I NUOVI TRAM DI PADOVA

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, [19], 20, 21, 22, 23, 24, 25
yng
00Sunday, June 22, 2008 7:54 PM
tram o non tram
Vorrei chiedere che la discussione "tram di Padova" venga spostata in Non solo tram > Altro, in quanto il translohr è tutto ma non un sistema tramviario. Grazie.
Augusto1
00Monday, June 23, 2008 4:51 PM
per yng
Non sono d'accordo, che ci piaccia o no il Translohr è classificato anche dalla motorizzazione come "tram su gomma", per cui credo possa rimanere nella sezione in cui si trova.
trolleybus58
00Monday, September 8, 2008 9:57 AM
Qualche informazione...
Volevo fare un salto a Padova prima della stagione delle nebbie (per vedere la Mostra sullo Jappelli agli Eremitani), sapete dirmi se il Politram arriva fino al capolinea Sud? C'è un park funzionante vicino a questo? O ancora fa servizio fino a Guizza, e c'è un parcheggio anche vicino a questo? Quanto costa x ora? [SM=x346235] Ho guardato sul sito del Comune il link dei parcheggi, ma ho trovato solo quelli vicino al centro, con l'eccezione del Park dei Colli, ad Ovest della città... [SM=x346226] dal momento che con l'auto arrivo da Sud, pensavo di approfittare se possibile di uno dei due di cui sopra... [SM=x346225]
ProTram
00Thursday, September 11, 2008 9:38 PM
Ciao trolleybus58,
c'e' un parcheggio abbastanza grande proprio al capolinea sud. L'unico problema e' che c'e' la possibilita' di non trovar posto. Credo che il parcheggio costi 1 € all'ora. Ma credo che ci sia anche la possibilita' di avere il biglietto combinato parcheggio + tram ottenendo un apprezzabile sconto.
Quando ritorni dalla visita facci sapere le tue impressioni sul TransLohr. Grazie!
Ciao
Francesco
trolleybus58
00Tuesday, September 16, 2008 8:28 AM
Grazie per le informazioni, volevo solo sapere se il parcheggio sud era indicato con un nome e relativa segnaletica, o almeno una via o piazza di riferimento... giusto per impostare il navigatore dell'auto [SM=x346225] ! Grazie di nuovo! [SM=x346242]
ProTram
00Tuesday, September 16, 2008 11:29 PM
Ciao trolleybus58,
purtroppo il capolinea meridionale della linea in questione si chiama... Capolinea Sud! Comunque per arrivarci e' abbastanza semplice: dovresti arrivare ad Albignasego possibilmente sulla strada provinciale SP92 e proseguire sulla stessa strada verso Padova, poi una volta oltrepasato il cavalcavia della tangenziale, nel giro di 400 metri circa sulla destra dovresti vedere un complesso di costruzioni nuove che sono il deposito dei TransLohr con il relativo parcheggio. Questo e' il Capolinea Sud!
Maggiori info puoi trovare anche su questo sito
Mi pare di aver letto da qualche parte che il biglietto giornaliero + parcheggio costi 2,70€.
Ciao
Francesco
trolleybus58
00Friday, September 26, 2008 10:19 AM
Sarò a Padova il 01/10 : ho fatto un sopralluogo "via web" della zona (con tanto di foto aerea dell'area deposito-parcheggio S dal sito del TPL padovano [SM=x346249] ), ed esaminate anche le cartine della zona del Comune già in mio possesso (prese dal locale InfoPoint in un viaggio precedente) ho deciso di programmare il navigatore del mio mezzo con arrivo su Via Guizza Conselvana: penso che la direttrice principale per il capolinea S sia quella... [SM=x346225]
trolleybus58
00Monday, October 6, 2008 9:15 AM
Padova, 01/10/2008
