FILOBUS DI ANCONA

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, [2], 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, ..., 190, 191, 192, 193, 194, 195, 196, 197, 198, 199
Roberto Amori
00Thursday, June 8, 2006 6:32 PM
Manutenzione della linea aerea
Ho conosciuto il Sig. Criscione... nelle occasioni in cui mi recavo al deposito venivo sempre accolto con molta gentilezza da lui e dall'ing. Tremonti. Ricordo che il sig. Criscione, vedendo fossi bolognese, mi raccontava delle ottime relazioni che intercorrevano negli anni '60 e '70 tra le aziende di trasporto di Ancona e Bologna riguardo la progettazione e realizzazione delle reti aeree filoviarie. Anche io del resto facevo molte domande: in quegli anni ormai lontani erano ancora presenti i bifilari delle linee aeree dismesse, del 2 mancava solo l'anello al capolinea del Pinocchio, il 3 Tavernelle, il 4 Posatora e il 5 Piazza d'armi erano ancora, seppure in pessime condizioni e con un armamento vecchissimo, al loro posto.




Il filobus Fiat 668 n.15
trolleybus58
00Friday, June 9, 2006 8:18 AM
Linee dismesse
Confermo che sono ancora presenti le vecchie linee aeree su Corso Carlo Alberto, Viale Cristoforo Colombo (alcune tesate di questa sono state integrate con il parafil [SM=x346235] ), e l'anello davanti all'ex CRAS della linea 5 con i relativi scambi. Malinconico e sciatto spettacolo (anche perchè sotto quest'ultimo ci transito sempre, abitando a pochi minuti di cammino). L'ho anche fatto presente in una mail alla Conerobus quando chiedevo conto della lentezza sui tempi di riapertura dell'unica linea 1 dopo i lavori di Piazzale Italia...mi hanno risposto nel giro di tre giorni all'atto della ripresa del servizio con gentilezza e solerzia, scusandosi per i "tempi burocratici" di collaudo dell'USTIF, ma guardandosi bene di dire qualcosa su futuri propositi di ripristino o rimozione delle vecchie linee sconnesse! [SM=x346246]
trolleybus58
00Thursday, July 6, 2006 8:53 AM
Ripresa del servizio ad Ottobre
Comunico che dalle locali fonti di stampa il Comune ha dichiarato che il servizio filoviario riprenderà nel prossimo mese di Ottobre, i referenti hanno già presentato all'Ustif di Pescara il progetto per la linea filoviaria che affiancherà l'attuale "in entrata" in Corso Stamira (e che sarà la sostituta di quella al presente sul parallelo Corso Garibaldi, che sarà rimossa per la creazione di una zona pedonale "integrale"), e secondo i contatti intercorsi tra l'Ente pescarese e gli altri Enti preposti (Conerobus, Comune e Provincia) il relativo nulla osta dovrebbe pervenire entro il 20/07. Dovrebbero arrivare anche dei nuovi pali di sostegno per i predetti lavori, anche se in buona parte per gli ancoraggi e le tesate si utilizzeranno i preesistenti del percorso "in entrata". Costo totale 360.000 Euro, di cui 210.000 di soli lavori. [SM=x346225] Nessun accenno in merito all'impianto in Piazza Ugo Bassi, forse perchè ancora la necessaria sottostazione elettrica al capolinea di Tavernelle è ancora al di là da venire! [SM=x346246]
trolleybus58
00Friday, July 21, 2006 8:32 AM
Ultime da Ancona
[SM=x346219] Al presente la rotatoria di Via XXIX Settembre all'altezza di Porta Pia risulta pressochè definita nel suo insieme (dovranno ancora demolire il muretto spartitraffico alla sua altezza, ma sarà questione di giorni), la linea filoviaria è stata interamente ripristinata per la zona interessata [SM=x346220] , solo che l'armamento è quello normale e non il K&M come in quella di Piazzale Italia, sarà perchè hanno provveduto a ciò i tecnici della Conerobus mentre per l'altra avevano incaricato una ditta di Napoli. Con questo ennesimo post tendo a sottolineare che saranno probabilmente gli ultimi giorni per la presenza del bifilare su Corso Garibaldi, dal momento che verrà realizzato il sostitutivo tratto "in uscita" su Corso Stamira, parallelo a quello esistente che rimarrà in funzione. Un pò mi piange il cuore [SM=x346222] , Corso Garibaldi da quasi un secolo era caratterizzato dalla linea aerea prima tranviaria e poi filoviaria, come si nota anche nella prima foto dell'argomento "I vecchi tram di..." per la parte riguardante la Dorica. Dal lontano 1909 fino ai giorni presenti la linea era diventata quasi un complemento di arredo del principale luogo deputato allo "struscio" serale, vi rimarranno solo i proiettori sottogronda della nuova illuminazione (orrendi) [SM=x346223] che hanno sostituito le vecchie lampade a sospensione e verranno rimossi anche i marciapiedi, dal momento che diverrà isola pedonale "integrale", con il solo accesso dei mezzi di soccorso e quelli per il carico-scarico dei negozi, i cui titolari già mugugnano per la nuova "rivoluzione" viabilistica del Centro. Le due corsie utili di Corso Stamira da Piazza Cavour a Piazza Roma saranno utilizzate esclusivamente dai bus nei due sensi [SM=x346232] , viene quindi a cadere (almeno per adesso) l'ipotesi del traffico "promiscuo", quindi penso che gli altri veicoli saranno dirottati sulle parallele adiacenti...dimenticavo, il bifilare da rimuovere e ricollocare in Corso Stamira sarà di 500 ml circa, non c'è che dire, il lavoro più notevole dopo quello di un ventennio fa circa quanto venne posato quello in Viale Giordano Bruno per prolungare la linea "1" in Piazza Ugo Bassi, più o meno della stessa lunghezza, tranne che il quel caso era "doppio" per i due sensi... [SM=x346230]
trolleybus58
00Friday, July 21, 2006 9:25 AM
Rettifica
[SM=x346245] Leggendo meglio dalle news del Comune su "La galleria San Martino disegna la nuova viabilità", per quanto riguarda il flusso fra Piazza Cavour e Piazza Roma su Corso Stamira leggo "senso unico - unica corsia - mezzi privati e mezzi pubblici" e non solo bus come già erroneamente affermato! [SM=x346246]
Roberto Amori
00Thursday, August 3, 2006 12:04 PM
Una foto che...
dovrebbe intrigare il nostro Trolleybus...
Questa veletta mi venne regalata ad Ancona in occasione della dismissione dei primi Fiat 668, è probabile venga dal famoso filobus rinumerato di cui parlammo tempo fa.
A te i commenti dunque... non ho mai visto transitare in città le due circolari, né ho mai visto fotografie di filobus su queste linee...

