New Thread
Reply
 
Facebook  

NAPOLI - Rete Ferroviaria

Last Update: 9/13/2019 5:08 PM
Author
Print | Email Notification    
12/8/2004 9:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Re: per alessandroch

Scritto da: Augusto1 08/12/2004 21.06
Vedo meraviglia per questa foto: era stata già inserita tempo addietro! :Sm13:



Molto molto addietro perchè io non me la ricordo..
:Sm13: :Sm13:

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
I Testimoni gi Geova sono Monoteisti?Testimoni di Geova Online...18 pt.10/18/2019 8:27 AM by giusyforever
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...6 pt.10/18/2019 11:16 AM by docangelo
Personaggi random per situazioni random – nuova edizioneEFP5 pt.10/18/2019 12:25 PM by Carme93
12/8/2004 10:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Avete visto,stamattina è stato presentato alla stampa il progetto esecutivo del collegamento del quartiere Scampia attraverso la Linea1 e del nuovo tratto dell'Alifana.Inoltre nel progetto è previsto anche un collegamento di terra,tramite bus,filobus e tram.
[SM=x346219]

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
12/9/2004 11:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Avete altre foto o cartoline che ritraggono i treni dell'Alifana in attività lungo gli altri tratti cittadini?Magari dopo piazza Carlo III...
[SM=x346219] [SM=x346219] [SM=x346219]

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
12/11/2004 8:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
Novità in vista per la linea 9
Sul Mattino di oggi c'è un articolo di cui fornisco testo e disegno allegato:

Linea dei due Musei, via allo studio

Una nuova linea del metrò, o una nuova funicolare collegheranno il museo Archeologico con quello di Capodimonte. Ennio Cascetta, assessore ai Trasporti della Regione, infatti, ieri ha stanziato 250mila euro per uno studio di fattibilità con il quale stabilire quali dei due mezzi, in rapporto alla domanda e ai costi, sia più utile. Il dato di cronaca è che Napoli entro qualche anno verrà dotata comunque di una nuova infrastruttura che servirà un pezzo di città al centro di grandi flussi turistici. I finanziamenti - come trapela dalla Regione - al momento non ci sono ma, come è sempre accaduto in questi anni, quando ci sarà il progetto arriveranno. Il ministro per le Infrastrutture Pietro Lunardi sulla materia ha già dato ampie rassicurazioni. Lo studio sarà messo a gara entro febbraio, i risultati arriveranno prima dell’estate 2005. L’ipotesi più affascinante e anche quella più costosa e difficile da realizzare è il metrò, si tratterebbe di una variante alla linea 1, la più economica, leggera e praticabile è invece la funicolare. Il punto di partenza è che i progetti esecutivi per la realizzazione tanto della funicolare quanto del metrò già ci sono: il primo costa 35-50 milioni di euro, il secondo 150 a chilometro. Se si deciderà per il metrò, cuore del progetto sarà piazza Cavour. Da lì partirebbe la deviazione che dall’Archeologico trasporterebbe napoletani e turisti a Capodimonte. Prima tappa la stazione di via Miracoli, nel cuore della Sanità. Seconda tappa Capodimonte, dove c’è l’osservatorio astronomico. Poi tunnel sotto il bosco con il treno che verrebbe fuori a Lieti. Quarta tappa via Nicolardi. Opzione funicolare: almeno cinque i progetti già pronti, il più interessante individua il punto di partenza sempre da piazza Cavour a seguire cinque fermate: Crociferi, Miradois, Maddalena, Specola, Belvedere e Capodimonte. Ad ogni fermata scale mobili e ascensori, pendenza media del 7% lunghezza del percorso di 1080 metri, di cui 350 in superficie, 530 in viadotto e 200 in galleria. Tempo di percorrenza: 7 minuti.

Sarei proprio curioso di sapere quanto tempo richiederebbe la realizzazione, indipendentemente da cosa decidano di fare, funicolare o metrò leggera.
12/12/2004 12:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per pabbamo
Sette-dieci anni vanno bene? E poi Capodimonte Gianturco che vuol dire? Hanno forse saputo che la mia futura moglie la mattina va a lavorare a Gianturco partendo proprio da Capodimonte?

