New Thread
Reply
 
Facebook  

GENOVA

Last Update: 6/1/2019 9:09 AM
Author
Print | Email Notification    
1/14/2005 12:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
Scansione dettagliata
Buona l'idea di XJ6, provvedo subito ad inviare uno scan più dettagliato della cartolina di via Bruno Buozzi, in modo che lui possa rendere scaricabile una immagine migliore.

Paolo A.
assuraloS eellbmbessA alaS ati Testimoni di Geova Online...32 pt.7/20/2019 11:44 PM by barnabino
Sondaggi Elettorali di Ankie & FriendsAnkie & Friends - L&#...30 pt.7/21/2019 6:38 PM by anklelock89
Carlotta Romualdi (Rtv38 - Toscana)TELEGIORNALISTE FANS FORU...28 pt.7/21/2019 1:03 AM by docangelo
1/16/2005 9:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
A proposito di tram a Genova...
Su un altro forum, principalmente di argomento ferroviario ma con frequenti "sconfinamenti" nell'argomento tram, ho trovato un intervento MOLTO interessante sul tema in oggetto. Scritto con notevoli cognizioni da un forumista genovese, il pezzo mi sembra contenga idee e proposte intelligenti e razionali, per cui lo riporto su questo forum, sperando possa "scatenare" le opinioni degli amici genovesi. Per la cronaca, la discussione è partita da alcune considerazioni sull'utilità (o meno) della costruenda metropolitana genovese rispetto ad una rete tranviaria. Buona lettura!

Fax
Pubblicato - 16 January 2005 12:38

Eccomi... Io sono uno di quelli che il tram in mezzo a corso Sardegna ce lo vede benissimo.
Voglio premettere che sono contento che la metropolitana venga costruita, aperta e utilizzata. È una buona opera pubblica e si spera che sia utile per la mobilità.
Però obiettivamente bisogna riconoscere quanto segue.
Innanzitutto, Genova non è una metropoli mastodontica, quindi non ha quei carichi che giustifichino un'opera, come una metropolitana, dal costo molto ingente (anche riciclando gallerie preesistenti!).
Poi, scusatemi tanto ma questa storia della città che non è adatta al tram mi pare un alibi che noi genovesi ci siamo trovati per lavarci la coscienza. Anzi, semmai la conformazione orografica infelice sconsiglia proprio la realizzazione di una metropolitana! Devo ricordarvi che la stazione di Corvetto è prevista a una profondità di 30 m? Che la progettazione del tunnel sotto corso Sardegna e Marassi è difficoltosa per i rischi di allagamenti? E la prevista diramazione per l'ospedale di San Martino a che profondità sarà, visto che partirebbe da Terralba a quota 0?
Magari in via Sturla no, ma in tutte le altre arterie importanti il tram ci sta benissimo: tutte le corsie preferenziali per i mezzi pubblici non possono essere altrettante sedi tranviarie? Si potrebbe costruire già da subito, senza grandi interventi viabilistici, una rete che parta da Sampierdarena, attraversi il centro e si diriga in Valbisagno e in corso Europa fino a Nervi. Partendo da Sampierdarena, infatti, basta riconvertire tutte le corsie preferenziali che ci sono ininterrottamente a partire da Piazza Montano, passando per via Buozzi, magari mettere i binari anche in via Balbi, poi la Nunziata, Portello, Corvetto, via Roma, De Ferrari, via Venti, Brignole. Tutto questo percorso già oggi è un asse bus protetto, quindi non ci sarebbe nessuna restrizione alla viabilità privata (anzi... il tram è più stretto di un bus, quindi semmai le cose migliorano). Da Brignole, poi, i binari si diramerebbero verso corso Europa (che, di nuovo, è già un asse protetto) oppure verso la Valbisagno, dove è in progetto la cosiddetta busvia... che non è altro che un asse protetto. E allora perché non metterci i binari del tram???
Il problema di Genova non è attraversare il centro: oggi col bus già si impiegano 5 minuti per andare da De Ferrari a via Gramsci, e questo non la domenica mattina, ma in tutte le ore di tutti i giorni, feriali e festivi, proprio perché nel centro c'è un ottimo asse protetto per i mezzi di superficie. Provare per credere... E questo sarà il tempo che si impiegherà a fare il tragitto analogo De Ferrari-Darsena in sotterranea. Quindi la metropolitana evidentemente non serve per la mobilità in centro. Il problema vero di mobilità è andare dalle delegazioni più esterne al centro: infatti la metropolitana così com'è oggi (e come rimarrà per un bel po') sarà utile in pratica solo per Rivarolo e zone limitrofe. Il grandissimo vantaggio sarà quando (e se!) arriverà in Valbisagno, che oggi è servita in modo pessimo dal mezzo pubblico, ed eventualmente se si spingerà anche a Levante, che non è ben servito dalla ferrovia essendo più "allargato" tra il mare e i monti rispetto al Ponente. Però, con tutti i soldi che costa un'opera così grande, quante tranvie dalla capacità più o meno analoga avremmo già potuto costruire?

