New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 » | Next page
Facebook  

Tranvie interurbane, o quel che ne resta

Last Update: 7/5/2019 5:33 PM
Author
Print | Email Notification    
5/5/2019 10:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,854
Registered in: 8/22/2010
maestro tranviere
Vecchio Articolo di Stampa sulla Storia della Tranvia "Milano-Gallarate", e un Libro che ne Racconta la Storia (5-5-2019).
Buonasera a Tutti.
@a.lividini, approposito della STIE, ho un vecchio articolo di giornale (non ricordo se è La Repubblica, o altro), scritto da Mario Santagostini del 1 Febbraio 1994, molto interessante che si intitola:

"I Nonni del Metrò Leggero"

Nel marzo del 1880 la Provincia di Milano accordò alla Società Belga dei Tramways e Ferrovie economiche (società a capitale straniero, segnatamente Belga e Inglese) l'appalto per la costruzione di una linea tranviaria che da Milano doveva portare a Gallarate.
Dopo meno di sei mesi (sei mesi!) era pronto il primo tratto fino a Legnano, e il 14 Aprile 1881 la linea era terminata.
L'elettrificazione sarebbe stata completata nel 1927.
Il cittadino poteva, partendo dalla centralissima Via Cusani, arrivare in tre ore a Gallarate e da lì proseguire con il treno per Luino, Como...
Oppure (dai primi anni Trenta) continuare in tram fino a Cassano Magnago o a Lonate Pozzolo.
Nel 1933 il capolinea viene "arretrato" tra Via Prina e Via Procaccini.
Consultando un'orario del "37", si può notare che il viaggio durava meno di due ore.
Queste e altre cose sono raccontate in La Linea Tranviaria Milano-Gallarate di Alessandro Albè, Guido Boreani, Giampiero Dall'Olio in un libro edito da Calosci (in margine: questo editore di Cortona ha in catalogo trentotto libri dedicati a linee ferroviarie principali e secondarie, treni, autobus, filobus..).
Il libro va segnalato perchè contiene, oltre a dati tecnici e storici, schemi, tavole, cartine, 171 fotografie riproducenti l'itinerario della linea e i paesi allora attraversati: Legnano, Castellanza, Busto Arsizio... alcune foto sono d'epoca come quella con i venditori ambulanti al capolinea nel 1890.
Nella maggioranza si tratta di instantanee più recenti, spesso anonime: la vita resta fissata in una immediatezza assoluta e casuale: in un'immagine degli anni Trenta c'è Pero: tra le rotaie cresce l'erba.
Magliette canottiere bretelle dei passanti fanno intendere che è estate: la gente si raggruppa per la fotografia.
Sulla strada asfaltata non si vedono macchine:l'aria è un pò pesante, da paesone lombardo sotto il caldo.
Forse l'immagine più inquietante è quella del deposito di Cassano Magnago in aperta campagna.
Ricorda una poesia di Luciano Erba: Ritorna a volte il sogno in cui mi avviene/di manovrare un tram senza rotaie/tra campi di patate e fichi verdi...Qui tutto è illusione: siamo nel 1941, anno di guerra, e quello che sembra un filare di pioppi è in realtà-dice la nota-una falsa siepe mimetica messa lì per confondere eventuali aerei incursori,
La tinta dei tram ha subito, nel tempo, variazioni. L'ultima mano di colore fu data nel 1962: le vetture divennero bianche e rossastre.
Tinte destinate a durare poco.
Le Tranvie della Provincia di Milano erano soppresse, gradualmente.
La Penultima fotografia fa vedere un capotreno anziano con il giaccone di pelle: tira la leva dello scambio a molla e sembra euforico, sorridente nonostante lo sforzo.
E' la sera del 18 Gennaio 1966: il giorno dopo la linea Milano-Gallarate sparirà per sempre.
L'ultima immagine è quella d'un modellino di tram in scala, soltanto.

Aggiunge "Pertegheta", che la Tranvia STIE, era l'unica Linea Tranviaria Privata/In Concessione non acquisita nel 1939 dall'ATM, che aveva assorbito tutte le altre compagnie, con rete, vetture, e personale.
Purtroppo il progetto di ricostruzione e modernizzazione della Linea all'inizio degli anni Sessanta fù bocciato dall'ANAS (e mai decisione fù peggiore), e quindi la tratta ancora in esercizio tra Legnano, e Milano, venne dismessa.
Per assurdo ogni tanto anche nel XXI° Secolo salta fuori qualche soggetto Istituzionale che per farsi pubblicità, favoleggia di una Linea di Trasporto Pubblico su Ferro (MetroTranvia), o un Filobus, sull'asse del Sempione (o tra Legnano e Castellanza), che è assolutamente intasato dal traffico, e con i bus a passo d'uomo, e scarsamente quindi efficenti.
Progetti concreti in tal senso purtroppo nessuno, e quindi una MetroTranvia sull'asse del Sempione (anche con vari tratti in sotterranea), modernissima ad esempio da Rho-Fiera M1, a Legnano-Castellanza, resta purtroppo solo una chimera.
Per quanto riguarda la vecchia Tranvia "Milano-Gallarate", con le sue diramazioni ci sono delle belle foto su Internet (Skyscrapercity Milano Sparita; o Storia dei Trasporti), anche a colori.
Saluti a Tutti.




[Edited by Pertegheta 5/5/2019 11:34 PM]
Giorgia CardinalettiTELEGIORNALISTE FANS FORU...40 pt.9/22/2019 11:59 PM by miix
Bologna-RomaSenza Padroni Quindi Roma...40 pt.9/23/2019 9:16 AM by jandileida23
Gioco di associazione di parole Ipercaforum39 pt.9/23/2019 7:46 AM by rufusexc
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 » | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:50 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com