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/12/2004 12:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
Re: per pabbamo

Scritto da: Augusto1 12/12/2004 0.14
Sette-dieci anni vanno bene? E poi Capodimonte Gianturco che vuol dire? Hanno forse saputo che la mia futura moglie la mattina va a lavorare a Gianturco partendo proprio da Capodimonte?



Come errore di stampa è proprio curioso quanto inusuale...

1/5/2005 12:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 39
Registered in: 1/5/2005
apprendista tranviere
frana al corso vittorio emanuele
Una loco Badoni in testa ad un treno cantiere di carri pianali tedeschi mentre una ruspa movimenta terra franata dal terrapieno che sovrasta la stazione SEPSA del Corso Vittorio Emanuele. La circolazione della Cumana avviene temporaneamente solo sul binario pari. La cattiva qualità della foto è dovuta al fatto che trattasi di MMS preso al volo.
1/5/2005 12:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,576
Registered in: 2/5/2004
tranviere veterano
Quindi, il servizio tornera regolare al + presto?
La mattina del 1ò gennaio abbiamo preso la Cumana dall' Edenlandia in direzione Montesanto; proprio alla stazione di V. Emanuele ho fatto notare ai ragazzi e a Claudia (la mia consorte) ciò che la frana ha provocato sui binari.
Il servizio a binario unico era sino a Montesanto. Credo che sia tornato tutto a norma adesso, vero?


Alessandro
1/13/2005 8:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Rispunta il trenino nel futuro del Vesuvio
Da "Il Mattino" di oggi.
Da generico slogan a programma di sviluppo turistico. E il rischio Vesuvio diventa risorsa. Acquisito il gran cono e l’intero compendio che circonda il cratere (dopo una vertenza con la Forestale durata vent’anni) l’ente parco si appresta a realizzare le prime opere di un piano che dovrebbe rilanciare i sentieri naturali al top degli itinerari turistici, con l’impiego delle guide vulcanologiche appena reclutate dalla Regione. Trasformando l’ambiente vesuviano in un comprensorio di eccezionale suggestione, unico al mondo per i motivi di richiamo paesaggistico, storico, culturale. Pronti 60 milioni di euro, per snellire le vie di accesso da Ercolano, Pompei e potenziare le strutture esistenti senza violare l’ambiente. Cominciando dalla promozione dei nove sentieri già scolpiti fra le pareti laviche (un dedalo di 54 chilometri, paradiso di studiosi e appassionati), dalla sistemazione dei due percorsi che portano dal museo dell’osservatorio borbonico al supremo lembo del cratere, dalla creazione di due panoramiche che il presidente del parco, Amilcare Troiano, non esita a definire «le terrazze più belle del Mediterraneo». Sullo sfondo il sogno di rimettere sui binari la vecchia cremagliera, il trenino (non la celebre funicolì-funicolà) che collegava Pugliano con la base del cratere. Nella speranza di ricevere anche mezzo milione di visitatori all’anno. Con meno auto, però, e meno pullman extra-lusso.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
1/30/2005 6:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Re: L'Alifana

Scritto da: XJ6 08/12/2004 10.58
E' qui che si è parlato della Piedimonte D'Alife non molto tempo fa? Qualcuno (non ricordo chi) aveva menzionato una bella monografia sull'Alifana Bassa (http://www.lestradeferrate.it/mono1.htm), ma non ricordo a quale proposito.

Ripropongo, comunque, una vecchia immagine di un convoglio dell'Alifana davanti alla sede della compagnia, a Piazza Carlo III.


Ecco come è oggi l'edificio della stazione...



... sembra quasi che i treni debbano tornare da un giorno all'altro...




