FOGGIA - Progetti ferrotranviari di "Capitanata 2020"

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Tamik
00Thursday, March 5, 2009 11:11 AM


CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


Ciao a tutti

segnalo che la città di Foggia potrebbe dotarsi entro il 2020, grazie al Piano Urbano di Mobilità del progetto "Capitanata 2020", di un sistema ferrotranviario.

L'idea nasce dalla volontà di unire la ferrovia Foggia-Manfredonia alla ferrovia Foggia-Lucera-Campobasso (nelle ultime fasi di costruzione; aprirà entro settembre 2009) creando un semi-anello ferrotranviario all'interno di Foggia. In sostanza, si vorrebbe replicare il concetto della S-Bahn tedesca di Saarbruecken che impiega una sorta di "treni-tram" abilitati a circolare sia sui binari ferroviari in promiscuità con i treni regionali e nazionali, sia sui binari tranviari per effettuare servizio urbano.

Il progetto-base prevede, ovviamente, in primis la costruzione del sopraccitato semi-anello con caratteristiche tranviarie all'interno della città di Foggia, e in seguito la riorganizzazione del piano binari dell'attuale stazione di Foggia, dimodoché i convogli possano immettersi nel semi-anello sia provenendo da Lucera, sia da Manfredonia. Il cambio di binari e tensione da modalità ferroviaria a tranviaria e viceversa avverrebbe nelle future due nuove stazioni periferiche di Foggia Ovest e Foggia Est.

In un futuro (ancora più lontano) sono previste anche:
- l'estensione dei binari lungo il centro storico (da P.za Cavour a P.za Moro) in modo da "chiudere" il semi-anello e consentire così, eventualmente, anche servizi limitati esclusivamente urbani;
- la creazione di due ulteriori linee, esclusivamente tranviarie, che, sfruttando parte del percorso urbano foggiano della Lucera-Manfredonia, si estendano verso sud-ovest (con capolinea presso il costruendo Campus della facoltà di Medicina) e sud-est (con capolinea presso il parcheggio di interscambio sulla futura Strada Orbitale Sud).

Purtroppo per ora il progetto è solo sulla carta e certamente la crisi economica, nonché le lungaggini burocratiche sicuramente non permetteranno di avviarlo in tempi brevi.

Sopra questo post trovate una mappa del sistema ferro-tranviario di Foggia, nell'ipotesi (moooolto ottimistica a parer mio [SM=x346232]) che nel 2020 vengano effettivamente realizzati tutti questi progetti.

A questo link troverete invece un rendering del possibile treno-tram (su base AnsaldoBreda Sirio) fatto da un autore ignoto:
www.lugher3d.com/images/rsgallery/original/ansaldo%20brera%2...
iltriestino
00Thursday, March 5, 2009 5:38 PM
Complimenti ai pianificatori, al di là dei dettagli tecnici relativi al tracciato, che necessariamente da qui sfuggono, mi sembra un'ottima idea in senso trasportistico stretto, che se attuata proietterebbe la città di Foggia in una dimensione europea.
Speriamo che si consegua a livello locale, regionale e nazionale il necessario consenso sul progetto, che si ottenga un sufficiente livello di sostenibilità economica e che soprattutto ci sia la volontà politica di supportare senza tentennamenti la bella realizzazione. In bocca al lupo Foggia che sarà benvenuta fra le nuove città tranviarie, anzi ferro-tranviarie, addirittura al livello di Strassebahn + S-Bahn
Tramviere
00Thursday, March 5, 2009 6:05 PM
Sarebbe la prima città adriatica dotata di tram (quello vero)! Complimenti e auguri a Foggia!
iltriestino
00Thursday, March 5, 2009 6:14 PM
No, e Trieste ( = Tram di Opicina! non è finto! ) su che mare si trova secondo te? Sul mar Caspio?
Ciò non toglie che una simile iniziativa come quella di Foggia ci riempie di speranzoso entusiasmo.
Alla via così, dicono nelle città di mare.
Augusto1
00Thursday, March 5, 2009 6:40 PM
Speriamo! Il ritorno del tram ovunque!
Tramviere
00Thursday, March 5, 2009 6:54 PM
Hai ragione, dimenticavo Trieste. Un po' poco però, visto che sul versante adriatico abbiamo anche Venezia, Padova, Verona, Bologna, Rimini, Ancona, Pescara, Bari, etc. etc.
Tamik
00Thursday, March 5, 2009 7:12 PM
Tram a Foggia

Speriamo! Il ritorno del tram ovunque!



