New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Facebook  

Ferrovia Cogne - Plan Praz

Last Update: 4/8/2015 6:05 PM
Author
Print | Email Notification    
3/14/2010 1:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 220
Registered in: 12/10/2005
tranviere junior
ultime notizie poco allegre - strade e luna park
Prima riporto le ultime notizie ANSA.

ANSA) - AOSTA, 12 MAR - Parte delle strutture realizzate per la tranvia Cogne-Acque fredde-Pla Praz saranno utilizzate a fini turistici e per altri servizi pubblici. E' quanto fatto sapere oggi il presidente della Regione Valle d'Aosta, Augusto Rollandin, illustrando l'incarico affidato dalla Giunta per l'elaborazione delle valutazioni tecniche relative a un'ipotesi di riconversione parziale.

"Dopo la decisione di interrompere la realizzazione del progetto di collegamento - ha detto Rollandin - stiamo valutando come utilizzare al meglio quanto realizzato". Il tratto ferroviario sul versante di Cogne, circa tre chilometri, sarà riutilizzato per un un circuito turistico, mentre dalla parte di Pila la strada che doveva essere funzionale alla ferrovia sarà utilizzata per servire una frazione, mentre non sono state ancora fatte ipotesi sul riutilizzo dell'edificio destinato a biglietteria.

Per la realizzazione del collegamento, che non è mai stato messo in esercizio, sono stati spesi negli ultimi decenni circa 30 milioni di euro e la Corte dei Conti ha aperto un'indagine per accertare eventuali responsabilità. (ANSA).



Le ultime notizie sulle intenzioni della Regione sul ricupero della tramvia Cogne - Plan Praz suscitano perplessità e malumori: il mantenimento del binario tra Cogne e Cretaz per fini turistici non ha molto senso, la si può paragonare ad un'attrazione da luna park, ma che è costata milioni di euro.

Inoltre dal lato Pila si vorrebbe smantellare il binario per realizzare una strada: si sa che parlando di strade si raccolgono voti e consensi, al contrario di tramvie e ferrovie.

Per la realizzazione del tram si sono spesi 30 milioni di euro che verranno gettati al vento, senza che la popolazione di Cogne avrà avuto vantaggi, ci avranno guadagnato le ditte che avranno effettuato i lavori: come un noto detto "fare e disfare è tutto un guadagnare".

Al di là dei problemi e dei lavori mal fatti, molti vedono il tram come un costoso giocattolo, ignorando che, nel suo complesso, si tratta di una realizzazione tecnica pari a quelle delle celebrate ferrovie alpine a scartamento ridotto d'oltralpe, solo in scala leggermente ridotta.

Dalle stime e dai documenti redatti su tale vicenda si può stimare che per terminare le opere occorrano altri 10 milioni di euro, per lo più lavori in galleria e la posa di una linea elettrica di alimentazione, ma senza sostituire i mezzi.

In totale sarebbero 40 mil .€: sono tanti soldi ma invece di terminare i lavori la Regione vorrebbe chiudere la vicenda: intanto per Aosta si progetta una metropolitana per 40 mil.€ o dei sistemi di trasporto in galleria per Gressoney da 60-80 mil.€.


Alcuni hanno proposto una funivia Pila - Cogne, altri 20 mil.€, ma sarebbe a servizio dei sciatori: per la popolazione di Cogne e per i turisti non avrebbe molto senso salire a Pila per poi scendere ad Aosta: con il tram sarebbe possibile effettuare corse ogni mezz'ora e raggiungere Aosta in mezz'ora.
Il tutto con una capacità di 300 persone l'ora per senso di marcia e con costi di esercizio stimabili in 500.000 € l'anno: con una nuova funivia trovo difficile avere risultati migliori.

Il tram sarebbe vantaggioso rispetto alla strada, dove ci si mette almeno 3/4 d'ora, tanto più ora che si dovrebbe invogliare l'uso dei mezzi pubblici, visti anche i maggiori costi per gli spostamenti con l'auto dovuti alla fine delle agevolazioni sui carburanti.

Il vantaggio sarebbe per i residenti, che disporrebbero di un servizio di trasporto ottimo, e che garantirebbero un minimo di traffico anche nei periodi di morbida, ma anche per i turisti: ci si lamenta per il traffico in centro Cogne nei periodi di massima affluenza e nei fine settimana estivi ed invernali.

Con il tram si alleggerirebbe il traffico, molti sarebbero invogliati a lasciare ad Aosta i propri mezzi, con positivi ritorni di immagine per Cogne.
La capacità di 300 persone l'ora per senso di marcia equivale a 150 - 200 auto o 6 autobus.


In caso di manifestazioni sportive che attirano pubblico sono indubbi i vantaggi della tramvia, ma ancor di più per quelle di rilievo internazionale, dove un’infrastruttura slegata dalla strada può far pendere la bilancia a proprio favore nelle scelte delle autorità sportive che scelgono le località.

Altri vantaggi ci sarebbero in caso di soccorso, con del personale reperibile potranno essere effettuate corse per emergenze, cosa non possibile con le funivie: un'altra realtà con tale particolarità è quella della ferrovia a scartamento ridotto Domodossola-Locarno, dove è stata per mesi l'unico collegamento con il fondovalle dopo la disastrosa alluvione del 1978.


Cordiali saluti da Flavio Menolotto
Qual'è il nome di Dio?Testimoni di Geova Online...30 pt.10/18/2019 8:55 PM by giusyforever
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...12 pt.10/18/2019 6:02 PM by christian1273
Personaggi random per situazioni random – nuova edizioneEFP12 pt.10/18/2019 9:15 PM by Setsy
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:16 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com