New Thread
Reply
 
Facebook  

TRAM DI MILANO

Last Update: 9/19/2019 6:00 PM
Author
Print | Email Notification    
1/21/2009 9:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,251
Registered in: 3/25/2007
tranviere veterano
...e con l'avvento degli Ogm nacquero gli ibridi transgenici, quali il Translohr, il Phileas, i vari MiniMetro o le metropolitane automatiche ma qui la faccenda si complicò in quanto non si rivelarono affatto i nemici migliori pur essendo creature di laboratorio [SM=x346232] .

Comunque, per il resto, benvenuto nella più seria comunità tranviaria d'Italia, Mondotram [SM=x346253]
[SM=x346228]
Gioco di associazione di parole Ipercaforum108 pt.9/21/2019 1:17 AM by Etrusco
Francesca FialdiniTELEGIORNALISTE FANS FORU...39 pt.9/21/2019 9:19 AM by fan for fun
Il santuario dei coloni in mezzo alla foresta L'isola nuda35 pt.9/21/2019 9:50 AM by azzuraluna
1/21/2009 10:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Un caloroso benvenuto sul forum di Mondotram a The God of Tram! [SM=x346253]

1/26/2009 7:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,074
Registered in: 11/2/2007
tranviere veterano
Ciao, circola voce che l'8 febbraio c'e la visita al deposito di Precotto e nel pomeriggio con la 702 a Cinisello?
2/11/2009 9:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Un servizio di Striscia relativo al fenomeno dei numerosi tranvieri di Milano che passano col rosso al semaforo, cliccare qui per vedere il servizio. Assurdo! [SM=x346221] [SM=x346248]

2/11/2009 10:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Chissà perchè, la colpa di tutti gli incidenti, viene imputata alla negligenza dei manovratori, che non rispettano il Codice della Strada, non una parola per la mancanza dei semafori intelligenti,
dei vari intralci che trovano lungo le rotaie, alle responsabilità dell'ATM e del sindaco Moratti.
Insomma solo colpa dei Tranvieri.
Peccato Striscia questa volta se la prende con i più deboli,
da buon genovese, conosco un detto che il pesce puzza sempre dalla testa e mai dalla coda, a buon intenditor....
2/11/2009 11:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Vabbè questo non toglie che i tranvieri siano autorizzati a non rispettare il semaforo. I tranvieri e gli autisti di autobus e filobus sono i primi a dover rispettare le regole del codice della strada!

2/12/2009 2:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,576
Registered in: 2/5/2004
tranviere veterano
Cicerone

E'possibile, entro quest'anno, che io venga a Milano per vedere e fotografare l'intera rete tranviaria milanese. Avviserò per tempo. Qualcuno mi potrebbe fare da Cicerone? Grazie
[Edited by XJ6 2/12/2009 11:19 PM]

Alessandro
2/12/2009 8:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 344
Registered in: 3/28/2007
tranviere senior
Certo, i conducenti dell'ATM dovrebbero rispettare il CdS, non ci piove, ma Striscia si è mai occupata di traffico e sosta selvaggi in qualunque via e in qualunque strada di Milano, e oltretutto nella maggior parte dei casi impuniti?

Certo, parlo da appassionato/utente del TPL e quindi posso anche essere un po' di parte, ma non credo che i problemi dei mezzi milanesi siano imputabili a queste violazioni, qualcuno invece ha già indicato correttamente: asservimento semaforico (tecnologia del tutto sconosciuta nel capoluogo lombardo, come altrove peraltro) cui io aggiungerei una vera preferenzializzazione (senza troppe deroghe e con controllo di scooter/motocicli senza regola alcuna) e pesanti sanzioni per coloro che intralciano con il proprio mezzo privato il tracciato dei mezzi di superficie...
2/12/2009 8:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 344
Registered in: 3/28/2007
tranviere senior
Fai un fischio!
2/12/2009 11:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Fiiiiiii

[SM=x346236]

2/12/2009 11:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per Pinuccio 58
Ed invece io credo che la maggior parte degli incidenti avvenuti sia proprio ascrivibile ad una maniera un pò disinvolta di guidare da parte dei tranvieri milanesi. Non si rispetta il semaforo a via impedita, si guida col telefonino all'orecchio e si percorrono gli scambi con troppa sicurezza e senza troppo rallentare. D'altra parte le indagini interne dell'azienda su quanto avvenuto negli ultimi tempi pare porterebbero spesso a conclusioni di questo tipo.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
2/13/2009 12:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 344
Registered in: 3/28/2007
tranviere senior
Certo, se si scontrano due mezzi pubblici è quasi scontato che la colpa sia di uno dei due conducenti, peccato che in tutti gli altri casi (non riportati spesso dalla stampa perché non "fanno notizia") in cui vengono coinvolti anche mezzi privati sia imputabile a uno di questi ultimi... Lo dico per esperienza, i mezzi ATM li prendo tutti i giorni e per più volte da 10 anni, ci sono anche gli autisti al cellulare (e andrebbero licenziati in tronco), ma ce ne sono molti altri che si fanno in quattro in mezzo a quella bolgia infernale che è il traffico milanese e con un rispetto per il TPL da parte degli utenti della strada pari a 0!