Ad essere pignoli, a Foggia il tram non c'è mai stato [SM=x346232] . Diverso il caso della provincia, dove c'è il precedente della tranvia S. Severo - Torremaggiore, poi dismessa nei primi anni '60.


Complimenti ai pianificatori, al di là dei dettagli tecnici relativi al tracciato, che necessariamente da qui sfuggono, mi sembra un'ottima idea in senso trasportistico stretto, che se attuata proietterebbe la città di Foggia in una dimensione europea.
Speriamo che si consegua a livello locale, regionale e nazionale il necessario consenso sul progetto, che si ottenga un sufficiente livello di sostenibilità economica e che soprattutto ci sia la volontà politica di supportare senza tentennamenti la bella realizzazione. In bocca al lupo Foggia che sarà benvenuta fra le nuove città tranviarie, anzi ferro-tranviarie, addirittura al livello di Strassebahn + S-Bahn



Sarebbe bello se si realizzasse questo progetto, anche se ribadisco che almeno a breve periodo non se ne farà nulla, soprattutto perché vi sono altre priorità: il completamento della Lucera-Foggia, la riconfigurazione della viabilità intorno alla stazione (forse anche prodromicamente a quest'opera...), e probabilmente anche una variante da apportare alla S.S. 16 se mai verrà definitivamente costruita la nuova pista per l'aeroporto "Gino Lisa".

E' certo però che l'intenzione, tutto sommato, c'è.

Il progetto è ancora abbastanza fumoso (non credo che abbiano fatto nemmeno ancora lo studio di fattibilità) e questo spiega la relativa scarsità dei dati tecnici. Comunque, qualcosina di concreto c'è: queste ad es. sono le specifiche tecniche di massima che sono state richieste per i convogli:

- lunghezza 26.5/37 mt. o 65/75 mt. (doppia composizione);
- altezza 2.80/3.60 mt.;
- lunghezza massima (al livello della piattaforma) compresa tra 2.40 e 2.65 mt.;
- livello della piattaforma 350/450 mm.;
- almeno 4 porte doppie per lato;
- gradini a scomparsa per raggiungere le banchine ferroviarie;
- numero di posti 200/280;
- velocità max 80/120 km/h;
- sistema bitensione (750V/1.5 kV) o tritensione (750V/1.5 kV/2.5 kV) per garantire la promiscuità con il traffico ferroviario proprio;
- pianale parzialmente ribassato (+350 / +400 mm.);
- sistemi di segnalamento da coordinare con RFI.

Fornisco inoltre qualche ulteriore precisazione.
Sulla mappa da me postata i "binari di raccordo" sono in realtà i binari attualmente posati per la futura riattivazione della Fg-Lucera. Essi, in un primo momento, verranno impiegati dalle vetture provenienti da Manfredonia per inserirsi sul circuito urbano a partire dalla stazione di Foggia Ovest, mentre le vetture provenienti da Lucera si immetteranno sul circuito dalla stazione centrale.
Questo perché, per l'appunto, i binari della Fg-Lucera sono già disponibili, mentre per la Fg-Manfredonia bisogna posare altri binari che dall'attuale biforcazione presso il rione Martucci arrivino fino al piazzale della stazione.
Pertanto la mappa fa riferimento ad una situazione già successiva a quella sopra descritta, e cioè quando sarà possibile, da qualunque destinazione i convogli provengano, farli immettere nel circuito urbano direttamente dalla stazione centrale.
(-cicciobello-)
00Thursday, March 5, 2009 8:05 PM
Speriamo non sia il solito buco nell'acqua [SM=x346225]
iltriestino
00Thursday, March 5, 2009 11:35 PM
Per Tamik - info
Ma FG - Manfredonia e FG - Lucera sono - o saranno - gestite dalla stessa società? Sono ferrovie "concesse" o sono RFI ?
Perdona la mia ignoranza.

