New Thread
Reply
 
Facebook  

NAPOLI - Rete Ferroviaria

Last Update: 9/13/2019 5:08 PM
Author
Print | Email Notification    
7/23/2005 11:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
lavori
Il tunnel che collegherà le due stazioni di Montesanto si farà, mentre quello che da Montesanto condurrebbe a Dante io so che non si farà. A Mergellina è possibile che i lavori siano collegati a quelli per la linea 6.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
TW vs WOWAnkie & Friends - L&#...56 pt.10/15/2019 6:00 PM by anklelock89
MatrimonioTestimoni di Geova Online...55 pt.10/15/2019 10:53 PM by (SimonLeBon)
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...35 pt.10/15/2019 11:43 AM by docangelo
8/5/2005 6:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Rifacimento Napoli C.le
E' iniziata la cantierizzazione, con l'installazione dei primi recinti nei pressi del varco principale (quello fra la biglietteria e Mc Donald), per il rifacimento della stazione di Napoli C.le, il cui completamento è previsto in 18-24 mesi (speriamo).

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
8/5/2005 9:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
tempestività
Avevo già dato io la news giorni fa ma mi sa proprio nella sezione sbagliata eheh
9/6/2005 4:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
parte la stazione TAV di Afragola
Da "Il Mattino" di oggi:
I lavori ora potranno davvero cominciare. A due anni dal varo del progetto, è stato finalmente pubblicato il bando d'appalto per la stazione Tav di Afragola. Le offerte delle imprese potranno essere presentate fino a mezzogiorno del 21 ottobre. Poi, ci sarà l'assegnazione ed entro la fine dell'anno potrebbe entrare nella fase decisiva il programma per la costruzione della stazione dell'Alta velocità, opera destinata a cambiare il volto di una grossa fetta di area metropolitana di Napoli e a rivoluzionare il sistema dei collegamenti a Napoli e nel resto della Campania. Settanta milioni di euro e un 852 giorni di lavoro, tra progettazione esecutiva e costruzione. L'Italferr, la società delle Ferrovie specializzata in studi, progettazioni e sorveglianza delle nuove opere infrastrutturali e tecnologiche, nel compilare il bando ha stabilito anche una rigida tabella di marcia. Entro il 31 dicembre del 2008 dovrà essere tutto finito per la stazione ideata dall'architetto londinese di origini irachene, Zaha Hadid, che due anni fa ha vinto il concorso internazionale con il suo ponte a "S" alto dai nove ai venticinque e che vola sui binari consentendo ai viaggiatori di allungare lo sguardo sulla piana che si estende dal mare al Vesuvio. «Un azzardo architettonico perfettamente calcolato», viene definito il progetto di Hadid. «Una scintilla artistica in un'area che ha pochi riferimenti architettonici», il commento del governatore Antonio Bassolino, che ad Afragola è nato e si è formato nei primi anni della sua attività politica. Intanto, a partire da dicembre, i treni cominceranno già a viaggiare sulla linea dell'Alta velocità, grazie a un passante a Gricignano tra vecchia e nuova linea ferroviaria. Ma il completamento del progetto della Tav potrà avvenire soltanto con la costruzione della nuova stazione, la futura porta ferroviaria di Napoli. Duecentoventi chilometri da Roma a Napoli, da percorrere in un'ora e cinque minuti alla velocità media di 203 chilometri orari, con punte superiori ai 300 chilometri orari. Il primo di sette treni giornalieri da 700 posti ciascuno è programmato per il 12 dicembre. La distanza tra Roma e Napoli, sul 93 per cento della linea ad alta velocità già completata, sarà percorsa in un'ora e 25 minuti. A partire da Gricignano, gli ultimi venti chilometri saranno percorsi sulla linea vecchia dei binari. Quando invece la stazione di Afragola sarà pronta, i treni ad Alta velocità potranno fermarsi o proseguire verso Sud (attraverso un corridoio ferroviario che è già in predisposizione). Se le nuove linee saranno in funzione, i viaggiatori, invece, potranno proseguire verso Napoli con il sistema della rete di collegamenti regionali e metropolitani, o raggiungere altre zone grazie al fascio di binari collegato con le vecchie linee che saranno integrate intorno ad Afragola. Per i viaggiatori diretti nella capitale non ci sarà più bisogno di arrivare nel cuore di Napoli per prendere il treno, la stessa cosa faranno i residenti degli altri capoluoghi di provincia, con l'auto o con i treni regionali. Non soltanto una stazione. Sarà una città che si muove nel cuore dell'area metropolitana: 40mila viaggiatori al giorno passeranno da qui, una zona dove convergono grandi arterie stradali, centri commerciali e ci sarà un parco tecnologico-ambientale con laboratori d'avanguardia, almeno questa è la speranza dei comuni della zona e della Provincia che sta tentando di metterli insieme su questo progetto.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
9/6/2005 8:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Articolo Ambiguo
Ok, ottima cosa che per raggiungere Roma in AV i campani non dovranno raggiungere il "cuore di Napoli" (benefici incalcolabili per il traffico!) ma chi come me nel "cuore di Napoli" abita, per raggiungere Roma (e quindi Fiumicino per esempio) dovrà passare per Afragola? si era detto in queste pagine di NO ma questo articolo torna a confondere le idee...
9/7/2005 12:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per andare a Roma
Una volta completata la nuova stazione si dovrà raggiungere Afragola (in una decina di minuti da Napoli C.le). Ma si potrà andare a Roma anche senza dover prendere l'AV (linea lenta), e poi scommetto che ci saranno comunque delle corse AV che partiranno da Napoli C.le. Per quanto riguarda il traffico, non è quello creato da chi parte che affoga la città, ma quello generato da chi ci viene per lavoro o studio.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
11/13/2005 1:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,908
Registered in: 5/12/2004
tranviere veterano
ETR500
Fino a pochi minuti fa alla Stazione Centrale si può dire che c'era una "parata" di ETR500.Ben quattro,ai binari 12,13,16 e 17.Mai visti tanti insieme.Di solito se ne vedono massimo due.
[SM=x346219]