Tanto per averne un piccolo riscontro:
http://milano.repubblica.it/dettaglio/Tram-deragli-in-via-Cusani-traffico-in-tilt/1589694

Oltretutto le condizioni generali sono pessime: assenza di asservimento semaforico, corsie preferenziali aperte a un'infinità di veicoli diversi dal trasporto pubblico, scambi a "lancio di corrente" in lentissima sostituzione, scarsa manutenzione dell'infrastruttura (durante le recenti nevicate le scaldiglie dei deviatoio funzionavano ben poco eppure i mezzi erano l'unica cosa in circolazione) e del materiale rotabile (quotidianamente rientrano in deposito vetture trainate rimaste in linea per guasti)...
2/13/2009 12:39 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Caro trambvs, tu parli di asservimento semaforico e di condizioni infernali a Milano? Io apprezzo sempre di più i tranvieri di Napoli. Quelli sì che guidano in condizioni infernali, e l'asservimento semaforico a Napoli si conosce solo perchè esiste in altre città, qua non s'è mai visto.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
2/13/2009 9:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 344
Registered in: 3/28/2007
tranviere senior
Caro Augusto, anche a Milano l'asservimento semaforico si conosce (e temo solo tra gli appassionati, perché in Comune sono in molti a non aver ancora capito che cosa sia e che cosa abbia di differente dalla cosiddetta "onda verde", per cui ti lascio immaginare) solo per averlo visto o eventualmente provato altrove (leggi Francia, Germania, ecc.)...

Purtroppo non conosco il leggendario traffico partenopeo, ma il problema di Milano sta in una dilagante indisciplina e nello scarsissimo rispetto delle più basilari regole del CdS: i veicoli a due ruote si infilano ovunque e quelli a quattro solo dove possono, di precedenze non parliamo, la sosta in seconda fila è quasi la norma e le sanzioni scarse e poco efficaci.
Purtroppo non conosco nemmeno i tranvieri napoletani, e mi fido di quanto dici, c'è però qualche differenza di non poco conto tra le due città: numero di linee, varietà del MR, complessità del sistema. Insomma non voglio per forza difendere i tranvieri/filovieri/autisti meneghini, ma è sufficiente farsi un giro "in prima fila" su una qualunque linea per rendersi conto del numero di incidenti che viene quotidianamente evitato per la loro perizia...
2/13/2009 9:36 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per trambvs
Posso dirti che se un tranviere deve fare sette ore alla guida di un tram, deve far camminare una vettura sui binari senza dover pensare a quanto è estesa la rete o a quante linee ci stanno. Guida un tram per sette ore a Milano come a Napoli. E ti assicuro che un tranviere milanese esperto avrebbe bisogno di diversi giorni di pratica per sentirsi tranquillo a condurre anche qui. Il problema della varietà del materiale rotabile non esiste, un tram è un tram, e si deve dare per scontato che chi guida abbia le conoscenze necessarie per non farsi trovare impreparato (guai se fosse così). Se poi le condizioni di guida di Milano fossero peggiorate e quelle di Napoli fossero migliorate tanto da equiparare le due città da questo punto di vista allora sarei il primo a provare meraviglia...

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
2/13/2009 9:47 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 344
Registered in: 3/28/2007
tranviere senior
Sicuramente non deve pensare a quanto è estesa la rete, peccato che magari però nella stessa via (magari non troppo larga con molti pedoni e correnti di traffico) circolino 7 linee servite da tram lunghi oltre 25 m, non mi pare un contesto paragonabile a un tranquillo viale di periferia con sede riservata; stessa cosa per la vettura tranviaria, non parlo per esperienza, ma la logica mi dice che condurre un tram che ha 80 anni ed è lungo 14 m non è la stessa cosa rispetto a uno che di anni ne ha meno di 1/10 ed è lungo 35 m e più...

In sostanza sarebbe come fare un paragone tra il guidare un'auto lungo una tranquilla strada di montagna e il condurre un autoarticolato in tangenziale la mattina alle 8!

Ovviamente poi di tranvieri ne esistono di tutti i tipi: dall'irresponsabile col cellulare all'orecchio (ma ho beccato anche idioti che rispondevano agli sms) all'impedito che procede a rallentatore e si fa raggiungere dalle due tabelle successive; dal "manico" che riesce a recuperare anche pesanti all'accorto che è in grado di accorgersi con la coda dell'occhio che qualche fenomeno lo sta superando a sinistra...
2/13/2009 10:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
I buoni e i cattivi
trambvs, 2/13/2009 9:47 AM:

(...) Ovviamente poi di tranvieri ne esistono di tutti i tipi: dall'irresponsabile col cellulare all'orecchio (ma ho beccato anche idioti che rispondevano agli sms) all'impedito che procede a rallentatore e si fa raggiungere dalle due tabelle successive; dal "manico" che riesce a recuperare anche pesanti all'accorto che è in grado di accorgersi con la coda dell'occhio che qualche fenomeno lo sta superando a sinistra...

