New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Facebook  

L'ultimo arrivato a casa di Zio JO!

Last Update: 3/28/2012 9:54 PM
Author
Print | Email Notification    
3/8/2012 11:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
L'ultimo arrivato a casa è un Fiat 1100T del 1966. Furgone chiuso, tetto alto, tipo T2 con motore 115.C 003 (motore della Fiat 1500C depotenziato). Ha sempre lavorato a Torino, era di proprietà di un arzillo commerciante che il 16 marzo compie 80 anni! Monta sul tetto lo specifico portapacchi/portaombrellone dell'epoca ed è dotato della sua specifica scaletta..
E' un rarissimo modello da mercato identificato con sigla P.C.S.A. (pallina di carta stagnola accartocciata) in quanto non ha uno spigolo che conservi la forma originale. Il paraurti anteriore sembra aver incontrato molto da vicino il vomere di uno spalaneve cingolato...
Privato di quasi tutto quello che sporge a causa di incontri ravvicinati con altri mezzi e con le pareti del box in cui era ricoverato, ha maniglie divelte, specchi rotti e spigoli rimboccati...
Ha percorso poco più di 90.000km in 46 anni (2000 all'anno) sempre sul percorso box-mercato e ritorno. Sempre tagliandato, regolarmente revisionato (strano per i mezzi da mercato che normalmente non subiscono nessun collaudo nella loro vita..), e meccanicamente operativo, targato (anche se ritargato precedentemente per cambio di provincia) era fermo nel box e rischiava la rottamazione. Fortunatamente il mio amico Davide Piovesan si è ricordato di me e mi ha chiamato per propormi l'affare. Avevo visto tempo addietro il furgone nella sua officina in occasione della revisione dei freni ed ero rimasto basito dall'ottimo stato del sottoscocca che a dispetto delle lamiere di contorno è perfetto e intatto. La corrosione interessa infatti solo la parte di rivestimento della struttura portante.
Dopo due mesi di inattività è partito non appena è giunta la benzina, mantenendo regolarmente il minimo appena il motore si è scaldato...
La sera che sono andato a ritirarlo, ironicamente i vecchi proprietari hanno scherzato sui tempi di trasferimento del vecchio furgone che doveva farsi 50km in tangenziale e statale per giungere a casa mia. Si sono anche ripromessi di guardare il telegiornale regionale la sera per essere sicuri che non mi capitasse nulla.
Ragazzi nessun problema! Si è sfondato lo spingidisco della frizione dopo 500mt e mi sono preso le bestemmie del camion della spazzatura che mi seguiva.... (per un momento ero tentato di farglielo caricare e portare in discarica!). Quindi niente "corsa" in tangenziale e tanto meno in statale. Da lunedì 5, giorno del passaggio di proprietà, è giunto a casa proprio oggi.
A proprosito di questo, il mio amico del carro attrezzi lo ha caricato dall'officina di Davide e lo ha portato a casa lasciandomelo nel campo dietro la mia abitazione. Oggi pomeriggio mi giunge una telefonata del mio vicino piuttosto allarmato che mi chiede di rientrare a casa velocemente perchè probabilmente ci sono gli zingari che stanno caricando i miei averi su un vecchio furgone nel campo.....
Cominciamo bene...

Comunque, probabilmente domenica tiro giù il cambio e lo revisiono, sostituisco disco, spingidisco e frizione. Giusto quei lavori per poterlo spostare in cortile senza doverlo spingere a mano..
Successivamente provvederò a ristrutturarlo! (con un bel motorino...)

A seguire le foto: sono perplesso sul paraurti posteriore. Mi pare che solo il 1100 autobus fosse dotato di paraurti, mente il furgone chiuso non ne avesse. Possibile che sia stato applicato successivamente per proteggerlo dalla poca cura dei compagni commercianti???




































Ciao. JO [SM=x346232]
MatrimonioTestimoni di Geova Online...57 pt.10/16/2019 12:03 AM by geremia60(2019)
TW vs WOWAnkie & Friends - L&#...56 pt.10/15/2019 6:00 PM by anklelock89
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...35 pt.10/15/2019 11:43 AM by docangelo
3/9/2012 8:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Azz, complimenti [SM=x346230]

Attendiamo gli sviluppi del lavoro [SM=x346220]

3/9/2012 9:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Bell'acquisto. Mio padre ebbe una Fiat 1100 Export del 1961, quel cruscotto è indimenticabile...