[Chiedo scusa a Francesco per l'intrusione. Ho solo centrato la sua foto, per simmetria con quella che avevo inserito io a suo tempo. A]

[Modificato da XJ6 31/01/2005 0.13]

[Modificato da Francesco E. 29/05/2005 10.27]


www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
2/12/2005 3:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Scusate ma..
..oggi le notizie su "Il Mattino" sono così interessanti che volevo farle leggere anche a voi casomai vi fossero sfuggite.
[SM=x346219] [SM=x346219] :Sm13:

Torna il trenino sul Vesuvio, via al concorso

Ercolano. Un bando di concorso internazionale per la progettazione preliminare della ferrovia del parco nazionale del Vesuvio. Sarà firmato lunedì mattina a palazzo Santa Lucia il protocollo d'intesa tra Regione, parco nazionale del Vesuvio e Comune di Ercolano che consentirà ai tre enti di partecipare alla stesura del bando. L’obiettivo: individuare un progetto per il ripristino del vecchio tratto ferroviario che dall’ex stazione Cook di San Vito conduceva alla base del grande cono. Rivalutare il paesaggio urbano e naturalistico del cratere e nello stesso tempo realizzare un sistema di trasporto ecosostenibile: stavolta sembra davvero possibile coniugare le due esigenze. Anche gli ambientalisti sono d’accordo. «Per anni - spiega Luigi Riccardi, presidente dei Verdi Ambiente e Società di Ercolano - abbiamo proposto iniziative per il recupero della stazione Cook e per il ripristino del percorso del trenino. Con una nuova progettazione si darà vita a un sistema di trasporto che ridurrà l'inquinamento prodotto dai bus turistici e dalle auto che raggiungono la base del cratere». Già nel piano del parco nazionale del Vesuvio, luglio 2004, era previsto il recupero dell’area dove sono stati parzialmente effettuati lavori di realizzazione della funicolare del Vesuvio, escludendo le zone soggette a vulnerabilità ambientale. Uno specifico progetto, denominato «La risalita storica lungo il tracciato del treno a cremagliera» ha l’obiettivo di recuperare con modalità ecosostenibili il tracciato dell’ex cremagliera per collegare la base del cono vulcanico alla stazione Cook, in località San Vito a Ercolano. Un tempo, infatti, il trenino congiungeva piazza Pugliano all’area in questione, a poca distanza dalla stazione inferiore della funicolare. Ora invece si progetta il ripristino di parte del vecchio tracciato e in particolare del percorso che da San Vito conduce alla base del cono. Il vincitore del concorso internazionale, scelto da una commissione sulla base dei lavori presentati, riceverà un premio in denaro (150mila euro) e la progettazione sarà a disposizione della Regione. Al secondo e terzo classificato verranno offerti 50 mila euro. Altri 250 mila euro, invece, serviranno per iniziative connesse alla realizzazione del bando internazionale. A finanziare il concorso di progettazione preliminare sarà la Regione con il contributo simbolico (un euro a testa) del Comune di Ercolano e dell’ente parco del Vesuvio. La presentazione dell’iniziativa lunedì nella sala della giunta regionale. Il nuovo sistema di trasporto, che ricade nell’area compresa tra l’ex officina Cook e la base del gran cono a quota 850 metri, si chiamerà la «Ferrovia del parco nazionale del Vesuvio». Nei programmi c’è la volontà di ristrutturare la vecchia stazione Cook, dove già sono in corso interventi di consolidamento statico. Il tutto nell’ottica di trasformare il vulcano da rischio a risorsa.

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
2/12/2005 10:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Re: Scusate ma..

Scritto da: mark815 12/02/2005 15.17
..oggi le notizie su "Il Mattino" sono così interessanti che volevo farle leggere anche a voi casomai vi fossero sfuggite.
[SM=x346219] [SM=x346219] :Sm13:

Torna il trenino sul Vesuvio, via al concorso




Accidenti, altro che scuse! Hai fatto benissimo... questa è veramente una notizia importantissima... mi aspetto commenti!

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
4/14/2005 10:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,436
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
L'alifana
Sabato 16 c.m. alle ore 17.30 ci sarà al Clamfer una discussione sull'Alifana tra "passato presente e futuro" a cura di Rosario S. monocar. Pensiamo sia un'iniziativa abbastanza interessante.
Il Presidente Falcone mi ha invitato a comunicarlo sul sito e precisando che gli amici del tram che volessero partecipare, sarebbero i benvenuti.
Non me lo sono fatto dire due volte. Vi aspettiamo!
4/15/2005 10:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,882
Registered in: 8/1/2002
tranviere veterano
Re: L'alifana

Scritto da: filobustiere 14/04/2005 22.47
Sabato 16 c.m. alle ore 17.30 ci sarà al Clamfer una discussione sull'Alifana tra "passato presente e futuro" a cura di Rosario S. monocar. Pensiamo sia un'iniziativa abbastanza interessante.
Il Presidente Falcone mi ha invitato a comunicarlo sul sito e precisando che gli amici del tram che volessero partecipare, sarebbero i benvenuti.
Non me lo sono fatto dire due volte. Vi aspettiamo!



