New Thread
Reply
 
Facebook  

NAPOLI - Rete Ferroviaria

Last Update: 9/13/2019 5:08 PM
Author
Print | Email Notification    
7/14/2007 8:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 437
Registered in: 12/15/2006
tranviere senior
La crisi societaria TAV può compromettere la stazione di Afragola
La società nata per realizzare la rete ferroviaria ad alta velocita in italia, forse sarà sciolta, la rete TAV già realizzata propabilmente sarà in futuro gestita dalla RIF.
Cosa può significare tutto ciò per Napoli?
La TAV sta realizzando il complesso nodo ferroviario di Afragola e dovrebbe realizzare la famosa stazione progettata da Zaha Hadid. bene la TAV al momento sembrerebbe non intenzionata a realizzare tale opera, forse per motivi economici, giustificata anche dal fatto che ad Afragola è ancora lontana la interconnessione con altre reti ferroviarie locali metropolitana RIF e Circumvesuviana. la costosa opera, in queste condizioni, sarebbe considerata inutile, "una cattedrale nel deserto". c'è chi ipotizza che questa stazione non sarà più realizzata e il nodo che si sta realizzando potrebbe essere convertito in una sorta di scalo merci per treni merci veloci. lo slittamento dei lavori potrebbe essere di qualche anno, quindi superare il termine della legislatura regionale. cosa centra tutto ciò? beh.. pare che questa opera sia stata fortemente voluta da Bassolino, il quale tra qualche anno, qualcuno dice prima, potrebbe non essere più il presidente della Regione e, a quanto pare, lui e la sua amministrazione sono gli unici rimasti a sostenere tale opera.
tutto ciò mi è stato riferito da indiscrezioni.
che ne pensate?

amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
7/14/2007 9:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Re: La crisi societaria TAV può compromettere la stazione di Afragola

Scritto da: mimiMetro 14/07/2007 8.59
che ne pensate?



Beh semplicemente questo: V E R G O G N O S O [SM=x346234] [SM=x346234] [SM=x346244]
7/14/2007 10:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Cosa ne penso
Essendo più realista della media degli appassionati (pur non disdegnando talvolta qualche volo pindarico), ricordo che è qualche anno che vado dicendo che avrebbe avuto poco senso (da un punto di vista dell'esercizio, non da quello architettonico) un terminal ad Afragola, per poi dover portare la gente a Napoli, e qualcuno degli amici può essere buon testimone che vado sostenendo da tempo che le FS potrebbero avere la volontà di non rinunciare a fare arrivare i treni AV a Napoli Centrale. Un pò come sono convinto che, lo dicevo qualche giorno fa, qualche treno ES a Mergellina fermerà sempre. Personalmente, quindi, la cosa mi lascia assolutamente indifferente.
Bassolino, quando potrebbero essere maturi i tempi per iniziare i lavori, sarà forse già a fare l'Eurodeputato a Strasburgo...

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
7/14/2007 11:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 371
Registered in: 9/8/2006
tranviere senior
mi sembra strano poichè la stazione già è in costruzione (magari si avessero foto....) e una commessa di tal genere se non ci sono ire di dio non si interrompe! Inoltre è stato da poco fatto il protocollo d'intesa propedeutico al concorso per il parco tecnologico.
Questo governo inoltre proprio per la sua fragile tenuta non può permettersi uno smacco così grosso, anche se forse solo d'immagine, e insomma resto ottimista.
ciao marco
7/14/2007 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,526
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Io sono dello stesso parere di marchetiello, perchè sciogliere un contratto relativo ad un'opera di così grosse dimensione comporterebbe una grossa penale da sostenere e che non avrebbe senso. Scusami Mimì, ma chi è la fonte? A me sa tanto di grossa bufala, anche perchè se non si dovesse realizzare Napoli Afragola non avrebbe senso più la Linea a Monte del Vesuvio e la realizzazione della futura Stazione Vesuvio Est (per la quale sono da poco partite le procedure per realizzare il Concorso Internazionale di Progettazione). Praticamente crollerebbe l'intero progetto infrastrutturale della Regione Campania (compreso il progetto della TAV Napoli-Bari). Insomma sarebbero centinaia di Milioni di Euro letteralemnte buttati e come già detto da marchetiello sarebbe una mossa politica che farebbe definitivamente crollare l'attuale Governo, che a parole dice di essere interessatissimo al SUD, ma che nei fatti concreti non lo sta dimostrando più di tanto.
Insomma, io onestamente non ci credo proprio!