La "dritta" per programmare il navigatore dell'auto si era rivelata azzeccata: a parte una rotatoria in costruzione che mi aveva "momentaneamente" sviato all'itinerario [SM=x346234] , per l'arrivo al Capolinea S ho seguito l'impianto della linea, e sono arrivato senza difficoltà, trovando il parcheggio ancora abbastanza libero (erano le 7,20 ca., non stupitemi, ma quando faccio questi viaggi, almeno 4-5 l'anno, le "levatacce" di prima mattina non mi pesano più di tanto) [SM=x346236] : ho chiesto ad uno del personale lì presente se il parcheggio era da pagare, e dove si acquistava il biglietto: mi hanno risposto che era gratis (almeno nel settore dopo avevo messo l'auto, qualche ora più tardi era PIENO) e il biglietto si acquistava nel bar vicino al capolinea (costo 1 Euro x 75'). La frequenza del mezzo è di 3' ca., infatti dopo che era appena partito quello che avevo visto fermo all'arrivo, ne arriva di lì a poco un altro. Per un giudizio complessivo, almeno riguardo a quella giornata, è tutto sommato positivo, l'accellerazione dopo la partenza, tipica della trazione elettrica, si sente e come [SM=x346230], il rumore che si percepisce all'interno è quello tipico di un filobus. Resta ancora il mistero (che penso sia spiegabile con beghe politico-amministrative [SM=x346223] ) perchè non si sia adottato un tram "classico" come il Sirio di Firenze: l'andatura del mezzo, anche se esclusiva sulla apposita sede (che a tratti ricordava le tipiche "carraie" in pietra così diffuse nelle città del Nord) risentiva di ogni minima asperità con scuotimenti e vibrazioni (forse anche per tipo di sospensioni rigide tipo "formula 1"?), con le normali rotaie sarebbe stato pressochè "perfetto"...e poi il brevetto troppo "esclusivo" del sistema, che potrebbe creare problemi futuri per l'assistenza, a parte queste cose, comunque, l'impressione è stata più che buona (specie anche il resto dell'impianto, tipo le fermate di tipo "reversibile", con le vetture provviste di porte in entrambi i fianchi, non so se sia così anche il Sirio), per il tratto "scoperto" dalla linea aerea (Cavalletto-Santo, se non ricordo male) non capisco queste "fisime" sull'impatto visivo in contesto monumentale; vi sono bel altre cose che "impattano", bastava magari ovviare con una palificazione di stile "fin-de-siècle" [SM=x346225] . Perchè poi è stata scelta la livrea blu, non potevano uniformarla con quella ufficiale dell'azienda (se ne ha una)!? Gli allestimenti della carrozzeria sono della De Simon, dato che ho visto tale scritta su uno dei paraurti? Complimenti poi per il berretto modello "vopos" [SM=x346232] dei verificatori dei titoli di viaggio: uno potrebbe vederli così, ma in realtà per me sono la naturale evoluzione dei copricapi in uso fino a decenni fa nelle aziende tranviarie italiane!
N.B. Spero che l'Ufficio Toponomastica del Comune si decida a denominare in qualche modo il sito del Capolinea Sud! Il fatto è che se lo facesse, si dovranno reimpostare anche i pannelli a messaggio variabile... [SM=x346233]
AleMonte
00Monday, October 20, 2008 9:31 AM
risposte..
Ciao trolleybus58 cercherò di rispondere a qualche tua domanda o curiosità. Il parcheggio al capolinea sud è tutto gratis e si riempie assai velocemente ed è per questo che stanno prevedendo di crearne uno multipiano. Il tram ha una frequenza attualmente di 7 minuti..al capolinea sud è normale vedere un tram posizionarsi subito alla "partenza" appena ne parte uno.
