E' questo il tram più bello circolante in Italia?

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
Roberto Amori
00Saturday, April 16, 2005 11:30 PM

A Roma è praticamente terminato il restauro della vettura tranviaria a due assi n. 907
E' bellissima...è stato fatto davvero un gran lavoro tenendo conto anche delle condizioni in cui il tram si è presentato, alle Officine ATAC sulla Prenestina, dopo oltre 40 anni dalla sua radiazione.
Siamo tutti in attesa della 1029 napoletana che certo sarà bellissima anch'essa ma il fatto che la 907 romana sia una due assi fa certo un bell'effetto.
La 907 nasce nel 1928 e fa parte di un grosso lotto di 75 vetture ad otto finestrini tutte bidirezionali che sono spesso accoppiate ad un rimorchio. Negli anni molte di queste vetture sono state trasformate in unidirezionali tranne 34 fra cui proprio la nostra 907.



Qui sopra vediamo un tram del tutto identico, la 937 già trasformata in uniderezionale ed accoppiata a un rimorchio. Il convoglio ha appena lasciato l'Appia Nuova e sta entrando in S.Giovanni in Laterano impegnando lo scambio che separava le linee ATAC da quelle dei Castelli della Stefer.

La 907 viene radiata tra il 1961 e 1963 dopo circa 35 anni di attività sulle strade di Roma, per qualche strano gioco del destino si salva, unica in un parco sterminato di centinaia di motrici, dalla demolizione. Finisce per diventare qua e là magazzino, spogliatoio finchè divenuta per l'incuria un rottame viene mandata alla fiamma ossidrica come tutte le altre. A questo punto interviene il GRAF che con molta saggezza la compra a peso e la spedisce assieme ad altri importanti reperti romani, tra cui l'ultimo filobus e vari mezzi di servizio, a Colleferro in un campo più o meno attrezzato di proprietà di un socio.

Un giorno di molti anni fa gli amici romani del Graf, fra cui Mark Taccini che in seguito mi ospitò al Seashore Trolley Museum, dove si trova l'altra due assi romana superstite la sei finestrini 279, mi portarono a Colleferro a vedere i mezzi di loro proprietà.





Io trovai la 907, a 20 anni dalla sua radiazione dal servizio, in queste condizioni: erano passati molti anni e il tram per di più era sempre all'aperto esposto ad ogni agente atmosferico. Mentre facevo queste foto Mark mi raccontava di un complesso quanto oneroso restauro statico del tram ed io mai e poi mai avrei immaginato che un giorno quel rudere sarebbe tornato come nuovo.

Dopo altri 20 anni circa finalmente la vettura viene recuperata dall'Atac che la riporta alle Officine Prenestine per iniziarne il complesso restauro: notare lo stato di totale degrado della vettura.



La 907 dopo 40 anni torna a poggiare le ruote sulle rotaie dell'ATAC per essere avviata al capannone delle grandi riparazioni.




Ed eccola qui dopo un lavoro accurato e preciso sia dal punto di vista estetico che meccanico perchè ora la 907 è tornata perfettamente funzionante e presto la si vedrà, nelle grandi occasioni, in giro per Roma proprio come faceva 77 anni fa.
Anche a Milano e Torino sono state salvate, e circolano, vetture a due assi storiche ma questa a me sembra proprio la più bella di tutte.
sottostazione
00Sunday, April 17, 2005 12:56 PM
Davvero bellissimo il tuo servizio, grazie Roberto!
Se ho ben capito la vettura appena restaurata sarà abilitata alla circolazione, il che significa che l'USTIF la ha autorizzata. Le due vetture restaurate a Torino, invece, non hanno l'autorizzazione...e quindi non possono circolare (per quanto una delle due potrebbe benissimo farlo).
Viste le condizioni di partenza ed il risultato finale, mi sembra si possa dire (parafrasando il mitico "uomo in ammollo") che non esiste restauro impossibile!
Insomma...è un grande evento per la salvaguardia del patrimonio tranviario italiano, i miei complimenti a tutti i protagonisti di questa avventura!!!
Hurra'!!!