7/14/2007 7:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 426
Registered in: 2/26/2007
tranviere senior
Quoto Augusto.
Afragola mi è sempre sembrata un non-senso a livello di comodità e di potenziale numero di passeggeri, una, mò ci vuole, cattedrale nel deserto in pieno stile italiano, e non a caso TUTTE le grandi stazioni AV d'Italia saranno al centro delle città, non in aperta campagna.
Non credo che questo necessariamente pregiudicherà il resto del piano infrastrutturale ferroviario campano, è evidente che in quell'area verrà realizzato qualcosa, magari, appunto, un terminal merci. Per la linea a monte del Vesuvio e la Napoli-Bari servono i binari, la stazione di Hadid non è indispensabile. Certo è che se questa stazione non si realizzerà, la figuraccia sarà ENORME. Si parlerà dello "sgarro" ad una grande architetta su tutte le riviste internazionali di architettura, da New York a Timbuctù. La Regione, e Bssolino, faranno una figuraccia enorme, e con essi tutta l'Italia.
Bella gatta da pelare, e io non prenderei sotto gamba l'attendibilità di tale notizia, vista la non felice situazione economica delle FS e in forti ritardi che ci sono nel cantiere, che alla luce di queste rivelazioni potrebbero essere lette come una sorta di "resistenza passiva" fatta dalla società TAV.

In girum imus nocte ecce et consumimur igni

Il mio blog: http://robertocalise.wordpress.com/
7/14/2007 8:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Afragola
Certo, sarei curioso anch'io di sapere qual è la fonte di questa notizia. Non sarei catastrofico come Biagio, non c'è bisogno necessario della stazione Porta Campania per fare la linea AV su Bari o per completare la linea a monte del Vesuvio. In caso di mancata costruzione della stazione esistono sempre i bivi, i trivi ed i posti di comunicazione. Insomma, può benissimo esserci la linea così come previsto senza la stazione.
A proposito della linea a monte del Vesuvio, se vi trovate a passare sulla statale verso i paesi vesuviani, all'altezza di Sant'Anastasia (sul lato della carreggiata verso Napoli) vi accorgerete che in quel punto della linea (in trincea, sottopassa la statale) sono spuntati i binari.

[Modificato da Augusto1 14/07/2007 20.29]


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
7/14/2007 9:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,526
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere

Scritto da: Robby Cal 14/07/2007 19.19
Quoto Augusto.
Afragola mi è sempre sembrata un non-senso a livello di comodità e di potenziale numero di passeggeri, una, mò ci vuole, cattedrale nel deserto in pieno stile italiano, e non a caso TUTTE le grandi stazioni AV d'Italia saranno al centro delle città, non in aperta campagna.



Ed infatti chissà perchè nelle altre città la Stazione TAV non coincide con la stazione prinicipale. A me non risulta che Roma Tiburtina risulti essere la stazione principale di Roma.
Vi ricordo che Napoli Afragola è stata pensata per decongestionare Napoli Centrale. Non è mai stato detto che Napoli Centrale non sarà Stazione TAV, a Napoli Centrale fermeranno tutti i treni TAV che avranno come termine di corsa Napoli.


Non credo che questo necessariamente pregiudicherà il resto del piano infrastrutturale ferroviario campano, è evidente che in quell'area verrà realizzato qualcosa, magari, appunto, un terminal merci. Per la linea a monte del Vesuvio e la Napoli-Bari servono i binari, la stazione di Hadid non è indispensabile.



E mi dici a cosa servirebbero se non verrà realizzata la Stazione? La linea a Monte del Vesuvio parte proprio da Napoli Afragola. Così come non avrebbero più senso i chilometri di binari realizzati per mettere in collegamento la Stazione Napoli Afragola con la Stazione Centrale. Per realizzare il terminal merci, poi, si dovrano realizzare ulteriori progetti e si dovrà modificare quanto già realizzato e buttare altri soldi . ASSURDO!!!



...in forti ritardi che ci sono nel cantiere, che alla luce di queste rivelazioni potrebbero essere lette come una sorta di "resistenza passiva" fatta dalla società TAV.



