New Thread
Reply
 
Facebook  

Tram su gomma a Latina

Last Update: 7/18/2013 10:11 PM
Author
Print | Email Notification    
4/17/2010 9:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Fa tantissimo dove è necessario metterli, ma tu forse ti rifai all'esperienza fiorentina per la quale, essendo tutta la linea T1 in sede propria, è stata necessaria una palificazione completa, ma nel caso di attreversamento di zone abitate i trasversali possono ancorarsi anche ai fabbricati.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
Qual'è il nome di Dio?Testimoni di Geova Online...15 pt.10/20/2019 7:39 PM by barnabino
Pesca la coppia EFP10 pt.10/20/2019 11:26 PM by Lagherta95
Matteo Salvini - Se questo è un CarismaticoAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/20/2019 4:02 PM by Gag Lee Hano
4/17/2010 10:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
La linea aerea è spesso solo un pretesto ...

... c'è stata da fine '800 in quasi tutti i centri urbani. Si può dire che sia ormai storicizzata. Nella stragrande maggioranza dei casi, le tante paturnie delle varie Soprintendenze sono, appunto, paturnie!

2/22/2011 9:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Il progetto è stato definitivamente affossato?
6/26/2011 11:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 769
Registered in: 10/17/2005
tranviere senior
Aggiornamento Translohr
Ecco cosa scrive il quotidiano "Latina oggi" del 16 giugno, sul Translohr della città pontina. La situazione non è chiara e il nuovo sindaco della città dovrà quanto prima risolvere la questione lasciata in sospeso dal suo predecessore. Il problema non è di facile soluzione e si rischia, come fà notare l'autore del'articolo, che arrivino le vetture senza che sia stato realizzato il tracciato.



[SM=x346219]
[Edited by =rosmau= 6/26/2011 11:44 AM]
6/27/2011 9:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
La Lohr dovrebbe avere sul groppone anche le vetture aquilane...
6/27/2011 10:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,515
Registered in: 9/1/2005
tranviere veterano
Tanto varrebbe smistarle a Padova o Mestre...sul modello della vicenda dei filobus Breda respinti da Nancy, e di cui un esemplare in questi giorni viene testato ad Ancona!
7/17/2011 9:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 769
Registered in: 10/17/2005
tranviere senior
Ulteriore aggiornamento Translohr
Altro aggiornamento sulla storia infinita del TransLohr di Latina. Nel mio precedente post avevo riportato l'articolo del quotidiano "Latina oggi", nel quale c'era la notizia che i tecnici del comune e di Metrolatina erano andati in visita nello stabilimento della Lohr. Con gli articoli del 9 luglio, sempre dello stesso quotidiano e i cui link sono riportati qui sotto, si riferisce sui risultati della trasferta nello stabilimento della Lohr. Ci sono gia quasi pronte sei vetture, che l'autore dell'articolo le definisce carrozze. Dovrebbero essere trasportate a Latina, ma non si sà dove metterle, visto che ancora non è stato costruito nulla della nuova linea. Poi rimane in sospeso se far partire i lavori o no. Ma la cosa pià inquietante e che non si sà come venirne fuori da tutta questa faccenda.



[SM=x346219]
7/17/2011 10:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,436
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
Il Translhor
Bravo Maurizio, sempre tempestivo con questi interessanti aggiornamenti.
Per andare all'argomento, tutti abbiamo la stessa sensazione che finirà come l'ennesimo pasticcio all'italiana.
Conosco poco Latina, però ritengo che il progetto,intendo la scelta della linea, sia veramente una buona idea Stazione/centro/mare.
D'altro canto dopo Padova e Mestre, credo che il sistema che aveva fatto storcere diversi nasi, si può dire che sia uscito dalla fase della sperimentazione. A Padova mi sembra vada alla grande.
Le vetture (carrozze?) i francesi se le faranno di certo pagare anche se non consegnate. Ed allora rotto per rotto, si finisca questo progetto anche se fu fatto con avventatezza.
Anche la LTR di Napoli, venne un momento che sembrò dovesse rimanere sepolta, invece si è trovata una soluzione (onerosa certo) che darà una comodità alla città.
7/17/2011 5:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Anche a Mestre va bene

Ci siamo passati io e Roberto Amori un mesetto fa. Bello, efficiente, veloce, nulla da dire. Ancora non si capisce, però, quali siano i veri vantaggi rispetto ad un tram tradizionale.