Paolo A.
1/18/2005 8:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 14
Registered in: 8/10/2004
apprendista tranviere
Parlando di tram in Corso Sardegna, mi è venuto in mente un interessante articolo della rivista aziendale Omnibus, in cui si tratta del trasporto merci che le vetture tranviarie, durante l' ultima guerra, effettuavano a Genova, in sostituzione degli autocarri (data la grave penuria di carburante); inoltre, ricorso che sino a non molti anni orsono, affiorava in Via Varese (strada perpendicolare al Mercato Generale della frutta e verdura di Corso Sardegna) uno spezzone - abbastanza lungo - di binario tranviario. Con la riasfaltatura della strada anche questa piccola testimonianza si è ormai perduta.
Tornando all' articolo di cui parlavo prima, cito testualmente:
"....La società (UITE) mette in circolazione sulla rete tranviaria genovese alcune vetture che, come indica un apposito cartello, sono destinate appunto al "trasporto merci"...Ogni mattina, quando la maggior parte dei genovesi è ancora a dormire, le vetture tranviarie-merci hanno già iniziato la loro corsa verso i capilinea periferici, dove vengono caricate di ceste di frutta e verdura per rifornire il mercato all' ingrosso di Corso Sardegna...Le vetture tranviarie-merci, appena consegnato al Mercato Centrale il loro carico destinato ai grossisti, vengono ricaricate di prodotti da smistare ai mercati rionali di Prato, Nervi, Pontedecimo, Raibetta e piazza Sturla, nonchè ai singoli negozi. Per potenziare questo utilissomo servizio dal 1943 la UITE utilizza anche l' impianto che collega la rete tranviaria con lo scalo merci ferroviario di Terralba.
E' stata infatti studiata dalla Direzione Compartimentale della FS l' assegnazione allo scalo di Terralba di una gran parte dei vagoni ferroviari che forniscono la citta' di ortaggi e di frutta in maniera che essi possano essere trasferiti al Mercato all' ingrosso attraverso le apposite vetture tranviarie. Per perfezionare questo nuovo sistema si rende necessario superare una difficoltà tecnica: il mercato di corso Sardegna è allacciato alla linea tranviaria solo esternamente, poichè i binari terminano in fondo a Via Carlo Varese con un asta di manovra. Per evitare quindi un eccessivo impiego di carretti e manodopera per lo scarico e lo smistamento della merce in arrivo, viene progettata la costruzione di un carosello di binari nel recinto del Mercato per permettere l' effettuazione delle varie operazioni all' interno della struttura..."

Il tram merci! Geniale, no?!

Alla prossima!

Stefano
1/23/2005 1:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Per Linea 13
In quale forum hai trovato il messaggio sul ritorno del tram a Genova? Te lo chiedo perchè rispecchia quasi totalmente il progetto che insieme all'amico Claudio, abbiamo esposto alla mostra sui tram di Genova che si è chiusa il 9 gennaio scorso.
Sarebbe interessante contattare l'autore di quel messaggio, visto che la pensa esattamente come noi.
1/23/2005 10:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
Per 1707
Ciao 1707, eccomi. Allora, il forum è quello della Duegi Editrice, sito www.duegieditrice.it
La discussione, dal titolo "stazione De Ferrari Metrogenova", è stata aperta da "tito2005", consta di 24 interventi, l'ultimo del 18 gennaio. Se non ricordo male, un certo "sasso" (che credo sia quello di città elettriche) proponeva un incontro ai genovesi, proprio sul tema trasporti su ferro sotto la Lanterna. Speriamo bene. Un caro saluto.
p.s. su quel forum io sono "E554"

