Nuova Discussione
Rispondi
 
Facebook  

TRAM di MESSINA

Ultimo Aggiornamento: 19/10/2018 00.03
Autore
Stampa | Notifica email    
17/05/2012 22.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.657
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
e l'episodio accaduto a due soci del clamfer che negli anni 80 andarono a fotografare l'ultima vaporiera della paola-cosenza? l'agente di turno li accusò di vilipendio del meridione perchè pensavano che i due avrebbero usato le foto per denigrare l'arretratezza del sud
AUSTRALIAN OPEN 2019TUTTO TENNIS FORUM93 pt.22/01/2019 15.14 by failo.legendkiller
trinità o analisi di alcuni versettiTestimoni di Geova Online...69 pt.22/01/2019 14.04 by VVRL
Giovanna Carollo (Rai Sport)TELEGIORNALISTE FANS FORU...41 pt.22/01/2019 15.11 by fmultis
27/05/2012 16.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
Domani la tranvia si ferma!
A causa della drammatica situazione dell'ATM messinese.

Per leggere l'articolo sulla Gazzetta del Sud cliccate qui.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
27/05/2012 18.24
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
ONLINE
Post: 9.159
Registrato il: 22/02/2004
maestro tranviere
[SM=g1885122]

Che disastro!

29/05/2012 15.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
Scongiurato il blocco
Blocco annullato tram a regime

Alla fine l’ha spuntata Buzzanca. Ieri in tarda serata, al termine di una giornata di “trattative” con la ditta Ventura che qualche ora addietro aveva minacciato di fermare il tram, è arrivata la tregua. Nessun blocco quindi: le vetture della linea tranviaria viaggeranno regolarmente. Protesta rientrata quindi, almeno per il momento. Se Buzzanca non fosse riuscito nell’intento, il tram per la prima volta da quando è entrato in esercizio si sarebbe rimasto in deposito ma non per ragioni dovute a scioperi, ma per motivi direttamente legati alla crisi strutturale dell’Atm. A minacciare infatti l’astensione dal lavoro è stata la ditta Ventura, appaltatrice dei servizi di presidio, controllo e manutenzione dell’infrastruttura tranviaria, intenzionata fino a ieri a disporre «la sospensione cautelativa del servizio tranviario per il giorno 28 maggio 2012». Motivo? I crediti che vanta nei confronti dell’Atm e che cominciano a diventare troppi. Parliamo di 2,2 milioni di euro da saldare. Vedremo cosa accadrà nelle prossime ore; per intanto gli utenti possono tirare un sospiro di sollievo.

www.enricodigiacomo.org/2012/05/messina-blocco-annullato-tram-a-regime-vigili-urbani-e-il-giorno-dellassunzione-dei-20-ex-servirail-vertice...

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
01/06/2012 18.51
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 956
Registrato il: 22/04/2004
tranviere senior
Soldi dal Comune

Sborsati 1,6 milioni di euro, dei quali una parte spetta alla Ventura, una parte ai lavoratori dipendenti ATM.
11/07/2012 11.55
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1
Registrato il: 11/07/2012
apprendista tranviere
Vorrei chiedere a chi è di Messina o cmq a chi è informato sul tram di Messina delle informazioni riguardo il deposito dei tram ( che se nn erro si trova in via La Farina), del centro di controllo e dei circuiti dei segnali??? Grazie!!!
07/08/2012 14.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 24
Registrato il: 29/05/2011
apprendista tranviere
Vecchi tram di messina.
Ho trovato questa foto del vecchio tram di Messina e la pubblico pensando di fare cosa gradita agli appassionati..
L'ho trovata su internet e credo sia di pubblico dominio.
07/08/2012 14.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
Molto interessante!

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
08/08/2012 15.15
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 956
Registrato il: 22/04/2004
tranviere senior
Vettura a carrelli proveniente da Modena e aggiunta al parco macchine di Messina presumibilmente tra il 1938 e il 1940.

Insieme al restante materiale proviente dall'Emilia ha svolto servizio esclusivamente lungo la linea 7 Provinciale-Museo (la quale si può dire sia stata riattivata dieci anni fa come linea 28 Gazzi-Museo lungo un percorso più esteso).