Inoltre, affermi una cosa che solletica la mia curiosità.
Nella prima metà del secolo appena scorso, quasi tutte le città medie ed anche medio-piccole avevano i tram. Come facevano a Foggia, senza una seppur minima rete tranviaria? Non era mica una città piccola Foggia, nemmeno a quei tempi..... com'era organizzata la mobilità? con gli omnibus prima e con gli autobus dopo? e ci sono stati i filobus?
Grazie se mi vorrai rispondere. Scusate, sono forse OT se la butto sul dato storico, ma la cosa è assai interessante. Poi parliamo solo di tram futuri.
Tamik
00Friday, March 6, 2009 9:37 AM
Info x iltriestino
La Fg-Manfredonia è di RFI: si tratta di una vecchia ferrovia non ancora elettrificata. La Fg-Lucera era invece di RFI fino agli anni '60, poi fu dismessa; attualmente è stata concessa invece alle "Ferrovie del Gargano" che la stanno ripristinando ed elettrificando. I lavori in realtà sono praticamente terminati e stanno già girando in questi mesi i primi treni Stadler FLIRT in collaudo. L'inaugurazione è prevista per la tarda estate/settembre.

Uno dei problemi della nuova ferrotranvia sarà infatti proprio capire chi dovrà gestirla: RFI, Ferrovie del Gargano o addirittura l'ATAF (la società che si occupa del tpl urbano di Foggia)?

Foggia non ha mai avuto tram né filobus, e comunque le dimensioni della città sono in verità "esplose" nel dopoguerra, perché fino agli anni '40 era poco più che un paese. Negli anni '50 si costituì un primo servizio urbano degno di questo nome grazie alla cooperativa SCAUIT. Nel 1963 la SCAUIT si trasformò nell'ATAF che ancora oggi gestisce (solo con autobus ovviamente) il trasporto urbano e suburbano (dove suburbano = verso le località e frazioni circostanti) di Foggia.
iltriestino
00Friday, March 6, 2009 10:34 PM
Grazie delle info, curiosità soddisfatta.
Intanto è già molto importante registrare la prossima inaugurazione della rinnovata Foggia-Lucera, dopo lavori durati, se non erro, più di un decennio. Ma comunque se oramai è cosa prossima ad essere ultimata, va benissimo così.
Tamik
00Saturday, March 14, 2009 6:52 PM
Il consiglio comunale di Foggia...
... ha approvato in data odierna il PUMAV (Piano Urbano di Mobilità di Area Vasta) di Capitanata 2020.
Quindi, almeno in via teorica, è ufficiale: il "treno-tram" si farà.

Resta da capire (l'aggettivo "teorica" si riferisce proprio a ciò) se, come e quando reperiranno i fondi necessari (79,5 milioni € per la realizzazione del semianello di Foggia e raccordi con la rete ferroviaria esistente; 30 milioni € per 10 convogli; un numero imprecisato di € per elettrificare ed adeguare la Fg-Manfredonia).
Nelle cifre che il Governo aveva fatto girare qualche giorno fa relativamente ai costi delle nuove grandi opere da realizzare, la ferrovia foggiana non era minimamente accennata, quindi presumo che i soldi "pioveranno" (??) da enti locali e privati (grasse risate... [SM=x346231] [SM=x346231])
giambo64
00Tuesday, June 9, 2009 4:19 PM
Girovagando su YouTube ho trovato questo filmato

Stefagin76
00Sunday, June 14, 2009 10:43 PM
Splendido! Basta trasportare la provincia di Foggia in Germania e il gioco è fatto...

Stefano
iltriestino
00Monday, June 15, 2009 8:21 PM
L'idea è proprio quella del tram-treno!
Certo una rete così vasta come quella del filmato, da Lucera a Cerignola a Manfredonia e al Gargano, parrebbe meglio esercita come una vera e propria ferrovia, stile Bari-Nord o Circumvesuviana. Ma è invece assai apprezzabile lo sforzo di integrare con lo stesso mezzo il servizio extraurbano e quello urbano, e quindi adottare il tram-treno (bi- o tri-corrente, come detto più sopra) perchè un servizio ferroviario non riuscirebbe mai e poi mai ad inserirsi nel tessuto urbano in quella maniera... bisognerebbe mandare i tratti di attraversamento urbano in sotterranea, il che non pare proponibile in una realtà come Foggia.
Insomma, mi sembra un bel progetto innovativo nella sua apparente semplicità, molto "europeo", che va alla ricerca non dell'originalità ma della praticità e dell'efficacia, e che quindi merita supporto e successo.
Tamik
00Tuesday, June 16, 2009 11:36 AM
Considerazioni e aggiornamenti
Avevo già visto una volta quel video, ma non si capisce che percorso debbano fare i nuovi tram-treni e quanti ne siano.