Forti ritardi? Ma chi te l'ha detto? Guarda che se sono in ritardo, lo sono di poco. E cosa devono fare nelle altre città dove i lavori non sono nemmeno iniziati?
Resistenza passiva della TAV? Ma se il progetto di Hadid l'ha scelto proprio la TAV, che bocciò il progetto di Peter Eisenman (che era di gran lunga superiore a quello della Hadid) perchè ritenuto troppo costoso (prevedeva una grossa copertura di vetro-cristallo).

7/14/2007 11:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 371
Registered in: 9/8/2006
tranviere senior
Biagio architetto su eisenman " progetto migliore" mi era nuova..., scherzo comunque sei sicuro su questa storia dei maggiori costi io sapevo solo che la hadid aveva vinto all'unanimità.
Comunque l'appalto è in esecuzione da quasi due anni e non penso si bloccheranno.
P.s. Biagio hai ricevuto le mie mail?
ciao
7/15/2007 11:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 437
Registered in: 12/15/2006
tranviere senior
L'indiscrezione
venerdi ero sul mio solito treno per rientrare a casa e, per caso, mi sono inbattuto in una discussione tra un giovane ingegnere campano e i suoi amici. si lamentava del fatto che i lagori assegneti alla sua impresa, relative alle stazioni di Gianturco, Traccia e Ferraris, erano quasi completati. questa impresa dovrebbe ultimare i lavori della nuovo deposito rimessa (al momento mi sfigge il nome preciso) che stanno realizzando nei pressi di traccia e poi si sarebbe dovuta spostare ad Afragola. ma purtroppo, ha affermato l'ingegnere, la realizzazione di questa stazione colossale sembra non essere più prioritaria per la TAV e si pensa addirittura di non realizzarla affatto. Non ho potuto fare ammeno di intervenire, la mia reazione è stata analoga a quella avuta da Marco e Biagio in questo forum, portata avanti più o meno con gli stessi argomenti. Le indiscrezioni secondo quanto mi è stato riferito, sono state date da un dirigente della Italfer. da quello che mi ha detto l'interlocutore e da ciò che sono le mie informazioni, ho capito che in pratica il governo centrale, visto il debito accumulato dalla TAV, ha chiesto alla stessa di non avviare nuovi cantieri, poi se ricordate c'è stato anche la questione legata al decreto di liberalizzazione Bersani.
in sostanza la TAV ritiene inutile avviare i lavori della stazione, visto che al momento mancano le infrastrutture di interconnessione, sia stradali che ferroviarie (variante RFI di Acerra e circumvesuviana). Sempre secondo l'ingegnere, che naturalmente auspicava che il rinvio non ci fosse per evitare di lavorare fuori regione, questa stazione è stata fortemente voluta dalla amministrazione regionale retta da Bassolino ed è lunica a pressare perchè si faccia. decaduto Bassolino potrebbero cambiare molte cose, tra cui il sostegno alla volontà di realizzare l'opera di Hadid.

Ho posto molti dubbi sulla notizia, ma è evidente che è supportata da questo non nominato dirigente della Italfer. pensavo di avere maggiori notizie, prima di inserere la notizia su questo topic, ma poi mi sono chiesto: chi meglio degli amici di Mondotram può darmi conferma o smentita di questa notizia?

amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
7/15/2007 11:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 437
Registered in: 12/15/2006
tranviere senior
L'importanza di Afragola
A Napoli sembra esserci un provincialismo al contrario. ci si dimentica che la città è inserita al centro di una delle più grosse conurbazioni d'Europa. si dice la seconda in italia, ma se si confronta con Milano, a parità di territorio, l'area metropolitana napoletana è la prima in Italia (se volete redervi conto visivamente di ciò che sto dicendo, andatevi a fare una passeggiata a casertavecchia, di sera dopo il tremonto, magari con le vostre mogli o fidanzate, vedendo il panorama verso Napoli, vi rendete conto che non c'è sorta di continuità tra Napoli e Caserta, le luci delle case e strade sembrano quelle di un immansa città).
a me sembra giusto, visto che siamo la regione più prolifera d'italia, che venga pianificata lo sviluppo di questa grande megalopoli, anche per ciò che riguarda il trasporto pubblico.
ma vi sembta giusto che a differenza di ciò che esiste in altre grandi città d'Europa, da noi con 4 milioni di abitanti non si debba andare come capacità oltre la stazione di Napoli Centrale e l'aeroporto di Capodichino?

