New Thread
Reply
 
Facebook  

Il Translohr, L'Aquila

Last Update: 5/27/2013 3:27 PM
Author
Print | Email Notification    
12/4/2005 11:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per Krokodil
Detto da Krokodil:


concordo con Omar, i cosidetti "appassionati" contrari al progresso per partito preso, danno estremamente fastidio



Ma siamo proprio sicuri che nel caso del Translohr stiamo parlando di progresso? A me sembra che si stia facendo l'impossibile per rendere funzionante un sistema concepito, nato e cresciuto male. Se poi parliamo di pendenze da superare (non ricordo chi vi ha fatto accenno), a Napoli si è dimostrato in 107 anni che il tram tradizionale può superare le acclività senza problemi, e dal 1993 abbiamo la metropolitana ad aderenza naturale più "scalatrice" d'Europa, se non oltre. Poi è chiaro, meglio il Translohr che nulla, figuratevi che si parla di esso per una linea sulle pendici del Vesuvio...

[Modificato da Augusto1 04/12/2005 23.45]


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/4/2005 11:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 748
Registered in: 6/2/2004
tranviere senior
Il Translohr non mi piace (se non esteticamente), finora non ha dato prova di se e il suo cugino TVR ha sempre problemi - da 200 anni esistono i treni, perché costruire questi ibridi? Ecco.

Dire "il Translohr è inutile perché costa tanto, non viaggia senza rotaia ed è poco affidabile" mi sta benissimo, lo penso anche io, dire invece "il Translohr fa schifo perché non viaggia su due rotaie", oppure "i 418 erano belli, ora che ci sono solo CityClass e Citaro, viaggio in auto", mi fa star male...

Semplice, no?

PS domandina veloce veloce: qual è la pendenza massima (almeno l'ordine di grandezza) della metropolitana napoletana?

12/5/2005 12:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,512
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano
Re: *

Scritto da: stefano05 04/12/2005 18.16
...il tram tradizionale da noi non va bene: strade strette e in forte pendenza.
La metropolitana sotterranea non va bene: costi elevatissimi.



Anche a Cagliari abbiamo gli stessi problemi, eppure per tanti anni prima i tram, poi i filobus, si sono arrampicati (anche a pieno carico, come l'infaticabile n° 5) per le centrali via Manno, via Ospedale e viale Regina Elena, con pendenze consistenti per dei "vecchi" mezzi pubblici.
Siamo sicuri che il Translohr dia più elevate garanzie di sicurezza in tali condizioni, e che abbia tutta questa agilità in strade e curve strette?
Io penso che il mezzo ideale per tali situazioni resti il filobus, che con gli ultimi modelli ha raggiunto delle prestazioni elevate.
Alla fin fine se si cerca il Translohr solo per il comfort, la minore rumorosità di rotolamento (tutta da dimostrare) e la capienza, credo che di vantaggi (viste le spese di manutenzione ipotizzate in questa discussione) ne restino pochi rispetto ai mezzi "tradizionali".

[Modificato da BLINKY73 05/12/2005 0.52]


12/5/2005 9:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 0
Registered in: 9/22/2005
apprendista tranviere
Vedi XJ6, al di là degli strali degli apapssionati, quando vedi che, come a Padova, è stato proposto il Translohr solo perchè la giutna precedente di colore diverso voleva il tram....ti rendi conto in che mani stiamo...Anche se magari anche all'estero funziona così...
12/5/2005 6:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per krokodil
La linea 1 della metropolitana di Napoli ha le sue pendenze massime nelle tratte Medaglie d'Oro - Policlinico e Quattro Giornate - Museo del 5,5% (per cento, non per mille).

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/5/2005 6:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 15
Registered in: 4/13/2005
apprendista tranviere
Costi
La TVR funziona correttamente a Nancy e Caen ma è al prezzo di spese d'intervista
molto elevate e di prestazioni molto mediocri (velocità molto bassa)
su un filobus i pneumatici durano 250.000 km sulla TVR sono previsti
per 50.000 km cioè un'usura 5 volte più grande ne fa durano molto meno (10~ 20000Km). Le spese di interviste previste sono state valutate a 2 milioni €
all'anno, cosa che è molto elevata ma questa cifra è stata superata
e la città di Nancy a fatto un processo al produttore Bombardier per farsi
rimborsare la differenza.
Con quest'usura anormale dei pneumatici e delle vie ed un consumo d'elettricità doppia rispetto ad un filobus la TVR non è realmente ecologica, come dice R Amori per le gomme!
12/5/2005 9:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,512
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano
Re: Costi

Scritto da: Dóktor Víllamos 05/12/2005 18.20
su un filobus i pneumatici durano 250.000 km sulla TVR sono previsti per 50.000 km


[SM=x346244]...non sarai un pò ottimistico Dóktor, soprattutto per il filobus?

