
Cori x
00Monday, August 29, 2011 2:04 AM
No è sto coso qui:

http://www.flickr.com/photos/tarkastad/4159160791/sizes/l/in/photostream/

Invece lo NWF (praticamente con componentistica Bussing oggi MAN) Schi-Stra-Bus restaurato nel 2002 la sua porca figura la fa sempre...

http://www.mibaone.de/bahn/ssbus1.htm

http://www.heinzalbers.org/page-lok0023.htm


altri esempi ce ne sono in tutto il mondo anche in UK 10 anni dopo l'esempio tedesco:

http://www.wsr.org.uk/roadrail.htm

Senza contare il più recente 670 della stessa DB:
http://de.wikipedia.org/wiki/DBAG-Baureihe_670

In definitiva entro 10 anni il TL verrà cestinato....
evviva il tram
00Monday, August 29, 2011 3:18 AM
Forse il modellino ingentilisce un po' quell'obbrobrio. Cori, sei troppo forte. [SM=x346219]
evviva il tram
00Sunday, September 4, 2011 10:22 PM
Trans... tu mi turbi e mi disturbi
Notare come il piede inciampa sul binario che fuoriesce abbondantemente dal livello stradale (è molto probabile che una persona possa cadere).


Foto (1)


CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Dulcis in fondo, in Riviera dei Ponti Romani (ove ho transitato l'altro ieri) guardate in questa e nella successiva fotografia che via vai di due ruote (un pericolo pazzesco, se solo si pensa ai due solchi che costeggiano il binario)

Foto (2)



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE



Foto (3)



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Foto (4)



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Questo incrocio mi lascia molto perplesso (prendiamo in considerazione eventuali malfunzionamenti).




Come avrete capito, amici di Forum, sono stato a Padova; sono contento di poter emettere,finalmente, un giudizio definitivo (qualcuno farà il "bastian contrario" avverso questo, ma la cosa non mi tange).
Già nutrivo dei dubbi su questo obbrobrio (uno dei nuovi mostri, insomma, frutto del progresso-regresso);ho avuto modo di riscontrare una forte pericolosita del sistema (le fotografie 1 - 2 - 3 da me scattate sono molto eloquenti); sono salito sul trans... (mammamia quanto è rumoroso, non si riesce nemmeno ad ascoltare la radio). Giusto noi italiani potevamo accettare tutto questo. Fortuna che sono una sola parte (speriamo che la cosa non sia contagiosa). Sono contento per quello che sta succedendo a Latina. [SM=x346220] [SM=x346231] [SM=x346231]
Omar76
00Sunday, September 4, 2011 11:15 PM

Smontiamo qualche luogo comune:

1) pericolo d'inciampo: basta fare attenzione
2) pericolo per le due ruote: passa sui binari del tuo tram quando piove e vedi come scivoli...tanto è vero che in Svizzera, dove non sono scemi, hanno messo appositi cartelli per avvertire ciclisti e motociclisti che in caso di pioggia il binario è sdrucciolevole
3) non è un incrocio ma un semplice scambio. Cosa ti lascia perplesso in caso di malfunzionamento?

Quanto a Latina, c'è poco da stare contenti. Le penali per la rescissione del contratto le pagherà il Comune...quindi i cittadini di Latina stessa. Senza dimenticare che se il comune ha attinto a finanziamenti vari dovrà restituirli tutti. Senza dimenticare che la Corte dei Conti potrebbe un attimino urtarsi e disporre un'indagine.