Paolo A.
1/24/2005 12:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Grazie linea 13
Grazie, linea 13, per l'informazione!
Ieri sono stato a Nizza e la città è sottosopra per i lavori del tram, dappertutto manifesti che dicono "Le tramway arrive" con curiosi fotomontaggi delle vie del centro percorse dal tram. Mi sono quasi commosso, e spero che un giorno potrò vedere la stessa cosa nelle strade di Genova.
Dunque, ancora grazie per la segnalazione, stiamo creando un gruppo di lavoro per affinare il progetto, e dunque ogni segnalazione è preziosissima.
Grazie ancora, e un saluto alle ventotto del tuo nick! [SM=x346239]
Ciao, Renzo.
2/1/2005 4:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
Cartolina via Buozzi
Se volete ammirare, "nello splendore dei 70 mm." la cartolina anni '50 di Genova, via Buozzi, cliccate sui seguenti links:

www.museotram.org/mtram/File0155.jpg (pesante, meglio con adsl)

www.museotram.org/mtram/File0155a.jpg (versione "light")

E' una classica "vera fotografia", oltretutto particolarmente nitida, è talmente ricca di dettagli che vi ci perderete dentro! Buon divertimento

Paolo A.
2/2/2005 12:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
ONLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Via Bruno Buozzi
E' un'immagine molto bella, e ricchissima di particolari, e se a Linea13 facesse piacere, potrei trarne dei blow-up niente male, tipo quello che segue, con le due vetture tranviarie in primo piano ...


2/2/2005 9:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
Tim o Vodafone?
Fai pure, i blow up piacciono anche a me, è la ragione per cui colleziono ESCLUSIVAMENTE le cartoline "vera fotografia" e non le stampe. Una curiosità: il tipo sul marciapiede a destra sembra stia parlando al cellulare. Che a Genova esistessero già i telefonini negli anni '50??? [SM=x346232] [SM=x346232] [SM=x346232]

Paolo A.
2/2/2005 11:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
ONLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Tutto il calcio minuto per minuto ...
Ipotesi alternative:

1 - Radiolina
2 - Ascesso
3 - Conchiglia per ascoltare il mare
4 - Mini-registratore Geloso, precursore di Walkman e iPod. E' verosimile, peraltro, che il signore sotto raffigurato stesse ascoltando "se ghe pensô", considerata universalmente, e a giusto titolo, la vera fonte di ispirazione per il successivo "Funky, funky funtown" [SM=x346236]


2/6/2005 7:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 51
Registered in: 10/19/2004
apprendista tranviere
città di Alessandria
Amici,
nell'elenco come città senza tram avete dimenticato Alessandria, perchè prima della II guerra mondiale hanno fatto servizio i tram, dopo sostituiti con i filobus, ora solo autobus.
Nella rimessa dei filobus ( A.R.F.E.A. ), viale Milite Ignoto, c'è un supermercato.
Angelo

Marchese Angelo
2/6/2005 7:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 51
Registered in: 10/19/2004
apprendista tranviere
tram Biella Oropa
Carissimi Amici,
il tram Oropa-Biella è esposto al Santuario di Oropa, sopra una linea di rotaie lunga circa 800 mt. Parte dalla vecchia stazione coperta al piazzale davanti al santuario.
Ciao.
Angelo

Marchese Angelo
2/6/2005 8:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Il metrò a De Ferrari
Non sapevo in quale discussione inserire questo messaggio, comunque, visto che qui si parla di Genova, volevo informare gli amici di Mondotram che, finalmente, venerdì 4 febbraio, è stata inaugurata la stazione della metropolitana di piazza De Ferrari. A ben 23 anni dall'inizio dei lavori (8 febbraio 1982), siamo riusciti ad arrivare a ben 5 km e 200 metri di linea, anche se per ora l'ultima tratta San Giorgio-De Ferrari funziona su un unico binario, e dunque a mezzo servizio, ovvero la frequenza non può essere inferiore ai 9 minuti (!).
Bellissima la stazione, anche se un po' profonda, per arrivare al binario, ci sono 3 rampe di scale.
Il percorso intero Brin-Dinegro-Principe-Darsena-San Giorgio-(Sarzana)-De Ferrari si effettua in circa 12 minuti. La stazione indicata tra parentesi non è ancora attiva, e sarà aperta entro l'anno. Si prevede di arrivare a Brignole per il 2009.
Allego una foto scattata oggi pomeriggio alla nuova stazione di De Ferrari.
Renzo.
2/6/2005 9:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 335
Registered in: 7/19/2004
tranviere senior
x Angelo Marchese
La motrice esposta a Oropa è una delle due unità usate da anni sulla Domodossola-Locarno come unità di servizio. Una è ancora là monumentata a S.Maria Maggiore, l'altra è quella a Oropa. A sua volta la SSIF acquisì queste unità dalla rete tranviaria di Locarno. Le vere motrici della Biella-Oropa sono state demolite con la chiusura della linea.