trolleybus58
00Thursday, August 3, 2006 4:49 PM
Complimenti per il trofeo!
Tra l'altro è uno "stendardo" molto originale, mi sa tanto che hai in casa un museo privato di "nostalgie filotranviarie", pensa che pure io quando i primi "668" vennero appena conferiti all'autodemolitore (tuttora presente a poco più di un km dal deposito, lungo Via della Ferrovia), pensai di rimediare una delle macchinette a manovella per emettere i biglietti in dotazione delle suddette vetture, peccato che erano già state rimosse, avrebbe fatto da pregevole complemento d'arredo, un pò come le macchinette distributrici di palline di gomma americana, erano BELLISSIME, a forma di bussolotto, con ad un'estremità le rotelle concentriche per l'impostazione data e nell'altra la manovella che per ogni giro completo (antiorario, visto che usciva dalla fessura superiore) effettuato dal bigliettaio emetteva il "titolo di viaggio", un rettangolino all'incirca di cm 2 X 7 con la stampigliatura in inchiostro blu trasversale al centro, non mi stupirei se con le tue conoscenze di allora saresti riuscito a rimediarne una di queste, come la "veletta" del 668...per quanto riguarda le Circolari "Rossa" e "Nera", me le ricordo nella metà degli anni '60, circolavano poche corse al giorno limitate delle fascie orarie "di punta", solo che per i percorsi "esatti" dovrò risalire a vecchi orari o ai parenti più anziani, durarono fino al 1968-69 ca. Ti faro sapere quanto prima! Mi puoi dire qualcosa sul modellino che si intravede sul mobile alle spalle dello "stendardo"? Sembra un bus di linea con rimorchio per i bagagli...
Roberto Amori
00Saturday, August 5, 2006 12:25 AM
Per Trolleybus
Come si può ben vedere le linee 1,2,3,4 sono quelle, sulla veletta, maggiormente scurite dalla luce e impolverate dall'uso così come un pochino anche la linea 5. Segno che le prime quattro linee sono comunque quelle che più frequentemente il nostro 668 ha percorso.
Le circolari a mio avviso percorrevano nei due sensi la direttrice: Piazza Cavour - Galleria Risorgimento - Via della Ricostruzione - Corso Carlo Alberto - Piazza Italia - Porta Pia - Porto - Piazza Cavour.
Il bus che ti ha incuriosito in effetti è un bell'oggetto: è di latta ed è degli anni '60, mi venne regalato da una cara amica che gestisce un negozio di antiquariato e rappresenta un bus americano Scenicruiser della rete GreyHound.