sono appassionato di ferrovie è vero, ma a me Afragola non sembra inutile, ma un idea lungimirante, concepita per dare sviluppo e crescita urbanistica ad una città che non trova più spazio nei suoi confini storici. per anni è stato solo pianificato lo sviluppo delle grandi arterie stradali, oggi qualcuno ha compreso, anche vedendo i risultati in altri paesi (ad es. Spagna), che le reti ferroviarie portano sviluppo e sono le uniche in grado supportare grossi volumi di trasporto. è mai possibile che per le ferrovie ci si debba basare solo su ciò che è stato fatto prima della ultima guerra? più di 80anni fà?
finalmente si sta facendo la TAV, e in molte città si stanno trasformando le stazioni, per superare il vecchio concetto di scalo terminale, che comporta lunghi tempi e ritardi dei treni. Perchè non deve essere fatto lo stesso a Napoli? dobbiamo sempre distinguerci per essere ultimi?

sono molti i casi in cui la delocalizzazione da napoli ha portato sviluppo e vantaggi, contrariamente a ciò che pensavano molti scettici, vedi i nuovi distretti industriali e commerciali (CIS, Tarì, Polo della qualità, ecc.), perchè non dovrebbe essere lo stesso per la stazione di Porta?

amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
7/15/2007 1:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Re: L'importanza di Afragola

Scritto da: mimiMetro 15/07/2007 11.41
in molte città si stanno trasformando le stazioni, per superare il vecchio concetto di scalo terminale, che comporta lunghi tempi e ritardi dei treni. Perchè non deve essere fatto lo stesso a Napoli? dobbiamo sempre distinguerci per essere ultimi?



Caro Mimì, non credo che dobbiamo sentirci "gli ultimi", data la presenza di ben 3 linee tra Napoli e Roma, una delle quali con l'aggiunta della variante via Aversa, e con un'approvata linea AV da costruire fino a Bari. Nelle altre città non mi pare si stiano facendo stravolgimenti dei nodi ferroviari, che resteranno grosso modo gli stessi. Solo da queste parti, invece, è in atto un'importante progettazione ferroviaria per migliorare i transiti ed implementarli (verbo molto caro ai manager-burocrati dagli stipendi milionari). Non sarà la possibile non-costruzione della stazione Porta (se ci sono problemi finanziari c'è poco da fare, meglio continuare a costruire le linee che le stazioni) a fermare il progetto di integrazione fra le linee, ed il problema del transito per la stazione di testa è un falso problema per chi deve partire o attestarsi a Napoli, visto lo spostamento che sarebbe necessario per arrivare ad Afragola. Il nodo di Napoli già allo stato attuale offre varianti importanti, e i futuri sviluppi della rete ferroviaria renderanno più agevole il trasporto prima di tutto dei pendolari (che è il problema principale ed il più urgente, visto che le ripercussioni ricadono sul traffico urbano napoletano e del suo circondario), e poi di chi è di passaggio. I problemi urgenti riguardano anche l'anzianità della linea verso Salerno-Reggio (dopo Sapri è la fine...) e la sua urgente necessità di integrazione col resto d'Italia, visto che, mentre si discute di faraonici progetti architettonici (che stanno diventando il male finanziario d'Italia, vista la mole di denaro in gioco, mentre un tempo si costruivano stazioni normali, funzionali al servizio), se si prende il treno 25168 da Trapani (alle 20,20), che Trenitalia chiama ipocritamente Egadi Express (!) si arriva a Messina 11 ore e mezza dopo, previo cambio a Palermo. A questo si deve provvedere per "non essere gli ultimi", in Europa intendo. Per quanto riguarda il confronto col nostro paese, invece, ferroviariamente parlando mi sento il primo da sempre (considerato il numero di linee ferroviarie che mi circondano), e come nodo FS solo quello di Bologna (che è il primo in Europa) ci sta davanti...