http://www.associazionesiloe.flazio.com/
http://www.duegieditrice.it/
1/2/2006 2:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 20
Registered in: 4/19/2005
apprendista tranviere
Etr500 numero 35 ripreso qualche settimana fa a Napoli Centrale.

7/28/2006 4:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
I nuovi treni della Metrocampania nordest

La metrocampanianordest ha siglato un accordo quadro per la fornitura di 12 nuovi eletrotreni. non so però su quale linea saranno usati se sulla Napoli - Cancello - Benevento oppure sulla Napoli - Giugliano - Aversa.

posto una foto del prototipo e la relativa descrizione




L’elettrotreno, denominato treno ALFA, appartiene alla piattaforma dei treni regionali FIREMA.
Si tratta di un prodotto di nuova generazione, progettato per massimizzare gli aspetti inerenti l’affidabilità, la flessibilità di impiego, le prestazioni, il comfort di marcia e di guida.
Importanti le caratteristiche di incarrozzamento, il basso impatto ambientale ed acustico, la notevole capacità di trasporto (292 passeggeri per singolo convoglio), le postazioni per passeggeri diversamente abili non deambulanti, l’utilizzo di materiali biocompatibili, l’impianto di climatizzazione in grado di garantire un microclima ottimale sia d’estate che d’inverno, l’impianto di informazione al pubblico, l’impianto di videosorveglianza e quanto di meglio possano offrire oggi le più moderne tecnologie.
Notevoli sono quindi i tratti distintivi del treno ALFA in fatto di meccanica, elettronica e soprattutto di styling.
Ogni elettrotreno ALFA costituisce un’Unità di Trazione autonoma (UdT), composta, nella sua versione base, da due motrici accoppiate, ciascuna con una cabina di guida.
La composizione è agevolmente scomponibile in deposito, per facilitare le attività di manutenzione e per l’eventuale aggiunta di un veicolo intermedio; è infatti prevista la possibilità di inserire tra le due motrici una cassa intermedia rimorchiata o motrice.
Ogni UdT ALFA è dotata di 2 equipaggiamenti di trazione e frenatura ad inverter; ogni motrice possiede un carrello portante ed uno motore per garantire la necessaria ridondanza degli equipaggiamenti ed assicurare la marcia dell’UdT, anche nel caso in cui si verifichi l’avaria di un azionamento.

