I NUOVI TRAM DI PADOVA

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, ..., 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, [22], 23, 24, 25
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 12:39 PM
infatti e discutere fa parte dell'animo umano, del ragionare, o dovremmo bere tutto ciò che le aziende e le amministrazioni politiche ci propinano? Il TL fa bene alla Lohr se riuscirà a venderlo... qui da noi che siamo creduloni, ed i francesi lo sanno, riusciranno venderlo... poi quando tra 10 anni ci accorgeremo del tram-treno che appunto in Francia e Germania si sta sviluppando e noi saremo pieni di TL e non potremo mai far correre un TL su una ferrovia sub-urbana che si farà?
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 1:12 PM
Purtroppo i nostri Amministratori fanno le loro scelte non in base al alle reali esigenze dei cittadini, ma secondo altre logiche. Gli italiani? Non solo sono creduloni, ma anche pecoroni! Inoltre, dove sta scritto che dobbiamo prenderci gli scarti degli altri?
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 2:11 PM
gli amministratori fanno scelte per i loro portafogli. staremo a vedere se il TL surclasserà il tram tradizionale.
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 3:00 PM
Speriamo che ciò non avvenga, sarebbe come una seconda caduta degli Dei. Ma la Lohr è più influente di Fiat e Ansaldo-Breda? Allo stato attuale non credo proprio.
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 3:17 PM
AnsaldoBreda a rischio vendita

L'amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi durante la presentazione agli analisti dei dati semestrali ha dichiarato a proposito della controllata AnsaldoBreda: "voglio essere molto chiaro: o riusciamo a ristrutturare la società entro l'anno" o si vende". Orsi ha detto di essere già in trattativa con investitori istituzionali per la cessione della controllata. L'attivita' dei trasporti, rappresentata principalmente dalla società ferroviaria, insieme a quella dell'Aeronautica e a quella dell'Elettronica per la Difesa, sono i settori su cui si sta concentrando l'attenzione del gruppo per recuperare profittabilità. In pratica l'intenzione è quella di puntare quasi solo sulla difesa cedendo le attività dei trasporti, abbandonando un settore ritenuto strategico in molti paesi ma non ovviamente in Italia. Iniziato intanto il pre-esercizio sulla nuova linea metropolitana a scartamento metrico di Fortaleza in Brasile a cui l'AnsaldoBreda fornirà 20 elettrotreni dello stesso modello in uso sulla Circumvesuviana (i Metrostar). I primi due convogli consegnati hanno iniziato a viaggiare su una prima tratta di circa 2,5 km dei 24 km totali, la linea sarà aperta all'esercizio alla fine del 2012.

Fiat a livello ferro tranviario è morta, mortissima. (Tra un po' toccherà alle auto... è solo questione di tempo)

Ora c'è Alstom (guarda un po'... francese...)
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 4:14 PM
@ Santo_Padre: le auto stanno già morendo; dopo l'accordo con gli Americani sono state abortite una ypsilon con il muso osceno, una Delta idem ed un suv indecente. Parlando di tram, immagino che avrai saputo delle noie che abbiamo avuto, qui a Roma, con la fornitura di rotabili a pianale ribassato (la serie 9200 - prodotta da Alstom di Colleferro - , tant'è che questi li abbiamo dovuti rimandare alla stessa casa per un ricondizionamento? Avevano problemi agli snodi)!
Comunque sia, facciamo i debiti scongiuri riguardo ad un aumento di fornitura dei rotabili made in France.
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 4:25 PM
la verità che tutti nascondono e noi neghiamo a noi stessi è che... ci stanno colonizzando. Questo è un Paese moribondo in mano a scemi e delinquenti, il mio unico rammarico è che per me è troppo tardi per andare via da sto cesso di Stato.
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 4:28 PM
Anche io ho pensato più volte di andarmene. Perchè pensi che sia troppo tardi?
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 4:40 PM
io ho 34 anni una compagna ed un lavoro stabile, dove vado più?
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 4:51 PM
Pure questo è vero, ma con la pensione che ci daranno faremo proprio la fame (a meno che uno non vada a vivere, p.es. in un Paese dell'America Latina dove il denaro ha ancora alta la sua capacità di acquisto). Non vedremo forse, più, i nostri beneamati tramvetti, pazienza! (nel frattempo, quanti saranno stati sventrati dalla fiamma ossidrica, magari per far posto al Trans..........)?
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 5:22 PM
bah chi ha il tram fer se lo tiene non credo che lo cambieranno col TL. Magari chi avrà il TL se ne pentirà, magari no... ora non conosco Padova ma a naso... tram fer parte da centro città, imbocca raccordo e si infila sulla linea ferroviaria arriva fino a Monselice... che ne so la butto lì non conosco il volume di traffico tra Monselice e Padova... E' un esempio... oppure imbocca la ferrovia ed arriva a Camposampiero. Questo è quello che vogliono fare in Europa ma non noi. E' un po' come la storia degli scartamenti... 1435, 1668, 1520, 1000, 950, 760... ora per le piccole reti non sono un problema, ma tra Francia e Spagna? Hanno installato i "cambiador" per cambiare scartamento ai carrelli dei treni (alcuni essenzialmente AVE)... ora ci sono le loco policorrente, ma sussistono ancora sistemi di segnalamento diversi, omologazioni non concesse... (Anche negli USA hanno segnali diversi, ogni compagnia aveva i suoi, ed era già quasi tutto un intero stato...)
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 6:12 PM
Il precario tram