Il problema non è il mezzo di trasporto...il problema, oltre alle persone ignoranti, è l'ignoranza in materia di tpl delle amministrazioni comunali. Non solo Padova... e a Bologna che dovrebbero dire, che avevano i soldi per una tranvia e si son arrampicati sugli specchi con l'affare Civis (con tutto il suo strascico) Mi sembra ben peggiore. Oppure vogliam parlare di Lecce, impianti pronti da quasi 2 anni, mezzi in deposito ma ancora non hanno iniziato il pre-esercizio? Di Avellino, dove sembra che gli abbiam tagliato i finanziamenti? Di Chieti con il magnifico prolungamento per lo stadio ed il nuovo deposito mai entrato in funzione in qaunto l'USTIF non omologò i pali, ampiamenti sottodimensionati? (e il nuovo deposito è usato dalla locale azienda di nettezza urbana...fantastico, no?) O Di Cremona che ha smantellato sistematicamente la sua rete? O andando indietro di città come Carrara,che prima ristrutturarono i filobus e poi cedendo alle pressioni $indacali sospesero l'esercizio? O A Messina, che hanno metà tram fermi cannibalizzati in quanto il mostruoso deficit della locale azienda di trasporto non permette(va?) l'acquisto di ricambi dalla Alstom? Io credo che i cittadini di Padova e Mestre siano fortunati ad avere un emzzo di trasporto ecologico. Pazienza se non ha due rotaie...il progresso va avanti...altrimenti saremmo ancora fermi al tram a cavalli.... [SM=g8877]
Augusto1
00Sunday, September 4, 2011 11:24 PM
evviva il tram, 04/09/2011 22.22:

Notare come il piede inciampa sul binario che fuoriesce abbondantemente dal livello stradale (è molto probabile che una persona possa cadere).



Sì, anche salendo o scendendo da un marciapiede potresti cadere, se non fai attenzione. Anche calpestando una cacca di cane si può scivolare, oltre a sporcarsi le scarpe...
evviva il tram
00Monday, September 5, 2011 2:25 AM
@Omar: 3) "non è un incrocio ma un semplice scambio.

Fino a prova contaria, lo scambio, anzi gli scambi, sono quelli documentati dalla foto (1) L'incrocio è quello nella foto (2).

Foto (1)



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Foto (2) - riproposta per necessario raffronto


CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


@ Augusto: "sì, anche salendo o scendendo da un marciapiede potresti cadere, se non fai attenzione. Anche calpestando una cacca di cane si può scivolare, oltre a sporcarsi le scarpe..."

Ti faccio notare che puoi essere vigile quanto vuoi, ma, attraversando la strada, la tua attenzione potrebbe essere distratta da un qualche cosa. E se attraversi con scarsa illuminazione? E se attraversa una persona anziana? (è noto che questi soggetti hanno i riflessi molto lenti).

P.S.: se fossi il padrone, raccoglierei, come mi impongono i regolamenti, gli escrementi del cane, così nessuno scivolerebbe, nè si sporcherebbe le scarpe (figuriamoci se fossero nuove) [SM=x346236]
Omar76
00Monday, September 5, 2011 9:03 AM
e se scendi dal tram e inciampi sul marciapiede? E se il binario è reso viscido dalla pioggia?E se un ciclista mentre attraversa mette male la ruote e gli s'incastra nel solco del binario del classico tram?Tra l'altro delle foto patativne intanto c'è da dire uan cosa: se il codice della starda non è un'opinione, in bicicletta lungo le corsie del tram non si va....
evviva il tram
00Monday, September 5, 2011 12:56 PM
Motociclisti indisciplinati?
All'inizio di Riviera dei Ponti Romani, non mi e' parso di notare segnaletica preferenziale per il transito dei mezzi pubblici. Qualche Patavino mi darebbe, cortesemente, conferma?
giambo64
00Tuesday, September 6, 2011 12:42 AM

Sostenitori del Trans, guardate, questo è il Bus su rotaia! Vi piace? a me tantissimo! Lo vedrei molto bene a Padova

Veramente brutto, anzi orribile.

Ma a parte questo, il Translohr è un mezzo di trasporto adatto a sostituire il tram su linee con elevata domanda, per cui un autobus o un filobus o uno strano ibrido come quello che hai postato non sono adatti come sostituti.

Anche Cori continua a parlare di filobus, ma i filobus hanno offerta minore del Trans, invece a Padova serve esattamente il contrario, tram a 4 casse.

Anche io avrei voluto una tranvia su ferro, come da progetto originale, però visto che grazie a qualche sciagurato politico si è arrivati al translohr sarebbe veramente demenziale cambiare nuovamente strada, dopo aver impiegato anni per farlo funzionare.