La scelta del tram classico era stata adottata da una precedente amministrazione, tale scelta ha portato al cambio di amministrazione alle comunali. La nuova amministrazione di centro-destra ha quindi cancellato il progetto tram su rotaie che la gente non voleva e ha messo dentro nel progetto (per non perdere i contributi statali) questo ibrido che al tempo aveva il volante ed era in grado di staccarsi dalla guida vincolata in caso di intoppo, inoltre veniva garantito come più silenzioso, più aderente al suolo, inderagliabile, capace di funzionare con delle batterie di soccorso e di curvare maggiormente rispetto a tram tradizionali e filobus. La gente di padova si è sentita imbrogliata mandando a casa la giunta di destra e rieleggendo il sindaco di sinistra che tanto aveva voluto il tram su rotaia, ma ormai era troppo tardi.
Nel frattempo giunge notizia che il volante non dava garanzie di sicurezza ed era troppo complicato far rientrare il translohr in sede vincolata una volta staccatosi..cosi' la ditta ha regalato 1 o 2 tram in più al comune ovviamente senza volante.
Su consiglio dell'allora assessore alla cultura Sgarbi, la giunta di destra non fece progettare la catenaria in Prato della Valle.
Gran parte delle vibrazioni provengono dalle macchinette obliteratrici e in alcuni mezzi anche dalle sospensioni e nella zona ove le casse si uniscono fra loro. La Lohr ha l'obbligo di seguire che tutto vada per il meglio (anche a proprie spese) per 5 anni.
La livrea blu e soprattutto gli interni oro e blu con le stelline sui sedile sono la copia delle stelline sui soffitti della Cappella degli Scrovegni a Padova :) il percorso lungo le Riviere cioè da Eremitani a Cavalletto ricrea sulla piattaforma l'antico materiale trasportato, sul fiume che c'è sotto che è stato tombinato, la trachite (l'effetto è creato da delle semplici linee fatte prima che il cemento armato si solidificasse (anche questo contribuisce a far vibrare maggiormente il mezzo). Le carrozze sono della De Simon.. riguardo al cambiare nome...beh non credo succederà dato che anche a nord ormai ha già il suffisso di: Capolinea Nord..
Comunque se sei interessato ad altre news puoi sempre far un salto sul forum di skyscrapercity ;)
ciaooo
trolleybus58
00Monday, October 20, 2008 9:59 AM
Delle speciose motivazioni che hanno portato all'adozione del politram ero già informato, quindi la spiegazione sul busillis "ibrido" invece del tram classico è una conferma più precisa di quanto ero già al corrente... [SM=x346225]; ignoravo giusto il nesso colori esterno-interni con gli affreschi del soffitto della Cappella degli Scrovegni [SM=x346234] , cos'è stata questa, una "trovata" per rabbonire lo Sgarbone o altro!? [SM=x346232]
AleMonte
00Monday, October 20, 2008 2:36 PM
Non so se era per rabbonire lo Sgarbone o direttamente Berlusconi, che lo ha provato a guidare direttamente a Padova :D:D
trolleybus58
00Monday, October 20, 2008 3:07 PM
Magari quest'ultimo si era calzato il berretto mod. "vopo" sull'onda di un altro celebre statista-trasformista della prima metà del secolo scorso, tra l'altro è un tipo di copricapo che "slancia"... [SM=x346231] O NO?! [SM=g9422]
fferrab
00Friday, November 21, 2008 9:28 AM
Vi giro questo articolo che comunica l'apertura, per il solo periodo a cavallo di Capodanno, della tratta a nord della stazione di Padova.