Il Contratto prevede la consegna del primo treno entro i prossimi 20 mesi (Dicembre 2007) e di seguito la consegna di un treno al mese, con completamento della fornitura entro Agosto 2008.
7/28/2006 4:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 18
Registered in: 4/14/2006
apprendista tranviere
per Madeco
Ottima notizia! Visto che capita a fagiolo, colgo l'occasione per riportare una e-mail che ho ricevuto dal Prof. Cozzolino:
Cari amici,
ho appreso oggi dall'ing. Murolo che - visti i tempi biblici previsti per l'elettrificazione dell'Alfana alta, EAV ha definitivamente assegnato alla SEPSA l'elettrotreno dell'"Alifana", che sarà immesso in servizio a breve dopo un restyling. Saluti
ANDREA COZZOLINO


L'elettrotreno è questo, pressocchè identico agli E 400 già da diversi anni in servizio su Cumana e Circumflegrea (oltre a quelli simili della Casalecchio-Vignola):





[Modificato da Augusto1106 28/07/2006 16.47]

7/28/2006 4:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Re:treni sepsa
ottima notizia [SM=x346220] ci voleva un nuovo treno sulle linee sepsa. Speriamo che, oltre alla tinteggiatura, mettano l'aria condizionata. Anche la sepsa mi pare ha aggiudicato una gara per 9 treni se non erro. speriamo bene saluti [SM=x346219]

[Modificato da Madeco 28/07/2006 17.00]

7/28/2006 11:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Metropolitana regionale: lavori per riqualificazione - nuove stazioni
Dopo il giorno della firma della Tav Napoli - Bari, oggi un altro accordo importante. Come sempre per i trasporti la nostra regione si dimostra sempre una delle più attive. [SM=x346220]

Metropolitana, finanziati 28,5 milioni di euro per 5 nuove fermate e 6 progetti

L'Amministratore delegato di RFI (Rete Ferroviaria Italiana, gruppo FS), Mauro Moretti e il Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, hanno firmato un Accordo per la realizzazione di 6 studi di fattibilità e progetti e di 5 nuove fermate del sistema di metropolitana regionale, per un investimento complessivo di circa 28,5 milioni di euro. Alla firma era presente anche l'Assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta.

Con l'accordo, la Regione Campania si impegna, innanzitutto, a finanziare 5 nuove fermate del sistema di metropolitana regionale a servizio di importanti poli logistici.

In particolare sono stati stanziati dalla Regione Campania:

- 5 milioni, per la realizzazione di una nuova uscita della stazione di Gianturco della linea 2 della metropolitana di Napoli, a servizio del Centro Direzionale di Napoli. RFI si impegna a svolgere le funzioni di soggetto attuatore della realizzazione;

- 5 milioni, per la realizzazione di una stazione a servizio del nuovo porto di Marina di Stabia (Castellammare) sulla linea Castellammare-Torre Annunziata-Gragnano che sarà riqualificata. RFI si impegna a svolgere le funzioni di soggetto attuatore della realizzazione e gestore delle opere;

- 10 milioni, per la realizzazione di due nuove fermate a servizio del polo produttivo di Marcianise (sede di Tarì, Interporto, Polo della Qualità, etc.). RFI si impegna a svolgere le funzioni di soggetto attuatore della realizzazione e gestore delle opere;

- 5 milioni, per la realizzazione di una nuova fermata a servizio del polo produttivo di Nola (sede dell'Interporto, del CIS, del Centro Vulcano Buono, etc.). RFI si impegna a svolgere le funzioni di soggetto attuatore della realizzazione e gestore delle opere.

