New Thread
Reply
 
Facebook  

GENOVA

Last Update: 6/1/2019 9:09 AM
Author
Print | Email Notification    
11/23/2006 11:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Mostra fotografica "Il tram in Val Bisagno"
IL TRAM IN VAL BISAGNO (1893-1966)
Mostra fotografica a cura di Fiorenzo Pampolini, Claudio Serra e Jolanda Valenti Clari
La mostra ripercorre i 73 anni della storia del tram di Genova con particolare riferimento alla Val Bisagno, dove 40 anni fa, il 27 dicembre 1966, si concluse l'era del tram genovese.
Inoltre, l'attualità del tram sarà documentata da una panoramica sulle reti tranviarie di oggi in Italia, in Europa e nel mondo.
Sarà esposta anche una sintesi dello studio "Un tram per Genova" che propone la realizzazione di due linee tranviarie moderne tra Sampierdarena, Molassana e Nervi.
La mostra fa parte della rassegna "GENOVECENTO", organizzata dal Comune di Genova per commemorare gli 80 anni della Grande Genova, e resterà aperta tutti i giorni fino al 16 dicembre con orario 15.00-19.00, presso il CIRCOLO RICREATIVO CULTURALE SERTOLI di via Sertoli, 11 B / int. 9, a GENOVA MOLASSANA (da via San Felice).
Dalla stazione Brignole, linea di autobus "14" fino a Molassana Geirato, dalla stazione Principe linea "34" fino a Staglieno, poi interscambio su linee "12", "13" o "14" fino a Molassana Geirato.
L'inaugurazione avverrà sabato 25 novembre alle ore 11.30.
Tutti gli amici di Mondotram sono invitati.
Ciao, Renzo.
GIOVANNI 5,18Testimoni di Geova Online...314 pt.8/24/2019 11:21 PM by GNico
Concorso PRONOSTICI serie A 2019-2020Ipercaforum54 pt.8/24/2019 5:04 PM by cannonball
FORMAZIONI I GIORNATAFantazzeccati League23 pt.8/24/2019 5:54 PM by The Basterds
12/20/2006 3:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25
Registered in: 7/11/2006
apprendista tranviere
Segnalo che in questi giorni è in vendita con il Corriere Mercantile un libro sui tram (almeno così mi hanno detto...)
Qualcuno che partecipa al Forum ( [SM=x346232] ) sa come si può recuperare il libro, visto che in parecchie edicole genovesi è esaurito???
12/20/2006 4:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,189
Registered in: 6/22/2004
tranviere veterano
basta guardare l'homepage del sito

www.mondotram.it/libreria/

vendita on-line di modellini e binari tranviari in scala H0 e H0m, autobus, filobus e...---> www.modellinitram.it
AMT Toscana ---> www.amt.toscana.it
12/26/2006 11:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,508
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano
Curioso filmato "aziendale" dei tram di Genova...



[SM=x346219]

[Modificato da XJ6 09/02/2007 19.21]


12/27/2006 10:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8
Registered in: 9/18/2006
apprendista tranviere
Il Sindaco Pericu si rammarica di non aver realizzato i trasporti in Val Bisagno
Il Sindaco Pericu, prossimo alla fine del secondo ed ultimo mandato, in occasione del tradizionale "CONFUEGU" natalizio si è rammaricato di non essere riuscito a costruire qualcosa (ha detto un "people mover") in Val Bisagno.

Amara constatazione: in dieci anni, vi sarebbe stato ampiamente il tempo di disporre e almeno portare a buon punto, forse anche a termine, la costruzione delle due linee tramviarie proposte da Assoutenti, con ottimi risultati per tutti.

Invece ci si è persi in progetti fantascientifici che non saranno mai realizzati, quali la funivia (!!!) per il Santuario della Madonna della Guardia (che comunque non servirebbe a nessuno!), il tunnel sottomarino e via dicendo... e, notizia di questi giorni, il servizio di trasporto pubblico urbano è in condizioni tragiche, i biglietti sono aumentati, l'amministratore delegato dell'AMT vuole altri soldi dal Comune.

