New Thread
Reply
 
Facebook  

CATANIA - METROPOLITANA

Last Update: 1/22/2016 9:10 AM
Author
Print | Email Notification    
3/21/2006 7:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 24
Registered in: 3/16/2006
apprendista tranviere
@ sampei

Per caso ci conosciamo?;)
Ben lieto di rileggerti. Forza Catania!:)
Qual'è il nome di Dio?Testimoni di Geova Online...15 pt.10/20/2019 7:39 PM by barnabino
Pesca la coppia EFP10 pt.10/20/2019 11:26 PM by Lagherta95
Matteo Salvini - Se questo è un CarismaticoAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/20/2019 4:02 PM by Gag Lee Hano
3/21/2006 11:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,238
Registered in: 2/7/2004
tranviere veterano
Sito

Scritto da: SampeiCT 20/03/2006 15.49
C'era un puntino in più che non permetteva di aprire il collegamento giusto. L'ho rimosso, grazie per la segnalazione e grazie per il benvenuto!



Ok, sono riuscito ad accedere al tuo sito, Andrea, e complimenti. E' molto carino.
E' buffo però che tu definisca i mezzi in servizio sulla Metro di Catania "autotreni", termine riferito ai camion. Direi piuttosto "elettrotreni".
Ciao
[SM=x346219]

Mauro
T.J. Team
3/22/2006 10:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 748
Registered in: 6/2/2004
tranviere senior
OT OT OT

ATR 100 e ATR 410 ti dicono nulla? Gli "autotreni" sono esistiti, al pari degli elettrotreni (e anche i Minuetti diesel lop sono, anche se classificati in modo strampalato).

3/22/2006 12:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 71
Registered in: 4/25/2004
apprendista tranviere
Da Circumvesuviana a Circumetnea
Assolutamente infondato. E poi, tra l'altro, per farne cosa e dove? [SM=x346239] Ciao, F.
3/22/2006 4:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere

Scritto da: eletrix 21/03/2006 19.50
@ sampei
Per caso ci conosciamo?;)
Forza Catania

Sì, ci conosciamo già! [SM=x346228]
Son contento anch'io di trovarti qui. Sottoscrivo il "Forza Catania", che apprezzo vivamente!
[Edited by XJ6 10/13/2007 2:44 AM]
3/22/2006 4:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere
Re: Sito

Scritto da: MauroP 21/03/2006 23.53
Ok, sono riuscito ad accedere al tuo sito, Andrea, e complimenti. È molto carino.
È buffo però che tu definisca i mezzi in servizio sulla Metro di Catania "autotreni", termine riferito ai camion. Direi piuttosto "elettrotreni".

Grazie, son contento che ti piaccia il sito, sebbene non sia niente di eccezionale!

È vero, ho scritto autotreno. Ricordo che quando sono arrivati furono presentati con questo termine, che m'è entrato in testa, anche se curiosamente, nel mio post del 20 marzo alle 2.48, ho parlato invece di 'elettrotreno'. Ad ogni modo, ecco la descrizione ufficiale della ditta costruttrice, la Firema:

L'unità di trazione a due casse Tipo M88 è stata progettata e costruita da FIREMA Trasporti per la nuova linea metropolitana di Catania. L'unità di trazione M88 è di tipo reversibile ed è dunque dotata di due cabine di guida. L'azionamento di trazione è ad inverter a GTO con motori asincroni trifasi e raffreddamento ad aria, con un motore per ciascun asse. Il sistema frenante è dotato di frenatura elettrica a recupero e reostatica, frenatura meccanica a dischi su tutti gli assi e frenatura elettromagnetica a pattini. L'unità di trazione è equipaggiata con due gruppi statici ausiliari di conversione 3 kVcc/380V ca 50 Hz, da 85 kVA ciascuno, con caricabatterie. Le cabine di guida ed i compartimenti passeggeri sono dotati di impianti di climatizzazione separati. L'unità di trazione è dotata di sedici porte di accesso automatiche ad espulsione e scorrimento, otto per ciascuna fiancata; il piano di incarrozzamento è posto alla quota di 1100 mm sul piano del ferro e consente di effettuare l'accesso a raso dalla banchina dedicata. Alle estremità della unità di trazione vi sono organi di aggancio automatico integrale; le due casse dell'unità di trazione sono accoppiate con una barra rigida di collegamento. Le sospensioni secondarie dei carrelli sono pneumatiche autolivellanti. Le unità di trazione possono essere accoppiate fra di loro a comando multiplo.