7/17/2011 7:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,130
Registered in: 2/6/2004
tranviere veterano
Appunto, il costo è quello di mettere un binario in più? però hai la certezza che le bici o moto non ci vadano a finire dentro...i convogli, quelli tradizionali ci sono anche di fabbricazione italiana, mentre il Translhor è straniero, quindi pezzi di ricambio che arrivano da chissà dove; c'è anche il consume dei pneumatici; dov'è la convenienza?

Claudio
7/17/2011 10:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,253
Registered in: 3/25/2007
tranviere veterano
Il caso di Latina somiglia vagamente, anche se con implicazioni diverse, a quello di Bologna per il Civis e Firenze per le linee 2 - 3 del tram: c'è in comune un preciso contratto cui l'amministrazione è vincolata e al quale non può oramai rinunciare per evitare le penali; lì ci sono finanziamenti più o meno europei in atto, qui un contratto già stipulato con la casa costruttrice.
Pasticcio all'italiana sì, ma nessun paragone con quanto accade a Roma per quanto riguarda un ipotetico rilancio della rete tranviaria. C'è stato mai il più pallido odore di finanziamenti per la TVA? per l'8 a Termini? per la linea sulla Togliatti? Assolutamente no.
A Latina e nelle altre città che ho menzionato gli amministratori tergiversando o cambiando idea rischiano di fare pessima figura (se non l'hanno già fatta) di fronte ai cittadini.
A Roma no. Nessun finanziamento, solo chiacchiere, quindi (purtroppo) nessuna brutta figura. Quello che veramente vogliono lo fanno; il tram non lo vogliono, se non spostamenti di capolinea o pseudo-ampliamenti vari. Punto.
Scusate il vago OT.
[SM=x346228]
8/1/2011 12:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
@ Giampi: hai ragione. Chi ha il pane non ha i denti, chi ha i denti non ha il pane. Mi fanno ridere questi amministratori locali che firmano contratti infischiandosene delle penali, tanto per prendere i finanziamenti...poi quando finiscono...panico...
@ Claudio: che palle con sta storia dei mezzi stranieri: Il Translohr (basta documentarsi) viene prodotto dalla Lohr, detentrice del brevetto e che fornsice i pezzi di ricambio
@ Roberto: da quel che so i due sistemi si equivalgono, il vantaggio del translohr è avere un sistema chiavi in mano realizzato da un solo soggetto. Quando qaulcosa non funziona...sai con chi prendertela!
8/1/2011 9:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,130
Registered in: 2/6/2004
tranviere veterano
Omar
Vedo che ancora non hai sonno, però continui, anzi sei in crescendo per quanto riguarda "l'educazione", te lo ripeto, usa toni meno offensivi, la pazienza ha un limite, quindi...
Ok, per i ricambi, ho capito, vedremo come andrà a finire.

Claudio
8/1/2011 11:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
DI Pipponi sul translohr è piena la rete...a forza di leggere sempre le stesse cose uno si rompe anche....eppure la stessa rete permette di potersi documentare. Le scelte sul mezzo di trasporto da adottare su una determinata diretrtice vanno fatte in funzione dell'utenza,della frequenza che si vuole avere e di quanto si vuole o si può spendere. AL momento translohr e tram si equivalgono abbastanza, sia come costi di realizzazione, sia come capacità di trasporto. Quando tutti scleravano ed inorridivano al pensiero del tram su gomma, andai alla vecchia fiera di Roma dove c'era il convegno della UITP (organismo che raccoglie sia le imprese di trasporto che le industrie del settore) dove c'era esposto proprio il futuro tram patavino...che come allestimento interno era identico alle nostre 92....un tram a tutti gli effetti. Con due sole città (Padova e Venezia) che lo hanno adottato in Italia è un poco presto per tracciare un bilancio, visto che a L'Aquila è stato tutto sospeso per i motivi che ben sappiamo, mentre a Latina han firmato il contratto, fatto costruire i primi mezzi senza far partire i lavori per la realizzazione dell'infrastruttura...indubbiamente geniali questi politic....
8/1/2011 11:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Mi riautocito dall'articolo sul translohr patavino