Monito per il futuro Sindaco che sarà eletto in primavera 2007, se non vuole rammaricarsi anche lui fra altri dieci anni, inizi subito con un piano SERIO dei trasporti pubblici, che potrebbe prevedere in prima istanza, da realizzarsi in pochi anni con investimenti RELATIVAMENTE limitati rispetto ai benefici che se ne otterrebbero:
- proseguimento dei lavori della metropolitana, ma SOLO FINO A BRIGNOLE (i costi sono troppo elevati ed i tempi di costruzione troppo lunghi per andare oltre);
- immediato inizio delle pratiche per la progettazione ed il finanziamento delle due linee tramviarie Sampierdarena - Nervi e Sampierdarena - Molassana - Prato (per la prima delle due ritengo che con l'uso di vetture bidirezionali il capolinea starebbe bene presso la stazione FS);
- razionalizzazione della rete ferroviaria urbana con miglior utilizzo in senso metropolitana mediante costruzione di nuove stazioni/ripristino di stazioni già esistenti in passato (un recente studio commissionato dal Comune ad una società svizzera ha dimostrato, a pagamento, quello che i pendolari già sostenevano gratis: le linee ferroviarie del nodo di Genova non sono al massimo della potenzialità, sono solo MALE UTILIZZATE e già nello stato attuale possono assorbire un 30% di treni in più);
- miglioramento degli interscambi fra treno e altri mezzi di trasporto (dov'è finito il collegamento sotterraneo fra la stazione Principe F.S. e quella della metropolitana, oggi lontanissima da raggiungere a piedi?);
- ripristino della ferrovia a cremagliera di Granarolo, da anni interrotta nella metà superiore a causa di cedimenti del terreno;

Il medesimo piano potrebbe anche contenere ipotesi di fattibilità di successivi sviluppi estremamente utili, quali:
- prolungamenti delle linee tramviarie
- realizzazione di nuove linee funicolari, adattissime all'orografia di Genova (si veda l'ottimo gradimento delle due funicolari esistenti e dell'ottimo impianto integrato orizzontale - verticale di Montegalletto).

sandro
12/28/2006 1:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Sono senza parole!
Blinky, ma mi vuoi far venire un infarto????
Dove le hai prese quelle immagini?
Che significa filmatino aziendale?
A vedere le 1700 in movimento, poco c'è mancato che svenissi!!!
E' incredibile! Chi le avrà girate quelle immagini?
Complimenti per averle scovate.
Bel colpo nel giorno del 40esimo anniversario dell'eliminazione dei tram genovesi!
Devo riprendermi dall'emozione.
Ciao, Renzo
12/28/2006 9:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,508
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano

Dovresti cliccare sul filmato mentre scorre, entrando così su Youtube, e quindi contattare l'utente che ha inserito il filmato..."Picciulino".

Bisognerebbe chiedergli se è disposto a inserirne una copia migliore su MondoTram...

[SM=x346219]

12/28/2006 10:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
Istituto Luce?

Chi le avrà girate quelle immagini?



Ciao Renzo, concordo con te, quelle immagini sono davvero eccezionali! Non so se conosci il sito dell'Istituto Luce www.luce.it prova a registrarti (è gratuito, meglio specificarlo con i genovesi [SM=x346232] ) ed a eseguire una ricerca nell'archivio storico filmati, io sospetto che il filmato provenga da lì. Un caro saluto, Paolo

Paolo A.
12/28/2006 12:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,508
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano

Per aziendale intendevo girato da qualche dipendente, dal momento che vi sono anche, mi sembra, dei festeggiamenti in deposito.
Non è quindi certo dell'Istituto Luce!
Purtroppo la qualità è scadente perche è ripreso, scrive "Picciulino", dallo schermo del PC!