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
3/9/2012 11:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Troppo carino! Beh... al di là delle ammaccature e di qlc problema di corrosione sui lamierati ad un occhio "allenato" non sfugge che questo giocattolino è sostanzialmente sano! Peraltro non è nemmeno "seduto" sulle sospensioni, segno evidente che le balestre non hanno ceduto e fanno ancora il loro dovere! Complimenti e tienici aggiornati sui lavori di restauro...

P.S. ho notato in una delle foto quello che mi sembra essere un Fiat 238, ovvero l'erede del 1100 T... mi fa piacere particolarmente perché sotto quella carrozzeria si cela la mia Autobianchi A111!!! Infatti ne monta pari pari tutta la meccanica (ovviamente depotenziata e con una diversa scatola guida)....
[Edited by Francesco E. 3/9/2012 11:57 AM]

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/10/2012 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
Fiat 241
Ciao Francesco,
Quello che si intravede dietro è il mio 241, che è il diretto discendente del 1100T in quanto adotta la stessa cisclistica e trasmissione a differenza della campana cambio che è un ibrido 1100/124. Il 241, così come l'ultima serie del 1100T (il mio è un seconda serie..) monta infatti il motore di derivazione Fiat 124 aste e bilanceri, nella cilindrata di 1438 recuparato pari pari dalla fia 124 Special prima serie dal 1968-70. Il motore in questo caso è depotenziato a 60cv (ancichè 75) e dotato di un carburatore monocorpo verticale (simile a quello della 600). La campana differisce nel sistema di fissaggio del motore che ha fori in posizione dilatata e differisce dalla campana cambio 124 perchè logicamente ha i fori che devono andare a collegarla al cambio tipo 1100.
La frizione ha comando idraulico, con pompa e attuatore idraulico.
Mentre la cabina èsimile ma non uguale al 238 che come dici tu è un tutto avanti che come la primula così come la A111 è dotato di meccanica trasversale anteriore.
Riguardo ciò dai un occhio qua:

quellidel24.forumattivo.com/t401-fiat-238-new-topic


Ciao. JO [SM=x346232]

[Edited by ZioJO73 3/10/2012 12:08 AM]
3/10/2012 7:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Zio Jo, non è che...

...avevi anche un'altra vetturetta da risistemare?

3/10/2012 8:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Caro zio Jo...lo so che il 241 è uguale visivamente al 238 ma meccanicamente totalmente diverso (motore a parte...); infatti non ero del tutto sicuro che quello in foto fosse proprio il "trazione anteriore"! Ho pensato fosse un 238 per via della sua maggior diffusione! Apprendo che anche il 241 ha anche la frizione idraulica coma la A111... a questo punto non ricordo se anche la Primula avesse lo stesso sistema di comando...

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/11/2012 10:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
Fist 241 VS 238
Con uno sguardo veloce è possibile scambiare un 241 per un 238 cassonato, ma basta soffermarsi un po' di più per cogliere le innumerevoli differenze:
La prima è che il 241 ha la cicistica molto interna ai parafanghi che fa sembrare le ruote srpofondate nei parafanghi.
La seconda riguarda la scocca. Nella parte posteriore il 241 ha forme spigolose e nette, è squadrato von lamiere piegate a 90°. Il 238 cassone benchè sia più squadrato dell' omologo furgone conserva comunque quella forma ad "uovo" che lo caratterizza.
Il 241 ha il teppo della benzina posteriore sinistro.
Le ruote del 241 hanno 4 fori di fissaggio e parecchie feritoie, mentre il 238 hanno 4 fori e solo 5 feritoie: non sono intercambiabili tra i due mezzi, e sono imediatamente riconoscibili per la diversa coprimozzo (il 238 monta la stessa coppetta della fiat 130).
Guardando all' interno il 238 è inconfondibie: la leva del cambio sul pavimento e i sedili divisi in due a tutta larghezza (2+1) non lasciano dubbi. Il 241 in centro ha il cassone del motore...
Il 241 ha la soglia di carico quasi 15cm più alta rispetto al 238 cassonato.


Per XJ6: la vetturetta adesso riprende. Aspettavo il disgelo per proseguire. Oggi metto mano alla frizione del 1100T per togliermelo da mezzo al cortile: lo restaurerò quando avrò più tempo.