Una foto ripresa a Porta Pia nel 1981: il filobus in servizio sulla linea 1 è il Fiat 2401 n.18 in servizio ad Ancona per ben 31 anni tra il 1956 e il 1987.
Roberto Amori
00Sunday, September 17, 2006 3:13 AM
ESTATE 2006
Anche quest'anno in Agosto, dalla vicina Senigallia, ho fatto un giretto ad Ancona. In realtà avrei voluto soprattutto potere incontrare, dopo diversi anni, l'ing. Talamonti ma al deposito di Vallemiano mi hanno che era giustamente a godersi le sue meritate ferie.






In giro per la città sono ancora presenti, sulle facciate dei palazzi più antichi, i rosoni della passata era tramviaria: dovrebbero avere circa un centinaio di anni ed alcuni di essi sono ancora oggi utilizzati per ancorare le traverse filoviarie in parafil.





La cosa più interessante, in assenza del servizio filoviario che riprenderà a Settembre con le scuole, è la presenza di alcune lunghe tratte dismesse da quasi 35 anni che sono ormai dei veri e propri reperti di ingegneria filoviaria. Qui sopra vediamo l'inizio del vecchio tratto comune alle linee 2,3,4,5 che da Piazza Ugo Bassi va in direzione del Pinocchio.











E' ancora tutto incredibilmente al suo posto e la presenza di alcune nuove traverse fa pensare che vi sia anche una certa manutenzione. Traverse, noci in ceramica, fili, scambi e incroci: tutto questo materiale è in opera da oltre 50 anni ma quello che stupisce è il fatto che sia servito ai transiti dei filobus per soli circa 25 anni mentre l'inutilizzo ne ha già passati oltre 30. Ancona ha tutti gli svantaggi derivanti dalla presenza aerea dei bifilari senza trarne quelli che comunque sarebbero i benefici, perlomeno in queste strade.







Questo è l'anello di ritorno al capolinea della linea 5 a Piazza D'Armi, gli scambi permettevano alla linea 2 di proseguire in direzione della lunga salita al Pinocchio.