www.trampadova.it/files/articolipdf/gazzettino%2013_11_08.pdf

Ciao
F
Cori x
00Friday, January 2, 2009 4:39 AM
Ale..
Ale Monte.appema posso metterò a disposizione il depliant ufficiale del Translohr gentilmente donatomi dallo stesso progettista quasi 6 anni fa....

Comunque:gli scossoni del Translohr derivano per lo più dalla pavimentazione sconnessa già da tempo,ricordiamoci che al posto del Playmotram qualsiasi linea eccetto il 12 non doveva piu circolare nel percorso che dalla stazione portasse a prato della valle... invece tutte le linee solcano il tracciato devastando i sanpietrini incollati nel cemento sorretto a sua volta da tubi plasticosi arancioni per i sottoservizi.... in poche parole tutto l'armamento è come se fosse sospeso nell'aria ecco da qui i vari saltellìi che ogni cliente sente durante la marcia;piu punti nelle riviere ed in quel di via Luca Belludi sono segnati da vernice bianca in previsione di sostituzione di sanpietrini,cause? Le piastre dove scorrono i pneumatici sono sagomate su modello di camion non translohr leggermente più larghe e più alte....cosiccchè i sanpietrini ove esistono si sentono uno ad uno....

Sulla questione rotaia,è proprio l'ultimo dei problemi ed è una lagna tipicamente padovana,se non addirittura italiana:lagna lagna lagna....Personalmente,l'unica cosa che m'infastidisce è la poca aderenza sulla neve,per il resto lo spettacolo di stamattina in stazione di ritorno da Venezia con le catenarie imbiancate anche sul cavalcavia borgomagno mi faceva immaginare di stare in una vera città.

Per quanto riguarda Sirio ed altri tram king size io sono anni e anni con tanto di mail inviata al siòr menorello 5 anni fa sicuramente con la quale richiedevo un mezzo si stretto ma almeno tramviario,son sempre stato sostenitore dell'ULF di Vienna per Padova o alla meno peggio i GT6N entrambi Siemens.... i Combino in Veneto han già combinato guai in quel di Verona...

Spero che delle altre due famose linee ne facciano tramvia classica coi mezzi sopracitati....filovizzerei poi almeno metà delle linee Aps...questo manca in città.




trolleybus58
00Monday, February 2, 2009 7:29 PM
Domande
Nei giorni di neve i Politram circolavano? [SM=x346235] Hanno una dotazione di pneumatici invernali (le catene non penso siano proprio adatte) [SM=x346232] !?
Roberto Amori
00Monday, February 2, 2009 7:35 PM
Su...
... Youtube è da tempo presente un video dove si vede nelle notti di neve e ghiaccio circolare un camion dotato al centro degli stessi pattini del Translohr. Va avanti e indietro, con evidenti aumenti di spesa per il mezzo e il personale in straordinario notturno, per liberare la rotaia e forse nel retro spargendo anche il sale... è il famoso Camion su Gomma...
Cori x
00Monday, February 2, 2009 8:22 PM
Robè non ti ci mettere pure tu! Ma stamattina avete tutti mangiato peperonata?


grandunion
00Monday, February 2, 2009 11:35 PM
Primi tagli alla rete
Stamattina ho notato due cose in piazzale della Stazione: 1) è stata tolta la linea aerea dal capolinea al deposito provvisorio e, 2) il deposito provvisorio è in corso di demolizione. Ormai la rete gommocosotranviaria è in fase di inesorabile declino, gli appassionati si sbrighino a fare le ultime foto prima della chiusura definitiva [SM=x346232] [SM=x346232] !
liberamente88
00Tuesday, February 3, 2009 12:47 AM
Veramente sono in corso le prove sulla tratta nord che pure verrà aperta fra qualche mese o al massimo un anno, quindi il deposito provvisorio non servirà più e il servizio verrà allargato e potenziato come frequenza... la linea è quella e va terminata, il problema semmai si pone per le altre linee...
Cori x
00Tuesday, February 3, 2009 1:37 AM
Ivan!
Ma questo lo hai scritto tu no?

it.wikipedia.org/wiki/Stazione_di_Padova

Eh cavano dalle scatole il baraccone per costruirvici la nuova stazione Sita! Ecco è in riprogettazione dopo pochi anni nuovamente il piazzale della stazione lasciando la corsia del tram e la corsia automobilistica davanti la belliffima birreria pedavena,le altre corsie verranno rimpiazzate da verdi prati o grigi pavimenti....insomma sappiamo che quello schifo di piazzale lo stan rifacendo,c'è il progetto definitivo nella mostra all'ex tribunale,posterò le foto del modellino translohr proprio carino....

Il translohr settimane fa lo vedevo al mio ritorno da Bologna in prova scambi per Vigodarzere,faceva un certo che,e che finisca sta piaga del SIR 1.Le altre 2 linee si sa niente?



lo scambio citato,ora i trans tirano anche dritto,per inciso la piastra del capolinea stazione sotto la pioggia evidenzia il degrado ed il consumo nel tempo...

Tutto fonte wikipedia ma ivan sta foto è frutto del tuo obbiettivo?
grandunion
00Tuesday, February 3, 2009 12:56 PM
Per Liberamente88: so bene della prossima apertura della tratta nord: quando ho scritto che la rete del Translohr era in declino ero ironico (ho messo anche le faccette che ridono!).