Da Modena è giunto anche un rimorchio che veniva utilizzato da Provinciale fino a piazza Cairoli, qui veniva sganciato in corrispondenza di una interconnessione e recuperato dalla prima motrice proveniente dal Museo. Era tra l'altro impossibile proseguire con una composizione motrice+rimorchio sino al Museo dove il capolinea era tronco e non dava possibilità di effettuare il "salto della motrice".
12/08/2012 01.15
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.843
Registrato il: 09/05/2004
tranviere veterano
SI...
... è un tram di Modena: bellissimo. Modena e Cagliari sono state le prime città italiane ad avere grandi vetture tranviarie a carrelli, prima di Milano, Roma, Torino, Napoli...
A Modena, inoltre, la composizione era come ricordato da Andrea completa di rimorchio, sempre a carrelli, identico alla motrice: un insieme spettacolare di grandi dimensioni e notevole capienza come mai si era visto prima in Italia. A Modena fecero le cose in grande... persino i tram autobotte per il lavaggio delle strade furono già negli anni '20 a carrelli. Questo bel patrimonio è andato perduto, come altrove per far posto alla gomma: le carrelli andarono metà a Messina e metà a Bergamo compresi i rimorchi che, successivamente, vennero motorizzati.
Più di trenta anni fa collaborai al libro sui tram di Modena, oggi introvabile, e per le ricerche andai, durante le vacanze, a Messina in cerca di tracce. Mi dissero che uno o due tram resistettero accantonati in deposito fino ai primi anni '70... arrivai tardi ma la città era ancora piena di binari presenti a terra.
27/08/2012 14.39
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 71
Registrato il: 25/04/2004
apprendista tranviere
Per completezza, la foto è del fotografo messinese Saro Armone, già edita e non è di pubblico dominio.
Per il resto hanno già detto tutto Andrea e R. Amori.
Saluti
09/12/2012 11.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
Dalla pagina "Messina ieri e oggi" di FB
Guardate Messina stamattina...



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE




[Modificato da Augusto1 09/12/2012 11.32]

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
10/12/2012 20.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.250
Registrato il: 21/02/2010
tranviere veterano
@Augusto1 - E' vero che Messina è considerata la più fredda tra le città siciliane, ma vederla così imbiancata è davvero un'emozione; da quanto non nevicava così? 20 anni, 50 o più?
L'inverno nostro segue a sei mesi di distanza un inverno australe che nell'altro emisfero è stato molto rigido: a luglio era nevicato a Città del Capo, ad agosto se ricordo bene in Australia a Sidney e Melbourne....luoghi che pure vedono la neve a distanza di molti decenni da una volta all'altra.....chissà!
11/12/2012 00.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 956
Registrato il: 22/04/2004
tranviere senior
20 anni, 50 o più?

no 10 anni circa, per l'esattezza il 30 gennaio 1999 ha nevicato per un pomeriggio e una notte intera e la città è rimasta imbiancata per 12 ore, il 31 Gennaio sono rimasti imbiancati i sobborghi collinari nonostante la splendida giornata di sole.

...ma ancora il tram non c'era dunque Messina era più brutta [SM=x346232] , se avessero fatto il tram decentemente oggi Messina sarebbe stata molto più bella di quella che è.
[Modificato da andrea79.b 11/12/2012 00.21]
12/12/2012 20.06
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.250
Registrato il: 21/02/2010
tranviere veterano
@andrea79.b - Certo; comunque, secondo le statistiche, a un inverno rigido nell'emisfero australe ne corrisponde quasi sempre, sei mesi dopo, uno altrettanto rigido nel nostro; staremo a vedere.
12/01/2013 11.50
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
L’Atm potrebbe finire in mano francese

All’azienda trasporti, sulla strada quasi obbligata della privatizzazione, sarebbe interessato il gruppo Ratp che conta 56 mila dipendenti

di EMILIO PINTALDI
MESSINA. L’Atm potrebbe seguire la stessa sorte dell’Alitalia cioè finire i mano ai francesi. L’azienda trasporti, sulla strada quasi obbligata della privatizzazione, potrebbe trovare il gruppo francese Ratp che conta 56 mila dipendenti, un utile annuo di 337 milioni di euro e 40 filiali in tutto il mondo. Otto anni fa la multinazionale che gestisce la mobilità urbana di città come Parigi, Firenze e Genova, e si occupa di Mobilità in Brasile e in Corea, bussò alle porte di palazzo Zanca proponendo il suo ingresso e la gestione completa della linea tranviaria. Dal Comune allora nessuna risposta. Ma adesso che l'Atm è vicina al disastro economico la trattativa potrebbe riaprirsi. I francesci sarebbero ancora interessati all'affare.

www.gds.it/gds/edizioni-locali/messina/dettaglio/articolo/gdsid...