Per concludere un'altro tratto di bifilare, questa volta nuovissimo, mai ancora utilizzato: la famosa linea 1/4, del tutto completa, per Tavernelle in attesa dal 1999 di essere inaugurata. Qui siamo all'angolo con Piazza Ugo Bassi e come vedete la linea è modernamente stata assemblata dalla K&M ma l'eterno cantiere stilistico della Piazza non ha ancora, scelleratamente, consentito l'aggancio dei bifilari a quelli della rete esistente.
trolleybus58
00Monday, September 18, 2006 1:21 PM
Da notare sull'ultima foto...
...il by pass elettrico che collega la mai aperta linea 4 all'esistente linea 1 alla fine di Viale Giordano Bruno: quei cavi elettrici di alimentazione che dalla scatola elettrica grigia sul palazzo a sx che per 2/3 del percorso di collegamento passano sotto la Piazza Ugo Bassi per poi "riemergere" poco dopo il market della catena "Acqua & Sapone" con una scatola simile ed altro collegamento alla linea 1. E poi la scatola visibile in foto (inizio di Via Torresi) risulta con lo sportello aperto da parecchi mesi [SM=x346235] . E sì che all'inizio era assicurato nella maniglia con una fascetta da elettricista! Potrebbe essere stata interrotta l'alimentazione alla linea futura, forse anche vista la mai avvenuta apertura del tronco? Caro Roberto, visto che conosci meglio l'Ing. Talamonti rispetto al sottoscritto (sono un semplice utente-abbonato), con il prossimo contatto chiedegli delucidazioni sulla faccenda, e poi per la linea 4 manca sempre la fantomatica sottostazione elettrica da posizionare c/o il capolinea sotto il viadotto dell'Asse N-S, l'Azienda dovrebbe avere già acquisito il terreno con concessione pluridecennale, ma di lavori ancora neanche l'ombra! [SM=x346246] Per i rosoni a muro d'epoca, le due foto sono riprese nell'angolo Piazza Cavour-Corso Garibaldi, in effetti già percorso dal tram fino al '49, e prossimamente sposteranno la linea da Corso Garibaldi a Corso Stamira per il già citato Piano del Traffico. I lavori avrebbero già dovuto iniziare, ma i commercianti dei due corsi temono per i loro introiti sotto le feste di Natale [SM=x346233] , di conseguenza andrà tutto all'inizio 2007, così pure la sistemazione del Corso pedonale e il nuovo tratto filoviario "in uscita" su Corso Stamira, affiancato a quello che rimarrà "in entrata". Saranno secondo me lavori impegnativi, con tra l'altro le sistemazione di Piazza della Repubblica, che comporteranno un'ennesima sospensione del servizio filoviario [SM=x346222] , che tuttora non è ancora ripreso probabilmente in attesa del collaudo della rotatoria fuori Porta Pia da parte dell'USTIF, e si sa che i tempi burocratici sono quelli che sono! [SM=x346223]
trolleybus58
00Wednesday, September 20, 2006 12:00 PM
"Manutenzione" e vecchi impianti
Come sempre ringrazio l'ottimo Roberto Amori che dalla sua Bologna si è mosso per fare un'esauriente documentazione fotografica sull'attuale stato della ex fiorente filovia dorica [SM=x346250] , io pure passo tutti i giorni sotto quei residuati archeologici, ma sono tuttora sprovvisto di attrezzature e mezzi per postarle anche come immagini (chi ha il pane e non i denti, chi ha i denti e non ha il pane, diceva un vecchio detto [SM=x346240] ). Solo che per il sottoscritto definire "manutenzione" il rinforzo con il parafil delle tratte dismesse fa il paio con le puntellature di legno che a mia memoria contennero i vecchi edifici danneggiati dal terremoto del 1972 e che rimasero fino ad oltre un decennio fa, quando questi vennero restaurati (o demoliti e ricostruiti [SM=x346233] ). Che la Conerobus adotti tali accorgimenti per timore che qualche tratto delle linee dismesse ceda sotto il peso degli anni (e della ruggine che ha intaccato le vecchie tesate) con conseguenze sui pedoni o sul traffico, o per illudere psicologicamente gli utenti ad un prossimo, periodicamente declamato, ripristino di tali percorsi, non ci è dato sapere [SM=x346235] . Buono, invece, il riutilizzo dei vecchi attacchi o comunque la loro permanenza anche se non più funzionanti (come all'interno dell'arco di Porta Pia), suggerirei di preservarli ulteriormente con un trattamento antiruggine che ne rispetti l'originaria fattura e che rimangano come testimonianza di "arredi d'epoca"! [SM=x346232]
Roberto Amori
00Thursday, September 21, 2006 2:09 AM


TROLLEYBUS 58: tempi di riapertura dell'unica linea 1 dopo i lavori di Piazzale Italia





Ecco dunque la nuova rotatoria di Piazzale Italia elegantemente armata in K&M
AugustoC.
00Sunday, October 1, 2006 11:11 AM
Filosnodato articolato n°21
Andrea Cozzolino mi invia la foto di fabbrica (catalogo Marelli) del filosnodato anconetano 21, richiesta (ma non sono riuscito a trovare dove) in precedenza. Eccola:



Krokodil
00Sunday, October 1, 2006 3:41 PM
Bellissimo! L'unico autotreno in versione filobus che mi risulta, un po' come gli abbastanza diffusi Fiat 418 AC (esistenti a Milano o in Puglia, ad esempio). Un...filotreno, insomma!
trolleybus58
00Thursday, October 26, 2006 6:28 PM
Piano Traffico 2007
Ho dato una prima occhiata all'ultimo numero della rivista del Comune e nell'inserto centrale vi era anche il tanto atteso schema grafico [SM=x346233] del futuro assetto del traffico per il prossimo anno, in special modo nel Centro Storico zona "Spina dei Corsi". Mi è tra l'altro caduto l'occhio sul futuro assetto del fluido della circolazione in Piazza Kennedy: un vero e proprio "carosello" [SM=x346231] di bus ed auto, che francamente al sottoscritto desta più di una perplessità [SM=x346233] . Purtroppo manca una planimetria dell'area globale interessata al nuovo flusso (vi sono solo stralci dei nodi-piazza che forse vengono ritenuti più significativi), non so cosa ne penserà anche il conterraneo neo-registrato Scuolabus anche se non vive ad Ancona, ma che forse qualche volta vi avrà fatto un salto, resta il fatto che non so se la Piazza in oggetto possa sopportare per spazio e fondo (con rischi di "rotture di carico" come verificatosi anche in più punti di Piazza Ugo Bassi, nonostante il betoncino sottostante la pavimentazione in porfido e relative conseguenze per i sottoservizi) una mole di traffico nelle due direzioni. Comincerà tutto con l'inizio del nuovo anno, con la rimozione delle luminarie natalizie dei commercianti a cui seguirà l'installazione della nuova linea aerea per il filobus in Corso Stamira "in uscita" (direzione Porto) ed il rifacimento degli impianti seguito dai nuovi arredi per la futura area pedonale di Corso Garibaldi. Per i curiosi che volessero dare un'occhiata al nodo "incriminato", andare sul sito del Comune www.comune.ancona.it sul link "Sala Stampa", da questo sul banner "Il Comune di Ancona" (per chi ha installato Acrobat) ed andare sulla figura 5 di pag. 20 per darvi un'idea... [SM=x346232]
scuolabus
00Sunday, October 29, 2006 8:54 PM
Nutro anch’io delle perplessità rigurado al nuovo assetto del piano del traffico della città Dorica anche se, come specificato da trolleybus58 non si conoscono ancora con esattezza i dettagli.
Soprattutto per quanto concerne il trasporto pubblico in particolare lo spostamento delle linee automobilistiche e filoviarie in uscita dal centro da c.so Garibaldi a c.so Stamira; si presume che i mezzi una volta giunti a p.zza Cavour lato portici anzichè girare a destra e imboccare c.so Garibaldi dovranno proseguire diritto fino all’incrocio successivo e svoltare sempre a destra in c.so Stamira ed essendo la carreggiata di quest’ultimo più stretta rispetto a quella di c.so Garibaldi non so se i mezzi (autobus filobus a autosnodati delle linee extraurbane) saranno in grado di transitarvi senza problemi tenendo presente che in c.so Stamira vi sono anche i veicoli provenienti in senso opposto in entrata (mezzi pubblici e privati), altrimenti si dorà rivedere anche la circolazione sui lati di p.zza Cavour.
Questa estate mi sono recato al deposito della Conerobus ho chiesto ad uno dei responsabili quali fossero i tempi di attesa prima di rivedere un filobus percorrere le strade anconetane e mi è stato detto che dal momento in cui verranno approvati i lavori per la ricostruzione della linea aerea in c.so Stamira con le opportune modifiche della tratta in p.zza Cavour fino al collaudo della stessa passeranno parechi mesi! [SM=x346246] Staremo a vedere. Nel fattempo inserisco questa immagine dell’F201 prima serie vettura n° 2 in sosta davanti al teatro delle Muse in p.zza delle Repubblica che probabilmente non vedremo più a seguito del riassetto della viabilità di cui sopra.