Se mia moglie non mi bloccherà con i soliti impegni, ci sarò sicuramente...
5/10/2005 5:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Pista di collaudo Ansaldobreda, da "Il Mattino" di oggi
Una vera pista di collaudo, made in Campania, lunga almeno 50 chilometri per i treni dell’azienda leader in Italia - l’Ansaldobreda - società che fa parte del gruppo Finmeccanica. Una ipotesi che avrebbe già avuto anche il forte interessamento della Regione Campania. Un elemento indispensabile per il salto di qualità dell’azienda leader nel proprio campo, ma costretta nella piccola pista di collaudo interna lunga un solo chilometro a provare i locomotori che non superino i 300 chilometri di velocità. Ciò che però servirebbe è un tratto di almeno 50 chilometri di strada ferrata dall’utilizzazione doppia. Di giorno, un nuovo percorso per il trasporto passeggeri e di notte, il collaudo treni. Una opportunità da non perdere e che nelle prossime settimane potrebbe essere contesa dalle due regioni che ospitano gli stabilimenti dell'azienda. Da una parte la Campania e dall'altra la Toscana. Ma, fonti ufficiose di Finmeccanica, fanno sapere che l'ipotesi della Campania potrebbe trovarsi in uno stato più avanzato, visto che in modo palese, attraverso l’assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta c’è già stato un forte interessamento. Per cogliere al volo l'occasione che porterebbe a finanziare un nuovo percorso ferroviario, anche magari utilizzando parzialmente un altro già esistente, ci si attende dalla Regione Campania, prima che lo faccia la Toscana, un passo ufficiale. Tanto più che la posizione dell'azienda in questa vicenda è del tutto neutrale. «Non importa chi faccia realizzare il progetto - dicono fonti dell'Ansaldobreda - l'importante è che si faccia». Per poter realizzare la pista di collaudo per i treni esistono dei fondi comunitari utilizzabili, quindi l'opera potrebbe essere realizzata quasi a costo zero. Inoltre una prima ipotesi di dove costruirla in Campania, già c'è. Perché qualcuno ha paventato la possibilità di utilizzare anche parte delle rete ferroviaria già in costruzione per i collegamenti alla stazione di Afragola della Tav, l'Alta Velocità. Ad esempio una delle linee sfruttabili in parte potrebbe essere la linea Monte del Vesuvio. Il potenziamento infrastrutturale già in atto della linea vesuviana, costituisce uno dei maggiori interventi in corso d'opera nell'area di Napoli. Qui l’esigenza di realizzare una rete di trasporto capace ed efficiente è di primaria importanza per il sistema della mobilità cittadina e regionale e dei collegamenti a lunga distanza. Con i giusti accorgimenti potrebbe in gran parte trasformarsi anche nella pista di collaudo, tanto richiesta dall'Ansaldobreda. Comunque è una delle ipotesi. L'altra, più costosa, sarebbe di cercare un territorio campano che offra una migliore e nuova rete ferroviaria e lì creare almeno 50 chilometri di nuova strada ferrata.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
5/21/2005 8:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Assegnati i lavori per le stazioni di Milano, Torino e Napoli

Il 13 aprile 2005 il Consiglio di Amministrazione di Grandi Stazioni SpA ha aggiudicato gli appalti di riqualificazione delle stazioni di Milano Centrale, Torino Porta Nuova e Napoli Centrale.
I lavori sono stati assegnati secondo il criterio del prezzo più basso a:

ATI Rizzani De Eccher per la stazione di Milano Centrale a fronte di un ribasso del 14,99%;
Italiana Costruzioni per la stazione di Torino Porta Nuova a fronte di un ribasso del 14,88%;
Consorzio Cooperativo Costruzioni Di.Cos e Gemmo per la stazione di Napoli Centrale, con un ribasso dell’8,67% sul prezzo base.
Gli appalti prevedono la progettazione e l’esecuzione degli interventi di adeguamento funzionale dei complessi immobiliari delle tre stazioni e comprendono anche manutenzione e conduzione di tutti gli impianti. Il programma, definito sulla base del progetto pilota della stazione di Roma Termini, prevede inoltre la valorizzazione dell’architettura preesistente e l’introduzione di alti livelli di efficienza dei servizi e di una nuova qualità degli ambienti.