Ciao. JO [SM=x346232]
3/13/2012 2:42 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
Nuova frizione!
Domenica come previsto ho messo mano alla frizione del 1100T. Sabato mattina però prima di dedicarmi alle solite commissioni, ho tolto dall'interno tutta la porcheria, asportato il foglio di faesite che copriva il pavimento del cassone, e dato una pulita con scopa, spazzola di ferro e aspirapolvere. Ho poi provveduto ad asportare tutto il mastice sigillante dalle giunture, per evitare che continuasse a procurare inneschi di ruggine. Ho poi dato una lavata interna al pavimento. Stesso discorso per l'abitacolo. Il tutto con l'aiuto di Bibe!
E' saltato fuori qualche buco nelle lamiere, dato sopratutto dall'accumulo di fango sulle parti esterne che tenendo umida la lamiera ne hanno decretato l'ossidazione.



















Domenica mattina facendo la messa in moto con la marcia inserita sono riuscito a caricare il furgone sul ponte a quattro colonne, ed ho iniziato lo smontaggio del cambio. Disconnessi i leveraggi marce che comandano il cambio tramite tiranti e cavo Bowden (come la vespa), ho successivamente staccato il cavo contakm, e smontato il motorino di avviamento e lasciato poggiato provvisoriamente a fianco al motore. Logicamente va disconnesso anche l'albero di trasmissione, tolti i quattro bulloni da 12 che fissano il cambio al motore e il bullone da 10 che tiene il cambio sospeso alla scocca tramite supporto elastico. Ho smontato anche l'attuatore idraulico della frizione.












Una volta asportato il cambio, lo spingidisco riportava una strana posizione delle forcelle di comando, due in posizione normale, la terza piuttosto rientrante. In principio pensavo ad un collasso di una delle forcelle (era un guasto piuttosto comune a questo tipo di spingidisco), ma successivamente, dopo averlo rimosso la diagnosi è cambiata radicalmente.....






Smontato il complessivo frizione, ecco la causa del guasto: da una parte la frizione è consumata, dalla altra... NON C'è NULLA!!!!!!



Ecco l'altro lato con la struttura metallica che è venuta a contatto con lo spingidisco procurandogli un profondo solco....








Sono passato subito all'altro garage trasformato in magazzino ricambi, e da uno scatolone contrassegnato con scritta "FIAT 1300/1500, 1800/2300" ho tirato fuori un nuovo e fiammante spingidisco e disco frizione...








Il lavoro peggiore è stato lavare il cambio dalla quantità industriale di olio e porcheria che vi erano attaccati sopra. Con l'aiuto di mio papà ci siamo messi con la solita "santa pazienza" , benzina e pennello abbiamo ripulito il cambio da cima a fondo. Finite le operazione di pulizia, lo abbiamo aperto, cambiati i paraolio e richiuso dopo avergli infilato all'interno lo specifico olio Tutela ZC90...






















Dal momento che avevo anche il motorino di avviamento a portata di mano ho fatto che smontarlo e revisionarlo. Aveva due spazzole su quattro consumate, e non disponendo del tipo di ricambio giusto ho adattato due spazzole di Fiat 500 che sono leggermente più grosse: le ho passate su della carta vetro e le ho assottigliate sia in altezza che in larghezza. Provandole volta per volta sono riuscito a rimontare tutto perfettamente. Logicamente dopo una salutare lavata e lubrificata alle parti in movimento:






Ritornato in ginocchio sotto il furgone ho ripulito tutto intorno al paraolio dell'albero motore, almeno fin dove arrivavo con il pennello e la benzina. La campana del cambio era piena d'olio sbattuto fuoriuscito dall'albero motore per la scarsa tenuta dell'anello elastico. Sempre dalla solita scatola ho prelevato un anello "nuovo": diciamo, non usato ma non di recente costruzione, eppure era ancora morbido quindi utilizzabile. Ho estratto il vecchio paraolio rovinato e l'ho sostutito con quello della Corteco:








Da questo momento la strada è in discesa, basta rimontare tutto seguendo a ritroso la sequenza di smontaggio. Ma non prima di aver lavato volano e bulloni ed aver reso ruvida la pista di appoggio della frizione sul volano con della cartavetro di grana 400...




Supporto cambio:




Rimontaggio:








Il favorevole collaudo dopo il rimontaggio è avvenuto intorno alle 19, dopo aver revisionato anche la pompa frizione sotto la pedaliera e l'attuatore idraulico fissato al cambio.
Eccomi alla fine del lavoro, ancora in ginocchio sotto il furgone con la faccia piuttosto sconvolta: non tanto per la fatica ma più che altro per il mal di testa che mi ha tormentato per tutta la giornata e un dolore infernale a gambe e ginocchia del quale io soffro regolarmente fortemente accentuato dalla posizione di lavoro....