Stando al video sembra infatti che saranno 4: 1) Lucera - Manfredonia via Foggia; 2) Foggia (Stazione C.le) - S. Severo; 3) Foggia (Stazione C.le) - Cerignola; 4) S. Severo - Calenella.

Ma nel documento programmatico si segnala la possibilità di immettersi nel circuito urbano di Foggia anche ai convogli "provenienti da S. Severo, Bovino e Cerignola". In questo modo sarebbe possibile creare per es. anche le combinazioni S. Severo-Fg-Manfredonia, S. Severo-Fg-Cerignola, S. Severo-Fg-Lucera, Lucera-Fg-Cerignola, Manfredonia-Fg-Cerignola, nonché un collegamento con la futura TAV Napoli-Bari (posto che vengano costruiti tutti i binari di raccordo necessari, e considerato che alcune di queste tratte sarebbero difficilmente appetibili).

E volendo c'è anche la questione delle possibili integrazioni del servizio con veri e propri tram a servizio della sola città di Foggia.

Per ora l'unico pezzo visibile di tutto questo faraonico progetto è la ferrovia Fg-Lucera: l'inaugurazione dovrebbe avvenire il prossimo mese, ma un recente smottamento sul ponte sulla S.S.17 ha reso molto più vana questa possibilità; si dovrà, forse, nuovamente aspettare.
Contemporaneamente si stanno realizzando cantieri propedeutici al miglioramento della viabilità nella zona della stazione (in futuro, stazione centrale) di Foggia.

Vedremo se questo progetto vedrà mai il suo compimento definitivo, a me sembra tutto ancora nebuloso...

P.S. i tratti di attraversamento in sotterranea sono effettivamente impossibili a Foggia: nel sottosuolo, in corrispondenza del centro e dei quartieri più vecchi, esistono degli "ipogei" di valore storico e ampiamente tutelati dal punto di vista archeologico.
Tamik
00Monday, July 6, 2009 5:17 PM
Apertura della tratta
Un primo passo verso la realizzazione della rete di treni-tram è stato compiuto: stamattina ha iniziato a effettuare regolare servizio di passeggeri uno dei FLIRT della Foggia-Lucera.

Di seguito posto l'articolo apparso oggi sull'edizione on line del quotidiano locale Teleradioerre.

*****************

Con il 'Flirt', torna la tratta ferroviaria Foggia-Lucera

Dopo 43 anni, torna la tratta ferroviaria Foggia Lucera. Da questa mattina un Flirt collega in 14 minuti il centro federiciano al capoluogo dauno con una corsa ogni mezz'ora per un totale di 56 corse al giorno. 43 milioni di € il costo complessivo dell'opera, compresa l'infrastrutturazione e l'impiantistica. Il treno, di ultima generazione, consentirà alle Ferrovie del Gargano di eliminare circa 40 autobus e ridurre le emissioni inquinanti. E, per utilizzare al meglio la nuova tratta Foggia-Lucera, Adiconsum chiede di istituire il biglietto integrato. La cancellazione delle numerose fermate dell'autobus nelle diverse zone di Foggia e Lucera potrebbe creare, secondo l'associaziona dei consumatori, disagi ed aggravi di costi a danno degli utenti. Pertanto, secondo Adiconsum, sarebbe opportuna, come molti consumatori segnalano, anche la contestuale istituzione di un adeguato servizio di trasporto integrato, da e per la stazione di Foggia e di Lucera, con la possibilità di utilizzare un unico biglietto o abbonamento. I 4 nuovi vagoni da 4 milioni di € sono il primo passo di un progetto ben più ampio che mira al rilancio del trasporto su rotaia. Entro il 2012, infatti, nascerà il treno tram che percorrerà la direttrice Lucera-Foggia-Manfredonia in una prima fase. Entro il 2020 si prevede di completare un tracciato che collegherà il capoluogo con Lucera, Manfredonia, San Severo, Peschici-Calenella e Cerignola. Per celebrare degnamente la riapertura della tratta Foggia-Lucera, il prossimo 14 luglio, in occasione della festa della ferrovia, Renzo Arbore terrà un concerto nel piazzale della stazione del centro federiciano.