1/26/2007 1:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 30
Registered in: 1/14/2007
apprendista tranviere
Capolinea
Ciao
Ho acquistato il libro sui tram di Genova; con le varie carte Touring sono riuscito a capire i vari capilinea, chiedo solo lumi a proposito di:
-Giro del Fullo
-Priaruggia
-Borgoratti
Dove si trovano queste località?
2/2/2007 10:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Giro del Fullo, Priaruggia e Borgoratti
Caro amico, ecco le risposte.
Giro del Fullo si trova sulla linea della Val Bisagno a circa 5/6' dal capolinea finale di Prato. E' tuttora utilizzato come capolinea dagli autobus della linea "12" (Caricamento-Giro del Fullo).
Priaruggia si trova a poche centinaia di metri dal famoso scoglio di Quarto da dove partirono i famosi mille di Garibaldi. Vi hanno transitato fino al 1965 i tram delle linee "15" e "16". Il "15" continua a passarci anche oggi, ma in versione autobus.
Infine, Borgoratti. Trattasi di un quartiere molto densamente abitato raggiungibile dalla zona di San Martino. Negli anni Cinquanta era collegato al centro dai tram "19" per De Ferrari e "44" per Caricamento. Le due linee (visibili sul libro in alcune foto) sono state sostituite con autobus il 5 marzo 1957. Il capolinea di Borgoratti era tronco, per cui le linee erano gestite con vetture bidirezionali. Oggi, la zona è servita dall'autobus "44" (De Ferrari-Borgoratti), oltre alle linee collinari 85, 86, 87 e 584.
A disposizione per altri eventuali chiarimenti.
Ciao, Renzo.
2/9/2007 6:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 30
Registered in: 1/14/2007
apprendista tranviere
linee e percorsi
Approfitto della disponibilità dimostrata...
Se non ho capito male le 4 direttrici principali, percorse da molte linee, avevano più percorsi a disposizione:
-direttrice Valpolcevera: via Sampierdarena e via gall.Certosa
-direttrice Valbisagno: solo percorso in destra orografica
-direttrice Ponente: esisteva solo un unico percorso o più percorsi differenti?
-direttrice Levante: percorso "alto", via San Martino d'Albaro, percorso via San Francesco d'Albaro, percorso "basso" via San Giuliano d'Albaro. Giusto?