Da questi Signori c'è da aspettarsi di tutto. Considera che a Roma, con la riforma tranviaria del '30, il tram prese una sonora tranvata tanto che diverse linee furono abolite (in nome di che cosa? di un falso progresso). Loro la chiamavano ristrutturazione; per chi era lontano da certo giochi poteva essere vista solo come distruzione. Era un bel giocattolo che avevano voluto rompere a tutti i costi. E allora, se il trans.......viene visto come una novità, poveri noi!
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 6:47 PM
bah comunque meglio il TL che gli autobus eh!!! E sopratutto meglio il TL delle auto incolonnate per tutte le strade cittadine!!!!
evviva il tram
00Sunday, August 7, 2011 7:17 PM
Meglio poco che niente, dici? O mangi sta minestra, se no buttati dalla finestra. Vabbe' se è questo che ci propinano facciamo meglio ad entrare in convento o ad andarcene da questo Paese! Sia chiaro, la dissennata politica tramviaria contribuisce in modestissima parte alle nostre sofferenze. Sono ben altre le cause del nostro star male.
Santo_Padre
00Sunday, August 7, 2011 7:21 PM
ma si può anche dire: han fatto il TL ma nessuna preferenziale quindi? Mi metti un mezzo (che a noi piaccia o meno) per velocizzare gli spostamneti e me lo imbottigli nel traffico? Ma questo è senza senso.
giambo64
00Monday, August 8, 2011 11:07 PM

Io non ci vedo nulla di così innovativo, a differenza del VAL che ha rivoluzionato il settore metropolitane.



ma chi te l'ha detto?
Cosa avrebbe rivoluzionato il VAL?
Allora, il VAL è una metro leggera su gomma, la metro su gomma è nata molti anni prima a Parigi e non era un VAL, molto diversa come tipo di armamento.
Il VAL è automatico? Vero, ma non c'entra nulla con il fatto di avere le ruote di gomma, anche le metro su ferro ormai le fanno solo automatiche. Le DLR di Londra, prima linea in servizio nel 1987, sono completamente automatiche, come del resto lo sono le metro di Ansaldo a Copenhagen, a Brescia e a Milano linea 4 e 5.
Come ho detto in un post precedente, i nuovi VAL non avranno più il sistema di guida come a Torino, ma utilizzeranno invece la rotaia del Translohr con le ruote a V.



www.lalettreferroviaire.fr/articles/juin2009/lc_neoval.html

Evidentemente Siemens, produttore dei VAL, ritiene che il sistema a via guidata della Lohr sia una soluzione valida, altrimenti non rinuncerebbe alla strada intrapresa anni prima.
Giampi5
00Tuesday, August 9, 2011 11:51 AM
...fra le metro automatiche su ferro, non dimentichiamo la costruenda (anzi, in un tratto già in prova) linea C di Roma.
[SM=x346228]
Santo_Padre
00Tuesday, August 9, 2011 4:14 PM
Lo so che il VAL non è nato ieri con la metro di Torino, ho un libro a me regalato nei primissimi anni '80 dove già era descritto, così come la metro tradizionale ma con guida automatica.... Così come è zeppo di foto della metro su gomma di Parigi... Il VAL così come il nuovoVal o come lo chiameranno sono sistemi chiusi. Il TL è un sistema chiuso, magari anche il tram rimarrà chiuso, ma tra una prospettiva di tram-treno con il sistema tram fer lo fai col TL te lo scordi. Poi a Padova hanno voluto il TL va benissimo non capisco però la scelta di Parigi. Una rete tranviaria già esistente e aggiungono il TL che potrà essero solo usato su quelle linee e vv.... BOOOHHHHH.