E.N.
Augusto1
00Wednesday, November 4, 2009 10:20 AM
Ecco il progetto del PUMAV nel file che segue:
www.capitanata2020.eu/index.php?option=com_content&task=view&id=397&...
Si parla di tram dalla pagina 12.
Tamik
00Thursday, November 19, 2009 10:28 AM
File "completi"
Sul mio PC tempo fa ho salvato dal sito urbanisticafoggia.org (attualmente in manutenzione):
1) il progetto completo del treno-tram (comprensivo di modifiche alla viabilità e parcheggi) con l'indicazione dei vari stralci del progetto e dei relativi costi. Per farla breve, è la versione "estesa" del documento linkato dal sig. Augusto.
2) una pianta di Foggia comprensiva della nuova viabilità e del percorso del treno-tram.

Purtroppo è materiale che difficilmente potrò condividere a causa delle dimensioni di tali file (rispettivamente 23 MB e 3,5 MB).

Comunque segnalo... che non ci sono novità. Al momento le amministrazioni di Foggia sembrano (forse anche giustamente) più interessate alla questione dell'AV Napoli-Bari e all'allungamento della pista dell'aeroporto. Del treno-tram non se ne parla più da mesi e non è stata comunicata nessuna data per l'inizio dei lavori. Però, intanto, pare che la tratta Fg-Lucera stia andando molto bene.

Rettifico anche quanto scritto nei messaggi precedenti. Le linee di treno-tram saranno le seguenti:

1) Lucera - Foggia Staz. C.le - Manfredonia;
2) Foggia Staz. C.le - Foggia Ovest (limitazione della Lucera-Fg-Manfredonia con frequenza di 30');
3) Foggia Staz. C.le - Campus di Medicina (linea esclusivamente tranviaria frequenza di 10' in ora di punta);
4) Foggia Staz. C.le - Rione della Spelonca (linea esclusivamente tranviaria con capolinea presso un nuovo parcheggio da costruire; la realizzazione è però altamente improbabile);
5) Foggia Staz. C.le - S. Severo;
6) Foggia Staz. C.le - Cerignola;
7) S. Severo - Peschici Calenella (allo studio la costruzione di una nuova stazione-capolinea più vicina al paesino di Peschici e un prolungamento ulteriore sino a Vieste);
Tamik
00Tuesday, December 29, 2009 12:44 PM
Qualche novità...
Ieri la giunta regionale pugliese ha approvato il programma-stralcio del megaprogetto "Capitanata 2020". Per la parte che interessa ai fini trasportistici, 4.750.000 euro andranno al Comune di Foggia e 2.232.500 euro al Comune di Manfredonia per la cantierizzazione del treno-tram. In sostanza, il primo passo da fare è riammodernare ed elettrificare la ferrovia Fg-Manfredonia. Ci si aspetta, fiduciosi, l'avvio dei lavori nei prossimi mesi. [SM=x346230]
BLINKY73
00Wednesday, December 30, 2009 1:47 AM

Sembra che al Comune di Foggia abbiano le idee più chiare degli stolti e supponenti amministratori cagliaritani. [SM=x346222]
Spero che questo progetto vada a buon fine, dimostrando come un piano della mobilità sensato (e meno "faraonico" del corrispettivo sardo) possa risolvere buona parte degli spostamenti all'interno di un'area vasta.

[SM=g1914996]
Tamik
00Wednesday, December 30, 2009 2:22 PM
Beh...
... se non ricordo male a Cagliari almeno avete già una linea di tram, qui a Foggia le rotaie non le abbiamo mai viste se non dentro la stazione!

In ogni caso, sono fiducioso sì, ma visti e considerati i tanti episodi di mala gestio passati, aspetterò a "cantar vittoria" finché non vedrò i primi metri di binario posati direttamente sull'asfalto del piazzale della stazione.
Tamik
00Monday, August 23, 2010 1:52 PM
Forse si muove qualcosa...
Entro qualche anno dovrebbe iniziare la riqualificazione del piazzale antistante la stazione ferroviaria (Piazza Vittorio Veneto) con annessa posa dei binari ferrotranviari.

