BOLOGNA - METROPOLITANA automatica

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Cori x
00Friday, March 2, 2007 12:06 PM
www.ilmetrochevorrei.it

metroitaliane.it/dossier5.html



Apprendo dai sito metroitaliane la proposta di referendum consultivo per la realizzazione della metropolitana leggera automatica costituente un sistema di 3 linee che si snodano su tutta l'area urbana raggiungendo Fiera San Ruffillo Stazione AV San Lazzaro e Aeroporto mandando spero in pensione quella carretta gialla blu

Spero sia gradita a Roberto ed ai mondotrammisti bolognesi

Prendo uno spezzone:

Tre linee per una rete
Le tre linee del MAB danno vita ad un sistema di rete in grado di raggiungere tutte le emergenze di Bologna e i quartieri più densamente popolati con un unico mezzo di trasporto pubblico. Il MAB raggiunge il centro storico, la stazione centrale, la fiera e l’aeroporto, i diversi poli universitari ed ospedalieri, lo stadio e 15 parcheggi di interscambio con il mezzo privato dislocati nei punti di accesso alla città per un totale di 18.000 posti auto, il casello autostradale di Borgo Panigale e si spinge nelle periferie fino a raggiungere tre comuni limitrofi: Casalecchio, Granarolo e S. Lazzaro. Alle porte della città intercetta infine le otto linee del Sistema Ferroviario Metropolitano per garantire l’intermodalità dell’offerta pubblica di mobilità. Il MAB si propone così come elemento forte di riorganizzazione del sistema di trasporti pubblico di Bologna, una infrastruttura attorno alla quale ripensare l’intera mobilità della città.





[Modificato da Cori x 02/03/2007 12.06]

Tramviere
00Friday, March 2, 2007 9:37 PM
Solo chiacchiere...
Ciao, io questa discussione non la porterei avanti. I progetti del Comune di Bologna sono attualmente quelli di costruire una tramvia in sede propria interrata nella tratta centrale (che a mio avviso potrebbe benissimo correre in superficie almeno lungo via Indipendenza, ma questo è un altro discorso). I politici la chiamano metropolitana, ma di fatto è una tramvia, come quella di Oporto. Il sito che gentilmente ci segnali lo avevo già segnalato io in altra sezione poco tempo fa. Si tratta praticamente di una provocazione dei comitati antimetrò. E sì, perché non dimentichiamo che una proposta alternativa più realistica di metropolitana automatica era già stata elaborata al tempo della giunta Guazzaloca (1999-2004), che poi non è più andata in porto vuoi per il mancato accordo con la Regione, vuoi con il cambio di giunta e quindi di progetto. Ricordo che qualche tempo fa gli antimetrò (o meglio gli antimetrocofferati, che poi sono prometroautomatico.... capito?) capeggiati dal consigliere comunale Daniele Corticelli (chiamiamoli sempre per nome) avevano allestito un banchetto nella centralissima via Rizzoli. Un giorno mi sono avvicinato per chiedere informazioni sul loro progetto alternativo, mi hanno risposto che ancora non era disponibile il tracciato perché ancora era in fase di elaborazione (e allora che stavano lì a reclamizzare???!), dopodiché mi hanno vomitato addosso tutto il loro risentimento nei confronti della giunta Cofferati, dagli extracomunitari sporchi e cattivi alla limitazione dell'accesso delle automobili in centro (a loro piaceva molto l'ossido di carbonio, pare). Come vedi si tratta di un'operazione solo politica.
Roberto Amori
00Friday, March 2, 2007 10:18 PM
Per Cori e Tramviere
Mi sono sempre astenuto dal commentare le notizie riguardo il contro-metrò proprio perchè del tutto privo di alcun fondamento logico oltre che tecnico\urbanistico.
Una triste, come tante altre, vicenda di ordine partitocratico: è stato in fretta e furia buttato giù uno pseudo progetto al solo scopo di fare opposizione alla Giunta, il tutto sulle spalle della cittadinanza che dopo avere perso il tram della Giunta Vitali, essersi ritrovati dei ridicoli filobus con la proboscide denominati " tram su gomma ", rischia ora di perdere anche quest'ennesima occasione...
Il comitato sorto in fretta e furia per la bisogna si chiama " Il metrò che vorrei " ha un sito Internet


ed è scontato che qualora l'opposizione vincesse la prossima tornata elettorale di questo bel disegnino non verrà steso al suolo un solo metro, compreranno forse altri filobus con la proboscide e qualche altro Mercedes articolato Euro 4 col FAP... e buonasera.
E' ovvio che io stia tutta la vita col progetto attuale della metrotramvia, è un progetto in linea con quello di tante altre città europee ma di cui comincio a dubitare che possa realmente concretizzarsi... lo vediamo anche in questi giorni a Lecce ( ultima ma non ultima ) come funzionano in questo Paese le cose.
aldoni
00Monday, January 21, 2008 8:08 PM
il metro che "non" vorrei
ho mandato a "ilmetrochevorrei.it" questa mail:

carissimi,

vi scatenate contro un semplice filobus con il naso?

L'ATC vi fa credere che il civis sia un tram, invece può tranquillamente circolare come un filobus!

Beh! Fareste meglio a pensare come sarebbero le strade se ci fosse una metro vera, scavata con il metodo Milano.

Ringraziate il cielo che non è mai stato preso in considerazione un vero tram (informatevi bene sulle modalità di costruzione di una tramvia, prima di criticare).

Saluti


Aldo Dal Bò


Augusto1
00Monday, January 21, 2008 11:13 PM
per aldoni
Caro Aldo, credo che troverai molti appassionati che non saranno d'accordo con te, ed io sono tra questi: a prescindere da quello che fa credere l'ATC, il Civis è un filobus, benchè caratterizzato da una moderna quanto non fondamentale lettura ottica della strada. Le risorse impiegate e l'impatto dei lavori sulle strade bolognesi interessate dal passaggio di questo veicolo, non giustificano, a mio modo di vedere, l'impresa: sarebbe stato meglio un tram (e Bologna ha perso una grande occasione, che chissà quando potrà riavere), e non solo per un fatto affettivo, ma anche per la potenzialità di trasporto molto maggiore, incomparabile con quella di un filobus articolato di 18 metri.
Mercuris
00Friday, July 24, 2009 12:39 AM
Alla cara Bologna:

(From Cityrailways.net)
Matteoli: la metro di Bologna in approvazione al prossimo CIPE
(17 luglio) Il ministro dei trasporti Matteoli ha assicurato che all'esame del prossimo Cipe ci sarà sicuramente la metropolitana di Bologna. Il ministro ha incontrato Vasco Errani, presidente della regione Emilia Romagna, per fare il punto sull'Atto aggiuntivo all'Intesa generale sottoscritta l'anno scorso. Riguardo il trasporto rapido costiero, da Rimini a Riccione, Matteoli ha confermato che saranno mantenute le risorse previste dalla delibera della Cipe dello scorso 26 giugno.

Con Affetto

X
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:36 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com