[Modificato da sottostazione 17/04/2005 14.08]

Paoloc
00Sunday, April 17, 2005 2:38 PM
Complimenti!
Veramente complimenti per chi ha creeduto possibile questo restauro e a chi lo ha realizzato!
Per quanto riguarda le due assi torinesei, purtroppo l'USTIF Torinese ha idee piuttsto rigide in merito ai tram che possono circolare sulla rete cittadina e questo ha obbligato GTT a radiare dal parco circolante la 116 (che era stata sottoposta a una grande revisione nel 2000) perchè di fatto impossibile sottostare alle recenti nuove assurde imposizioni dell'USITF..
La seconda invece, la 502, è stata restaurata completamente ma solo staticamente.
Roberto Amori
00Sunday, April 17, 2005 3:04 PM
Tram al concorso di bellezza
Grazie per i complimenti, per Antonio: propongo di farne semmai un doppione per la discussione sui tram di Roma in quanto la 907 è un tram romano ma qui volevo porre il quesito se la 907 è in Italia la più bella oppure lo sono le altre vetture tipo queste che propongo ora.

Dunque ecco le concorrenti, oltre alla 907 romana, al concorso per il tram più bello:



La 116 di Torino, vecchissima ma in gran forma è un tram del 1911





Qui sopra una 700 milanese del 1925 e così ricostruita negli anni '40. Ce ne sono una ventina di queste vetture tutte trasformate in motrici di servizio ma forse il loro aspetto un po' troppo lavorativo ne limita il fascino.





Ecco la più seria avversaria della 907: una Edison milanese del 1924 perfettamente conservata.


La romana e le due milanesi sono perfettamente funzionanti e abilitate a viaggi con passeggeri a bordo mentre la torinese, dopo un periodo di regolari permessi, è stata fermata per la mancanza di alcuni parametri odierni. Credo che questa limitazione sia facilmente colmabile visti i precedenti delle altre città in questione ma che forse al GTT questa regolarizzazione sia una seccatura e che una preservazione statica possa essere per ora più che sufficiente.


Augusto1
00Sunday, April 17, 2005 5:05 PM
ho notato...
...nella prima foto di Colleferro quel carro da cui spunta un trolley ad asta e rotella. Di che si trattava?
Paoloc
00Sunday, April 17, 2005 5:06 PM
502
Visto che ci siamo, pubblico anche una foto della 502, che mi pare non sfiguri in questa serie :



Roberto Amori
00Sunday, April 17, 2005 7:30 PM
Carro merci e trolley
Innanzi tutto devo dire che è molto bella pure la 502 torinese che purtroppo è l'unica di queste vetture che io non abbia mai visto.
Poi complimenti ad Augusto per il colpo d'occhio: anche a me nei giorni scorsi, preparando le foto, mi era caduto lo sguardo su quel trolley. Sicuramente a suo tempo lo chiesi da dove provenisse ma ho notato che la memoria a 47 anni non è più brillante come un tempo, ammesso lo sia mai stata.



In quest'altra immagine vediamo il trolley in questione, anche se non se ne scorge la sommità. In compenso dal carro merci sembrerebbe spuntarne un'altro in fondo sulla destra. Andando a naso potrei dire che in qualche remoto angolo dell'antichissimo deposito prenestino giacessero da tempo immemorabile antichi reperti, come i trolley, dell'era SRTO inizio secolo del 900. Oppure ma è più difficile potrebbe essere uno dei trolley Stefer in uso nella rete dei Castelli Romani ancora alla fine degli anni '30. Il carro che vedete in primo piano è il P20, sempre di proprietà Graf e tornato all'Atac per il restauro. E' del 1926 e come la 907 è stato costruito a Milano dalla Carminati & Toselli, qui possiamo vedere che oltre ai due trolley contiene alcuni classici pantografi ad archetto ATAC, probabilmente della 907 e dei locomotori di servizio L11 e L13 che si vedono sullo sfondo.