"il prodotto francese offriva,sulla carta, altri vantaggi, elevata silenziosità di funzionamento, soprattutto nelle curve, grazie all’assenza del contatto ferro su ferro, alte prestazioni relativamente agli ingombri, perché cumula i vantaggi del raggio di curvatura molto ridotto (10,5 m alla rotaia), la capacità di superare pendenze di più del 13%, e una sagoma dinamica limitata a 5,40 m in doppia corsia, una sicurezza dinamica maggiore, con un sistema di frenatura di tipo stradale, adottando i mezzi il sistema ABS su ogni ruota, una dimensione minima delle infrastrutture e una semplificazione della loro realizzazione, dovute ad un carico all’assale ottimizzato e ad una migliore ripartizione delle masse, costi d’infrastruttura ridotti in quanto la piattaforma del Translohr è realizzata su uno spessore fra 24 e 30 cm rispetto ai 70 a 100 cm necessari per un tram classico, ed è quindi più semplice da installare, assenza di necessità di deviazione dei sottoservizi in quanto grazie alla ridotta profondità della piattaforma del Translohr, lo spostamento di tutto o parte delle reti può essere evitato. Inoltre, essendo la piattaforma di calcestruzzo armato realizzata in continuo, il sottosuolo resta accessibile nel caso di lavori di manutenzione o riparazione sulle reti non deviate"
8/1/2011 11:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,130
Registered in: 2/6/2004
tranviere veterano
Hai ragione, ci andai anche io alla Fiera di Roma a vedere quel tram futuristico; non me lo ero ricordato.

Per quanto riguarda il metro francese, mi fece un bell'effetto, silenzioso e morbido; la prima volta che lo presi, restai basito perché non lo sentii arrivare, e non capii il perché, solo dopo mi accorsi che aveva le ruote di gomma. [SM=x346220]
[Edited by xclaudiox 8/1/2011 11:27 AM]

Claudio
8/1/2011 11:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Cmq, a Padova i vantaggi in fase di realizzazione sono stati vanificati da ritrovamenti archeologici e decisioni di spostare / risanare alcuni sottoservizi. Non ho seguito Mestre...
8/1/2011 11:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,130
Registered in: 2/6/2004
tranviere veterano
Dimmi una cosa con tutta sincerità; ti dovessero dare l'incarico di progettare una linea cittadina, tu cosa proporresti: il tram classico, il tram su gomma o il filobus? [SM=x346255]

Claudio
8/1/2011 11:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Tram e Translohr sono equivalenti come capacità di trasporto. Il filobus è la versione ZEV dell'autobus....
8/1/2011 1:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
OGGI L'INDUSTRIA...
... non produce più mezzi tramviari al di sotto dei 25 metri. Le Stanga romane sono dei veri reperti come le rare due casse milanesi che circolavano ancora fino a qualche anno fa, idem le 2800 torinesi. Quelle amministrazioni che volessero disoporre di veicoli al di sotto di questa misura possono prendere qualcuno dei numerosi filobus di 18,75 metri disponibili se non i megatrolley di 25 metri che prima o poi vedremo circolare anche in Italia.
Come ricordava Antonio, siamo stati recentemente a Mestre a vedere il nuovo Translohr che forte dell'esperienza della vicina Padova non ha dato particolari problemi fin dall'inizio. Non deve andare a batterie autonome su alcuni tratti per cui lo hanno scelto di 32 metri anzichè 25 con tutti i privilegi di un veicolo più performante e capiente.
La Lohr nella propria brochure descrive il proprio mezzo come una infrastruttura più veloce e più economica da realizzare. Lo scavo stradale è di una cinquantina di centimetri contro gli oltre due metri di quello tramviario e non sono necessarie sottostanti deviazioni di servizi. Ci sono, come sempre, pro e contro... Il contro potrebbe essere la futura gestione del magazzino e il reperimento delle parti di ricambio, anche se non credo visto che lentamente il mezzo si sta imponendo e dopo la Cina pure Parigi avrà presto la sua linea. A favore l'ottima accelerazione e frenatura grazie ala lunga teoria di pneumatici sui quali poggia il tram.




New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:31 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com