Altro importante risultato dell'accordo è il via libera da parte di RFI al concorso internazionale di progettazione per la stazione di interscambio "Vesuvio Est" tra la linea ad alta capacità "a monte del Vesuvio" e la Circumvesuviana, grazie allo stanziamento da parte della Regione di un milione di euro.

La Regione e RFI si impegnano poi a finanziare la riqualificazione e l'ammodernamento di alcune linee del sistema e la realizzazione di servizi metropolitani per alcune importanti aree della regione.

In particolare con l'accordo sono stati stanziati:

- 1 milione dalla Regione, per la progettazione preliminare per la Bretella di collegamento ferroviario tra la linea Cancello-Sarno e la Napoli-Cancello a servizio del polo produttivo di Nola;

- 750mila euro dalla Regione, per lo studio di fattibilità preliminare per la riqualificazione, l'ammodernamento e l'elettrificazione della linea Mercato S. Severino - Avellino - Benevento;

- 200mila euro dalla Regione, per lo studio di fattibilità per la realizzazione di un sistema ferroviario di tipo metropolitano sulla tratta della linea storica FS Napoli - Torre Annunziata e per la riqualificazione urbanistica dei territori attraversati;

- 200mila euro dalla Regione, per lo studio di fattibilità per la realizzazione di un sistema ferroviario di tipo metropolitano a servizio dell'Agro nocerino-sarnese mediante il riutilizzo della linea storica FS e per la riqualificazione urbanistica dei territori attraversati;

- 360mila euro (50% dalla Regione e 50% da RFI), per lo studio di fattibilità per la riqualificazione della linea ferroviaria Torre Annunziata - Castellammare di Stabia - Gragnano.

RFI si impegna a supportare la Regione Campania nella individuazione delle soluzioni tecnicamente più idonee, mettendo a disposizione il proprio know-how in materia di infrastrutture e tecnologie ferroviarie.

L'accordo prevede anche l'impegno della Regione a completare entro centottanta giorni l'iter approvativo del progetto definitivo del sistema ferroviario di tipo metropolitano della conurbazione casertana, finanziato con 25 milioni di euro di fondi regionali, e l'impegno di RFI a svolgere il ruolo di soggetto attuatore.

Per monitorare l'attuazione dell'accordo, la Regione Campania si impegna, infine, a istituire, presiedere e coordinare un Tavolo tecnico permanente al quale parteciperanno, oltre agli enti sottoscrittori, l'Ente Autonomo Volturno (EAV) e, a seconda dei temi trattati, gli enti locali interessati. Il Tavolo, in particolare, svolgerà azione di indirizzo e controllo per la redazione degli studi di fattibilità e delle progettazioni previste.

"Con questo accordo - dichiara il Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino - mettiamo in cantiere altri importanti progetti del sistema di metropolitana regionale, che non è fatto solo di grandi e nuove realizzazioni, come la linea 1 della metropolitana di Napoli o la Napoli-Bari, ma anche del recupero e valorizzazione delle linee ferroviarie esistenti. Tutti interventi inseriti nella grande rete integrata di questa opera pubblica strategica per il nostro territorio e seconda solo alla Tav per impegno finanziario e numero di interventi previsti".

"Proseguiamo nel paziente lavoro di tessitura della rete di metropolitana regionale - dichiara l'Assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta - mentre ci sono cantieri aperti in tutta la regione, finanziamo la costruzione di nuove opere giunte a maturazione e si avviano gli studi per altri interventi che saranno poi finanziati nei prossimi anni. Il tutto grazie a un intenso rapporto di collaborazione con Rfi e tenendo sempre conto delle istanze provenienti dalle comunità locali, così come confermato dal Tavolo tecnico permanente che costituiremo per monitorare anche questo accordo".

[Modificato da Madeco 28/07/2006 23.45]

8/3/2006 1:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Aumentano le corse AV Napoli-Roma
da "Il Mattino" del 2 agosto.