Il filobus va bene su direttrici secondarie, il tram o il translohr su quelle principali.
Omar76
00Tuesday, September 6, 2011 12:56 AM
Giambo, a Padova siete più fortunati rispetto a Bologna che aveva i soldi per una tramvia e si è imbarcata nel Civis...che poi, purtroppo, alla fine è un semplice filobus più costoso dei filobus tradizionali...
Cori x
00Tuesday, September 6, 2011 2:47 AM
Il Translohr nasce come filobus. Concorrente del defunto TVR. Che invece del pantografo lohriano aveva proprio le aste.

Anche Railfaneurope.net lo indica come Trolleybus e non Tramway il che,consente a tutti i railfanner di citare come filovia la nostra "tranvia". Ed è un sito sviluppato dalla "Normale di Pisa" mica dal Tony Pignatta.....

E' sport nazionale far apparire un qualcosa di certo,l'incerto. E' sport nazionale storpiare un termine per trarne vantaggio. E' sport nazionale denigrare l'operato,la valutazione altrui e tacciarla come m...

Quando scrivo di mezzi pubblici,che è la mia ma anche la vostra grande passione,mi documento allo sfinimento mica per "fare il bello" ma per farmi una cultura e condividerla con chi ha dei veri valori e passioni che ci unisce.

Il Playmotram giocoforza lo uso quando devo andare a fare la spesa. Avrei altri mezzi,certo,abito in pieno centro di Padova,ma aspettare 15 minuti sotto la calura o nel gelo più totale mi stufa. Oggi la linea ha sostituito parzialmente la fauna che un tempo era appannaggio solamente della linea 18. I carabinieri sanno che è il mezzo preferito dagli spacciatori che si scambiano la merce nell'angolo dove dovrebbe sostare la carrozzina. Durante la domenica l'affluenza è così tale,che difficilmente si riesce ad entrare

La magia? Far sparire 4 linee. Allungarne altre 2. Un'esempio a caso è la linea 5 che da Lion,seconda periferia di Padova sud est raggiunge il centro cittadino per poi terminare la sua corsa a Voltabrusegana,nell'estrema periferia sud-ovest della città. E così anche l'altra gemella,la linea 6.Sono percorsi che per una città in proporzione sono insostenibili. E' come fare un linea romana che parte dal laghetto dell'EUR e fargli are capolinea all'Olgiata. Follia.

Su SSC alla voce TL di Padova ho fatto i cd "Conti della Serva" con sorprese tutto tranne che piacevoli. Conosco ogni singolo autista,i più anziani vere pietre miliari del TPL locale mi conoscono fin da bambino. E mi danno curiose valutazioni sull'andamento aziendale. Che stride ed è distante anni luce dalle bugie,dallo schifo che naviga attorno APS mobilità oggi.

Lo stesso presidente ha ammesso sbugiardando l'amministrazione che i conti APS se li ripaga da sola avendo come unica piaga proprio il tram. Che ha costi di manutenzione davvero altissimi. Un tram tradizionale facendo i soliti conti costa al giorno 567 euro in meno. L'uno. Ed è più capiente. Ed è meno "rognoso" in termini di affidabilità visto che il mezzo tram è affidabilissimo essendo uno dei mezzi di trasporto meccanico più antichi del mondo. Il TL invece è un ibrido. Troppi pezzi.

Più pezzi aggiungi ad un mezzo rodato più si spacca. E' la legge della meccanica.

Tralasciando la legge di Murphy [SM=x346231]

Mai piaciuto. Anche se l'armamemto l'ha progettato la Lohr ed i lavori eseguiti dalla ditta di un mio carissimo amico,per padova ho sempre sostenuto il ritorno della filovia.