12/6/2005 10:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
*
Non credo sia giusto dire che il Translohr darà problemi perchè il TVR ne dà.
Il primo ha un sistema di guida molto migliore, a mio modesto parere, rispetto al TVR.
Il sistema del TVR è una semplice rotella con una scanalatura che poggia sulla rotaia.
Secondo me molto inaffidabile: basta una lieve irregolarità a farla saltare.
Per questo il TVR sta dando molti problemi.
Il Translohr invece "morde" la rotaia con le sue ruotine a V. In teoria dovrebbe essere
più affidabile.

Riguardo gli pneumatici, considerata la velocità commerciale che avrà il TL (15 Km/h),
la superficie di rotolamento predisposta e riservata ed infine partenze e frenate non brusche,
credo che l'usura non sarà poi così importante.

Ho messo la galleria aggiornata sul sito:
metroaq.125mb.com/gallery1.html
12/6/2005 5:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 15
Registered in: 4/13/2005
apprendista tranviere

Blinky dice
non sarai un pò ottimistico Dóktor, soprattutto per il filobus?


ho trovato queste cifre per i pneumatici d'autocarro, ne faccio è 250.000 km ed in seguito scultura dei pneumatici e "rechapage" si può andare fino a milione km. Forse che i pneumatici d'autobus/filobus si utilizzano più rapidamente di quelli degli autocarri, ma devono durare almeno
fino a 150.000 km...
12/7/2005 6:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 942
Registered in: 7/3/2004
tranviere senior
Ancora sul Translohr - un primato fiorentino
Cari amici, ed in particolare cari Augusto e Roberto,
condivido in gran parte i vostri dubbi sul Translohr, non ne sono troppo entusiasta, non credo che avrà grande successo al di fuori di realtà specifiche e sono più che scettico circa la sua economicità di costruzione e di esercizio: insomma, preferisco di gran lunga il tram di tipo convenzionale. Però credo che un esame razionale di questa nuova modalità di trasporto possa anche farne intravedere qualche aspetto positivo:
1)Il "tram su gomma" non mette in pericolo la sopravvivenza di reti tranviarie già esistenti proprio perché non presenta nessun decisivo vantaggio sul tram stesso.
2)Rispetto ad un filobus convenzionale ha il vantaggio di poter superare la lunghezza massima ammessa dalla normativa in vigore per i veicoli su strada, 18 metri, e quindi, almeno in potenza, può rivelarsi adatto a direttrici a forte traffico in aree urbane di medie dimensioni.
3)Costituisce comunque un mezzo di più forte impatto rispetto all'autobus o al filobus: come nel caso del tram, la sede fissa si traduce per l'utenza in sensazione di affidabilità e sicurezza.
4)Si tratta di un mezzo a trazione elettrica e quindi, anche considerando il rilascio nell'atmosfera di particole di pnematico, ecologicamente corretto.
5)L'adozione del Translohr potrebbe costituire primo passo verso un sistena tranviario propriamente detto: tram su gomma e tram su rotaia non sono incompatibili, e non è escludibile, in linea teorica, l"upgrading" (chissà che ciò non avvenga a Padova, prima o poi).
6)Soprattutto può costituire, per alcuni centri urbani di provincia nei quali oggi la reintroduzione del tram non appare probabile, una concreta possibilità di spezzare l'assoluto predomino dell'autobus a combustione interna. Non ho il minimo dubbio che fin quando il trasporto pubblico urbano continuerà a basarsi sugli autobus, le sue possibilità di costituire una valida alternativa all'auto privata saranno minime. Evviva allora il Translohr, se ci permette di riportare la trazione elettrica oggi all'Aquila e forse domani in altri centri di analoghe dimensioni.
Detto questo, condivido in pieno le perplessità di Blnky, Augusto, Roberto, Omar e degli altri. Infine, benché abbia fatto cenno alla capacità del Translohr di superare forti pendenze, approfitto dell'occasione per ricordare che proprio la prima linea tranviaria elettrica inaugurata in Italia, nel 1890, superava senza sforzo la dura salita che conduce da Firenze a Fiesole.
Un caro saluto a tutti,
Paolo