La questione del transito in centro la devo "studiare" ancora un po'...
Ci sono novità riguardo la 900?
Grazie e ciao
2/9/2007 6:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 30
Registered in: 1/14/2007
apprendista tranviere
Principe-Granarolo
Mi preoccupa inoltre la sorte della Principe-Granarolo, per la quale si parla di ammodernamento con nuove vetture: perchè sostituire le vecchie, belle motrici anni Venti? Non mi sembra che il traffico attuale richieda vetture più capienti; inoltre quei pochi minuti non mi sembra richiedano maggiori comodità, tipo l'aria condizionata. Si rischia di snaturare una linea che avrebbe un fascino notevole anche dal punto di vista turistico, se solo si ritornasse a Granarolo... Invece i lavori credo non vadano avanti.
Mi tenete aggiornato sulla situazione e sulle intenzioni della AMT?
Di nuovo grazie
STIE 41
2/9/2007 8:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Linee e percorsi
Genova è una città dalla conformazione molto particolare, le quattro direttrici principali costituiscono una sorta di pi greco rovesciato, a mare le zone di Ponente e di Levante, e a monte le due vallate del Bisagno e del Polcevera. Ed è su queste quattro direttrici (che si allontanano dal centro ciascuna per circa 15 chilometri) che si registra la maggior domanda di mobilità. La situazione più "drammatica" è quella di Ponente dove, se si esclude l'alternativa autostradale, non ci sono alternative al percorso tra Sampierdarena e Voltri. Va meglio a Levante dove tra il centro e Sturla ci sono ben quattro alternative: a mare corso Italia, poco più a monte l'ex itinerario tranviario (galleria Mameli-via Rosselli, ecc., ora percorso dall'autobus "42"), ancora più a monte San Francesco d'Albaro (la cui strada principale era stata costruita proprio per i tram e dove gli stessi sono stati eliminati negli anni Cinquanta) ed infine corso Europa, che arriva fino a Nervi, strada aperta negli anni Sessanta.
Nelle due vallate esistono in entrambi in casi due alternative (sponda destra e sinistra dei relativi torrenti), ma il tram percorreva soltanto le zone più urbanizzate (ovvero sponda destra in val Bisagno e sponda sinistra in Val Polcevera). In val Polcevera, solo per i tram, c'era poi l'alternativa della galleria Certosa (1.761 mt, aperta nel 1908), che consentiva di risparmiare almeno 10 minuti evitando di passare per Sampierdarena.
Per quanto riguarda l'ultima 900, al momento è tutto fermo, ma recentemente è pervenuta all'AMT una richiesta di restauro e conservazione della vettura con 139 firme, ci auguriamo che la risposta sia positiva.
Ciao, Renzo
2/9/2007 8:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Principe-Granarolo
Per quanto riguarda questa bella tranvia a dentiera, che risale al 1901, non si capisce bene cosa dovrà succedere. Alla fine del 2005, "Il Secolo XIX" aveva pubblicato una notizia secondo la quale sarebbero stati disponibili gli stanziamenti per i lavori di consolidamento della parte alta della linea, interrotta da anni. Ciò avrebbe comportato un fermo totale della linea di circa un anno, le date ipotizzate allora parlavano del 2006. In realtà, siamo ormai nel 2007, ma le splendide vetturette rosse degli anni Venti continuano a lavorare a mezzo servizio tra Principe e via Bari, e a percorrere il tratto chiuso al pubblico soltanto con la prima corsa del mattino e l'ultima della sera (ma fuori servizio), visto che deposito e officina si trovano a Granarolo.
Nessuna novità, dunque, almeno al momento.
Le due vetture degli anni Venti non dovrebbero comunque essere sotituite, i lavori dovrebbero interessare la linea, si parla di sostutuzione integrale di tutta la cremagliera.
Ma nella città della Lanterna, dove tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento si realizzarono con tempi contenuti un'imponente rete tranviaria, funicolari, ascensori, cremagliere, dove tra il 1905 e il 1908 si costruì un tunnel tranviario di 1761 mt., dove negli anni Venti e Trenta furono progettate e costruite vetture tranviarie efficienti, moderne e all'avanguardia, dove nel secondo dopoguerra nel giro di poco tempo e con le poche risorse a disposizione, si tornò ben presto alla normalità .... ebbene, in questa città ormai tutto ha tempi biblici. 23 anni per 5 km di metropolitana, filobus tenuti in rimessa per anni e anni perchè la mano destra non sapeva quello che faceva la sinistra (via Balbi a senso unico dopo aver installato il doppio bifilare!!!), progetti di nuovi ascensori e funicolari fermi da decenni, nessuna scelta (giusta o sbagliata che sia) per dare un trasporto pubblico degno di questo nome alla Val Bisagno (unica direttrice senza ferrovia)... potrei continuare, ma mi fermo qui, e scusate lo sfogo.
Ciao, Renzo
2/10/2007 2:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 30
Registered in: 1/14/2007
apprendista tranviere
fino a Granarolo?
Dunque si può ancora arrivare fino a Granarolo, seppur con corse "di servizio"; non è pensabile organizzare una corsa speciale per appassionati? Tipo con una liberatoria con cui i partecipanti sollevano l'azienda da responsabilità sul percorso via Bari-Granarolo...
Io verrei di corsa, temo che, diversamente, non riuscirei mai a salire fino a Granarolo con le vetturette anni Venti. Ma forse sono troppo pessimista: bisognerebbe fare pressione sulla AMT perchè riapra l'intera linea ma soprattutto non pensioni i vecchi tramini!
Ciao
STIE41
2/10/2007 2:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 30
Registered in: 1/14/2007
apprendista tranviere
Re: Linee e percorsi

