Accorpamento aziende di trasporto del Comune di Napoli

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6
Augusto1
00Tuesday, June 28, 2011 11:09 AM
Credo che si tratti di una svolta epocale, che richiedesse un thread apposito: ecco un articolo che annuncia il provvedimento ad opera della giunta De Magistris, in particolare del nuovo assessore al bilancio Riccardo Realfonzo. E' per fine luglio:



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Caravaggio_88
00Tuesday, June 28, 2011 1:12 PM
Speriamo che riesca realizzare tutto questo e che nessuno si metta di traverso
Trenomaniaco270191
00Friday, July 1, 2011 7:17 PM
Ma nascerà una nuova azienda?? Se si allora ipotizziamo un nome [SM=x346232] : che dite di ATN (AZIENDA TRASPORTI NAPOLETANI)?? [SM=x346233] .. sull'idea della milanese ATM..
Vincenzo201
00Friday, July 1, 2011 8:23 PM
Perché dobbiamo copiare da altri? Meglio ANM: così si spende meno per cambiare i loghi.
Augusto1
00Friday, July 1, 2011 8:40 PM
Trenomaniaco270191, 01/07/2011 19.17:

Ma nascerà una nuova azienda?? Se si allora ipotizziamo un nome [SM=x346232] : che dite di ATN (AZIENDA TRASPORTI NAPOLETANI)?? [SM=x346233]



Hai fatto il mio stesso pensiero. Può darsi anche che rimanga ANM, ma non per i motivi che adduce Vincenzo, anche perchè i costi di cui parla sono sostanzialmente insignificanti.

ATM ora è solo Milano, ma erano anche Torino e Bologna (ovviamente non avevano nulla a che vedere fra di loro...).
Caravaggio_88
00Friday, July 1, 2011 10:32 PM
Secondo me ANM racchiude in se già il senso della nuova società
Augusto1
00Saturday, July 2, 2011 10:20 AM
Parla l'assessore Anna Donati
Napoli - I tempi per l'annunciato accorpamento delle società partecipate del settore trasporti a Napoli saranno piuttosto lunghi. Lo lascia intendere al VELINO l'assessore comunale ai Trasporti, Anna Donati, che ha recepito l'input del primo cittadino De Magistris di dare vita ad un'unica azienda che metta insieme Anm, Metronapoli e Napolipark. Operazione non semplice da realizzare per ragioni tecniche e occupazionali. “Nel bilancio c'è chiaramente questo mandato di unificazione delle aziende di trasporto – spiega Donati – ma dovrà essere votata prima dal Consiglio comunale. E non credo che l'intera riforma potrà vedere la luce prima delle ferie”. Donati anticipa che “ci lavorerà subito un gruppo tecnico per verificare missione, piano industriale, bilanci, funzioni delle singole aziende in questione: puntiamo sulla creazione di un'azienda unica mobilità per regolarizzare una macchina che funziona in modo separato”. Gli obiettivi sono quindi “usare meglio le risorse, in calo sul tema del trasporto pubblico” e poi “unificare il servizio all'utenza, riorganizzando tutta la rete, evitando che il trasporto su gomma duplichi quello su ferro”. E le corse per garantire il trasporto pubblico notturno, spesso annunciato in campagna elettorale? “Aumentare il servizio in queste fasce, nell'arco di poche settimane, è una delle nostre priorità in questo settore: il sindaco lo ha ribadito durante le riunioni di giunta, stiamo ragionando come fare, ma riunioni con i sindacati non ne abbiamo ancora fatto”.
(ferpas)
00Saturday, July 2, 2011 11:15 AM
Augusto1, 02/07/2011 10.20:

Napoli - I tempi per l'annunciato accorpamento delle società partecipate del settore trasporti a Napoli saranno piuttosto lunghi.



Lo sapevo già e lo avevo già detto, purtroppo accorpare tre aziende non è cosa facile


Gli obiettivi sono quindi “usare meglio le risorse, in calo sul tema del trasporto pubblico” e poi “unificare il servizio all'utenza, riorganizzando tutta la rete, evitando che il trasporto su gomma duplichi quello su ferro”.