Tornando alla 907 ho scoperto alcune cose interessanti: faceva parte di un piccolo gruppetto di motrici a due assi che radiate dal servizio passeggeri nel 1963 sono rimaste comunque in servizio come mezzi per scopi vari fino al 1968.
Inoltre, è stata ( non lo sapevo assolutamente ) per qualche anno affittata alla Stefer dove, riverniciata in blu\crema, ha prestato servizio lungo le linee della grande rete dei Castelli.
Si può proprio dire che questo tram nei suoi 40 anni di vita ha visto tutti i binari delle due reti romane.

[Modificato da Roberto Amori 17/04/2005 19.33]

sottostazione
00Sunday, April 17, 2005 7:40 PM
Io penso che dovrebbe entrare in competizione anche il tram 6 di Trieste!!
[SM=x346219]
Paoloc
00Sunday, April 17, 2005 7:42 PM
Re: Carro merci e trolley

Scritto da: Roberto Amori 17/04/2005 19.30
Innanzi tutto devo dire che è molto bella pure la 502 torinese che purtroppo è l'unica di queste vetture che io non abbia mai visto.
....


Se hai occasione di venire a Torino, non sarà difficile fotografarla: è esposta al piccolo museo aziendale che GTT ha allestito al capolinea di Sassi della Sassi-Superga.
Mi stavo però chiedendo se valgono anche i tram a cavalli: sempre a Sassi c'è anche questo:


Cliccare sull'immagine per ingrandire.
MauroP
00Sunday, April 17, 2005 10:14 PM
Vettura ATAC 907
Mi associo ai complimenti x chi ha restaurato quella vettura, e un grazie a Roberto che ci ha resi partecipi dell'evento. Che dire? E' semplicemente...stupenda!!![SM=x346227]
Dare un voto su quale sia la + bella è davvero arduo, specie x un torinese...[SM=x346225]
X cui le dò tutte...pari merito![SM=x346220]
Ciao
[SM=x346219]
2595
00Monday, April 18, 2005 9:47 AM
Più bella?
Difficilissimo esprimere un giudizio su queste vetture: hanno tutte un grande fascino. Se proprio devo dare una preferenza, credo che la 502 torinese e la 609 milansese siano a "pari merito" le migliori, seguite a ruota dalla 907 romana e dalla 116 torinese.
Il tram a cavalli è fuori classifica! Non si può confrontare con gli altri tram![SM=x346229]

[Modificato da 2595 18/04/2005 9.51]

2595
00Monday, April 18, 2005 10:02 AM
Tram bolognesi
Mi risulta che a Bologna c'è un museo dell'ATC in cui sono conservati anche alcuni tram: questi non partecipano al "concorso"?[SM=x346239]
Settantaquarantuno
00Monday, April 18, 2005 10:26 AM
Re: Più bella?

Scritto da: 2595 18/04/2005 9.47
Difficilissimo esprimere un giudizio su queste vetture: hanno tutte un grande fascino. Se proprio devo dare una preferenza, credo che la 502 torinese e la 609 milansese siano a "pari merito" le migliori, seguite a ruota dalla 907 romana e dalla 116 torinese.
Il tram a cavalli è fuori classifica! Non si può confrontare con gli altri tram![SM=x346229]

[Modificato da 2595 18/04/2005 9.51]





Beh, se devo dire la verità le somiglianze tra i tram dello stesso periodo sono parecchie, e “spostarsi” dal pari merito non è facile.
Sono tutti belli; la 116 torinese, che è meno bella dei tram successivi degli anni Venti, ha però il fascino della vettura delle primissime generazioni, quando le altre ne sono già un’evoluzione.
Insomma, dal punto di vista della piacevolezza storica voto 116.
Per le altre (609, 502, 907 e quant’altro) fanno molto la qualità del restauro, la conservazione statica o meno (la 116 o la 609 col pantografo ultramoderno perdono un po’), e soprattutto i colori. La livrea rosso e crema della 502 le fa perdere un po’ di appeal, a mio giudizio (mentre sta benissimo sulla 116). Il giallo della 609 non mi dice granché. La 907, che non è più bella delle altre ma altrettanto, è forse quella che coniuga meglio linea esteriore e livrea. Diciamo che se avessero conservato ad esempio le snelle torinesi 605 o 610, demolite pochi anni fa, e le avessero dipinte in verde, queste avrebbero giocato ad armi pari con la 907 e forse l’avrebbero spuntata, grazie al loro elegante frontale rastremato e non piatto.

