New Thread
Reply
 
Facebook  

I VECCHI TRAM DI MILANO

Last Update: 7/21/2020 5:32 PM
Author
Print | Email Notification    
3/20/2006 10:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,239
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Implacabili
Ha ragione Roberto, ma, come si dice, "repetita juvant", e poi, vuoi mettere lo splendore del technicolor? [SM=x346236]

Grazie a Julius, comunque, per la ri-spiegazione che ci ha consentito di rianimare un po' l'assopita discussione milanese.

3/21/2006 8:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 64
Registered in: 10/18/2003
apprendista tranviere
Re: Bis

Scritto da: Roberto Amori 20/03/2006 20.05



ANTONIO: L'impeccabile Filobustiere ha risposto "presente" alla mia richiesta di altri navigli tranviari



Non vorrei apparire pedante ma è la stessa cartolina postata da me, il 17 Marzo, alla quale avevo tolto i colori apposti a mano dall'editore della cartolina.
Il bello è che Julius ha risposto entrambe le volte...



E' vero. Eccezionale! Purtroppo le risposte sono così lontane nel tempo che me ne ero dimenticato! [SM=x346232]
3/27/2006 6:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,238
Registered in: 2/7/2004
tranviere veterano
Il tram nell'arte
Molto belle le immagini di Porta Ticinese e della Darsena. In effetti la zona dei Navigli è una delle + suggestive del capoluogo lombardo. A me piace anche il Centro Direzionale (sono appassionato di grattacieli). Qualcuno ha foto o cartoline di quella zona anni '60? Magari anche con qualche tram...

X tornare al discorso dei quadri di Carrà, se a qualcuno può interessare il secondo illustrato da Antonio (Ciò che mi ha detto il tram) è esposto fino al 4 Giugno a Palazzo Bricherasio di Torino x la mostra "Metropolis- La città nell'immaginario delle avanguardie 1910/1920". Ci sono andato proprio ieri, e infatti quel quadro mi pareva di averlo già visto da qualche parte! Ci sono altri dipinti a tema ferro-tranviario, x cui consiglio (a chi può) di andare a vedere la mostra. Sempre che vi piaccia il futurismo, ovviamente...

Un caro saluto a tutti.
Mauro

[Modificato da MauroP 27/03/2006 18.28]


Mauro
T.J. Team
5/26/2006 3:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,239
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Piazzale Venezia
Riproduco anche qui un'immagine già inserita nella discussione ATTACCATICI



PARTICOLARE


Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui

8/2/2006 12:55 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 12
Registered in: 7/12/2006
apprendista tranviere
Re: deposito Vittoria

Scritto da: rc2002 20/01/2006 9.38
"Non ricordo bene la data di attivazione del deposito Vittoria."

A me pare di ricordare a memoria (ho una bella collezione di Notiziari ATM del principio degli anni Sessanta, ma non riesco a metterci le mani in questo momento) che il Vittoria sia l'ultimo dei cinque depositi urbani, e sia entrato in funzione nel 1926. Che fosse su area di proprietà della Motta, affittata dal Comune e da questo data in concessione all'ATM, e che la dismissione sia stata dovuta al mancato rinnovo da parte della Motta, che si riprese i capannoni per usarli per un bel pezzo.Per le linee, credo che sia preciso ciò che é stato detto. Io posos dire quel che ricordo del periodo attorno al 1960, quando mi sono trasferito a Milano. Con i depositi e i mezzi utilizzati