Il valore complessivo dei lavori è di 186 milioni di euro, di cui 104,4 milioni destinati alla stazione di Milano, 36,4 milioni per Torino Porta Nuova e 45,3 milioni per Napoli.
I lavori dureranno da 18 a 36 mesi a seconda della natura dell’intervento.
L’inizio dei lavori - fatti salvi i tempi per il perfezionamento formale dell’affidamento - sarà immediato per la Stazione di Napoli e per quella di Milano Centrale; subito dopo l’estate invece saranno aperti i cantieri a Torino Porta Nuova.

P.S. qui non si è cominciato ancora.E a Milano?

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
5/21/2005 8:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
inizio lavori
Immediato non significa mica domani mattina...

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
5/22/2005 2:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Re: inizio lavori

Scritto da: Augusto1 21/05/2005 20.34
Immediato non significa mica domani mattina...



Si però ad oggi è passato un mese e nove giorni..

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
7/22/2005 6:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Seconde Uscite
Dunque in merito alla Linea1 sono allo studio diverse "seconde uscite" oltre a quelle già realizzate e di prossima apertura (Piscinola, Rione Alto, Salvator Rosa, Montedonzelli, ecc) nello specifico una nel cuore del "Rione Sanità" (Stazione Museo) una nel cuore del Centro Antico (Stazione Dante) e una nel cuore dei "Quartieri Spagnoli" (stazione Toledo ancora al di la dall'aprire) non è ancora bem chiaro se e quali si faranno e quando, per esempio a quella di Piazza del Gesù (Centro Antico appunto) s'è opposto con ferocia il parroco della chiesa omonima...Importantissimo sarebbe poi un sistema di tunnel e tapirulants che colleghi tra loro le due stazioni di Montesanto con quella di Piazza Danta, tutte ottime idee (ce ne sono anche per la Linea2) ma a quando?
7/22/2005 9:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
Re: Seconde Uscite

Scritto da: Grimcast 22/07/2005 18.04
Dunque in merito alla Linea1 sono allo studio diverse "seconde uscite" oltre a quelle già realizzate e di prossima apertura (Piscinola, Rione Alto, Salvator Rosa, Montedonzelli, ecc) nello specifico una nel cuore del "Rione Sanità" (Stazione Museo) una nel cuore del Centro Antico (Stazione Dante) e una nel cuore dei "Quartieri Spagnoli" (stazione Toledo ancora al di la dall'aprire) non è ancora bem chiaro se e quali si faranno e quando, per esempio a quella di Piazza del Gesù (Centro Antico appunto) s'è opposto con ferocia il parroco della chiesa omonima...Importantissimo sarebbe poi un sistema di tunnel e tapirulants che colleghi tra loro le due stazioni di Montesanto con quella di Piazza Danta, tutte ottime idee (ce ne sono anche per la Linea2) ma a quando?



Per il collegamento con piazza del Gesù mi pare che ci sia stato il veto della Soprintendenza.Il collegamento tra la stazione Linea2 Montesanto e la stazione della Cumana-Circumflegrea è in progetto ma non mi pare ci sia a breve anche quello con piazza Dante.Chissà.Sempre per la Linea2 come ha detto in precedenza Augusto è quasi pronto il collegamento tra la stazione di piazza Amedeo e la vicina funicolare.Infine avete notato i lavori alla stazione di Mergellina?E' stata rimossa una parte della copertura direzione Pozzuoli ed ora stavano facendo la stessa cosa sul binario direzione piazza Garibaldi.Sarà una semplice sostituzione o qualche cosa di più importante?
[SM=x346219]

[Modificato da mark815 22/07/2005 21.11]


http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:56 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com