Tre corse in più da Napoli, tre corse in più da Roma. L’Alta velocità ferroviaria raddoppia a partire dal 17 settembre. Trenitalia ha deciso di scommettere sull’asse Ro-Na perché i primi sei mesi di esercizio hanno dato risultati inattesi: 340mila viaggiatori e un potenziale di crescita ancora tutto da verificare. Insomma, molto di più che sull’asse dell’Alta velocità Milano-Torino, dove saranno solo due le corse in più a partire dal 17 settembre e dove nei primi sei mesi i viaggiatori si sono fermati a quota 220mila. Anche per questo l’amministratore delegato Roberto Testore ha scelto Napoli per presentare, insieme con l’assessore regionale Ennio Cascetta, le nuove iniziative sul fronte dell’Alta velocità e le innovative integrazioni tariffarie per la combinazione treno-nave che partiranno dall’8 agosto e consentiranno ai vacanzieri di risparmiare in danaro e tempo acquistando i ticket nelle agenzie di viaggio o prenotandoli dalle aziende di trasporto marittimo. «Tutto in attesa che i rispettivi sistemi informatici riescano a dialogare tra loro allargando la rete delle biglietterie utili», spiega Salvatore Lauro che - lasciata la politica - si è dedicato alla sua primaria attività di imprenditore dei trasporti marittimi. «Napoli - spiega Testore - è una città turistica e sfruttando l’intermodalità abbiamo lavorato con le compagnie marittime per collegare trasporto su ferro con trasporto via mare. Tutte le isole più importanti verranno collegate con questo sistema nel periodo estivo». Ma Cascetta va anche oltre disegnando una prospettiva di sviluppo dell’integrazione tariffaria per il prossimo decennio: «L’Alta velocità è una sfida tecnologica e anche di trasformazione urbana, Roma e Napoli sono destinate a integrarsi sempre di più dal punto di vista della vita, del lavoro e dei servizi, anche per questo stiamo pensando e lavorando a un sistema che consentirà a chi arriva nelle due città di poter disporre di ticket di trasporto che possano essere utilizzati in entrambi i casi». I clienti Trenitalia potranno acquistare i biglietti treno-aliscafo tramite le agenzie di viaggio convenzionate. Il servizio sarà effettuato con i treni Eurostar e Eurostar Alta velocità fino alla stazione di Napoli, all’arrivo, il personale Alilauro accoglierà i clienti Trenitalia con una navetta per accompagnarli al molo Beverello da dove partiranno. Chi invece sceglie di viaggiare con Snav avrà una riduzione del 10% sul costo del biglietto. «Non posso che felicitarmi per la decisione di Trenitalia di aumentare il numero delle corse per l’Alta Velocità nella tratta Napoli–Roma, ma allo stesso tempo esprimo il mio biasimo per il contemporaneo raddoppio delle tariffe», afferma il parlamentare napoletano di Alleanza nazionale Marcello Taglialatela. «Nei giorni scorsi Trenitalia ha comunicato che il ticket aggiuntivo per i possessori di abbonamento Intercity che vogliono usufruire della Tav passa da due a cinque euro solo per la tratta Napoli–Roma mentre rimane invariato a due euro per la linea Milano–Torino – continua Taglialatela –. Mi chiedo come mai a pagare debbano essere le migliaia di lavoratori pendolari meridionali che ogni giorno usufruiscono di questo servizio. Ho presentato con l’onorevole Paolo Russo una interrogazione parlamentare per chiedere chiarezza sulla vicenda». In realtà, l’aumento che doveva scattare a partire da ieri è stato sospeso dopo un primo incontro tra i comitati di pendolari e Trenitalia e la trattativa sarà ripresa il 5 settembre, a dodici giorni dal radoppio dell’offerta Tav. Dunque, dal 17 settembre passano da quattro a sette le partenze dei treni ad alta velocità sia da Roma che da Napoli. La scelta degli orari punta alla conquista non soltanto delle fasce professionali alte e dei lavoratori pendolari, ma anche dei turisti che arrivati nella capitale o a Napoli vogliono dedicare un giorno alla visita dell’altra città che si trova a un’ora e 27 minuti di distanza: c’è la possibilità di arrivare presto e ripartire nella prima serata. Orari e corse destinati a essere ulteriormente incrementati nel giro dei prossimi due anni quando saranno completi la linea fino a Napoli e la stazione porta di Afragola.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
8/3/2006 2:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 27
Registered in: 7/15/2006
apprendista tranviere
Linee regionali