[Modificato da Settantaquarantuno 18/04/2005 10.27]

Settantaquarantuno
00Monday, April 18, 2005 10:36 AM
Piccolo OT per Roberto

Scritto da: Roberto Amori 17/04/2005 15.04
La 116 di Torino, vecchissima ma in gran forma è un tram del 1911



Ciao Roberto.
Nel complimentarmi per le foto che hai mandato, volevo chiederti cosa diavolo sia quell'autobus (autobus?) blu con la scritta "prov" che segue la 116. Hai mica un'immagine o almeno un ricordo di quel "coso"?
Grazie!
Ciao
7041

Lucajuventino
00Monday, April 18, 2005 12:19 PM
D1 a 2 assi di Superga
E' anche lei un tram (a cremagliera) ed è a due assi. Ha raggiunto i 70 anni di vita, ma sembra nuova!



Insieme a lei, la 502 è secondo me il tram a due assi più bello (di Torino). Sugli altri mezzi, non avendoli visti mai dal vero, qualunque considerazione sarebbe solo parziale...

Saluti,
Luca
Paoloc
00Monday, April 18, 2005 1:37 PM
Re: D1 a 2 assi di Superga

Scritto da: Lucajuventino 18/04/2005 12.19
E' anche lei un tram (a cremagliera) ed è a due assi. Ha raggiunto i 70 anni di vita, ma sembra nuova!


Insieme a lei, la 502 è secondo me il tram a due assi più bello (di Torino). Sugli altri mezzi, non avendoli visti mai dal vero, qualunque considerazione sarebbe solo parziale...

Saluti,
Luca


Azz .... , mi dimentico sempre della "dentera"!!!! La memoria, passati i 40 vacilla!
Roberto Amori
00Monday, April 18, 2005 10:02 PM
Nuove entrate



Sottostazione:
Io penso che dovrebbe entrare in competizione anche il tram 6 di Trieste!!



E' vero, le due vetture 1 e 6 di Trieste sono tram di straordinario interesse: dapprima è stata restaurata la 1 e successivamente anche la 6. Sono entrambe, incredibile, del 1902 e oggi a 102 di età sono funzionanti e atte al servizio passeggeri ogni qualvolta vi sia una ricorrenza o una data particolare.



La vettura n. 1




La vettura n. 6 appena restaurata il giorno del suo rientro alla Trieste - Opicina.

E' ovvio che, se a Trieste possono viaggiare senza problemi vetture ultracentenarie, la 116 torinese è stata fermata per la non volontà di adeguarla alle normative odierne. Normative a cui comunque tutte le altre vetture storiche sono state evidentemente allineate.
Paoloc
00Monday, April 18, 2005 11:30 PM
Re: Nuove entrate

Scritto da: Roberto Amori 18/04/2005 22.02

...
E' ovvio che, se a Trieste possono viaggiare senza problemi vetture ultracentenarie, la 116 torinese è stata fermata per la non volontà di adeguarla alle normative odierne. Normative a cui comunque tutte le altre vetture storiche sono state evidentemente allineate.


[Semi OT]
Più o meno: l'USTIF agisce su base provinciale: un tram idoneo a Milano a Torino non circola! E questo purtroppo è uno dei tanti assurdi legislativi italioti.
A Milano o Trieste la 116 circolerebbe senza difficoltà: a Torino, no. Per fare un paragone più o meno calzante, è come se su una Fiat Zero fosse necessario montare ABS, Airbag e carrozzeria deformabile perchè possa circolare ..... a questo punto è logico che non si procede con gli "adeguamenti" ....
[fine semi OT]
Roberto Amori
00Tuesday, April 19, 2005 7:42 PM
La 121 bolognese

Giustamente nella galleria dei bellissimi un posto è doveroso assegnarlo anche alla 121 bolognese, la quale però come la 502 torinese è penalizzata dal fatto di essere restaurata solo a metà essendo puramente statica.






