New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Guidovia Genova - Madonna della Guardia

Last Update: 3/25/2010 8:38 PM
Author
Print | Email Notification    
3/16/2010 9:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,304
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
Desideravo qui ricordare, tra le tranvie scomparse, un impianto particolare, la "guidovia" che univa Genova al Santuario di N.S. della Guardia, sui monti dell'Appennino che sovrastano la città.
Particolare perchè, al posto delle normali rotaie interamente metalliche, aveva due guide di cemento ruvido,con rotaie metalliche interne che fungevano da guida; le ruote delle vetture, dotate di normale bordino, nella parte piatta erano rivestite di gomma piena.
Il contatto rotaia - ruota, anzichè tra ferro e ferro, avveniva quindi tra cemento e gomma; ciò consentiva un'aderenza ben superiore a quella dei normali mezzi ferrotranviari, paragonabile a quella con cremagliera, in grado di superare pendenze che arrivavano anche al 83 per mille!
Forse per la difficoltà di elettrificare la linea, dovuta alla cattiva conducibilità elettrica del binario di cemento, le motrici erano dotate di motore a combustione interna, benzina all'inizio e successivamente diesel; unidirezionali, richiedevano la giratura ai capilinea su apposite piattaforme, manovrate dal personale di guida.
Il percorso, di poco più di 10 km, dalla frazione genovese di S. Quirico, poco più che a livello del mare, al santuario, posto a più di 800 metri di altitudine, si compiva in un'ora circa. La linea era a unico binario, con raddoppio d'incrocio a mezzavia.
I convogli erano composti in genere dalla sola motrice, piccola (18 posti a sedere e 40 in piedi); solo le corse più affollate erano effettuate con motrice e vettura rimorchiata.
Su tale linea ci ho viaggiato una sola volta, dodicenne, nel 1961, pochi anni prima della chiusura nel 1967, in una domenica di agosto; ricordo ancora la corsa di andata, sulla sola motrice, stracarica di persone pigiate e sudaticce che sfuggivano alla calura estiva della costa. La corsa di ritorno fu meno affollata, riuscii persino a sedermi.
Sondaggi Elettorali di Ankie & FriendsAnkie & Friends - L&#...46 pt.7/15/2019 11:08 PM by anklelock89
The Championships" - Wimbledon 2019TUTTO TENNIS FORUM36 pt.7/16/2019 1:02 AM by Iceman.88
ripristinare tabella di riempimento con formule, dopo cancellazione righeExcel Forum33 pt.7/15/2019 8:38 PM by saverio1966
3/16/2010 10:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 139
Registered in: 4/6/2004
tranviere junior
Antenata del Translohr?
In effetti questa guidovia sa un pò di antenata del Translohr di Padova con la trazione a guida fissa e l'aderenza ottenuta tramite i pneumatici su guide di cemento, come si può vedere al museo Ogliari di Ranco, certo stupisce sia che la si sia lasciata andare in malora sia che tale sistema non si sia sviluppato pur non mancando le occasioni in molti angoli d'Italia.
3/17/2010 8:54 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,693
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
più che antenata del traslohr, a me mi pare che l'idea sia stata presa pari pari dalla RATP parigina, dove diverse linee del metrò sono attrezzate in questo modo.
per il ritorno della corrente è sufficiente un pattino strisciante sulle rotaie, che comunque devono essere presenti sia per motivi di sicurezza in caso di forature, sia per permettere la circolazione del materiale ordinario (a parigi ho incontrato treni cantiere trainati dalle vecchie motrici)
3/17/2010 9:00 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,693
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
l'idea è piaciuta anche a Benito, che aveva pensato di costruire un'intera rete ferroviaria (pardon, cemento-viaria!) nelle terre d'oltremare per il trasporto delle merci dal mare agli altipiani.
e a tal proposito venne costruita una linea sperimentale nelle campagne romane, utilizzando come motrici degli autocarri modificati che erano in grado di trainare diversi rimorchi su pendenze notevoli
3/17/2010 9:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 444
Registered in: 1/9/2008
tranviere senior
No, la Guidovia era diversa dalla metro su gomma, anche da quella di Parigi.
Il principio di quest'ultima si basa su un carrello che è guidato da 4 ruote orizzontali, come in figura:



Le ruote ferroviarie intervengono in caso di foratura e servono a guidare il carrello con i bordini solo sugli scambi.
Invece nella Guidovia non esistevano guide laterali, tutto era affidato al bordino, che era attaccato alla ruota di gomma piena, un sistema molto più rudimentale.
Questa tecnologia, a mio avviso, non aveva molto senso, se non quello di realizzare mezzi leggeri senza problema di aderenza. Il comfort comunque era molto basso e i consumi alti.
3/22/2010 10:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,693
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
anche quello di parigi mi pare non abbia senso.
di sicuro la maggiore aderenza favorisce la ripresa ed il superamento di pendenze, ma a quale prezzo?
l'attrito è 5-10 volte superiore, per non parlare del consumo di pneumatici (come hai detto, oltre a quelli verticali ci sono pure quelli orizzontali.....)
3/23/2010 8:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,304
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
Si trattava di gomme piene, non di pneumatici; oltre a consumarsi di meno,....non si potevano forare!
3/25/2010 8:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,304
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
Volevo ancora ricordare che la società che gestiva la guidovia della Madonna della Guardia, "Autoguidovie Italiane S.p.A.", esiste tuttora, però si occupa esclusivamente di autoservizi bus in Lombardia ed Emilia.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:11 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com