Ed ecco una foto che suscita sempre commenti: un convoglio nel tratto della metropolitana in superficie, tra la stazione Galatea e la fermata presso la Stazione C.le:



PER INGRANDIRE L'IMMAGINE CLICCARE SULLA FOTO

[Modificato da XJ6 22/03/2006 22.07]

3/27/2006 7:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,238
Registered in: 2/7/2004
tranviere veterano
Autotreni? Bleah!

Scritto da: Krokodil 22/03/2006 10.11
ATR 100 e ATR 410 ti dicono nulla? Gli "autotreni" sono esistiti, al pari degli elettrotreni (e anche i Minuetti diesel lo sono, anche se classificati in modo strampalato).



Sarà, caro Marco, ma il termine "autotreno" riferito a mezzi su rotaia, x dirla alla piemontese, "am pias nen"...
Chiudo l'OT.

Bellissima l'immagine della metropolitana sulla scogliera, penso che ben poche nel mondo possano vantare una posizione così suggestiva! [SM=x346227]

Mauro
T.J. Team
4/7/2006 12:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere
Piano di Sviluppo Industriale


La Circumetnea si pone l'obiettivo di realizzare il nuovo sistema di trasporto pubblico, tecnologicamente tra i più innovativi attualmente esistenti, in grado di soddisfare le esigenze di servizio nell’area urbana, nell’area estesa e nel comprensorio etneo.

La FCE ha pertanto progettato e attivato un piano di sviluppo per poter costituire una vera e propria rete logistica che integri i flussi di trasporto extra-territoriali (stradale, ferroviario, aereo e marittimo) con il trasporto collettivo nell’area urbana, nell’area vasta e nel comprensorio etneo.

Il servizio è progettato per offrire un sistema di trasporto rivolto anche alla distribuzione delle merce nell’area etnea ed al collegamento per le merci tra porto e interporto, ottimizzando al massimo il livello di utilizzo della linea, e allo sviluppo di servizi turistici.



Il piano di sviluppo della FCE è orientato a:

- contribuire alla sostenibilità del traffico per la città di Catania;

- favorire un processo di decentramento urbanistico migliorando la qualità della vita con la creazione di nuove infrastrutture e di luoghi più vivibili;

- valorizzare il comprensorio etneo con il miglioramento del livello tecnologico del servizio;

- creare nuove opportunità di sviluppo economico;

- contribuire al potenziamento e alla competitività dei settori trainanti dell’economia locale;

- valorizzare il patrimonio naturale e culturale, favorendo gli afflussi turistici;

- diminuire l’inquinamento prodotto dal traffico privato.



Il piano di sviluppo si fonda su aspetti ed elementi quali:

- credibilità e sostenibilità del programma dal punto di vista tecnico – economico e finanziario;

- coerenza con gli indirizzi a livello europeo, nazionale e regionale favorendo la convergenza di obiettivi di sviluppo e finanziamenti;

- inquadramento del piano nell’intero scenario di sviluppo del comprensorio etneo;

- gestione puntuale, sistemistica e coordinata di un programma complesso e articolato attraverso lo sviluppo organico dei piani esecutivi, la ricerca e l’utilizzo della tecnologia state-of-the-art.



Lo sviluppo della rete ferroviaria prevede tre aree d’interesse:

1) l’area urbana di Catania che va dall’estrema periferia sud, zona aeroporto, fino a Misterbianco;

2) l’area suburbana che si estende da Misterbianco ad Adrano passando per Paternò;

3) l’area extraurbana che ripercorre ed estende l’attuale tracciato intorno all’Etna arrivando sino a Riposto e passando per Bronte, Randazzo e Linguaglossa.