Scritto da: 1707 09/02/2007 20.03
La situazione più "drammatica" è quella di Ponente dove, se si esclude l'alternativa autostradale, non ci sono alternative al percorso tra Sampierdarena e Voltri. Va meglio a Levante dove tra il centro e Sturla ci sono ben quattro alternative: a mare corso Italia, poco più a monte l'ex itinerario tranviario (galleria Mameli-via Rosselli, ecc., ora percorso dall'autobus "42"), ancora più a monte San Francesco d'Albaro (la cui strada principale era stata costruita proprio per i tram e dove gli stessi sono stati eliminati negli anni Cinquanta) ed infine corso Europa, che arriva fino a Nervi, strada aperta negli anni Sessanta.
In val Polcevera, solo per i tram, c'era poi l'alternativa della galleria Certosa (1.761 mt, aperta nel 1908), che consentiva di risparmiare almeno 10 minuti evitando di passare per Sampierdarena.




Ma dal punto di vista tramviario che alternative c'erano? In questo senso: se da Caricamento a Pontedecimo c'erano le alternative via Sampierdarena e via galleria certosa, sulle altre direttrici i percorsi erano unici o le varie linee potevano sfruttare percorsi diversi? A levante, per esempio, esistevano due alternative, se non ho capito male, quella via galleria Mameli-via Rosselli e quella via s.Francesco d'Albaro. Da S.Martino si poteva proseguire solo verso Borgoratti o anche verso Levante?
Scusa se non mi sono espresso bene, spero avrai la pazienza di charire i miei dubbi. Tieni comunque presente che ho il vostro bel libro, per cui ho iniziato ad orientarmi sulle diverse linee...
Ciao
STIE41
2/11/2007 12:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Linee e percorsi
Dal punto di vista tranviario, fino agli anni Cinquanta c'erano due possibilità per il Levante (via Rosselli-via De Gasperi e S. Francesco d'Albaro), ma da Sturla a Nervi le due strade si unificano, e due possibilità per la Val Polcevera (transito per Sampierdarena o per galleria Certosa), ma da Certosa a Pontedecimo la linea era unica. Per Ponente e Val Bisagno, l'itinerario era unico.
Ciao, Renzo
2/11/2007 12:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
San Martino-Borgoratti
Da San Martino si poteva proseguire sia per Borgoratti che per Sturla e per il Levante. La linea "45", il cui capolinea di Sturla è visibile sul libro nella foto di pag. 81, proveniente dal centro città, da San Martino proseguiva per via Sturla (come oggi l'autobus con lo stesso numero), e si collegava alla linea di Levante in piazza Sturla.
Ciao, Renzo
2/11/2007 1:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 30
Registered in: 1/14/2007
apprendista tranviere
Percorsi
Grazie mille per avermi chiarito il dubbio, ho trovato dunque conferme alle mie supposizioni e avevo "ricostruito" bene la rete genovese.
Certo che il caso di Genova è davvero tristo: in alcune città si soppressero reti anche estese approfittando del fatto che il materiale rotabile molto vecchio avrebbe richiesto grandi investiment; in altre città (ad esempio Cagliari, su cui non sapevo quasi nulla) i rotabili erano moderni, ma le reti non erano poi estesissime. Il paradosso di Genova è che il tram è stato eliminato anche se si aveva a disposizione una rete molto estesa e un parco rotabile relativamente moderno: le 94 unità tipo Genova e le 4 articolate avrebbero avuto una vita ancora lunga, le articolate nate da motrici a due assi si sarebbero potute sostituire nell'arco di qualche tempo. Davvero un peccato, quantomeno la Valbisagno ne avrebbe avuto davvero bisogno...
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:23 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com