E poi leggi bene io HO DETTO che il VAL è innovativo, ma non vedo nulla di innovativo nel TransLohr.
evviva il tram
00Tuesday, August 9, 2011 7:36 PM
Io non conosco ancora il Val, ma comincio a farmi un'idea del Trans; finora vi ho visto di tutto meno che innovazione. Il rotabile mi appare come una minestra riscaldata, vero Santo_Padre?
giambo64
00Tuesday, August 9, 2011 10:11 PM
A Parigi hanno scelto il Translohr per la T5 e la T6 perchè, evidentemente, le caratteristiche della linea erano più adatte a questo mezzo piuttosto che ad uno su ferro.
Se ad esempio si hanno pendenze elevate, sopra il 10% in sede riservata o sopra il 6% in sede non completamente protetta, è sicuramente più conveniente adottare un mezzo con ruote gommate, che garantisce una migliore aderenza.
Lo stesso dicasi di curve strette, le tranvie moderne difficilmente scendono sotto raggi di 20m, il Translohr invece curva su 11m, cosa assolutamente impossibile non solo ai tram moderni ma anche a quelli antichi.
Non solo, data la struttura articolata può circolare con successo anche dove autobus da 12 metri non riescono.
Poi la larghezza, tutti i tram modulari offrono opzioni che vanno dai 2,30 ai 2,65, mentre il translohr è solo 2,20m, scelta fatta proprio per inserirsi in un mercato scoperto.
Il fatto che Siemens abbia adottato il sistema della rotaia a V lascia intendere che ci sia la possibilità che la stessa realizzi, in futuro, tram di questo tipo, il che fa decadere la questione del sistema proprietario.
Poi c'è la questione più dibattuta, il discorso sulla profondità dello scavo per realizzare la via di corsa.
In effetti, il solettone su cui circola il mezzo richiede uno scavo intorno ai 40 cm, per cui teoricamente uno potrebbe scegliere di non spostare i sottoservizi della strada, cosa che costa enormemente nel caso di costruzione di una tranvia tradizionale, che richiede scavi con profondità maggiore di un metro.
Nella realtà, però, nessuno fa questa scelta, perchè poi sarebbe deleterio in futuro, in caso di interventi di manutenzione sui servizi non spostati.
Alla fine i costi dei due sistemi si equivalgono, per cui la scelta va fatta in base alle caratteristiche della linea, cosa che credo abbiano fatto, saggiamente, a Parigi.
In definitiva, ci sono luci ed ombre su questo mezzo, quello che però voglio farvi capire è che le valutazioni vanno fatte su basi tecniche e non su basi emozionali.
evviva il tram
00Wednesday, August 10, 2011 1:43 AM
il trans.............
@ Giambo: hai ragione da vendere quando dici che le valutazioni vanno fatte su basi tecniche (ahimé spesso è il cuore che condiziona queste). Ma un conto è valutare, un conto è scegliere: la scelte, poi, vanno operate secondo un criterio di economicità (è uno dei canoni che deve essere rispettato nelle determinazioni della P. Amministrazione; in teoria, perché poi in pratica è tutt'altro) Che i francesi buttino a tutto campo una loro creazione, può essere indicativo per noi ma non vincolante sulla bontà di un mezzo che, ripeto, mi sembra tutto meno che economico. Sì, ci sarà un binario in meno (mi vengono i brividi a pensare a quei solchetti laterali che mettono a rischio le due ruote: soprattutto ora che, a cominciare da Roma, stanno aprendo le preferenziali al transito di motorini e quant'altro)ma c'è pure un treno di gomme in più. E la meccanica del rotabile? Boh. Alla fine i costi di realizzazione dello scavo saranno gli stessi, servizi o sottoservizi da spostare o no. E il rumore, questo non lo mettiamo in conto? Ho avuto modo di vedere dei filmati, una cosa assordante, altro che il tram sulla Flaminia (secondo quanto rilevato dagli abitanti della zona). [SM=g9628] [SM=g8780]
XJ6
00Wednesday, August 10, 2011 10:05 PM
[SM=g1885122]

Quello che ho preso a Mestre non faceva un rumore assordante. Non sono un difensore del TransLohr, al contrario, ma in termini di rumorosità temo che la parte finale della Flaminia (rectius, Viale Tiziano) sia un po' peggio. Lo dico a ragion veduta, visto che abito proprio là, ed il cigolio della curva verso Via Pinturicchio / P.zza Mancini lo sento eccome (nonostante i litri e litri di lubrificante versati nelle rotaie da autocisterne ATAC che sostano nelle vicinanze giorno e notte)
evviva il tram
00Wednesday, August 10, 2011 10:52 PM
Il tram 2
@ Xj6:forse le Mrs o le PCC(pace all'anima loro) o magari le Stanga si sarebbero meglio adattate a quel percorso? Chissà, comunque se non avessero avuto quella pessima idea di eliminare l'anello in P.le Flaminio, forse avrebbero avuto un'arma in più per risolvere il problema! Comunque, credo che gli abitanti della zona stiano troppo ingigantendo la problematica (è ben noto a noi appassionati che sono in molti a detestare il tram in virtù di un falso progresso). Tu che abiti lì, pensi che il diavolo sia così brutto, per come viene descritto?
giambo64
00Wednesday, August 10, 2011 11:16 PM
Vedi, la cosa che non riesco a digerire è che tra gli appassionati ci sia tanto astio verso il Translohr per il solo motivo che abbia una rotaia invece che due.
Astio immotivato, anche perchè tra i critici sono la maggioranza quelli che non solo non lo hanno provato, ma neanche conoscono la tecnologia su cui si basa.
Tu prima hai detto che è pericoloso per i motorini, ma i motorini non devono andare sulle corsie dei tram!!!
Sono le amministrazioni antitram che propongono questo!