Il piano suddivide l’intera estensione della nuova rete in cinque fasi:

Fase 1) Realizzazione ed ammodernamento della tratta Aeroporto Fontanarossa - Adrano (che comprende il tracciato metropolitano urbano nella città di Catania);

Fase 2) Ammodernamento della tratta Adrano-Randazzo;

Fase 3) Recupero e gestione della tratta Randazzo – Alcantara;

Fase 4) Ammodernamento della tratta Randazzo – Riposto;

Fase 5) Chiusura dell’anello ferroviario attorno al vulcano attraverso la rete RFI.



Le tratte della sola FASE 1 ammontano ad un totale di più di 44 chilometri, dei quali circa 18 in galleria sotterranea e a doppio binario. Le tratte delle Fasi 2, 3, 4 e 5 ammontano a circa 120 chilometri in superficie a singolo binario. Tutte le tratte saranno elettrificate.

La completa automazione integrale della linea permette di raggiungere gli obiettivi di aumento di:

- sicurezza, per la riduzione dei fattori di rischio derivanti da errori umani e per la protezione della linea grazie anche alle porte di banchina;

- qualità, per la flessibilità dell’offerta di trasporto in risposta all’andamento della domanda nel breve e medio termine;

- efficienza, con l’ottimizzazione dei costi e con lo sviluppo di nuove professionalità al servizio del cliente.

La rete della FCE facilita e semplifica l’integrazione intermodale tra metropolitana, ferrovia, autoservizio e autovettura private, sia in termini commerciali che in termini strutturali.

Lo studio e la realizzazione del sistema di metropolitana è attuato con le più avanzate tecnologie utilizzate dalle più moderne metropolitane del mondo.

La metropolitana automatica integrale della FCE si basa su convogli concepiti, progettati e sviluppati per essere interamente automatizzati, senza conducente o assistente a bordo; le vetture sono studiate in modo da garantire un accesso sicuro e agevole ad ogni tipo di utente e controllate continuamente con un sistema di videosorveglianza dalla Control Room; stazioni progettate seguendo criteri di sicurezza, funzionalità, qualità estetica e architettonica dell’ambiente, con particolare attenzione alla fruibilità del servizio per disabili o persone anziane; stazioni dotate di molteplici impianti tecnologici, quali: porte di banchina automatiche, sistemi di bigliettazione elettronica, sistema di controllo degli accessi, antiintrusione e videosorveglianza, sistema di informazione multimediale al passeggero, sistemi antipanico. La Control Room gestirà e controllerà tutti gli impianti della metropolitana, articolata su più di 150 chilometri servendo circa 60 stazioni, monitorando e intervenendo su ogni aspetto: dai movimenti dei treni nelle gallerie ai sistemi di informazione multimediale.

La completa realizzazione della Fase 1 è prevista entro il 2010, permettendo quindi l’esercizio totale della tratta Adrano – Paternò – Misterbianco – Catania – Aeroporto a partire dal 2011. Nel frattempo continueranno il proprio esercizio sia la linea metropolitana già realizzata e funzionante nella città di Catania, sia il servizio di superficie.

La realizzazione totale delle altre fasi è prevista entro il 2015.

Con la progressiva realizzazione della Fase 1, l’utenza della Circumetnea per il 2010 è stimata intorno ai 70 milioni di passeggeri annui, a fronte degli attuali 3 milioni.