Ma ce bisogno di unificare l'azienda per fare questo non è possibile farlo già adesso??


E le corse per garantire il trasporto pubblico notturno, spesso annunciato in campagna elettorale? “Aumentare il servizio in queste fasce, nell'arco di poche settimane, è una delle nostre priorità in questo settore: il sindaco lo ha ribadito durante le riunioni di giunta, stiamo ragionando come fare, ma riunioni con i sindacati non ne abbiamo ancora fatto”.



speriamo si faccia qualcosa specialmente nei fine settimana, nelle altre citta il venerdi e il sabato la metro chiude come minimo all' 1:30
Caravaggio_88
00Saturday, July 2, 2011 1:42 PM
Avendo un unico vertice è più semplice decidere quale linea è doppiona della metro ed eliminarla effettivamente
Trenomaniaco270191
00Saturday, July 2, 2011 5:04 PM
Vabbè io non volevo copiare da altri, avevo pensato ad un'unione, ed ATN non sarebbe male, ma restare ANM pure è un'idea giusta. Sarà strano vedere il logo ANM anche sulla Metropolitana, abituati a vedere Metronapoli [SM=x346233]
Augusto1
00Saturday, July 2, 2011 7:51 PM
Lo immagino. A me faceva lo stesso effetto vedere "Metronapoli" sulle Ale724 FS...
Vincenzo201
00Saturday, July 2, 2011 8:35 PM
Farà effetto anche vedere EAV sulla Circumvesuviana, quando passeranno i treni...
europolis
00Saturday, July 2, 2011 9:48 PM
Nel caso dei treni sarà curioso vedere che logo useranno, poi nel caso Circum sarà difficile modificare il vecchio logo sulle vetture , visto che è parte integrante della carrozzeria.
Robby Cal
00Monday, July 11, 2011 3:04 AM
PErché, è previsto un accorpamento anche per Circum e....?
Caravaggio_88
00Monday, July 11, 2011 9:53 AM
X Robby
è previsto l'accorpamento di circum, EAVBUS, SEPSA e MCNE
Augusto1
00Monday, July 11, 2011 5:11 PM
EAV TRENI si dovrebbe chiamare. Tempo addietro si era ipotizzato anche il nome Eav Ferro.
Robby Cal
00Monday, July 11, 2011 7:26 PM
Ma non parliamo solo di treni... Che senso avrebbe chiamarla EAV treni? E poi, sarebbe una controllata EAV al 100%? A questo punto, se di vero accorpamento si vuole parlare, perché non farla coincidere completamente con l'EAV, anche a livello di organigramma, e amen?
Augusto1
00Monday, July 11, 2011 10:41 PM
Io so dell'idea del settore ferro, sul resto non saprei...
Vincenzo201
00Monday, July 11, 2011 10:52 PM
Ma a questo punto, se accorpassero tutte le aziende EAV, potrebbero pensare di fare l'ultimo passo e accorpare anche la CTP e creare una sola azienda per il TPL extraurbano nella provincia di Napoli, con la nuova ANM - Metronapoli che si occupa del trasporto pubblico a Napoli.
Caravaggio_88
00Tuesday, July 12, 2011 12:26 AM
il problema è che ctp è di proprietà della provincia e non di EAV. Tutte le società che si accorperanno sono di proprietà dell'EAV che non può accorpare anche CTP xké nn le appartiene
Madeco
00Tuesday, July 12, 2011 4:09 PM
Incontro con l'assessore alla mobilità Anna Donati avvenuto nei giorni scorsi.


Madeco
00Wednesday, July 13, 2011 2:30 PM
La Commissione Mobilità propone l’accorpamento delle tre aziende di trasporto urbano

La proposta dell'accorpamento delle tre aziende di trasporto (ANM, Metronapoli e Napolipark) in una nuova Azienda Mobilità Urbana con un solo CdA, composto dal presidente e da tre consiglieri, di un unico Collegio sindacale, con un Direttore Generale, che risponda al CdA e che sovrintenda a tre settori: Trasporto su ferro, Trasporto su gomma, Attività diversificate.