Si tratta di una vettura costruita nel 1927 a Bologna presso le Officine Casaralta, bidirezionale e spesso accoppiata ad una rimorchiata è stata radiata dal servizio nel 1958.
Paoloc
00Tuesday, April 19, 2005 11:40 PM
Re: La 121 bolognese

Scritto da: Roberto Amori 19/04/2005 19.42

Giustamente nella galleria dei bellissimi un posto è doveroso assegnarlo anche alla 121 bolognese, la quale però come la 502 torinese è penalizzata dal fatto di essere restaurata solo a metà essendo puramente statica.


Si tratta di una vettura costruita nel 1927 a Bologna presso le Officine Casaralta, bidirezionale e spesso accoppiata ad una rimorchiata è stata radiata dal servizio nel 1958.


Molto bella anche questa!
Forse per le vetture bolognesi è più comprensibile il restauro statico ... non avendo più, purtroppo, una rete su cui farle viaggiare!
Se posso sognare a occhi aperti, sarebbe veramente bello avere insieme queste vetture su una linea "storica" come quella di San Frnacisco!
Krokodil
00Wednesday, April 20, 2005 3:34 PM
Dove si trova ora, questa bolognese? Se non sbaglio l'ATC ha una specie di museo, è li?
Roberto Amori
00Wednesday, April 20, 2005 11:07 PM
Museo ATC

Il museo ATC si trova a Bologna in via Bigari, non lontano dalla stazione ferroviaria.
Al suo interno numerosi tram, autobus e filobus perfettamente conservati, oltre plastici, oggettistica originale, sale riunioni e audiovisivi, biblioteca ecc.
Purtroppo in tempi recenti il continuo lavorio dei pesanti mezzi per l'Alta Velocità, che passa a pochissimi metri dal Museo, ha profondamente modificato la fragile consistenza del suolo su cui poggiano anche da secoli numerosi edifici della zona. Quindi cedimenti strutturali e crepe che hanno costretto a chiudere le frequentazioni al Museo...speriamo non per sempre perchè non intravedo ottismo.



Qui sopra una parte dell'esterno del Museo che è ricavato nelle strutture delle ex Tranvie extraurbane soppresse nel 1955.
Nella foto l'ultima arrivata, la 228 radiata dal servizio bolognese nel 1963 ma che fu venduta alla STEFER di Roma dove è rimasta fino al 1980 e che io fotografai quand'era ancora in servizio sulle linee per Capannelle e Cinecittà.
Alle sue spalle un Fiat 420 " Panzer " recentissimamente radiato dal servizio dopo una carriera iniziata negli anni '70 e un bipiano Aerfer Fiat 412 che devono tutti accontentarsi di stare fuori.
All'estrema sinistra della foto, oltre quel muro, c'è la voragine con le talpe al lavoro per la parte sotterranea dell'Alta Velocità.
neldot
00Monday, May 23, 2005 1:15 PM
Bellissima la 2 assi romana.
Grazie a Roberto Amori per il puntualissimo reportage.:Sm13:

Qualcuno sa se l'ATAC ha reso noto un "calendario delle uscite" della vettura storica ?