[Modificato da Augusto1 15/07/2007 13.25]


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
7/16/2007 9:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,526
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Ah, quindi l'indiscrezione sarebbe arrivata da un giovane ingegnere di una delle imprese che sta realizzando i lavori? Beh allora penso proprio che la Stazione si farà, se allora avessi dovuto credere ad alcune frasi sentite da alcuni tecnici della Circumvesuviana?... [SM=x346223]
Comunque per quanto riguarda l'importanza della Stazione di Napoli Afragola condivido ciò che dice Mimì, perchè considerando che adesso la Provincia è molto più popolosa della Città di Napoli è indispensabile una delocalizzazione di parte del traffico ferroviario, onestamente già oggi la Stazione Centrale è sovraffollata, figurarsi se dovesse sopportare il peso dell'intero afflusso di passeggeri TAV, considerando anche il numero di passeggeri che porterà la realizzazione della Stazione Garibaldi della Linea 1.
Diventerebbe un vero e proprio collo di imbuto e non è un caso che tutte le città stanno delocalizzando le Stazioni TAV.
Sulla necessità, di cui parla Augusto, di dover ammodernare la Ferrovia Salerno-Reggio Calabria e le ferrovie Siciliane non ci piove, ma certamente non può farne le spese la Campania.
Per finire solo una piccola precisazione, è vero che Napoli Afragola è stata voluta da Bassolino, ma è già da molto tempo prima che si parlava di costruire una "nuova" Stazione TAV (ancora prima che Bassolino diventasse Sindaco di Napoli, in pratica quando io ero ancora in fasce [SM=x346228] ), io ricordo che quando ero ancora un bambino si parlava di costruirla a Volla. Una "nuova" Stazione TAV non è, quindi, un invenzione di Bassolino.
Per finire Mimì tu dici che una volta andato via Bassolino si potrebbe anche bloccare la realizzazione della Stazione di Napoli Afragola, ma mi dici chi si prenderebbe un onere del genere? Sarebbe un suicidio. E figurati se una cosa del genere la facesse il Governo, sarebbe subito additato come nemico del Sud.

[Modificato da BiagPal 16/07/2007 9.49]


7/16/2007 9:57 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per Biagio

Scritto da: BiagPal 16/07/2007 9.46
è indispensabile una delocalizzazione di parte del traffico ferroviario, onestamente già oggi la Stazione Centrale è sovraffollata, figurarsi se dovesse sopportare il peso dell'intero afflusso di passeggeri TAV, considerando anche il numero di passeggeri che porterà la realizzazione della Stazione Garibaldi della Linea 1.



Non credo che la stazione centrale sia sovraffollata, così come non credo che la linea 1 fino a Garibaldi farà aumentare il numero di persone che lì arriveranno. Si toglieranno semplicemente auto private dalla strada e si alleggeriranno gli autobus. Alla stessa maniera non credo che, grazie alla TAV, arriverà più gente a Napoli di quanta ne arrivi adesso, ed in ogni caso quelli che dovranno arrivare a Napoli ci dovranno arrivare lo stesso, su un treno TAV, su una navetta o sulla Circumvesuviana. Il problema della decongestione - anche ferroviaria - è solo relativo al traffico stradale e ai pendolari, tutto il resto è conseguenziale, TAV compresa.
Per quanto riguarda il problema politico è vero anche il contrario di quello che hai detto: ipotizziamo che fin quando Bassolino è alla guida della regione la stazione Porta non si riesce a fare per problemi economici o che altro (anch'io, tutto sommato, credo che in un modo o nell'altro la stazione si farà). Chi si prenderebbe la responsabilità di farla dopo che 'o governatore dovesse aver passato la mano?

[Modificato da Augusto1 16/07/2007 9.59]


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
7/16/2007 11:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 437
Registered in: 12/15/2006
tranviere senior
X Augusto
Concordo con quasi tutto ciò che dici, forse io per ultimi intendevo riferirmi agli standard europei, so che la Campania per le strutture ferroviarie è a +25% rispetto alla media nazionale. ciò non toglie che si possa fare di meglio. sono pienamente d'accordo sul fatto che è prioritario sviluppare il trasporto locale, più che quello nazionale o europeo, vera emergenza italiana e che sia vergognoso lo stato di arretratezza in cui riversano alcune tratte ferroviarie della rete RFI, soprattutto al sud. i problemi della stazione di Napoli centrale, a mio parere non sono trascurabili, non di meno il fatto che sia una stazione terminale, l'attesa riservata ai treni in ingresso alla stazione, che in alcuni casi supera i 10 minuti, non viene risparmiata nemmeno agli eurostar. per i treni diretti a sud, risparmiare il passaggio alla stazione di P. Garibaldi potrebbe significare un recupero di 20-30 minuti sui tempi di viaggio (visto quello che è stato speso tra Napoli e Roma per risparmiare 20 minuti, direi che non è poco). poi c'è il problema urbanistico, oramai P. Garibaldi è posta in un area densamente urbanizzata, caratterizzata da viabilità precaria e congestionata, i tentativi di migliorare tale situazione sono stati fallimentari (vedi sopraelevata di corso Novara). la delocalizzazione delle stazioni di autobus in aree periferiche per lo scambio intermodale si rende necessaria, anche in vista di eventuali incrementi di servizio. Oggi solo per la città di Avellino, c'è un autobus ogni 5 minuti in entrata ed in uscita da Piazza Garibaldi. Poi c’è il problema di pianificare lo sviluppo urbano dell’area metropolitana.
non sono nemmeno d'accordo sul fatto che le stazioni realizzate in passato siano brutte. Tutte le grandi stazioni (e non solo) sono state realizzate da affermati architetti all’epoca, che hanno sempre rigorosamente seguito i parametri architettonici vigenti e al passo con i tempi: classico, decò, moderno o razionale che sia (vedi stazione di Firenze).

amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
7/16/2007 11:23 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 437
Registered in: 12/15/2006
tranviere senior
X Biagio
l'ingegnere che lavora sul nodo di napoli, da quanto ho capito è più di un dipendende di un impresa appaltatrice e comunque la sua informazione si basa su indiscrezioni avute da un dirigente della italfer e lo riguarda direttamente, visto che in tal casso si dovrà trasferire a Firenze.
anche io ho avuto delle perplessità su questa notizia, soprattutto per quanto riguarda l'affossamento del progetto, mentre mi sembra verosimile il rinvio del inizio lavori.

per quanto riguarda la stazione di porta, è vero l'idea non è recentissima, ma quando andavo all'università, si parlava di una semplice stazione da realizzare lungo la direttrice verso sud della linea TAV, passante e non terminale come quelle che si stanno realizzando a Firenze e Roma, da localizzare a Volla o a Casoria (Cittadella). in pratica quasta stazione era necessaria in quanto c'era il rischio che per napoli città non ci fosse penetrazione della TAV. ciò che Bassolino e Cascetta hanno cambiato in questo progetto è stato quello di realizzare un hub di interscambio modale, quindi con la variante per RFI Cancello, l'aggiunta di un terminale della circumvesuviana e una grossa stazioni di autobus, cosa che prima non era previsto, se non come una ipotesi lontana. la regione si è fatta avanti anche con sostegnio economico per imporre tale volontà. se questo impegno rimane, credo che non ci saranno problemi per la realizzazione della stazione.

[Modificato da mimiMetro 16/07/2007 11.27]


amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
7/16/2007 1:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 371
Registered in: 9/8/2006
tranviere senior
+ 25% rispetto alla media nazionale? Azz......
Anche se mi sa che le performance delle altrre regioni meridionali hanno un impatto sulla media devastante!
Comunque hai una classifica in modo da poter fare paragoni?
ciaO
7/16/2007 1:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,501
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Ancora per Mimì

Scritto da: mimiMetro 16/07/2007 11.02
i problemi della stazione di Napoli centrale, a mio parere non sono trascurabili, non di meno il fatto che sia una stazione terminale, l'attesa riservata ai treni in ingresso alla stazione, che in alcuni casi supera i 10 minuti, non viene risparmiata nemmeno agli eurostar. per i treni diretti a sud, risparmiare il passaggio alla stazione di P. Garibaldi potrebbe significare un recupero di 20-30 minuti sui tempi di viaggio (visto quello che è stato speso tra Napoli e Roma per risparmiare 20 minuti, direi che non è poco). poi c'è il problema urbanistico, oramai P. Garibaldi è posta in un area densamente urbanizzata, caratterizzata da viabilità precaria e congestionata, i tentativi di migliorare tale situazione sono stati fallimentari (vedi sopraelevata di corso Novara). (...)non sono nemmeno d'accordo sul fatto che le stazioni realizzate in passato siano brutte. Tutte le grandi stazioni (e non solo) sono state realizzate da affermati architetti all’epoca, che hanno sempre rigorosamente seguito i parametri architettonici vigenti e al passo con i tempi: classico, decò, moderno o razionale che sia (vedi stazione di Firenze).