Salù a tùcc!
2/6/2005 10:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,434
Registered in: 4/19/2004
tranviere veterano
Biella Oropa: navigante cerca approdo conveniente
Per Photorail and friends
Ho qualche cartolina in copia anastatica della Biella Oropa. Ma non so in quale cartella inserirla: certamente non la metteri in quella di Genova. Se mi date un input, la(e) inserisco.[SM=x346242]
2/6/2005 10:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
ONLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Per favore, cerchiamo di rimanere in tema ...
... abbiamo recentemente risistemato alcune sezioni, cercando di rendere il forum strutturato in maniera più razionale.

Sarebbe quindi apprezzato, per quanto possibile, che venissero evitati interventi non pertinenti con l'oggetto della discussione, in quanto essi contribuiscono a ricreare confusione.

A titolo di esempio, non è la discussione sui tram di Genova il punto più opportuno nel quale chiedere che venga attivata una sezione su Alessandria. Ci sono "Uso del Forum" o, eventualmente, "Annunci e Richieste" che sono sicuramente più appropriati. Discorso analogo per il tram Oropa-Biella. Resta inteso, ovviamente, che chi apre, o richiede l'apertura di una sezione nuova si impegna, quantomeno "moralmente", ad alimentarla con foto o informazioni.

Per quanto riguarda la metro di Genova, nel forum c'è già un'apposita sezione dedicata alle metropolitane.

Grazie a tutti per la collaborazione.





2/8/2005 3:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
ONLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Ancora Via Bruno Buozzi
Inserisco qualche altro particolare tratto dalla cartolina a suo tempo proposta da Linea13.

Intanto, ci sono altri due tram, in foto, sia pure sullo sfondo ...



... e poi, sulla sinistra, oltre ad un cartellone pubblicitario della Pasta Agnesi, si vedono alcune vetture ferroviarie in manovra al vicino scalo.



C'è da dire che senza la terribile sopraelevata, Genova aveva veramente un aspetto ed un rapporto col mare completamente diversi.

2/14/2005 10:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
ONLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Galleria della Certosa - Maggio 1963
Ho recentemente trovato un libro, pubblicato nel 1994 in Gran Bretagna, dal titolo "The Heyday of the European Tram" di Peter Waller con molte foto di vari sistemi tranviari europei, la maggior parte dei quali ormai ridimensionati o scomparsi.

La foto che riproduco qui sotto è tratta da tale volume e riprende la vettura 831 (ricostruita nel 1934) all'ingresso nord della Galleria della Certosa (che, inaugurata nel 1908, con i suoi 1761 metri, era il tunnel tranviario più lungo del mondo).



PARTICOLARE


Per Ingrandire L'Immagine Clicca Qui


Stando a quanto riportato nel testo sopra menzionato, nell'ottobre del 1964 il tunnel cessò di essere tranviario e venne aperto alla circolazione degli autobus. Successivamente fu riadattato per consentirne l'utilizzo nell'ambito del sistema di metropolitana leggera della città.