Una filovia bicassa come quelli che fa la Hess. La tranvia come mezzo per Padova la vedrei bene in un'ipotetica Padova-Piazzola Padova Conselve od una Padova-Colli senza contare che la 53 dell'ACTV che termina la corsa a Padova la farei filoviaria ricordando così la vecchia Padova-Fusina già tranviaria

[IMG]http://i5.tinypic.com/169kjf7.jpg[/IMG]

A destra il trenino per Fusina in pienissimo centro,dimostra come fino 60 anni fa,le cose forse in virtù del fatto che erano progetti destinati al popolo,venivano fatte con puntigliosità scientifica.
Omar76
00Tuesday, September 6, 2011 8:47 AM
Il translohr è più vicino ad un tram che a un filobus, hai poco da fare. Tanto è vero che mentre il filobus può andarsene in marcia autonoma a zonzo per la città, il translohr non può (anche se qualche ex amministratore patavino sosteneva il contrario).

I fondi europei erano per un tram...poi qualcuno si è fatto venire le bolle ed è riuscito a farsi eleggere cavalcando l'onda anti-tram, salvo poi doversi ivnetare qualcosa per non perdere i soldi....capita....
giambo64
00Tuesday, September 6, 2011 8:53 AM

Un tram tradizionale facendo i soliti conti costa al giorno 567 euro in meno


Scusa, potresti farmi vedere come si arriva a calcolare che un tram su ferro costa in meno cinquecentosessantasetteeurononunodipiùnonunodimeno rispetto al Translohr?

Il Translohr nasce come filobus


non è vero, al limite all'inizio si pensava di poterlo far circolare su alcuni tratti senza rotaia in marcia autonoma, ma questa soluzione è stata abbandonata molto presto, dopo le prove a Parigi.
Il Translohr non ha nulla della struttutra di un filobus, le casse che lo compongono sono chiaramente tranviarie, il filobus invece è un autobus.
Il TVR viceversa ha struttura molto più simile ai filobus, pur avendo la rotaia di guida.
Il fatto che un sito di appassionati di ferrovie (anche io lo sono) lo metta tra i filobus non mi stupisce, semmai serve a rimarcare come l'astio verso questo mezzo non sia di natura tecnica ma semplicemente emotiva (come si permettono di rovinare la poesia della doppia rotaia con le ruote di ferro sostituendole con gomme e monorotaia?).
Alla nascita del Trans anche io ero contrario, adesso però non ha senso schierarsi contro un mezzo ecologico che sta funzionando, chi è appassionato di trasporto pubblico deve avere come nemico il traffico privato inquinante, non certo il Translohr.
grandunion
00Tuesday, September 6, 2011 12:22 PM
>>> Il Translohr nasce come filobus. Concorrente del defunto TVR. Che invece del pantografo lohriano aveva proprio le aste.

NO! Il progetto del Trans in origine prevedeva la possibilità di circolare svincolato dalla rotaia e con il pantografo abbassato, quindi si sarebbe comportato semmai come un autobus, non come un filobus! Solo il TVR di Nancy può viaggiare in tre modalità: 1) vincolato alla rotaia e alimentato dal bifilare; 2) svincolato dalla rotaia e alimentato dal bifilare; 3) svincolato da rotaia e bifilare. La scelta del bifilare è stata dettata solo perché la città già disponeva di una rete filoviaria. Il predecessore del TVR, il GLT, era anch'esso dotato di pantografo e poteva circolare quindi solo o a mo' di tram o a mo' di autobus. Un'ottima pagina dedicata alla storia del GLT e del TVR è disponibile qui:

http://citytransport.info/Buses03.htm
Cori x
00Wednesday, September 7, 2011 3:54 PM
Giambo ho i conti APS qui davanti. Ho fatto i c.d "conti della serva" ed è venuto sulla calcolatrice esattamente quella cifra.

Riguardo il primissimo TL/TVR cioè il GLT del 1985:

http://citytransport.info/PhotoCD/4073_56.jpg


http://citytransport.info/Scans/GLT_Prototype.jpg

http://www4.picturepush.com/photo/a/5240372/640/Anonymous/GLT-Jemelle-Mars-1997-J-Evrard01-S.jpg

Nei tram tradizionali moderni c'è una cloche,nei translohr c'è freno ed acceleratore,come un filobus senza però che il volante sia "attivo". Se non avesse volante,pneumatici e asticelle non sarebbe un filobus. SuLineoz.net c'è una discussione lunga un chilometro su questo mezzo.