Vi propongo un link ad un sito molto interessante, quello della T6 di Parigi, linea che vedrà il Translohr nella versione da 46 metri.
Perdeteci un po' di tempo e troverete molte risposte, tra cui quello del perchè è stata scelta questa tecnologia.

www.tramway-chatillon-viroflay.fr/

Del resto ci sprechiamo sempre nei complimenti ai francesi per aver scelto il ritorno del tram, Parigi in testa, bene, prendiamo atto che tra le scelte della sapiente RATP c'è anche il Translohr, per due linee.
evviva il tram
00Wednesday, August 10, 2011 11:37 PM
@ Giambo: mi pare di aver chiarito che sarà mia cura documentarmi su pregi e difetti di quello che, per ora, ritengo un "aborto elettro-meccanico". Mi pare pure di aver spiegato che comincio a nutrire qualche dubbio dopo aver visto su questo forum alcuni video. Ti dirò anche,che dovrei fare, prossimamente, un viaggetto a Padova e Mestre per saperne qualche cosa di più. Almeno posso dire di essermi seduto sul Trans...... Sarà innovazione, non sono molto convinto, anzi, tutto sommato è il contrario. Il tempo porterà consiglio. Comunque sia: Evviva il tram (anche il filobus, perché no). Detto tra noi, un rotabile di 46 metri, ma dove lo mettiamo? Ti ricordi la storia della 9218?
XJ6
00Thursday, August 11, 2011 8:26 AM
evviva il tram, 8/10/2011 10:52 PM:

(...) Tu che abiti lì, pensi che il diavolo sia così brutto, per come viene descritto?

No.


Santo_Padre
00Friday, August 12, 2011 6:32 PM
Mah.. ho letto da qualche parte che la RATP non era molto convinta del TL... Base emozionale? Non credo di provare emozioni guardando un tram, certo lo preferisco ad una macchina, il TL è tale e quale ad un tram, ok, si poggia su una rotaia e su ruote in gomma, VA BENISSIMO, tutto ciò che porta via automobili dai centri cittadini è benvenuto! Ma un'altra cosa mi chiedo: usura piste in cemento, usura rotaia, sono concomitanti? E se si è dovuto rifare la pista in cemento perchè usurata e dopo poco si deve sostituire la rotaia? Si deve ri-rompere anche la pista o è possibile sostituire la rotaia anche senza spaccare il cemento? Quanto dura una pista prima di avere i solchi? Quanto sfrega la gomma? che non sterza e quindi cercherà sempre di andare per la tangente quando il tram curva poichè non è un carrello. E' silenzioso certamente! Ma a me lascia perplessa la foga... i Comuni non vogliono il tram, ma installano un tram!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E secondo me il ragionamento poi diventa così: (tipico italiano) se ce l'ha Padova allora lo faccio pure io, allora poi anche Mestre, Latina ecc... diventa una moda. Capito? Cossì laddove servirebbe un tram fer non lo si farà perchè citatemi un Consigliere o un Assessore in questo Paese del cazzo che capisca qualcosa di quello per cui è deputato a fare.
evviva il tram
00Friday, August 12, 2011 7:40 PM
"citatemi un Consigliere o un Assessore in questo Paese del....che capisca qualcosa di quello per cui è deputato a fare".@ Santo Padre: detto fra noi, quello che conta in un dato periodo storico è quello di avere il pelo di un certo colore: puoi essere uno scienziato, puoi essere erudito, puoi essere alla meglio, puoi essere uno stolto....., uno stupido,ecc....ecc...ecc... l'importante è che tu abbia classe (politica e di un certo tipo). [SM=g9410] [SM=g9410] [SM=g8780]
Cori x
00Friday, August 12, 2011 11:54 PM
bravi bravi.... continuerò a leggervi. Io ho detto la mia in anni di pagine. Ormai si sa tutto di questo bidet. Un benvenuto a Santo_Padre lo do ugualmente! [SM=x346220]
XJ6
00Saturday, August 13, 2011 2:12 AM
@ Cori - Linguaggio, per favore

@ evviva il tram - evitiamo tirate generiche e demagogiche, grazie.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:13 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com