12/7/2005 8:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per Paoloilfiorentino
Concordo perfettamente con te, e ne approfitto per citare anche alcune tratte napoletane tranviarie (a parte l'accenno già fatto al 5% della metro 1) a forte pendenza come via Salvator Rosa, via Capodimonte, la Galleria Laziale (di cui pochi si accorgono proprio perchè in galleria), il ponte della Vesuviana di Barra/Ponticelli della vecchia 34 e, per ultima, mettiamoci pure le rampe del ponte dei Granili (brevi ma secche) che tu stesso hai percorso con noi il 20 novembre. Forse il timore che il Translohr potesse soppiantare il tram tradizionale risiedeva, all'inizio, nel miraggio dell'ipotetica maggiore velocità d'esecuzione dei lavori (una rotaia sola) oltre a ventilati minori costi di costruzione. Ma i difetti emersi (di cui non sono contento ma che sottolineo) lasciano ancora al tram tradizionale un posto di preminenza.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
12/10/2005 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,519
Registered in: 9/1/2005
tranviere veterano
Tranvie e pendenze
[SM=x346219] Anche la vecchia tranvia che collegò la Stazione FS di Castelraimondo al centro universitario di Camerino dal 1906 al 1956 pur essendo caratterizzata dalla forte pendenza (e correva affiancata alla attuale sede stradale che lega le due località) marciava regolarmente, d'inverno poi con la neve andava senza interruzioni, le vetture somigliavano a quelle della tuttora esistente Trieste-Villa Opicina (fu re-inaugurata con tali vetture nel 1931 dopo che un tragico incidente tranviario-stradale in cui vi furono anche vittime convinse a sostituire le piccole ed obsolete vetture di inizio '900 con più sicure ed affidabili vetture "a carrelli"), la stazione principale di Camerino era ubicata addirittura dentro l'aula di una ex chiesa domenicana [SM=x346234] , ora restaurata ed adibita ad Aula Magna con annessa Pinacoteca. Solo che rispetto a Trieste non aveva nè la cremagliera ed il relativo carro-scudo, nonostante pendenze massime del 6-7 per mille [SM=x346235] ! Alla vigilia della soppressione si parlò della sua sostituzione con una linea filoviaria che avrebbe dovuto reimpiegare la stessa palificazione tranviaria ed esercitata con vetture corredate da un "carrello-rimorchio per il collettame" e da un "vomere-spartineve" per la stagione invernale...bè, di tutto ciò non si fece nulla, vi fu una vicenda giudiziaria ultraventennale verso la Società esercente dell'impianto (che fece rimanere le inutilizzate vetture tranviarie ad arrugginirsi nella ex chiesa-stazione come oggetti del contendere fino alla loro demolizione definitiva), fino all'impantanarsi della contesa ed alla sostituzione della ex tranvia e della mancata filovia con l'ennesimo esercizio tramite autobus e pullman [SM=x346222] . Se siete interessati alla storia di questa poco conosciuta realtà, leggetevi il libro di Claudio Cerioli "Da Camerino al mondo", Editrice Trasporti su Rotaie di Salò, che contiene anche un'interessante appendice sulla storica realtà ferro-filo-tranviaria marchigiana! [SM=x346230]
12/14/2005 11:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Prima uscita
Il primo giretto per Clermont...

videojts.francetv.fr/regions/popup.php?id=l63a_locale&video_...
12/14/2005 1:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 720
Registered in: 10/30/2004
tranviere senior
bellissimo
bellissimo
12/23/2005 10:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
ça marche !
A quanto pare il primo test fatto a Clermont con passeggeri
"veri" fatto sabato 17 ha avuto un bel successo.
L'ho letto su qualche forum francese, ed ho anche prelevato
il video del TG Clermont soir.
2/4/2006 9:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Senza catene
Molto interessante...

homepage.mac.com/blefebvre/iMovieTheater130.html
3/6/2006 10:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Un anziano tranviere
Un anziano tranviere sul Translohr di Clermont(tg edizione del 3 marzo), che a quanto pare va come una spada (il TL, non il vecchietto):
Clicca qui

Intanto il Translohr dell'Aquila è sempre più vicino: sono state installate le coperture sulle pensiline di sosta, mentre si continua su via Roma con la posa della rotaia.
3/28/2006 11:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,512
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano

Ho letto che a L'Aquila i lavori sono praticamente fermi e sono persino comparse qua e la' tracce d'asfalto sulla rotaia.
Che succede?

[SM=x346235]

3/29/2006 11:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
*
I lavori per ora stanno proseguendo.
Ci sono però delle questioni ancora aperte che vanno assolutamente risolte.
Una proviene dal Ministero dei Beni Culturali, che ha diffidato il Comune nell'effettuare i lavori in vicinanza di alcuni palazzi storici sottoposti a vincolo ambientale.
C'è poi la ASL che, inspiegabilmente, non vuole concedere l'autorizzazione a far passare i mezzi vicino l'ospedale (capolinea), nonostante sia stato certificato che non c'è pericolo per le apparecchiature di risonanza magnetica.
Da segnalare poi anche continui atti vandalici e furti nei cantieri della linea.

[Modificato da stefano05 29/03/2006 11.08]

3/30/2006 12:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Notizie fresche
Il Tar dell'Aquila ha respinto la richiesta di sospensiva della ASL, secondo la quale l'avanzamento del metrobus lungo viale Lorenzo Natali - verso l'ospedale - doveva essere fermato. I lavori potranno dunque proseguire, in attesa dell'esame del problema nel merito. La ASL ritiene che in qualche modo le emissioni elettromagnetiche dei veicoli possano interferire e perturbare il funzionamento di importanti apparecchiature sanitarie. Il TAR non ha trovato fondata la richiesta di sospensiva, dando via libera ai cantieri. Ora, a quanto si apprende ufficiosamente, il Comune avrebbe intenzione di richiedere alla ASL persino un risarcimento rilevante per i danni subiti dai ritardi.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:20 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com