Domani quando parliamo di qualche altro piccolo lavoretto vi racconto del collaudo.. [SM=x346245]

Ciao. JO [SM=x346232]
3/13/2012 12:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Meraviglioso!

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/13/2012 4:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Bellissimo, oltretutto mi ricordi automobili della mia adolescenza!
La macchina sul ponte accanto al furgone è una 1300 - 1500 o una Lancia (Fulvia?)

Una carezza a Bibe
3/13/2012 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Per quanto riguarda Bibe, circa 20 anni fa avevo un gatto di nome Furbo che era solito aiutarmi nei miei lavori; lavorando su di una barca nel giardino della casa al mare mi capitò di richiuderlo in un gavone chiuso al quale avevo rifatto lo sportello..... Occhio!
Ciao.
3/13/2012 6:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
La macchina sul ponte è una Fiat 1300 del '64!

Ciao. JO
3/13/2012 6:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
La prima macchina che ho guidato (in versione 1500) ovviamente di mio padre che immediatamente prima (fini al '62) aveva una 110 E!

3/13/2012 8:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
1300 familiare!

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
3/15/2012 11:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
Le ultime operazioni sul 1100T riguardano un po' di pulizia, la rimessa in sesto di qualche particolare, e la revisione del quadro strumenti.
Per pulire gli interni che sono totalmente di lamiera a vista senza nessun tipo di rivestimento, ho usato del decerante per pavimenti. Se vi chiedete il perchè vi accontento subito: è estremamente efficace, forse di più di prodotti specifici tipo Fulcron o similari ed è molto più a buon mercato e si trova in qualsiasi supermercato. Va prestata attenzione all'alluminio, che se lasciato a bagno o coperto da decerante si scioglie! Quindi bisogna risciacquare per bene...
Vi ricordate la famosa cera per carrozzeria di nome RALLYE che sul coperchio di plastica (sotto il quale si trovava la specifica spugnetta rotonda..) aveva un etichetta con una foto di una Fiat 128 bordeaux???? La 128 aveva mezzo cofano lucidato e splendente e mezzo incrostato e incraciato....
Questa foto io l'ho soprannominata CERA RELLYE!!! (è superfluo spiegarvi il perchè!)



Per quanto riguarda la revisione dello strumento contakm, durante il giro di prova della frizione mi sono accorto che l'indicatore della velocità (a nastro tipo termometro..) non scorreva in modo regolare.. Aveva dei saltellamenti.
Ho quindi rimosso tutto il quadro e l'ho aperto, pulito e revisionato, lubrificando tutto il meccanismo e riverniciando la placchetta metallica porta interruttori.
Ho lucidato con pasta abrasiva il vetro esterno e i due plexiglass interni serigrafati (solo dalla parte non serigrafata) ottenendo un ottimo risultato in proporzione al fatto che la plastica di quasi 50 anni se è ingiallita, rimarrà tale....






Sono poi passato a raddrizzare la cornice faro danneggiata da un urto ricevuto all'altezza faro. Mi sono subito organizzato il banco con "specifico attrezzo per raddrizzatura cornici" e ho provveduto a martellare la cornice cercando di simulare un urto contrario a quello ricevuto per riportare il tutto nella forma originale:






Il risultato finale è questo:




A seguire le foto della raddrizzatura del muso del furgone in corrispondenza del faro anteriore sinitro. A prescindere dal fatto che mi infastidisce vederlo con gli occhi strabici, c'è anche il problema che il fanale proietta luce laterale lasciando la visuale frontale completamente buia (e purtroppo ho sperimentato..)
Ho quindi smontato il fanale e a suon di martellate (con i martelli da carrozziere!) ho raddrizzato il frontale e l'alloggiamento faro.










Dopo un po' di lavoro, l'alloggiamento faro ha ripreso la sua forma e la prova montaggio ha dato esito positivo...












Infine il frontale raddrizzato con finalmente i fanali che puntano entrambi davanti. Ho rimosso il paraurti che raddrizzerò: Qui niente martelli da carrozziere, ma mazzetta da muratore! (è spesso 2mm....)