Questa la proposta avanzata stamani in Commissione Mobilità, presieduta da Giovanni Formisano, che l’ha illustrata e presentata all’ Assessore Anna Donati presente all’incontro.

Lo schema proposto consentirà l'unificazione anche degli uffici di gestione del personale (paghe e contributi, ecc.), l'accorpamento degli uffici acquisti, la centralizzazione di appalti e forniture; particolare cura sarà dedicata alla selezione del personale dirigenziale tecnico che dovrà avvenire con procedure pubbliche, oggettive e garantite.

Nello specifico, la Direzione trasporto su ferro avrà anche la sovrintendenza sulla rete di gestione dell'energia e del sistema di sottostazioni di distribuzione, sezione da potenziare in vista di un rilancio delle linee tranviarie.
La Direzione trasporto su gomma gestirà il parco rotabile: distribuzione per linee, manutenzione, gestione parti di ricambio e piani di ammodernamento del parco rotabile che necessita di materiale più moderno e confortevole.

La Direzione attività diversificate si occuperà, infine, della gestione dei parcheggi, di linee speciali (car sharing, servizi a chiamata, ecc.), di servizi di supporto al turismo di nuova concezione, in diretta relazione con Porto e Aeroporto.

L'accorpamento delle aziende – ha commentato Formisano - consentirà anche una utilizzazione della forza lavoro più flessibile ed efficiente,con particolare riguardo al personale che dovesse maturare difficoltà fisiche per l'usura conseguente all'attività di esercizio; inoltre prevediamo che la nuova Azienda potrà approvvigionarsi in proprio di una quota di energia da ricavare col ricorso alle fonti alternative ricorrendo all'utilizzo delle ampie superfici di copertura disponibili per la produzione di energia fotovoltaica.

Alla proposta è seguito un dibattito in cui i consiglieri intervenuti – Sgambati, Gennaro Esposito, Moxedano, Castiello, Aniello Esposito e Addio – hanno espresso la propria adesione alla proposta di unificazione, suggerendo ulteriori spunti di lavoro sui quali confrontarsi, in uno spirito di collaborazione, con l’Assessore (pedonalizzazione estesa alle periferie, manutenzione stradale e del sottosuolo, illuminazione pubblica, problematica aeroporto).

In attesa di approfondire tutti gli ambiti che rientrano nella delega assegnatale, l’Assessore Donati si è detta d’accordo con la proposta di unificazione delle aziende di trasporto in un’ottica di risparmio di risorse ed efficienza dei servizi ai cittadini, mettendo mano, contemporaneamente, al tema della revisione totale dei servizi. Per questo – ha chiarito – è fondamentale il dialogo con Regione e Provincia per le linee di rispettiva competenza, onde evitare inutili doppioni e sovrapposizioni.

Il tema principale, però, resta quello delle aree pedonali e della maxi Ztl che, dopo le necessarie consultazioni delle Municipalità, dovrebbero partire nel giro di due o tre mesi.

Infine, il completamento della metropolitana, per la quale sono stati già presi contatti con i diversi ministeri interessati per scongiurare la perdita dei fondi necessari a portare il servizio fino a piazza Garibaldi.

Il Capo ufficio stampa
Mimmo Annunziata
Augusto1
00Wednesday, July 13, 2011 2:33 PM
Notizia di importanza fondamentale. E si parla esplicitamente di rilancio del settore tranviario!
Madeco
00Wednesday, July 13, 2011 2:37 PM
Bene, speriamo si faccia quanto prima [SM=g8806]
Gjemon
00Wednesday, July 13, 2011 4:20 PM
Ottime notizie!
Madeco
00Friday, August 5, 2011 10:18 AM
Anm e Metronapoli, cambia lo statuto
Verso fusione anche con Napolipark
per unica gestione dei trasporti urbani