Sono spesso a Roma per lavoro e per diletto e non vorrei perdermi la possibilità di fotografarla ed utilizzarla.
mimac
00Friday, May 27, 2005 4:39 PM
Piccola precisazione, la 609 dell'ATM di Milano, non è una Edison ( che per intenderci era il tram prodotto dalla rivarossi) ma appunto una 600....chè è stata ottenuta negli anni 80 dalla ricostruzione integrale di una motrice del tipo 700 (le sabbiere).
Oltre al pantografo, ciò che la rende un falso storico ( seppur bello) è che le 600, al tempo che indossavano quella livrea, non erano monodirezionali e presentavano i cancelletti di ingresso su entrambi i lati...ovviamente a Milano l'USTIF ha vietato di rimettere i cancelletti lato interbinario per questioni di sicurezza!
Augusto1
00Friday, May 27, 2005 5:04 PM
907
Bellissime immagini e bellissimo tram. Come dice Roberto vederla al capolinea dell'8 sarebbe affascinante. Ma perchè prendono tutti quei dati elettronici, forse (scherzo) lo faranno viaggiare sulla tratta AV Napoli-Roma di prossima apertura? [SM=x346219]
RomaTram
00Wednesday, October 19, 2005 10:36 PM
Domanda...ma il mezzo è stato reimmatricolato dall'ATAC ed autorizzato alla regolare ciroclazione?
Confermo che fino ai primi anni'70 ATAC era dotata di moltissime vetture di servizio, che erano situate presso il deposito di Portonaccio...poi sicocme sonod elle volpi han demolito tutto mentre invece a Milano han conservato anche i veicoli di servizi.
Quanto ai luoghi della 907...sicuramente era stata buttata da ATAC a Collatina, insieme ad altri rottami....Cmq in giroe siste anche il rudere della S1, ex tram SRTO, poit rasformato in smerigliatrice...dopo anni di abbandono a Collatina venen venduto, non si sa perchè, ad un comuen campano...Lo hanno raicquistato in sactola di montaggio quelli di filotram....ma lì veramente il restauro èa rduo....
Roberto Amori
00Thursday, October 20, 2005 2:17 AM
Prime uscite della 907



E' finita e dire che è venuta bellissima è poco.
Eccola qua col muso verso il portone di uscita delle Officine Prenestine. Stasera si esce.






Eccola alla sua prima uscita, Maggio 2005.
Erano 40 anni che non si faceva una bella passeggiata per Roma, chissà se l'ha trovata cambiata...qui siamo sulla Prenestina sulle rotaie del 5, 14, 19
La vettura all'interno è piena di attrezzature elettroniche per il controllo dei dati e di vari parametri. Il piccolo fascio luminoso sotto il gancio di traino è un rilevatore di velocità che spedisce all'interno le sue rilevazioni.






Eccoci a Centocelle, sul Viale Togliatti al capolinea della linea 14...quanto mi sarebbe piaciuto essere lì.
E' proprio bella, chissà cosa doveva essere un tempo trovarsi a S.Maria Maggiore o a S.Giovanni quando intorno di vetture così ce ne erano 6 o 7 e alcune anche col rimorchio.
Essendo la 907 bidirezionale mi chiedo, infine, quando avremo il piacere di vederla sostare a Largo di Torre Argentina.

Augusto1
00Thursday, October 20, 2005 9:44 AM
lo dissi e lo ripeto...
...che bel restauro! [SM=x346220]
RomaTram
00Thursday, October 20, 2005 10:12 AM
Roberto, a molti avrebbe fatto piacere essere a documentare la prima uscita della vettura, ma come sempre si son fatte le cose alla romana...ovvero tutto tenuto sotto stretto segreto per paura che qualche profano si avvicinasse al tram o lo fotografasse togliendogli l'esclusiva dell'evento. Ed è un vero autogol perchè poteva avere un ritorno d'immagine sia per chi l'ha restaurata (non si vive solo di citazioni sui libri di Ogliari....:-p ) sia per ATAC e Trambus[SM=x346221]
PS
Insisto cmq nel dire che aver contribuito al restauro della 907 non esenta ATAC da gravi colpe: avevano un patrimonio di mezzi storici e lo hanno buttato via con una superficialità estrema..e si poteva salvare tanto....basti pensare a tutti i veicoli di servizio che erano a Portonaccio...e non parlo di bus.....lì ci sarebbe da stendere un velo pietoso [SM=x346221]
RomaTram
00Thursday, October 20, 2005 10:45 AM
*******URGENT*******
La 907 in data odierna sta svolgendo collaudi di rito in Via Prenestina.....
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:41 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com