trolleybus58
00Monday, October 30, 2006 1:03 PM
Precisazione per Scuolabus
Ringraziandoti innanzitutto per il tuo commento sul futuro Piano Traffico 2007 nel centro di Ancona [SM=x346242] , volevo fare una precisazione riguardo al tratto di Corso Stamira da Piazza Cavour a Piazza Roma: i mezzi privati potranno percorrere la sezione della strada a due corsie per il solo senso di USCITA (direzione Stazione), corsia che nel caso della sezione a tre corsie (da Piazza Roma a Piazza Kennedy) sarà quella centrale. Resta sempre il fatto che il problema del limitato raggio di curva dell'angolo Piazza Cavour-Corso Stamira sussiste, e come (in modo particolare per gli autosnodati, che non hanno nemmeno lo spazio "di sicurezza" in più come per la svolta in Via Palestro come al presente) [SM=x346225] , tra l'altro per il futuro capolinea alla ex Verrocchio dove verranno destinati si dovra aspettare ancora per un minimo di tre anni! [SM=x346223] Non stupirti molto per i tempi biblici della Conerobus: andò così anche per l'inizio dei lavori di Piazza Ugo Bassi (ritardi con il Corpo Forestale per il taglio delle alberature preesistenti), come per l'uso della rotatoria filoviaria di Piazzale Italia (per i tempi altrettanto biblici per il collaudo di legge da parte dell'Ustif di Pescara) e come ancora (suppongo per lo stesso identico motivo burocratico Ustif) per la non ancora utilizzata rotatoria filoviaria tra Porta Pia e la nuova Galleria San Martino! [SM=x346246]
Giovanni Kaiblinger
00Tuesday, November 7, 2006 11:22 AM
Autobus ex Roma ad Ancona
Salve a tutti,

ho riscoperto questo forum dopo parecchio tempo.
Sono Giovanni Kaiblinge di Roma e alcuni di voi già mi conoscono.

Volevo innanzitutto ringraziare l'amico Robero Amori per le belle foto che ha messo sul forum; poi volevo aggiungere qualche notizia sui bus ex ATAC.

Si tratta di Fiat 405 Viberti Monotral CV.22 del 1959, appartenenti alle serie 2633-2691 e 2701-2733 (numerazione solo dispari)nel 1972/73 ad Ancona; di seguito riporto le matricole originali ATAC e quella che ogni vettura ha preso in ambito ATMA:
2639 poi 92 Atma Ancona
2643 poi 78 Atma Ancona
2645 poi 94 Atma Ancona
2649 poi 93 Atma Ancona
2651 poi 83 Atma Ancona
2663 poi 81 Atma Ancona
2677 poi 79 Atma Ancona
2681 poi 80 Atma Ancona
2685 poi 84 Atma Ancona
2687 Poi 82 Atma Ancona
2703 poi 77 Atma Ancona
2709 poi 96 Atma Ancona
2717 poi 87 Atma Ancona
2719 poi 86 Atma Ancona
2723 poi 91 Atma Ancona
2725 poi 89 Atma Ancona
2731 poi 88 Atma Ancona
2733 poi 95 Atma Ancona


Paoloilfiorentino
00Wednesday, November 8, 2006 12:07 AM
Un saluto
Un cordiale "Ben tornato!" a Giovanni, noto esperto del SETTORE.
Paolo
Giovanni Kaiblinger
00Wednesday, November 8, 2006 1:43 PM
Filobus anconetani
Ciao e grazie.

Penso di fare cosa gradita postandovi questa immagine di un Fiat 2401 ATAM ancora in biverde (foto del 1971 se non ricordo male, di mio padre).
Giovanni Kaiblinger
00Wednesday, November 8, 2006 1:45 PM
Filobus anconetani
Ecco invece un immagine di qualche anno più tardi, con un Fiat 668 ripreso dinanzi la stazioen ferroviaria.
Roberto Amori
00Wednesday, November 8, 2006 9:50 PM
Filobus Fiat 2401 n. 20
Interessante come sempre la discussione su Ancona.
Voglio ringraziare Giovanni per avere postato queste belle immagini del mitico babbo... speriamo ce ne siano ancora. Forse nel 1971 Mario ha fatto a tempo a fotografare qualche filobus sulla extraurbana per Falconara.
Io vi propongo lo stesso filobus, il n. 20, ripreso in deposito:



Ricordo benissimo l'antico deposito che poi era quello ereditato dall'era tramviaria: passato Piazzale Italia era sulla sinistra procedendo verso il Porto. Oggi totalmente cancellato dagli stravolgimenti urbanistici aveva la scomodissima ma affascinante caratteristica, comune all'altrettanto bello e ex tramviario deposito di Chieti, di costringere le vetture ad entrare a regresso.
Augusto1
00Wednesday, November 8, 2006 11:38 PM
nella foto di Roberto...
...colpisce l'apparentemente inspiegabile sequenza ravvicinata dei trasversali della linea aerea.
trolleybus58
00Thursday, November 9, 2006 8:53 AM
Precisazioni per Roberto ed Augusto1
Ringraziando innanzitutto per le immagini d'epoca "postate" [SM=x346250] , mi permetto di fare alcune precisazioni.
X Roberto Amori: mi ricordo anch'io perfettamente del vecchio deposito ATMA che era pressochè lo stesso delle ex tranvie (vi era sia la rimessa delle vetture cittadine che di quelle più grandi per Falconara M.ma, la cui linea venne soppressa contestualmente a quella urbana), in quanto fino al 1970 abitavo nei pressi (Via Mamiani, una parallela interna alla Via Marconi ove sorgeva il citato deposito), solo che l'entrata delle vetture avveniva per il senso normale, mediante uno scambio che sorgeva all'incirca all'altezza della fermata, ora sovrastata da un impattante e poco gradevole viadotto [SM=x346221] , la linea intersecava tramite uno scambio "ad incrocio" quella verso la Stazione ed entrava dentro la rimessa con una curvatura ai limiti del raggio di sterzata dei mezzi, era l'uscita di questi dalla stessa che era effettuata in retromarcia tramite una linea di servizio "tronca" che dopo aver incrociato il bifilare per la stazione si affiancava al suddetto nella parte verso il centro della carreggiata. Provvedeva un dipendente che dopo avere coadiuvato la manovra del filobus nel traffico [SM=x346231] , staccava manualmente le aste per riposizionarle sui fili direzione Stazione, e questo senza ausili tipo "tegole" di plastica o simili. C'è anche da aggiungere che la rimessa conteneva a stento le sole vetture filoviarie e la zona officina-manutenzione, quasi tutti gli autobus stavano parcheggiati di fronte ai fabbricati in una lunga fila [SM=x346246] . Pochi anni prima della chiusura definitiva della struttura venne costruito vicino all'allora Officina Comunale del Gas (sparita anche questa, e sostituita da un parcheggio multipiano, quasi sempre semi-vuoto [SM=x346223] ), un capannone per ricoverarli al coperto, successivamente con il deposito urbano di Valle Miano, inaugurato agli inizi degli anni '70 si risolsero i problemi di ricovero, spazi di manovra e attrezzature.
X Augusto1: in effetti mi sfuggono i motivi tecnici per la presenza "eccessiva" delle tesate in rettilineo, so solo che nelle linee filoviarie prebelliche tale soluzione era utilizzata sui tratti in curva per aumentare il raggio o "graduare" la curvatura (l'ultimo esempio sopravvissuto di tali linee quella di Perugia, rimasta così dal 1940 fino al 1974, quando fu soppressa), visto che ancora non vi erano le guidoline come quelle che si vedono nella foto del deposito di Valle Miano. A meno che non avessero materiale in abbondanza... [SM=x346235]
Giovanni Kaiblinger
00Thursday, November 9, 2006 11:25 AM
Per Roberto
Purtroppo mio padre non ha mai fatto foto ai filobus per Falconara.

Io sono comunque riuscito a viaggiare nel 1984 sulla vettura 21 e gli ho fatto un paio di scatto, veramente pietosi però; cmq. se riesco a ritrovarli li scansiono e li inserisco almeno come documenti storici.