Un sito che non ho mai pubblicato in Italia?

http://www.trams-trolleybus.be/GLT01.html





Le GLT débutait son voyage en mode "routier-diesel", passait sous les voies du chemin de fer et venait alors s'engager sur sa piste poursuivant en mode guidé et électrique jusque Rochefort.



Si vede il primo prototipo del 1985 ed il secondo del 1997.

TROLLEYBUS ROUTIER DIESEL! Rigaurdo la sua concorrenza col TVR già espressa su "Tuttotrasporti Passeggeri" di febbraio 1997 c'è un altra pagina dello stesso sito:

http://www.trams-trolleybus.be/trolley_nancy/TVR01.html


En 1985, une filiale de la BN (à présent Bombardier) met au point un nouveau concept appelé "Tram sur pneus". Ce véhicule est l'héritier du GLT (détaillé ailleurs sur ce site). Aujourd'hui, ce produit est proposé sous le nom de TLG (tram léger guidé). (anno 2003 e quindi il TLG non è alto che il Translohr)

Altro sito:
http://citytransport.info/Buses03.htm

Più chiaro di così!! Ora:

Un autobus con una presa elettrica come si chiama?

GLT=Lohr 3% + Bombardier 97%. Poi le due case scissero (o meglio la seconda stornò la quota della prima) ed ognuna fece il proprio progetto. C'è scritto sempre su "Tuttotrasporti Passeggeri" ma anche su Lineoz.net

Per me rimane un filobus. Poi posson pure chiamarlo tram.


Cori x
00Wednesday, September 7, 2011 4:06 PM
Omar,la vispa giustina credeva che il TL potesse fare i giri di linea fuori dalla rotaia come se fosse un autobus e così ha ottenuto il finanziamento del "trappolohr" o come da me definito "playmotram". Il tram plymobil.

Speculando sul termine tram in Metrobus. E' una vicenda triste che ha la sua unica utilità in quella di recepire fondi da condividere con gli amici dell'allora sindaco che guarda caso sono gli stessi dell'attuale.

Nulla di diverso da quello che è accaduto a Bologna. Ed hanno un solo termine ed una sola velleità: avidità nello speculare. In piche parole:mangiare denaro. Da una ex legge,la 211.
Omar76
00Wednesday, September 7, 2011 5:33 PM
No, Cori, i finanziamenti erano per una tramvia (o qualcosa di simile), la storiella del TL che se ne andava a zonzo per la città credo venne messa in giro per placare le anime di chi non voleva il tram timoroso di eprdere la sosta in doppia fila o chissà che cosa. Il termine metrobus fu coniato proprio per non fare uan figura di melma. Il TL cocnettualmente è del tutto simile al tram, anche come forma. Ora, non ptoevano dire, dopo averlo ostacolato, che mettevano una cosa simile al tram, e così tenenro a bada tutti dicendo che facevano il MEtrobus...tanto nessuno gli ha mai chiesto cosa fosse..A Bologna han fatto ancora peggio con il Civis...perchè, nzomma, il TL puoi ben spacciarlo come tram...ma dire che la guida ottica del Civis lo rende un mezzo a guida vincolata....E credo che anche a Pescara tale espediente è utilizzato...solo che per lo meno la guida magnetica (??) del phileas la utilizzeranno solo all'interno della "strada parco"
Cori x
00Wednesday, September 7, 2011 10:46 PM
giambo64
00Wednesday, September 7, 2011 11:27 PM
Cori, le foto che hai postato sono dell'antenato del GLT, non del Translohr.
I due sistemi non hanno per niente origine comune, mi sembra di tornare alla discussione in cui dicevi che l'ULF era l'antenato del Combino... [SM=x346245]

Cabina di guida del Translohr:



non mi dirai mica che è quella di un filobus, vero?

Per fortuna il GLT TVR ha avuto seguito limitato, il sistema della ruota con due bordini è molto più rozza del sistema con ruote a V, che invece è un successo, visto che è stato adottato da Siemens per i VAL di nuova generazione.