Gli investimenti, che comprendono anche le vetture e la realizzazione dei sistemi di sicurezza, sono stimati in circa 1.800 milioni di euro, dei quali 900 già finanziati o in fase di finanziamento. Per ricoprire i fondi mancanti è previsto ed è già in fase di attuazione anche il ricorso al procedimento del “project financing”. I costi di finanziamento saranno ridotti con l’entrata in funzione della prima macro-fase, ovvero il collegamento tra Aeroporto, Porto, Stazione Ferroviaria C.le di Catania, Misterbianco, Paternò e Adrano (la tratta Borgo-Porto è già in esercizio).
6/29/2006 5:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 310
Registered in: 3/16/2006
tranviere senior
Una metropolitana bella, ma inutile
Ho visitato Catania due anni fa: bellissima città. Ho approfittato del mio soggiorno nel capoluogo subetneo per sperimentare la metropolitana. Ma l'ho fatto solo a titolo di curiosità: nella mia settimana di permanenza a Catania non ho mai avvertito la necessità di prendere la metro, e questo è già di per sé un fatto molto grave. Il tracciato è poco utile, tocca la stazione e lambisce la cattedrale molto alla lontana. Si tratta del recupero in extremis del tratto urbano di una ferrovia locale, che è ben diverso da un tratto di metropolitana studiato appositamente per i bisogni effettivi di una città: infatti i viaggiatori erano veramente pochi, a qualsiasi ora del giorno. Per di più, la cosa molto scomoda è che il biglietto per la metro è diverso dal biglietto per l'autobus: non vi è alcuna forma di integrazione tariffaria, grave ostacolo all'incoraggiamento all'uso dei mezzi pubblici. Faccio tanti auguri a una bellissima città che merita nuove e più utili diramazioni della linea esistente.
1/9/2007 10:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere
Re: Una metropolitana bella, ma inutile
Descrivi una situazione solo in parte veritiera. Hai quasi ragione nel momento in cui dici che sia inutile: l'attuale metropolitana, col suo attuale tracciato, infatti, certamente incide molto poco nel trasporto pubblico locale e nella risoluzione della gravissima situazione del traffico a Catania. Ma l'infrastruttura in sé, soprattutto legata all'espansione futura della rete, non è affatto inutile, bensì fondamentale: Catania è una città metropolitana molto vasta. Forse un turista non avverte la necessità di questo mezzo pubblico nel momento in cui visita il centro storico, ma l'hinterland etneo è popolatissimo e compatto e la metropolitana attraverserà il centro della città collegandola a nord con la cintura urbana pedemontana e a sud con il popolosissimo quartiere di Librino e quindi l'aeroporto. Nel 2009 verrà inaugurato il tratto Galatea-Giovanni XXIII, totalmente interrato e a doppio binario. Nel frattempo sono finalmente partiti i lavori per l'estensione della linea verso nord (tratta Borgo-Nesima) e verso il centro storico (Giovanni XXIII-Stesicoro). Ancora: il Cipe ha stanziato i primi 90 milioni di euro per la tratta Stesicoro-Vittorio Emanuele mentre la nuova finanziaria ha dato via libera al finanziamento dell'intera tratta verso l'aeroporto e verso Misterbianco, popolosa cittadina di 55.000 abitanti alla periferia nord-ovest di Catania. Una metropolitana, dunque, che sarà veramente utile ed avrà ragione di esistere! [SM=x346230]

[Modificato da XJ6 10/01/2007 1.35]

3/4/2007 6:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere
Video sulla metropolitana di Catania
Ho caricato su youtube un video interessante che illustra il piano di sviluppo della metropolitana di Catania e della ferrovia Circumetnea di superficie.

Ecco il link: www.youtube.com/watch?v=yQ1d1LHiP40

[SM=x346220]

[Modificato da SampeiCT 04/03/2007 18.07]

3/4/2007 6:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 310
Registered in: 3/16/2006
tranviere senior
Bellissimo video! Be', se la metro arriverà fino in piazza Stesicoro va già meglio. Ma come la mettiamo con l'anfiteatro romano?
P.S. Che ne direste di una bella tramvia in via Etnea? [SM=x346227] Qualche esperto di Photoshop può farci vivere la fantasia? [SM=x346236]
7/26/2007 3:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere

Scritto da: Tramviere 04/03/2007 18.25
Bellissimo video! Be', se la metro arriverà fino in piazza Stesicoro va già meglio. Ma come la mettiamo con l'anfiteatro romano?

Be', in realtà la fermata Stesicoro sarà sotto il Corso Sicilia, dunque solo in prossimità della piazza e fuori dell'antica città, pertanto non dovrebbero esserci problemi, anche se il condizionale è d'obbligo. Sarà, inoltre, particolarmente profonda.
La linea, successivamente, dovrà proseguire attorno alla via Plebiscito, ma sempre "esternamente" onde evitare (si spera) interferenze archeologiche.