Ho fatto diverse foto ai filobus attuali, le ultime nel dicembre 2003, quando ancora scorrazzavano diverso 418 Cameri che, ovviamente, erano il mio principale motivo di interesse.
trolleybus58
00Friday, November 10, 2006 1:39 PM
Ennesima puntata della webnovela filoviaria anconetana
Consiglio ai filotrammofili del Forum di andarsi a leggere sul sito www.corriereadriatico.it sulla pagina della Cronaca di Ancona della giornata odierna il terz'ultimo articolo in fondo. Fa il paio (o anche il trio, il quartetto e così via) con altre dichiarazioni ed articoli che periodicamente si susseguono sulla stampa locale. Mi astengo da ulteriori commenti... [SM=x346255]
Roberto Amori
00Friday, November 10, 2006 7:13 PM
Parte o non parte?
Nell'attesa che finalmente si decidano a farla partire questa benedetta linea 4 vi proporrei una immagine del filobus Fiat 668 appunto tabellato sul 4:



Notare sullo sfondo a sinistra il carro scala per la manutenzione di allora della linea aerea.
trolleybus58
00Friday, November 17, 2006 10:58 AM
Sarà la volta buona!?
Leggo dall'edizione odierna del locale "Corriere Adriatico", seconda pagina della cronaca di Ancona, che nella giornata di ieri il tratto di Via Torresi è stato percorso da un filobus per i collaudi di legge [SM=x346230] , e che l'apertura al servizio passeggeri sarebbe imminente [SM=x346232] (7-10 giorni, ma visti i precedenti rinvii diciamo entro l'anno in corso [SM=x346233] ). Per maggiori dettagli, vi rinvio al sito web www.corriereadriatico.it: il numero odierno sarà consultabile a partire dalle ore 12,00.
trolleybus58
00Tuesday, December 5, 2006 7:10 PM
"Non c'è un euro"...
...è questo quanto riporta il numero odierno del "Messaggero", all'interno della cronaca di Ancona. Se prima l'impedimento della "rivoluzione" del traffico in centro erano i lavori che Conerobus dovrà intraprendere alla filovia in Corso Stamira, ora la questione sarebbe più "seria": manca la copertura finanziaria per l'adeguamento di Corso Garibaldi (E. 3.200.000) [SM=x346233] . Secondo l'assessore ai LL.PP. e Mobilità, se si andrà bene i lavori non potranno iniziare prima di Aprile 2007, ma dovranno essere rinviati se la forma di finanziamento per i suddetti lavori dovrà richiederlo. Si parla già di ricorrere ad un mutuo, e l'inizio dell'intervento potrebbe variare tra Aprile e fine estate 2007. Quanto al "busillis" dei lavori alla linea filoviaria in Corso Stamira, lavori che il Comune ha sempre indicato come "conditio sine qua non" per l'inversione del senso di marcia sulla strada e la pedonalizzazione di Corso Garibaldi, secondo il presidente di Conerobus Marcello Pesaresi "se solo l'amministrazione volesse, potremmo far passare i filobus in Corso Stamira già da domani. Le batterie che consentono ai mezzi di camminare in assenza di bifilare oggi ci costano 5000,00 E. al pacco, contro i 20.000,00 E. di qualche tempo fa. Per quanto riguarda i lavori alla filovia, si potrebbero eseguire di notte in poco tempo, (un mese ca.). Il problema è che ancora non abbiamo ricevuto la delibera con relativa copertura finanziaria (E. 330,00)" [SM=x346246] . La solita "fava che nun se coce"...ed intanto i 9 Menarini stanno al calduccio in deposito! [SM=x346223] Dopo la "corsa fantasma" descritta dalla stampa locale e riportata nell'ultimo post, non hanno nemmeno piazzato i tegolini all'inizio di Via Torresi: unica "variante" alla situazione precedente è che hanno chiuso il portello della scatola elettrica del by-pass che alimenta la linea (visto che prima è stato aperto per parecchi mesi)!

[SM=x346255]

[Modificato da XJ6 05/12/2006 20.28]

trolleybus58
00Monday, December 11, 2006 8:31 AM
Errata corrige (ed altro)
Per quanto riguarda l'importo finanziario sul raddoppio filoviario di Corso Stamira gli Euro sono 330.000,00 (e non 330,00) [SM=x346245] . Per l'inizio dei lavori, si parla dalla metà di Gennaio 2007... [SM=x346233]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:44 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com