NAPOLI - La Giunta Comunale di Napoli ha approvato due delibere, a firma degli assessori Riccardo Realfonzo (Bilancio e Società partecipate) e dell' assessore Anna Donati (Mobilità), con le quali vengono modificati gli statuti delle due società di trasporto pubblico Metronapoli e ANM.
«Dopo la delibera del 30 giugno scorso, - ha detto Realfonzo - con la quale si rafforzavano i controlli sulle società partecipate del Comune e si tagliavano una serie di sprechi, la riforma del sistema delle società partecipate del Comune di Napoli voluta dalla Giunta de Magistris entra nel vivo. Un primo effetto delle due delibere sarà la riduzione del numero dei Consiglieri di Amministrazione. Le due Società sono infatti attualmente amministrate da cinque Consiglieri ciascuna. Nell'imminente futuro potranno avere un Amministratore Unico e al massimo tre Amministratori. Inoltre, le stesse rafforzano il potere di controllo del Comune sulle due Società ed anche il potere del Sindaco di revocare gli Amministratori».

Si tratta di un passo importante nella direzione della fusione delle due Società con la terza Società che si occupa di mobilità, la NapoliPark, e la costituzione di un soggetto unico del settore della mobilità e dei trasporti.

Una soluzione - viene sottolineato in una nota - fortemente sostenuta dai due assessori e già approvata dal Consiglio Comunale.

Per l'assessore Donati, «la scelta di creare in tempi brevi la nuova Società consentirà anche di riorganizzare i servizi di trasporto nell'interesse degli utenti e di una efficace integrazione tra la Metropolitana, gli autobus e i parcheggi di interscambio».
Giovedì 04 Agosto 2011 - 21:08

Il Mattino
Madeco
00Friday, August 5, 2011 10:18 AM


CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE



aurobindo
00Friday, August 5, 2011 10:49 AM
Veramente una signora notizia......
Rilancio delle linee tranviarie....Notizia splendida,visto che qualche volta i miracoli avvengono? Spero che una delle prime nuove linee interessi Carlo III e anche il ritorno del tram a Fuorigrotta secondo quanto io consigliai cioè andata per tunnel 4 giornate,Viale di Augusto,rondò zona Oltremare e ritorno per via Giulio Cesare e tunnel della Laziale.
Secondo me una moderna metropoli non è tale se non ha un'adeguata rete tranviaria.Tengo a dire che circa un anno fa,alle mie prime apparizioni sul forum qualcuno dei più esperti mi ha spesso fregiato dell'appellativo di sognatore,ma non amo fare nomi......chi vivrà vedrà [SM=x346239] [SM=g8460] [SM=x346219] [SM=x346220]
XJ6
00Friday, August 5, 2011 2:05 PM

Speriamo...
Augusto1
00Saturday, August 6, 2011 10:08 AM
da ilmattino.it

Metronapoli, si cambia
Ramaglia nuovo amministratore


NAPOLI - L'ingegnere Alberto Ramaglia è il nuovo amministratore unico di Metronapoli, partecipata del Comune di Napoli nel settore dei trasporti. Ramaglia, già dimissionario dall'incarico di direttore Acam (Agenzia campana per la mobilità sostenibile), il quale «vanta una lunga esperienza nel settore dei trasporti (ha lavorato al Csst del Gruppo Fiat) ed è un profondo conoscitore della rete trasportistica e delle aziende di trasporto in Campania».
La decisione è stata presa nel corso dell'assemblea di Metronapoli spa, alla quale ha partecipato l'assessore alle Società partecipate del Comune di Napoli, Riccardo Realfonzo.

Prima dell'avvio dei lavori sono pervenute le dimissioni del presidente di Metronapoli, Roberto Soffritti, e dei consiglieri di amministrazione Cerino, Fasolino e Ferrari.

L'assessore Realfonzo e l'assessore ai Trasporti, Anna Donati, hanno espresso «vivo apprezzamento verso il presidente e gli altri amministratori dimissionari per la sensibilità dimostrata rimettendo alla nuova giunta il mandato».
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:13 AM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com