Non mi hai risposto come sei arrivato alla cifra precisa della differenza tra tram e translohr, hai i conti di Padova, con quali altri conti hai fatto il paragone?
Se dai dei risultati così precisi, per correttezza dovresti indicare anche i valori da cui li hai ottenuti.
grandunion
00Thursday, September 8, 2011 9:42 AM
Giambo, mi pare chiaro: se il veicolo ha freno ed acceleratore a pedale è inequivocabilmente un filobus. Lo dice anche il codice della strada. [SM=g9410]
Cori x
00Thursday, September 8, 2011 7:46 PM
Giambo.... hai letto l'articolo? Quelli in inglese e francese intendo... mi sa di no.

Siemens ULF e Combino hanno la stessa base. Non mi far ripetere!

Translohr e TVR hanno lo stesso papà,il GLT. C'è scritto in tutti i siti francesi.

Si guardi il sito Stagni sulle tranvie tradizionali.

Poi si fa un paragone con la tramvia in base ai costi di gestione di Clermont.I siti francesi ne sono pieni!

Si tira una riga e vengono i risultati [SM=x346220]

I costi si intendono complessivi al km.

quanti tram hanno il volante per guidarlo? Dico solo questo...



Questo è un filobus????
Cori x
00Thursday, September 8, 2011 9:24 PM
@xj6 In questa sezione ultimamente (3 anni di post quasi unicamente miei) ho espresso delle valutazioni tecniche ma anche "strettamente" politiche riguardo questo controverso mezzo. La stessa cosa accade in altri forum internazionali che vedono con diffidenza tutto ciò che "si spaccia per,e non è" Ad esempio la mia posizione è condivisa da UrbanRail ma anche Railfaneurope.net ed ultimamente anche da NYCSubways forum già critico nei confronti del Civis francese e presente negli Stati Uniti solo a Las Vegas.

Tu stesso lo hai testato a Mestre assieme all'amico Roberto e dalla faccia mi sembravi tutto sommato soddisfatto. E lo stesso lo dico io di quello veneziano perché ha l'infrastruttura che è migliore,anche la geografia lo permette e nell'insieme lo reputo un mezzo tampone per la viabilità veneziana.

A Padova tutto ciò è stato fatto quasi in maniera opposta. Ed è sotto gli occhi di tutti. Ecco perché il mio auspicio è quello che ACTV acquisisca il materiale patavino il prima possibile.

A livello territoriale mi auguro che la filovia vicentina come quella veronese sia fatta con criterio. Ovvero con mezzi tradizionali. Il Phileas di fatti lo è,dall'architettura "strana" ma lo è. Il TL invece non lo è. E ripeto un mezzo che RATP può mantenere essendo una Holding enorme. In Italia ATAC o ATM possono mantenerlo. APS essendo una realtà piccola NO.

Tutto qui.

Quando tornerete in terra veneta fatemelo sapere. C'è in ballo ancora un caffè a te e Roberto. E se vuole anche Ivan essendo mio conterraneo. Io non mi tirerò certo indietro!

[SM=x346220]
giambo64
00Thursday, September 8, 2011 11:28 PM

Io contesto le affermazioni di Cori dal punto di vista tecnico, in una discussione mi sembra ci possa stare.

Se uno dice generalmente che il Translohr non gli piace ci può stare e potrei anche essere d'accordo, ma se uno dà una cifra precisa della differenza dei costi tra il Lohr e i tram allora, a mio avviso, ha il dovere di dire da dove questa cifra viene fuori.
Ogni tranvia ha un costo di gestione diverso, le cifre sono enormente differenti, quale tranvia hai paragonato con Padova per ottenere il risultato che hai scritto?
Questo almeno dovresti dirlo!

Senza offesa, mi permetto di dirti che la tua interpretazione su GLT/TVR e Translohr è sbagliata e i siti che hai citato non ti danno ragione, invito tutti a leggere sull'argomento e esprimere la loro opinione.
Stesso discorso su Combino ed ULF, che comunque è OFF TOPIC in questa discussione.
Questo con tutto il rispetto per Cori con cui discuto volentieri.
Del resto un discussione è interessante se ci sono diversi pareri, altrimenti, se tutti la si pensa allo stesso modo, finisce subito.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:31 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com