New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 » | Next page
Facebook  

I VECCHI TRAM DI MILANO

Last Update: 7/10/2019 10:47 PM
Author
Print | Email Notification    
10/4/2014 10:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,855
Registered in: 8/22/2010
maestro tranviere
La Vettura a Carrelli sul Tetrapak della Centrale del Latte di Milano. Per i Milanesi dal 1930: Latte & Tram Quotidiano (4-10-2014).
Buonasera a Tutti.
Come scrivevo prima a Milano i Tram fanno proprio parte del paesaggio urbano, tanto che a volte invece di sferragliare sui binari, appaiono disegnati su saracinesche, o insegne di negozi, e addirittura sul Tetrapak della Centrale del Latte di Milano.
In questo curioso caso c'è un paragone tra la nascita della Centrale nel 1930, che ha praticamente quasi la stessa età delle Classiche Vetture a Carrelli (costruite nel 1927 come due prototipi, e poi dal 1928 al 1930, gli altri 500 esemplari).
Ancora più raro l'uso scritto del dialetto Milanese, che è sempre parlato ancora oggi, ma non è sostanzialmente mai scritto se non dal Carlo Porta, o da qualche dotto Cattedratico.
Ricordo a scuola quando si studiava Linguistica (ovvero la storia, e l'evoluzione dal Latino di tutti i vari dialetti Italiani, di tutte le zone/regioni), e si trattava di leggere un brano di Carlo Porta mi toccava farlo in anticipo, in quanto la scrittura (con molte varianti di Spagnolo, e Francese, e Austriaco), e la pronuncia della normale parlata erano parecchio differenti, e piuttosto difficili.
Stessi problemi in sostanza con molti altri dialetti del Bel Paese, che mettevano in difficoltà, gli alunni che provenivano da tante parti d'Italia.
Sul Tetrapak del Latte da parecchi anni, è scritta questa frase: "Per El Stomegh D'On Bon Milanes Ghe Và Robba del Noster Paes".
Traduzione: Per Lo Stomaco di ogni Milanese, ci vò roba del Nostro Paese.
Va detto che il Latte Fresco arriva in Città dalle stesse campagne e cascine poste nel Comune di Milano, e dalle campagne limitrofe (questo spiega il nostro paese, nel senso di vicinanza), poi naturalmente il latte oggi può anche arrivare per via aerea dall'Australia...

Prima della nascita della Centrale del Latte, il papà molto divertito mi ha raccontato che in zona Porta Romana, i lattai passavano a domicilio alla mattina presto con il bidone di latte sulla schiena, e riempivano con varie misure (quarto di litro; mezzo litro; ecc..), ciotole, o contenitori che le massaie lasciavano sulle case di ringhiera tra le due porte di entrata delle stanze dove vivevano le famiglie.

Una volta una furente "sciura" (Signora), voleva pestare il lattaio di Porta Romana, dandogli del ladro e dell'imbroglione, in quanto la ciotola del latte posta tra le due porte della sua casa, era sempre quasi vuota, insomma invece di un litro si trovava un'unghia di latte.
Il lattaio si difendeva assicurando la Signora che lui riempiva regolarmente la sua Ciotola, e non la stava fregando, e così alla fine dopo una lunga e accalorata discussione, si decise congiuntamente di effettuare un'appostamento alla mattina presto per capire chi faceva sparire il latte a scrocco...

Una mattina presto il lattaio passò e riempì bene con la misura concordata (e pagata), la ciotola del latte.
La Signora si appostò dietro la seconda porta e dopo un pò sentì un leggero scricchiolio era la prima porticina che si era socchiusa di pochissimo, lasciò passare qualche istante e poi aprì la porticina di colpo, e nell'antiporte (lo spazio tra le due portine, dov'era posta la ciotola), si trovò di fronte il gattone soriano (che si chiamava Muciu), del Nonno del Mio Papà, che stava facendo tranquillamente colazione, con il latte della malcapitata Sciura....
Da furbacchione aveva notato la scena del lattaio che riforniva le ciotole, e appena questo andava via, con la testa spingeva la porticina, e scroccava la colazione!
Di fronte alle urla della Signora il Micione tagliò la corda, ma assodato che il Lattaio non era un'imbroglione, la stessa restò arrabbiatissima in quanto per parecchi giorni aveva fatto una colazione ridotta con il latte che era avanzato al gattone oramai sazio.
Inoltre in queste case di ringhiera c'era anche un problema di topi, e non era escluso che il Sorianone dopo essersi pappato qualche ratto, abbia fatto colazione con il Latte, i cui avanzi se li era poi bevuti un'arrabbiatissima Signora convinta di essere fregata da un'innocente lattaio di Porta Romana!

Insomma con la nascita della Centrale del Latte nel 1930 (a parte il Soriano Furbacchione & micione di ringhiera), furono contenti tutti i cittadini, i quali potevano acquistare il Latte Fresco nelle bottiglie di vetro....

Tornando ai nostri giorni di seguito ci sono alcune curiose fotografie del Tram, sul Tetrapak del Latte.
Saluti a Tutti.








[Edited by Pertegheta 10/4/2014 11:38 PM]
TW vs WOWAnkie & Friends - L&#...58 pt.10/15/2019 6:00 PM by anklelock89
MatrimonioTestimoni di Geova Online...53 pt.10/15/2019 7:06 PM by barnabino
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...37 pt.10/15/2019 11:43 AM by docangelo
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 » | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:50 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com