Scritto da: mark815 07/09/2004 13.23
da "Il Mattino" del 7 Agosto 2004

I lavori dureranno trenta mesi ma i treni funzioneranno regolarmente

Punto di svolta nel futuro della Stazione centrale. È partito il bando di gara per la ristrutturazione. Entro il 30 settembre le società interessate potranno farsi avanti per partecipare all’appalto di 45 milioni di euro, la somma che servirà per rifare quasi completamente lo scalo ferroviario napoletano.

Ma nessuno sa niente delle nuove fermate che saranno costruite a breve su linee regionali perchè pare che da me nella zona stadera arpino Casoria su tratta Napoli Roma stanno costruendo una nuova fermata, fatemi sapere..
Grazie
Rubi

[Modificato da XJ6 04/08/2006 4.01]

8/15/2006 8:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Elettrotreno Alifana alla SEPSA
L'amico Geppino Abbellito (attualmente impegnato nell'istruzione dei nuovi macchinisti di Cumana e Circumflegrea) mi comunica che l'elettrotreno dell'Alifana assegnato dall'EAV alla SEPSA è già arrivato al deposito di Quarto (ovviamente via Campi Flegrei FS e raccordo di Agnano). Assumerà la numerazione aziendale ET 414 ("a" e "b" a ciascun semitreno).

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
8/24/2006 8:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 27
Registered in: 7/15/2006
apprendista tranviere
La Funivia

Scritto da: mark815 16/07/2004 14.06
Si io della funivia di Posillipo ne ero a conoscenza ma non ho mai saputo se questa fosse mai entrata in funzione.Il mastodontico pilone che si vede dalla stazione di Cavalleggeri di notte dovrebbe veramente far paura agli abitanti del palazzo immediatamente difronte.Sembrerebbe un enorme T-rex

Si io lo sapevo, mi sembra che ci fu un'incidente e fu chiusa.

[Modificato da XJ6 25/08/2006 1.03]

8/25/2006 1:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Repetita iuvant ...
... e pertanto ripetiamo anche a .Rubi. le raccomandazioni già più volte fatte agli altri frequentatori del forum, che spesso però se ne dimenticano:

1 - non vanno quotati integralmente i post, soprattutto se contengono immagini o se si riferiscono a messaggi inseriti immediatamente prima;

2 - quando si quota un post senza titolo, evitare che nel campo oggetto appaia soltanto un "Re:" e basta.

E, giacché ci siamo, ricordiamo pure che:

3 - la dimensione massima delle foto inserite non deve eccedere i 500 pxl di larghezza. Si raccomanda quindi ai nuovi arrivati (ma anche ai vecchi) di far sempre riferimento all'apposita discussione sulle immagini all'interno della sezione "uso del forum";

[SM=x346219]


10/15/2006 11:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Nouovi Pannelli LCD alla Stazione Centrale
Vi posto una foto scattata ieri che mostra i nuovi schermi LCD installati alla testa di ogni binario. In questo caso siamo al binario 22 e gli schermi proiettano (per il momento?) brevi filmati e spot pubblicitari.



Finalmente si inizia a vedere qualche piccolo miglioramento.

10/15/2006 4:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 769
Registered in: 10/17/2005
tranviere senior
Anche nella stazione Termini di Roma sono montati gli stessi panneli LCD alla testa di ogni binario, fotografati da Biagio. Questi schermi sono presenti anche in tutto il "Forum", il centro commerciale della stazione. Trasmettono ininterrottamente spot pubblicitari e penso che siano stati inseriti solamente per questo scopo.
Saluti. [SM=x346219]
10/28/2006 8:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Stazione Centrale
Ho notato che alla Stazione Centrale sono comparsi questi totem...

New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:51 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com