Caro Mimì, forse di alcuni argomenti abbiamo già parlato, ma val bene la pena tornarci. Napoli Centrale non è affogata di treni oggi più che vent'anni fa, io credo (dico "credo" per diplomazia...) che la gestione del traffico in entrata sia non conveniente, e dico questo non per convinzione astratta, ma sulla base di informazioni un pò più concrete (a furia di frequentare Antonio XJ6 sono doiventato troppo gentile in certi giudizi... [SM=x346236] )... D'altra parte se un Eurostar deve attendere 10 minuti al segnale di protezione c'è qualcosa che non va non nella disponibilità dei binari di Napoli Centrale (che, rispetto agli anni '70 sono aumentati di cinque-sei unità), ma in qualcos'altro, visto che gli orari di percorrenza dei treni non sono stabiliti solo sulla base della velocità raggiungibile. Tieni conto che molti collegamenti "cadenzati" prima afferenti a Napoli Centrale sono stati spostati su Napoli Campi Flegrei. Forse (dico così sempre per diplomazia...)vengono impostati troppi treni, a scapito della qualità che, rispetto agli anni '70 ed '80, è scaduta ad un livello infimo.
Il problema urbanistico di piazza Garibaldi non ha nulla a che vedere con il problema ferroviario, ed i progetti da realizzare in zona dovrebbero (usare un tempo differente dal condizionale è oltremodo azzardato, viste le modifiche che poi avvengono in continuazione) risolvere la situazione in positivo. Il ponte di corso Novara fu costruito solo per lucrare sugli appalti e per aumentare il numero di tumori da inquinamento da gas di scarico, visto che nessuno sognava che sarebbe servito a qualcosa. Per quanto riguarda le scelte architettoniche, il problema è più economico che tecnico, e propagandare una stazione principalmente per evidenziare l'opera di chi la disegna piuttosto che l'utilità effettiva (cosa che avviene puntualmente) è solo politica e nulla più. Chiudo con una nota sull'esempio da te fatto della stazione di Firenze, che è forse la più brutta di quelle delle grandi città, sia come sviluppo architettonico (poca distanza fra le teste dei binari ed il corpo principale della stazione) sia per la cupezza che la contraddistingue. La stessa biglietteria, benchè luminosa e relativamente ampia, appare distante dai canoni di stazione "ospitale", così come la si vuol concepire oggi.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
7/16/2007 2:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 437
Registered in: 12/15/2006
tranviere senior
L'architettura razionale
Caro Augusto sei stato tu il primo a parlare in termini positivi di architettura razionale per le stazioni. bene quello di Firenze è l'esempio più emplematico e rappresentativo della architettura razionale italiana. l'autore, Giovanni Michelucci è stato precursore e uno dei più importanti esponenti di questo movimento architetonico.
La stazione di Firenze, realizzata tra il 1932 e il 1935 è stata per anni considerata all'avanguardia e non sono poche le critiche positive che ancora oggi le vengono riservate (compresa la mia).
qui potete vedere le immagini della stazione e una breve ricostruzione storica dell'opera.
www.regione.toscana.it/ius/ns-cultura/?MIval=a9_seconda&TOPO=100071&PROV...
Capisco comunque che è una questione di gusti, un opera architettonica può piacere o meno. scusatemi per l'OT [SM=x346219]

amo il trasporto collettivo, amo viaggiare in compagnia, la tecnica, amo le ferrovie
7/30/2007 8:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 3,172
Registered in: 7/15/2006
tranviere veterano
X Robby Call
Quoto Augusto.
Afragola mi è sempre sembrata un non-senso a livello di comodità e di potenziale numero di passeggeri, una, mò ci vuole, cattedrale nel deserto in pieno stile italiano, e non a caso TUTTE le grandi stazioni AV d'Italia saranno al centro delle città, non in aperta campagna..........................
-------------------------------------------------------------
Sono d'accordo con te, infatti chi ci andrebbe in una stazione del genere se non collagata per niente? Non servirebbe a nessuno, i tanti progetti che circumvesuviana, metropolitane regionali eccetera eccetera dovevano essere collegate con questa stazione di Afragola, dove sono finiti? Mi sembra che attualmente per questo non si sta facendo nulla. Ma se non si realizzerà sarà come lo scandolo della famosa linea tranviaria veloce.

[Modificato da @Rubi@ 30/07/2007 20.35]


Il canale di Mariacristina
https://www.youtube.com/channel/UC_zJnAS6nuYiM_QM79z568A
"O' teng e to dong in Campania", cercami su fb e chiedi l'iscrizione.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:36 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com