1 Messina-Leoncavallo 5100 normali 1500 frequenti 5000 frequenti
2 Ticinese-Leoncavallo 5300 normali 5000 frequenti 1500 frequenti
3 Ticinese-Leoncavallo 5000 normali 1500 frequenti 5300 frequenti
4 Messina-Vittoria 1500
5 Baggio-Messina 1500 5100 rarissime
6 Messina 1500
7 Messina-Leoncavallo 1500 5000 rarissime
8 Messina-Baggio 1500 5100 rarissime
9 Messina 4000
11 Baggio-Vittoria 1500
12 Ticinese-Messina 1500 5100 rarissime
13 Vittoria-Ticinese 1500 5300 rarissime, a volte rimorchiate
14 Messina 1500
15 Ticinese-Baggio 5100 frequenti 5300 frequenti 1500 rare
16 Baggio-Leoncavallo 5100 frequenti 1500 rare 5000 rare
17 Messina-Leoncavallo 5000 frequenti 1500 frequenti 5100 rare
18 Baggio-Leoncavallo 1500 normali 5000 frequenti
19 Ticinese-Messina 5300 normali 1500 rare 5100 rare
20 Vittoria-Leoncavallo 1500 , a volte rimorchiate
22 Vittoria-Leoncavallo 1500, a volte rimorchiate
23 Vittoria-Leoncavallo 1500 normali, 5000 rarissime
24 Vittoria-Ticinese 5300 normali, 1500 frequenti, a volte rimorchiate
25-26 Ticinese-Leoncavallo 5000 normali, 4500 frequenti, 1500 rare
27 Messina-Leoncavallo 5000 frequenti, 5100 rare, 1500 rare
28 Baggio-Vittoria 1500
29-30 Ticinese-Messina 4700 normali, 4000 rarissime
31 Messina 1500
32 Vittoria motrici bidirezionali accoppiate
33 Messina-Leoncavallo 1500
35 Vittoria 1500 Bassotte
36 Messina-Ticinese 1500
38 Baggio-Vittoria 1500 normali, rimorchiate rare
55 Baggio rimorchiate 1500
56 Baggio rimorchiate 1500
60 Messina 4000
61 Baggio 4000

Ci sono delle cose di cui non sono certo al 100% - ad esempio: il 27 foirse era ricoverato a Baggio e non a Messina. Ma credo possa essere un'utile base di partenza

[Modificato da XJ6 03/08/2006 1.25]

8/28/2006 2:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 18
Registered in: 5/14/2005
apprendista tranviere
scommetto che gli americani avraanno inserito molte tecnologie in quelle carelli credo anke l'a.condiz e riscaldamento!
8/30/2006 11:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 748
Registered in: 6/2/2004
tranviere senior
A San Francisco non so, ma sono accessibili ai disabili, come quasi ogni mezzo di trasporto pubblico statunitense (anche se preferiscono i mezzi a pavimento alto, anche moderni, usano complicati carica-carrozzelle).

8/30/2006 3:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 18
Registered in: 5/14/2005
apprendista tranviere
intendevo per le carelli rimesse in servizio da loro
8/30/2006 5:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 748
Registered in: 6/2/2004
tranviere senior
Non ricordo di aver visto l'AC, ma mi posso sbagliare. Sicuramente possono caricare le carrozzine, grazie a delle rampe in muratura poste ad ogni fermata.

12/27/2006 1:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 603
Registered in: 2/23/2004
tranviere senior
L'ultimo viaggio
Ciao, ho trovato per caso questo interessante articolo che parla delle "Gioconde". Qualcuno sa' dirmi se esistono libri o siti che approfondiscono la storia di questi sorprendenti veicoli? Se non sbaglio questo servizio è esisitito anche in altre città italiane.

[SM=x346219]

[Modificato da sottostazione 27/12/2006 13.18]

1/3/2007 8:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,928
Registered in: 4/3/2006
tranviere veterano
Re: L'ultimo viaggio
Ma quello è il nonno del ristotram peter witt... hahahahaahahaha

So che a Padova han fatto servizi simili solo tra le due guerre (comprese) e dopo la chiusura della tramvia nel 1954 il nulla.. chiari comunque gli scopi a chi voleva dar dignità a caro scomparso anche in indigenza economica... Prova a cercare il libro di Boreani sui tram di Milano.. io almeno c ho provato.

[Modificato da XJ6 04/01/2007 11.51]

1/9/2007 3:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,928
Registered in: 4/3/2006
tranviere veterano
LINK interessantissimo
dopo 6 anni ho ritrovato non con poche difficoltà questo link incredibile che avrà cambiato almeno 4 volte il suo Url.

gustatevi le foto!


www.myweb.net.au/mottram/trams/milano/milano.htm

mi servirà quando lo dimenticherò ancora hahahahahaahahaha
1/11/2007 10:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 42
Registered in: 9/21/2005
apprendista tranviere
Ho scritto qualche tempo fa al sito, per avere un'indicazione sulla località in cui era stata scattata la foto della 4718.
Le foto più datate sono state scattate da Ken Mottram, padre dell'attuale webmaster e oggi ancora vivente anche se più che ottantenne, durante un viaggio per lavoro a Milano nel 1967, e purtroppo non ne esistono altre.
La 4718 è stata ripresa in via Ferrari angolo via Quadrio, presso la Stazione Garibaldi, in una zona irriconoscibile perché al posto del vecchio edificio cadente oggi si trova l'Hotel Executive.
Curiose anche le immagini delle due PCC 5211 e 5320 all'incrocio tra via Torino e via Orefici, perché pochi anni dopo proprio queste due vetture sono state riunite per formare l'articolata 4819.
1/11/2007 11:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,928
Registered in: 4/3/2006
tranviere veterano