FOGGIA - Foggia capitale dell’intermodalità e della sostenibilità, con lo storico nodo di piazzale Vittorio Veneto lanciato verso le grandi prospettive del trasporto nazionale e locale. È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 30 luglio scorso, l’avviso del Comune di Foggia che invita a manifestare interesse a partecipare alla realizzazione del “Nodo di scambio intermodale”.

La manifestazione di interesse dovrà essere inviata per posta, in plico chiuso a mezzo raccomandata o per corriere autorizzato o recapitata a mano, entro le ore 12:00 del 10 settembre 2010. La Commissione espleterà l’istruttoria delle proposte ed esprimerà la valutazione preliminare entro dieci giorni. Nei successivi venti giorni si attiverà la procedura ristretta con l’invio della lettera di invito e del progetto preliminare.

L’Amministrazione ha scelto la forma innovativa dell’appalto integrato per cui, alla “shor t list” che si comporrà con le manifestazioni di interesse, sarà trasmesso un progetto preliminare redatto dal Comune di Foggia mentre il progetto definitivo sarà presentato dai concorrenti stessi nel formulare l’of ferta. L’aggiudicatario provvederà alla progettazione esecutiva oltre che all’esecuzione dei lavori.

Il nodo di scambio intermodale è inserito nel Programma stralcio di interventi di area vasta “Capitanata 2020”, approvato dalla Giunta regionale con un finanziamento di 4 milioni e 750mila euro a valere sull’Asse V “Reti e collegamenti per la mobilità” del Programma Operativo FESR 2007-2013 e, in particolare, sulla Linea 5.2 “Ade - guamento e potenziamento dei sistemi di trasporto in ambito urbano”.

La realizzazione del nuovo terminal intermodale consente di rendere rapido ed efficiente l’interscambio con tutte le modalità di trasporto (treno, bus extraurbani ed urbani, taxi, car-sharing, bike-sharing) oltre a migliorare la diffusione dei flussi pedonali dei passeggeri provenienti dall’insieme dei servizi extraurbani verso la città. Un intervento che rafforza il ruolo della stazione di Foggia per la distribuzione dei flussi tra Gargano, Monti Dauni e dorsale adriatica. L’intervento, che insiste nelle aree ferroviarie dell’ex Scalo merci di Foggia oggi dismesso, prevede quattro realizzazioni: la sede tranviaria dal binario della Lucera-Foggia fino a Piazzale Vittorio Veneto e la relativa fermata con marciapiedi e pensilina; il terminal per i bus extraurbani comprendente la rotatoria di interconnessione con la viabilità principale, la viabilità di servizio, le banchine e le pensiline di fermata; le aree di sosta attrezzate per taxi e auto elettriche; u n’area di servizi ai viaggiatori.

Oggi in corrispondenza della stazione si attestano o transitano gran parte delle 650 corse di autobus extraurbani che giornalmente collegano Foggia con il territorio provinciale, regionale e alcune importanti destinazioni nazionali. Non esistono servizi al viaggiatore e manca un’adeguata informazione all’utenza. La stazione ferroviaria è anche punto di attestamento di numerose linee urbane che, pur godendo di u n’area dedicata, sono provviste di pensiline troppo piccole per ospitare in condizioni adeguate i passeggeri in attesa, soprattutto durante le ore di punta. Le modalità di attestamento degli autobus, accompagnato da una scarsa organizzazione degli spazi destinati ai taxi e alla sosta breve degli accompagnatori, contribuisce a creare una situazione di generalizzato degrado.

«Foggia ha deciso di avviare dalla stazione di Piazzale Vittorio Veneto la strategia di modernizzazione del sistema della mobilità sostenibile, per confermarne l’assoluta centralità nel sistema dei trasporti – dichiara il sindaco, Gianni Mongelli –. Ciò tanto per la modalità ferroviaria che per quella automobilistica, perché l’inter - vento che matura con lo Stralcio prende le mosse dalla rimodulazione di un progetto di mobilità innovativa, già elaborato dal Comune di Foggia a livello esecutivo in modo da integrarlo con la dorsale Treno-Tram Lucera- Foggia-Manfredonia prevista dal Piano Regionale dei Traporti, dal Piano Territoriale di Coordinamento e dal PUMAV “Capitanata 2020”».