Per Cori: sì, gran parte dell'articolo sulla stazione di Padova è stato proprio scritto da me. Una precisazione però sul luogo della futura autostazione (sempre se si decidano a costruirla, è da numerosi anni che sento parlare dell'inizio imminente della sua realizzazione); questa sarà/dovrebbe essere realizzata nell'area tra la chiesa della Pace e ciò che rimane dello scalo merci FS, quindi non dovrebbe interessare l'area della rimessa provvisoria del Trans. Immagino — ma non posso esserne certo — che quest'ultima area sarà nuovamente inglobata nel parcheggio ex Guidovie. A proposito della foto che hai postato, potrebbe essere mia ma anche no. Devo controllare.
Cori x
00Tuesday, February 3, 2009 10:36 PM


Progetto Riqualificazione

La riqualificazione dell'area in prossimità della stazione tende principalmente ad eliminare il degrado della zona.
Progettato dall'architetto Valle, il piano prevede la realizzazione di 2 nuove rotatorie davanti al grattacielo verde, un nuovo viale di 600 metri che percorrerà parallelamente i binari dei treni, nuovi edifici direzionali, una torre di 18 piani e 2 edifici ad uso residenziale di 10 piani.
Assieme al progetto sono comprese aree verdi e parcheggi interrati.

Questo ho trovato.Il modellino è al complesso san gaetano. Al primo piano!

Prendo anche questa notizia:

Il tram arriverà fino a Cadoneghe. E poi anche ad Albignasego. Ieri a palazzo Moroni, infatti, l’assessore alla Mobilità Ivo Rossi e Mirco Gastaldon, sindaco appunto di Cadoneghe, hanno annunciato di aver avviato le procedure per la realizzazione di questo ulteriore tratto: in pratica il mezzo della Translohr, il cui percorso adesso si ferma al capolinea di Pontevigodarzere, in futuro proseguirà per altri tre chilometri e 150 metri verso nord. Il costo dell’opera "chiavi in mano" è di circa 34 milioni di euro e quindi il progetto preliminare, preparato da Aps in collaborazione con uno studio di professionisti, verrà inoltrato al Ministero per verificare la possibilità di accedere a un finanziamento statale. Indispensabile è la costruzione di un ponte sul fiume Brenta. Il percorso previsto è il seguente: via Pontevigodarzere, ponte sul Brenta, rotatoria di Pontevigodarzere, ponte sul Muson, ponte della Castagnara, via Marconi, via La Malfa, via Colombo (capolinea) e la zona degli impianti sportivi. Il convoglio (ogni cabina è bidirezionale) arrivato a questo punto tornerà indietro e si fermerà comunque al capolinea padovano di Pontevigodarzere. Lungo quasi tutto il tracciato il metrobus correrà su sede riservata, mentre la promiscuità con le auto è prevista in una tranche del percorso che è nel territorio di Padova e su un pezzo della rotatoria di Pontevigodarzere. Il progetto implica l’acquisto di 4 veicoli in più, il cui costo è pari a circa 10 milioni di euro. «L’idea ha ricordato Gastaldon - era partita nel 1997 quando, con l’allora sindaco Giustina Destro, si erano avviati i primi discorsi che adesso si concretizzano. Il progetto che ci accingiamo a inviare al Ministero ha approfondito sia gli aspetti tecnici, che quelli economici. Certo, noi, al momento di avviare i cantieri, potremo avvalerci dell’esperienza padovana e quindi evitare gli inconvenienti che si sono verificati quando il tram ha iniziato a effettuare le prime corse». «Per realizzare l’opera - ha aggiunto Rossi - ci vogliono al massimo 2 anni. In questo momento, però, nè Padova, nè Cadoneghe, possono tirar fuori i soldi necessari. Speriamo... nello Stato. Per quanto ci riguarda, la linea 3 e la linea 2, restano le priorità. Successivamente è previsto l’arrivo del tram alla Fiera e allo stadio Euganeo: solo allora avremo un sistema completo».