Prima di chiudere vi racconto il giro di collaudo dopo la sostituzione della frizione. Domenica sera, finiti i lavori (erano le 19,00) ci viene intimato di rientrare a casa per la cena. Prima di chiudere il garage abbiamo "trattato" con le donne di casa una proroga di 10 minuti per andare a provare la frizione. Partiamo da casa e imbocchiamo una stradina non asfaltata dietro casa mia e proseguiamo per un paio di km provando cambi di marcia a salire e a scalare per capire se tutto va a dovere....
Premetto che la porta lato passeggero del furgone non apre da dentro, il furgone ha gli specchietti rotti ed i vetri scorrevoli non scorrono e sono sigillati dalla ruggine del canalino ex-vellutato...
Arrivati ad un bivio che dà su una strada per i campi decido di invertire la marcia e tornare verso casa. Mio papà mi domanda "Scendo a guardare dietro?" Un secondo dopo si risponde da solo... "Ah già... Non si apre a porta..." Io dal canto mio penso che calcolato il percorso è sufficiente fare qualche metro in retromarcia ed invertire.
Inserisco la retro, vado indietro, apro la porta guardando dietro, ma i fanali anteriori fanno luce da tutte le parti tranne dove serve, luci di retromarcia non ce ne sono.... Giro lo sterzo, sono convinto di aver imboccato la stradina ma la convinzione dura ben poco... Ad un certo punto sento il furgone andare indietro, d'istinto metto la prima e sotterro l'acceleratore ma sortisco l'effetto contrario. Un paio di prove, il tanto giusto per capire che non abbiamo imboccato la stradina di campo, ma direttamente il CAMPO!! Scendiamo, andiamo a vedere e le ruote posteriori sono nella rigola, l'anteriore sinistra tocca a terra, la destra è alzata di 40cm... Fine del viaggio...
Vado da un mio conoscente che abita lì, lo disturbo mentre mangia, mi faccio accompagnare a casa a prendere una fune e una macchina per trainarlo...
Quale macchina prendiamo? La Barchetta, la Palio o la Panda? Per missioni speciali ci va una macchina speciale: il 124!
Prendo la fune, accendo il 124 dopo un mese e mezzo che era spento e partiamo alla volta del furgone. Lo lego al paraurti dal lato ruota alzata, attacco la 124 e mando sopra il 1100 mio padre. Come sale accende il motore ed io inizio a tirare.. Un paio di giri a vuoto della ruota del 124 poi attacca l'autobloccante e vado avanti con un balzo. "Sei uscito dal fosso?" grido a mio padre. Lui scende dal furgone, si avvicina al vetro del 124 e mi dice: "Non ho fatto neanche in tempo a togliere il freno a mano...."
Grande 124! [SM=x346220]
La sera abbiamo mangiato freddo, con il classico muso delle donne..... [SM=x346245]

Col 1100 per il momento ho finito... Mi darò da fare più avanti per rimetterlo in sesto!

Ciao. JO [SM=x346232]
3/16/2012 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Ma quanti veicoli avete? Nelle foto si vedono anche un maggiolino ed un 1300/1500 che non è quello che appare sopra il ponte. Di quale versione del 124 parli? Sapevo che solo le versioni sportive avessero l'autobloccante.
Ciao e grazie.
3/16/2012 12:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,436
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
Zio Jo show!
Siete uno spettacolo: leggere le vostre imprese e guardare le foto dei veicoli, è un'emozione indicibile!
Complimentoni anche al capace "giovane" di bottega!
[Edited by filobustiere 3/28/2012 9:30 AM]
3/28/2012 12:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 225
Registered in: 10/25/2007
tranviere junior
Veicoli
Attualmente tra garage e cortile ci sono i seguenti veicoli

Fiat 1300 Grigia
Fiat 1300 Bianca (per ricambi alla grigia)
Fiat 500L
Fiat 1100T
Fiat 241 Benzina
Fiat 130 Berlina 3.2
Fiat 125 Moretti
VW Mggilino del 1963
Fiat 124 Special 1.4 del 1971

Riguardo l'autobloccante, è montato sulla mia 124 Special berlina che monta motore 1800cc Bialbero della Fiat 132 elaborato con circa 180cv. L'autobloccante è un Torsen con bloccaggio fino al 100%.

Ciao. JO [SM=x346232]
3/28/2012 10:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,339
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Ecco...quel motore mi piacerebbe metterlo sotto al cofano della mia A111 (credo sia lo stesso basamento)... ammesso che ci sia lo spazio e che, soprattutto, regga l'avantreno!

www.novaconcentusvocalis.it
"Where no man has gone before"
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:35 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com