Scritto da: rc2002 11/01/2007 10.30

Curiose anche le immagini delle due PCC 5211 e 5320 all'incrocio tra via Torino e via Orefici, perché pochi anni dopo proprio queste due vetture sono state riunite per formare l'articolata 4819.



Pensare che la foto delle Pcc è nel mio telefono da un bel pezzo,me lo chiedevo anch'io dove fosse stata scattata la foto della 4700 che per anni credevo ai navigli invece..

Sai di siti con foto così antiche? L'unico è quello di www.nycsubway.org --->transfer station --->NYC Commuter Rail/World Transit Systems ---> Milan

1/12/2007 11:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 42
Registered in: 9/21/2005
apprendista tranviere
Non è facile trovare materiale italiano d'epoca: è già difficile trovarlo sui siti italiani, figuriamoci su quelli internazionali.

Questo è un indirizzo di una collezione inglese:

web.ukonline.co.uk/53amodels/main.htm

Nella sezione "Other overseas railways" ci sono inspiegabilmente alcune immagini di tram milanesi nei primi anni cinquanta.
1/31/2007 3:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1
Registered in: 12/15/2006
apprendista tranviere
libri tranvie a vapore
spero di non fare errori sono registrato da poco.. ma vi leggo da tempo!
Messaggio per XJ6 in relazione ad un vecchio messaggio di 2 anni fa!
Oltre al mitico libro del Cornolo’Fuori porta in tram’ ti consiglio Cent'anni di vapore a Milano VOL2 di Ogliari e un libretto con bei’fatterelli come dici tu.. sulla tranvia Milano melegnanoLodiSant’angelo del 2005
COLOMBO GIOVANNI, GENERANI LUIGI
Cent vintincinqh ann fa a Meregnan ghee rivaa el gamba de legn. Aneddoti e racconti tratti dal quindicinale "Il Melegnanese"
e il libro di Zanin sui trasporti a Monza del 2005
Trove altre info su www.trenidicarta.it

Ciao Diego
Ps:hai ancora disponibile in pdf il famoso libro del Bianchi?
1/31/2007 6:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,239
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Grazie Diego ...
... anche dopo due anni, la segnalazione è apprezzata lo stesso [SM=x346236]

1/31/2007 7:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,239
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Museo dei tram a Milano
Mi segnala il sempre vigile Filobustiere un articolo uscito sulla cronaca milanese de "Il Giornale", che qui di seguito ripropongo:

TRAM Vecchie glorie sui binari Prossima fermata, un museo

di Valerio Barghini - martedì 30 gennaio 2007

A Milano c'è un gruppo di persone che ha deciso di attaccarsi al tram. Per carità, niente a che vedere con chi, in tempi antichi, non potendo pagare il biglietto, si attaccava a traino (e a scrocco) al retro del tram: loro il biglietto lo pagano, eccome. Più semplicemente si tratta di persone raggruppate in un'associazione (l'Act, acronimo di Associazione culturale trasporti) e accomunate dalla passione per il mezzo che più di ogni altro è simbolo della nostra città. Il fondatore dell'Act risponde al nome di Paolo Pagnoni. Era l'inizio degli anni Ottanta e Paolo, da sempre appassionato di qualunque mezzo scorresse su rotaia, fonda una rivista bimestrale, Vie e Binari. Passano quattro anni, la rivista inizia ad avere un seguito ma resta un po' troppo di nicchia. Tuttavia quel seguito dà i suoi frutti perché Paolo Pagnoni, con altri quattro, decide di orientarsi verso i soli tram. Dopotutto Milano ha la rete tramviaria più estesa d'Europa e l'Atm ha un parco mezzi di tutto rispetto, alcuni dei quali di valore storico inestimabile e che è un peccato tenere chiusi nei depositi. È l'ottobre 1985 quando l'Act emette il primo vagito con una quindicina di appassionati. E lo fa sulla Milano-Limbiate, utilizzando uno di quei trenini extraurbani che partivano dal capolinea di via Valtellina e raggiungevano l'hinterland percorrendo via Farini. Dopo soli due mesi il numero degli aderenti raddoppia, tanto che l'iniziativa seguente, il tram di Natale, conta una trentina di partecipanti.
Trascorrono anni piuttosto in sordina, durante i quali l'Act propone le sue iniziative e si ritrova a organizzare eventi periodici (almeno quattro volte l'anno) il cui obiettivo è quello di tirare fuori dai depositi Atm i tram di una volta da fotografare negli angoli più suggestivi della città con sfondi come le Colonne di San Lorenzo o il Castello Sforzesco. Come le mitiche vetture «Carrelli» (quelle usate per linee come il 33 o il 19, circa 280 mezzi in servizio), progettate nel 1928, di cui due prototipi sono usciti dalle fabbriche nel 1929 e iniziate a costruire dal 1930 in avanti. È il 1995 quando Paolo Pagnoni decide che è giunto il momento di farsi conoscere sul serio. L'occasione la o ffre una fiera sul modellismo, l'Hobby Model Expo di Novegro: è boom di iscrizioni. Che arrivano anche da altre parti d'Italia raccogliendo seguaci anche a Roma e Torino. Parallelamente l'Atm, dopo un esordio un po' freddino nei confronti dell'Act, accoglie di buon grado l'associazione che addirittura riesce a porre un vero e proprio veto all'eventuale vendita di alcune vetture come quelle a due assi e cancelletti, tanto per intendersi quelle che si vedono in giro con la veletta «Sabbiera» (il parco Atm ne conta ancora una ventina). O come il più antico tram in quota all'Atm, quella vettura 609 del 1924 riportata alle origini (cancelletti al posto delle porte e interni in legno d'epoca) dall'Atm stessa. E le iniziative si moltiplicano: Tram di Primavera (marzo-aprile), Tram della Birra (ottobre), Tram di Natale (dicembre), oltre ad avvenimenti sporadici di uguale successo come i cinque Capodanni (tra cui quello del 2000 festeggiato, appunto, su una «Carrelli» contrassegnata dal numero 2000) o come i 75 anni della municipalizzata trasporti, festeggiati utilizzando la vettura 1504, una «Carrelli» di 75 anni e oltre 5 milioni di chilometri sulle spalle. Nel 2001 finalmente inizia una collaborazione sistematica tra Atm e Act. Obiettivo dichiarato: la realizzazione di un museo storico. La raccolta dei mezzi è già iniziata con le vetture sistemate e protette in diversi depositi cittadini: alcuni filobus e tram sono gelosamente custoditi nel nuovo deposito della metropolitana di Famagosta. Ma pezzi storici l'Atm li ha anche fra gli autobus. Come quel Tubocar Casaro parcheggiato nei pressi del deposito filoviario di viale Molise. I tempi per la realizzazione di questo museo, per il momento «sparpagliato», ancora non si conoscono: certo di denaro ce ne vuole. Tuttavia l'impegno dell'Act per salvare i mezzi dalla demolizione continua. E, aspettando il museo, i milanesi, grazie a Paolo Pagnoni e ai suoi amici, potranno godersi un pezzo di storia itinerante sulla mobilità in città.

Pare che l'articolo a stampa contenesse varie belle immagini, ma la versione elettronica non le riporta. Se qualcuno degli amici milanesi ne disponesse, un loro inserimento sul forum sarebbe assai apprezzato.

Interessante, comunque, il lavoro dell'ACT (come quello dell'ATTS, del resto). Sarebbe utile stabilire un contatto con l'AIAT.

2/1/2007 1:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 22
Registered in: 10/27/2005
apprendista tranviere
Dalla pagina de Il Giornale www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=153281 si visualizza l'articolo indicato e si può scaricare un file pdf con l'articolo apparso sul giornale (comprensivo di foto), clickando nel riquadro Strumenti utili->Versione pdf.
Oppure il link per il pdf diretto è: www.ilgiornale.it/pag_pdf.php?ID=43909
[SM=x346219]
2/1/2007 11:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,239
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Purtroppo ...
... non si scarica. Forse, essendo la notizia già vecchia di qualche giorno, la versione .pdf è stata rimossa. Se qualcuno è riuscito a scaricarla, comunque, si faccia vivo, per favore.

New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:18 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com