Fonte: Gazzettino edizione di Padova





Eravamo così...






grandunion
00Thursday, February 12, 2009 11:34 PM
Demolizione
Ecco un'immagine dei lavori di demolizione del deposito provvisorio.


Ex deposito "Ex Guidovie", 12 febbraio 2009, © Ivan Furlanis.
Augusto1
00Friday, February 13, 2009 8:05 PM
Ultimissima
Oggi Roberto Amori è stato a Padova, ed ha avuto modo di viaggiare sul Translohr, che lo ha colpito per velocità, ripresa ed elevata frequentazione. Mi ha anche detto che una vettura all'improvviso ha avuto un problema tecnico che l'ha costretta allo stop, una sorta di deragliamento. Saprà poi lui essere più preciso, oltre ad inserire le foto che ha scattato.
grandunion
00Saturday, February 14, 2009 11:00 PM
Qualche mia foto
Mentre aspettiamo le foto di Roberto, eccone qualcuna di mia, scattata stasera.


APS 11, 763, Capolinea Sud, 14 febbraio 2009, © Ivan Furlanis


APS 14, Cuoco, 14 febbraio 2009, © Ivan Furlanis


APS 13, Assunta, 14 febbraio 2009, © Ivan Furlanis
Roberto Amori
00Sunday, February 15, 2009 1:09 AM
Il prima e il dopo con colpo di scena
E' vero: si è piantato in mezzo alla strada proprio il Translohr sul quale viaggiavo...
Ieri per festeggiare S.Valentino ( con un giorno di anticipo ) con mia moglie siamo andati a Padova. La città è assai bella con dei tratti in centro davvero unici per bellezza e ambiente d'arte: Padova è come Bologna. Sono due città molto belle ma forse dimenticate dal turismo anche se non è detto però che questo sia stato un male per entrambe: la prima è ingiustamente offuscata dalla vicina Venezia, la seconda altrettanto da Firenze.
I dintorni attorno al Ghetto ebraico sono suggestivi e qui in un bel locale, la Pulperia, abbiamo mangiato il Baccalà alla Vicentina assieme ad altri piatti di pesce e vino bianco locale...

Il tram. Ho parcheggiato la macchina alla Guizza e col Translohr abbiamo raggiunto Prato della Valle. Dopo avere passeggiato in centro ci siamo separati per un'ora ed io, mentre mia moglie era in giro per negozi, ne ho approfittato per riprendere il tram verso la stazione. Mentre viaggiavo stavo riflettendo su questo mezzo che, a prescindere, non potrà mai essere come un vero tram ma che comunque può offrire vari spunti di riflessione. Nei confronti di un filobus vanta una migliore capacità di posti essendo di 25 metri o anche di 32 come quello di Mestre, è particolarmente veloce, scattante e certamente migliore in frenatura rispetto a un tram avendo i pneumatici che ne garantiscono migliore presa e aderenza al suolo. Inoltre è bello a vedersi e dotato di interni gradevoli... stavo appunto riflettendo su tutto questo quando la vettura 04 sulla quale stavo viaggiando si è piantata in mezzo alla strada e non ne ha più voluto sapere di riprendere la corsa. Non pareva deragliata, fra l'altro eravamo in rettilineo, fatto sta che a pochi metri da Piazza Garibaldi il tram riusciva solo singhiozzando a fare, ad ogni tentativo, pochi centimetri in avanti.
Devo dire che una ragazza scendendo ha sbuffato " al solito "...
Il tranviere ha abbassato il pantografo, ha chiamato col cellulare la Centrale per poi rialzarlo seguendo le istruzione che gli venivano impartite al telefono. Niente, proprio non c'era verso che riprendesse ad andare. Sono stato lì 20 minuti ma francamente ero più attirato dall'andare a pranzo con mia moglie che stare ad osservare cosa accadesse. Un'ora e mezzo dopo la vettura era stata portata via e il servizio tramviario ripreso regolarmente... mi sarebbe spiaciuto la sera rientrare alla Guizza in autobus...




Il tranviere non riesce a far riprendere il moto al veicolo: parla al telefono mentre i bus impietosi lo scavalcano...