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
13/01/2013 01.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 956
Registrato il: 22/04/2004
tranviere senior
bla bla bla

Sui giornali si scrive di tutto...più di quanto non ci sia di concreto nelle stanze che contano. E' strano che questa cosa spunta fuori proprio ora che ha poco senso parlarne...dopo l'esito delle amministrative si vede cosa occorre fare, secondo chi vincerà può accadere tutto e il contrario di tutto...ma maggio è lontano.
[Modificato da andrea79.b 13/01/2013 01.38]
13/01/2013 01.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 956
Registrato il: 22/04/2004
tranviere senior
precisazione

La mobilità a Messina ha bisogno di cose semplici, lineari e funzionali: non c'è bisogno di scomodare gente da fuori, che tra l'altro non sa nemmeno come è nata e cresciuta questa città.
Finora le cose sono andate male non perchè abbiamo bisogno di marziani, ma perchè è mancata la "valìa" di fare anche le cose ordinarie.

PS: valìa: dialetto messinese, lett. voglia, volontà. In realtà il termine è ancora più profondo e si può intendere come l'opposto di accidia. Si può quindi considerare come voglia di fare, risolutezza, rifiuto dell'ozio, mancanza di lentezza nell'operare.
13/01/2013 10.38
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
Si parlò di RATP anche in occasione della prima gara nazionale in assoluto di linee di TPL, che riguardò quelle della provincia di Caserta. Mi risulta che RATP si interessò (come anche ATM Milano), ma poi non si presentò, e la gara andò deserta. Le linee rimasero a CTP Napoli.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
13/01/2013 11.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 444
Registrato il: 09/01/2008
tranviere senior
Mi permetto di dirvi alcune cose:

Non è vero che a Genova c'è RATP, c'era ma non c'è più.
Genova è stata la prima città a dare in appalto la gestione del TPL ad una società straniera, Transdev.
Lo ha fatto cedendo il 41% delle quote azionarie, dando però il comando di AMT ai francesi concedendo loro l'amministratore delegato.
Negli anni di gestione Transdev AMT andava molto bene, chiudendo i bilanci in positivo.
L'AD Guyot aveva imposto al Comune, come da contratto, di tracciare numerosi Km di corsie gialle.
La Giunta Vincenzi, successiva a quella Pericu che aveva ceduto parte di AMT, si era trovata in questa situazione di una azienda funzionante in cui non poteva mettere le mani, come invece sempre era avvenuto nei decenni precedenti.
Le aziende TPL in Italia sono usate dai politici per inserire al loro interno gli amici degli amici, i trombati alle elezioni ecc.
Per questo il TPL non funziona, perchè è gestito da incompetenti.
La Sindaca Vincenzi ha combattuto Transdev e cercato in tutti i modi di cacciarli, riuscendoci grazie ad un episodio fortuito.
Transdev si era fusa con Veolia, siccome parte delle quote di Transdev erano di proprietà di RATP l'antitrust europeo aveva imposto che venissero cedute, Genova rientrò in queste e finì a RATP, dopo un periodo di assenza di potere e certezza. Il Comune ebbe buon gioco a incolpare i francesi della situazione AMT, che nel frattempo era sprofondata nel debito. RATP preferì andarsene, lasciando l'azienda in mano ai soliti politici coadiuvati dai sindacati corporativi, che adesso la stanno facendo fallire.

Volete un consiglio? Se RATP viene non fatevela scappare, sicuramente è meglio avere un gestore competente che magari non conosce la città piuttosto che una gestione fatta da personaggi incompetenti paracadutati da qualche politico locale...
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 15.35. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com