[Modificato da XJ6 26/07/2007 17.31]

7/26/2007 8:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,602
Registered in: 12/3/2004
tranviere veterano
Ricordo ancora con piacere il mio soggiorno a Catania nel 2000 e la granita alla mandorla del bar di fronte al Duomo...

Dal video sembrerebbe che il tratto di FCE non "metropolitanizzato", cioè, se ho capito bene, oltre Adrano, sarà trasformato in una sorta di tram - treno: è così?

Stefano

Mal voluto un'è mai troppo
10/11/2007 11:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 41
Registered in: 3/18/2006
apprendista tranviere
La linea dovrà essere elettrificata, e così nel video la FCE ha messo un modello di treno che in effetti ricorda un po' certi tram, come i translohr. Ma quando arriveranno (e ancora ci vuole del tempo) si tratterà di trenini veri e propri, salvo novità.
[Edited by XJ6 10/13/2007 2:46 AM]
7/6/2009 8:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 275
Registered in: 5/8/2009
tranviere junior
vorrei porre varie domande.
1 la linea FCE ha due scartamenti normale per il tratto urbano e 950mm per l extraurbano quindi probabilmente i treni extraurbani non arrivano a Catania porto (dico probabilmente perchè è tecnicamente fattibile l uso di una terza rotaia che permette il cammino di treni a scartamento diverso)?
2 il tratto Randazzo Taormina era ex FS a scartamento normale se la gestione viene affidata alle fce per integralo alla linea la logica vorrebbe lo scartamento 950mm, anche se unico scopo dell uso dello scartamento ridotto è il diminuire il raggio delle curve e di conseguenza le pendenze utile per la circumetnea ma meno utile per la Randazzo Taormina:le fce che intenzione hanno?
3 a Taormina dove verrebbe posta la stazione di testa?
4 Quando riattivano la Randazzo_Bronte?


7/6/2009 3:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Spero che ci sia qualche amico di Catania in grado di rispondere alle tue domande.

7/6/2009 10:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,704
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
raccontaci qualcosa di più, che siamo curiosi:
che cos'è questa storia della riattivazione della ex linea fs di randazzo ?
e da quanto tempo è interrotta la tratta randazzo-bronte fce? per quale causa?
che poi una linea extraurbana si attesta alla stazione terminale di una metro è una cosa abbastanza comune. spesso non è solo per lo scartamento, ma anche per la diversa altezza dei marciapiedi, la diversa sagoma, il diverso sistema di trazione (un disel sottoterra non è il massimo, eh!), la regolare cadenza che verrebbe interrotta, ecc.
7/8/2009 5:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 275
Registered in: 5/8/2009
tranviere junior
sono andato in vacanza a giugno vicino a Riposto;volendo fare il giro dell Etna in treno mi sono recato alla stazione FCE di Riposto e qui due brutte sorprese la prima che vi sono solo quattro coppie di treni giornaliere e nessun servizio turistico; la seconda e il trasborbo a Randazzo in autobus per(cosi mi ha detto un dipendente della Circumetnea)un rifacimento di un ponte.
Per quanto riguarda la Randazzo Taormina,ho fatto una perlustrazione in auto ignoravo della sua chiusura,la condizione della linea è pessima al punto che in molti punti è difficile riconoscerla.Facendo qualche ricerca su quotidiani locali sembra che si parla di riattivarla e che la gestione sia affidata alla FCE.Mi fermo qua poichè non si sa se i politici locali siano realmente intenzionata alla riapertura o se siano solo promesse elettorali.
Credo che (vedendo la linea) la Bronte Randazzo sia interrotta da poco tempo
[Edited by up. 7/8/2009 6:01 PM]
7/9/2009 3:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,704
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
la circumetnea spesso ha subito interruzioni, dovute soprattutto agli umori di Sua Maestà che la sovrasta, ma altrettanto spesso è stata riattivata in breve tempo, anche con cospicue deviazioni del percorso.

l'altra linea è chiusa da anni e sinceramente non ho mai sentito parlare dell'intenzione di riattivarla.
se poi qualche politico ci si mette di impegno, che sia il benvenuto.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:56 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com