E' sempre difficile (e inopportuno) generalizzare. Non credo, in ogni caso, che si possa dissentire da quest'ultima considerazione di trambus.

2/13/2009 11:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per trambvs
La questione di dover guidare differenti tipi di tram non si pone. Anche qui ci sono le Peter Witt e i Sirio, ed i tranvieri, a Napoli come a Milano, sono abilitati per guidare l'uno o entrambi. Non si pone neanche la questione di generalizzare. Nessuno pensa che la totalità dei conducenti milanesi sia incapace o irresponsabile (anche perchè in questo caso il parco tranviario meneghino avrebbe gli anni contati), però i "disguidi" (chiamiamoli così) verificatisi testimoniano (ed ho riscontri di diretti di amici tranvieri ATM, in ogni caso) di una certa "disinvoltura" nella conduzione. Non mi sembra corretto parlare, paragonando le difficoltà di guida nelle due città, di viali di periferia e di sedi riservate. La complessità delle tranvie milanesi, dovuta alle intersezioni che si incontrano, dovrebbe essere un motivo in più per prestare maggiore attenzione alla guida, non un alibi da addurre in caso di incidenti (ed è stato accertato in più di un caso l'aver infilato scambi in deviata - anche sulla neve - senza la prudenza necessaria, oaddirittura senza aver verificato lo spostamento degli aghi).
Di converso, la minore complessità della rete napoletana trova un contraltare nell'esponenziale difficoltà "ambientale" partenopea, sotto forma di indisciplina degli automobilisti, di scooteristi che ti si presentano davanti alle ruote come gli orsetti del tiro a bersaglio al luna park e alla mancanza quasi assoluta di controllo delle corsie preferenziali. Nei tratti in sede promiscua, poi, tutto quanto è acuito al cubo o alla quarta potenza.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
2/13/2009 3:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
Non volevo dire che i Tranvieri Milanesi, fossero tutti dei santi, esenti da colpe, la cosa che mi premeva e mi faceva incavolare, del servizio è la disinvoltura nel volere scaricare la colpa di tutti gli incidenti di quest'ultimi tempi ai tranvieri, senza accennare alla vetustità degli armamenti che il più delle volte hanno sede in mezzo al traffico privato, anzichè in corsie inerbite ed a uso esclusivo tranviario, alla mancanza totale dell'asservimento semaforico, e questo riquarda anche le metrotranvie di nuova generazione non solo milanesi, inoltre vorrei conoscere da qualche sindacalista dell'ATM come sono i turni ed i carichi di lavoro dei tranvieri, quante sono le ore di straordinario medie mensili, e quanti minuti di riposo hanno ad i capolinea.
Inoltre tutte le volte che mi reco a Milano noto la disinvoltura genovese dei motociclisti nell'invadere le corsie degli autobus/tram e mezzi pubblici vari.
Probabilmente quest'ultime per il codice stradale sono considerate mezzo pubblico.
2/13/2009 4:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 344
Registered in: 3/28/2007
tranviere senior
Veramente i Sirio milanesi (di prima fornitura così come gli Eurotram, ma anche molte altre serie di tram meneghini) sono un pochetto più lunghi degli esemplari milanesi: almeno il doppio se non di più, quindi a livello di ingombri, masse e "presenza" sulla strada il paragone con una '28 mi pare molto forzato... Oltretutto l'azionamento degli scambi avviene in maniera differente, pur basandosi sulla medesima tecnologia del lancio di corrente: dall'abilità del tranviere sulle vetture più datate oppure semplicemente dall'apposita levetta sui mezzi di più recente introduzione; senza contare che in questa fase sono presenti due tipi diversi di deviatoi, con "comportamento" molto differente uno dall'altro.

Mi ripeto ancora una volta, ma vedo che forse non sono stato chiaro, ci sono certamente i tranvieri distratti (infatti qualche falso scambio si è verificato), ma credo che i problemi e i potenziali rischi siano da ricercarsi altrove; insomma ci sono sempre sui tram e vedo come circolano, non è cambiato molto per quanto concerne la condotta delle vetture negli ultimi 10 anni mentre l'indisciplina degli altri utenti della strada è aumentata esponenzialmente!

Quanto al discorso sulle preferenziali: generalmente (salvo rarissime eccezioni) è consentito l'accesso a motocicli/ciclomotori, disabili, forze dell'ordine, taxi, autoblu, alcuni corrieri, NCC; molti di questi trovandosi una strada quasi deserta davanti pensano di essere in pista e si lanciano a velocità folli o in sorpassi a dir poco azzardati, è un miracolo che quotidianamente almeno uno scooter non finisca stritolato tra due tram in senso opposto, questo sì per merito della "disinvoltura" dei tranvieri...
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:10 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com