Pantografo abbassato, gente scocciata, direttive dalla Centrale via telefonino... Niente, per un'ora e mezzo Padova è senza Tram su Gomma...
Cori x
00Monday, February 16, 2009 5:44 AM
Sei stato sfigato,quando incroci la 04 toccati i goielli,è l'unica vettura che è deragliata,l'unica vettura che s'è impiantata piu volte nel corso della sua breve esistenza e non so perchè l'unica che viaggia la sera assieme alla 10 e 14,mah! Già l'estate scorsa a metà luglio s'impallò 2 volte nello stesso giorno,gli autisti all'epoca andarono in pallone,non aprirono nemmeno le porte così per una 10ina di minuti la gente stava a bagnomaria visto che in estate senza clima senza possibilità di aprire il finestrino ed a vettura ferma ci si cucina a puntino. Robè è un mezzo che via via col tempo si sta perfezionando,la gente s'è finalmente abituata e malaccio malaccio non va,ripeto anche qui,i sanpietrini rauss,e le cose andranno meglio,piu manutenzione è d'obbligo,e non so se hai notato,anche i bus risentono dell'età CNG a parte.In piu non so se hai notato,gli autisti piu giovani tendono a premere l'acceleratore a tavoletta mentre i tuoi coetanei sono piu vigili attenti ed hanno una guida vellutata,c'è il perchè,ma questa non è solo esperienza è un protocollo formulato a fine anni 70,così come l'obbligo di fermarsi alla fermata con la portiera centrale parallela alla palina.I giovani d'oggi questo non lo rispettano quasi mai...

Ah dimenticavo: A Padova c'è il Santo,c'è la Z.I piu grande d'europa,3 monumenti unici e non è affatto dimenticata dal turismo,diciamo che metà della gente viene o dalla Spagna Portogallo o dalla Francia per motivi religiosi o dalla Germania (loro fanno il famoso percorso di Goethe che culmina all'orto botanico il primo al mondo) oppure da inglesi svizzeri americani ed europei in generale per motivi economici (industrie pesanti componentistica logistica e banche che di padovane nel mondo ce ne sono 6 di cui 3 d'origine "parrocchiale") senza contare poi che non è affatto offuscata da Venezia,semmai ne è il centro di smistamento turistico.I tedeschi ed inglesi alloggiano alle terme anche per ragioni fiscali (sovvenzioni federali) anche se c'è da dire che tra logiche speculative di sindaci ignoranti ed il beneplacito di gente da "pollo e patatine" il fenomeno termale è in vera crisi. Quindi al di la di Padova non c'è alcuna città del veneto che risenta di Venezia,Treviso è molto piu vicina di Padova ma ha cultura propria diversissima da quella padovana o veneziana. Bologna invece è una città studentesca,vive in funzione dell'università,Padova anche ma in minor misura,ha le stesse industrie,ha un eccellente cucina,ed una popolazione migliore di quella patavina,quello che la frega è un'identità che via via sta scomparendo,a differenza della vicina Modena o della non vicina Rimini ed il turismo è piu legato al divertimento alla possibilità di fare acquisti validi e di fare ottimi investimenti (Fiera) Ok sono stato abbastanza campanilista.

Zona ghetto mercole venere e sabo(sabato) a Padova è come dire Via Petroni a Bologna ogni sera,scusa la differenza ma io preferisco la seconda

Se ripassi avvisami che ti faccio il tour guidato,conosco ogni pietra di sta città!

Abbraccio!
grandunion
00Monday, February 16, 2009 11:54 PM
Il trans e il "mio" bus
Mi accorgo solo ora, Roberto, che nella prima foto patavina l'autobus che supera il povero trans è un Integro delle FTV in servizio sulla "mia" linea per Vicenza.
Roberto Amori
00Wednesday, February 18, 2009 12:42 AM
Si gira...
Ho inserito su Youtube un video di 9 minuti ripreso, pochi giorni orsono, a Padova...
All'inizio colpisce molto la velocità elevata del Translohr.



A presto
Stefagin76
00Wednesday, February 18, 2009 1:34 PM
Grazie Roberto, bel video!

Stefano
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:43 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com