Fonte: www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_dallapuglia_NOTIZIA_01.php?IDNotizia=358464&IDCat...
Tamik
00Thursday, March 8, 2012 7:44 PM
Novità (anzi NON-novità...)
A distanza di un anno e mezzo, torno a dare notizie, visto che nelle ultime settimane è tornato di moda l'argomento treno-tram.

A dire il vero, sono notizie non buone: a quanto sembra, la posa dei binari dentro la città di Foggia è rimandata a data da destinarsi. Per ora, l'unico progetto approvato è il prolungamento il binario 1 della stazione (attualmente tronco, dove oggi fermano i FLIRT della Fg-Lucera) fino al piazzale della stazione stessa, da dove poi si riconnetterà con il binario utilizzato per la Fg-Manfredonia.

Questo comporterà, ovviamente, il ridisegno urbanistico di tutta la piazza della stazione, con contestuale ammodernamento del capolinea odierno dei mezzi ATAF (urbani/suburbani) e costruzione di un nuovo terminal per le linee extraurbane locali, a lungo raggio e GT (previa rimozione degli ulteriori tronchini adiacenti al binario 1).

Attualmente la Fg-Lucera e la Fg-Manfredonia sono reciprocamente "incompatibili", perché la seconda non è elettrificata, ma la prima sì: quindi, bisognerà procedere all'elettrificazione dei circa 30 km di binario che connettono il capoluogo alla città sipontina.

I lavori su Foggia sarebbero dovuti partire già questo mese, ma pare che un'interrogazione di un consigliere comunale, che ha sollevato dubbi sulla regolarità degli appalti, abbia fatto saltare (si spera momentaneamente!) tutto.

Invece a Manfredonia (ma dovrei verificare sul posto, chissà quest'estate...) pare che abbiano preso la cosa più sul serio, e che dunque siano partiti i lavori per la risistemazione dell'area della stazione di Siponto e per la costruzione della nuova stazione di Manfredonia Ovest (prima di Siponto stessa). Nel giro di qualche anno si dovrebbe riuscire anche a ripristinare i binari urbani fino al porto.

Si vocifera di qualche progetto anche per Lucera: i treni attuali fermano alla stazione omonima, che tuttavia si trova in un punto quasi periferico. Si sta pensando di ripristinare anche qui il tracciato originale della vecchia linea ferroviaria, prolungando i binari fino a Porta Troja, ai margini del centro storico. Tuttavia, questo progetto, rispetto a quelli manfredoniani e foggiani, è ancora meno sicuro.

Per quanto riguarda l'altro treno-tram (con molti dubbi su questa definizione), ovvero la già esistente linea garganica San Severo - Peschici, procedono regolarmente i lavori alla variante di percorso all'altezza di Apricena, con la quale si dovrebbe riuscire ad abbreviare di ca. 10' i tempi di percorrenza. Il prolungamento della linea dall'attuale capolinea di Calenella al paese di Peschici è destinato a rimanere sulla carta per lungo tempo, forse per sempre. L'ulteriore, ventilato prolungamento a Vieste appartiene direttamente al mondo della fantascienza.

Questo è quanto...
Tamik
00Monday, May 13, 2013 9:28 PM
Novità (2)
Mentre a Manfredonia pare che sia tutto fermo, a Foggia sono iniziati da poco i lavori per la costruzione del nuovo terminal delle linee extraurbane. I lavori sembrano essere cominciati sotto una cattiva stella, visto che due giorni fa è subito crollata una delle impalcature...
La consegna dell'opera completata dovrebbe avvenire fra circa un anno e mezzo.
Cos6
00Tuesday, June 25, 2013 9:13 PM
Cos6
00Tuesday, May 31, 2016 5:05 PM
Cancellazione treno tram Foggia-Manfredonia, per De Leonardis “un grave errore…”
www.immediato.net/2016/05/31/cancellazione-treno-tram-foggia-manfredonia-per-de-leonardis-un-grave...
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:31 AM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com