2/14/2005 11:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Foto stupenda, grazie XJ6
Purtroppo è proprio così, caro XJ6, il tunnel tranviario più lungo del mondo cessò il suo prezioso servizio il 30 settembre 1964. Riuscirono persino a farci credere che l'autobus sarebbe stato così più veloce da compensare i 10 minuti che si risparmiavano transitando per la galleria Certosa!
Fino a quella data, la galleria era percorsa dalle linee 9, 10 e 11 (quest'ultima la cosiddetta linea madre, le altre due sussidiarie).
Sulla linea principale, l'11, viaggiavano i tram tipo Genova (le 900) e le articolate tipo 1600, mentre sulle sussidiarie 9 e 10 era frequente, soprattutto nelle ore di punta, l'impiego dei piccoli Casteggini serie 800 (unidirezionali) o 700 (bidirezionali).
Il tram della bellissima foto postata da XJ6 è proprio un Casteggini serie 800, queste vetture entrarono in servizio all'inizio degli anni Trenta dapprima come rimorchi delle 700, e successivamente vennero trasformate in motrici unidirezionali con numerazione 821-850.
Furono accantonate (e poi demolite) il 26 maggio 1964, con l'eliminazione dei tram da Sampierdarena a Voltri.
Ne esisteva anche una versione più corta (numerazione 801-820), per le linee secondarie e con percorso su strade strette e tortuose, che furono radiate intorno alla metà degli anni Cinquanta, quando il tram restò soltanto sulle 4 direttrici principali.
Di questo tipo più corto, si può vedere una foto nella sezione ATTACCATICI, sulla linea 19 con passeggeri a grappolo.
Il tunnel della Certosa venne riaperto agli autobus il 1° ottobre 1967, ma, per la maggior larghezza dei veicoli su gomma e la minor precisione di ingombro rispetto ai mezzi su rotaia, a senso unico alternato. Un graduato faceva la spola avanti e indrè da Certosa a Dinegro e viceversa, e ogni 9 minuti viaggiavano convogli di 2, 3 e negli ultimi tempi anche 5 autobus. Qualche volta successe anche un incontro tra due convogli di autobus in galleria, con conseguente uscita in retromarcia.
Alla fine degli anni Settanta, fece notizia la mascherina che un autista in servizio su quella linea si mise sul volto all'interno della galleria per non respirare veleno. E fu soltanto la prima volta che la stampa si occupò di lui, visto che poi lasciò il volante degli autobus per diventare famoso come comico televisivo, si tratta di Carlo Pistarino, visto ancora recentemente in tv come spalla di Panariello.
Ma torniamo al tunnel della Certosa. La mascherina di Pistarino è soltanto un segnale del forte inquinamento sotto la galleria, si decide di ripristinare un servizio a trazione elettrica, si parla di filobus, di tram, di metropolitana leggera...
E alla fine sarà questa la soluzione prescelta.
Il 7 febbraio 1982, l'ultimo autobus transita sotto la galleria, e nonostante la promessa di concludere i lavori in soli 18 mesi, la prima tratta della metropolitana sarà inaugurata il 13 giugno 1990!
E pensare che all'inizio del Novecento il tunnel della Certosa era stato costruito in soli tre anni!
Da quanto ho scritto, si può capire quanta emozione mi ha dato vedere quella bellissima foto a colori della 831, e pertanto ringrazio XJ6 che l'ha scovata e resa pubblica.
Se hai qualche notizia in più su quel libro, e soprattutto se ci sono altre foto dei tram di Genova, fammelo sapere.
Grazie ancora, Renzo.
2/15/2005 12:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Le gallerie di Genova
Complimenti ad Antonio per la bellissima foto di Genova, a colori oltretutto, e a 1707 per la erudita analisi riportata.
Rimango sempre più convinto che con un minimo in più di saggezza
Genova, Cagliari e Trieste sarebbero potute rimanere città tranviarie. Che peccato.
Genova era servita da diverse gallerie e trafori che permettevano il transito veloce dei tram da un capo all'altro della città, è stata pura follia, che in altre nazioni non sarebbe mai potuto accadere, perdere un simile patrimonio urbano.
A me ha sempre colpito molto la galleria elicoidale S.Ugo che era larga esattamente qualche cm. in più dei tram, inaugurata nel 1896 venne soppressa assieme al suo ultimo tram nel 1951. Ci si provò a riadattarla filoviaria ma come diceva poc'anzi 1707 il perfetto allineamento ed inserimento di un mezzo su rotaia non è assolutamente proponibile in altre situazioni. Così la galleria S.Ugo se ne sta lì, credo chiusa anche ai pedoni o alle bici, da oltre 50 anni. Nessun'altra città aveva simili potenzialità e sono tutte andate in fumo per gli...autobus, trasformando Genova in una città caotica e inquinata come tutte le altre. Delirante l'utilizzo autobussistico post-tram della Certosa con i 5 autobus in fila a sensi alternati in una galleria che si distingueva per la accurata ingegneria ferroviaria...avvelenamenti, ingorghi, retromarce ma chi mai ha partorito simili pensate? come ha avuto e da chi il permesso di stravolgere una intera città? e chi ha dato corpo e realizzazione concreta alle sue, o loro, allucinazioni?

Per la serie delle gallerie e trafori genovesi ho questa foto che credo sia anch'essa inedita:

New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:02 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com