New Thread
Reply
 
Facebook  

GENOVA

Last Update: 6/1/2019 9:09 AM
Author
Print | Email Notification    
10/15/2009 2:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE


Oggi in una trasmissione sulla 7 Gold c'era ospite sui problemi della Vabisagno il Presidente Agostino Gianelli.
Un telespettatore ha chiesto informazioni sul tram in Vb e soprattutto sulla 973...
ebbene il buon Gianelli si è impegnato a far rimettere a posto il tram ed ospitarlo nel nuovo Municipio della Valbisagno.

Grandioso!!!!!!!!!!



[SM=g8806] [SM=g8806] [SM=g8806]
[Edited by Pinuccio "58 10/15/2009 4:41 PM]
Azzurra L'isola nuda60 pt.8/21/2019 5:41 PM by azzuraluna
I disassociati vengono licenziati ?Testimoni di Geova Online...41 pt.8/22/2019 6:34 AM by Anthony.Sidra
Il migrante dove lo metto?Ipercaforum32 pt.8/22/2019 12:36 AM by pliskiss
10/16/2009 8:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 93
Registered in: 2/6/2009
apprendista tranviere
FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE (OTTIME NOTIZIE)
Speriamo che davvero la 973 possa venir recuperata e trovare adeguato ricovero museale. Assieme alla 962 è la sola testimonianza del passato tranviario di Genova ancora superstite, se si escludono ovviamente i vecchi pali e gli attacchi della rete disseminati in giro per la città
10/17/2009 6:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 444
Registered in: 1/9/2008
tranviere senior
La 962 è stata demolita, c'è solo la 973.
Salvarla è già qualcosa, io avrei preferito vederla viaggiare ancora, magari sulla Genova Casella, anche solo come rimorchio al treno storico.
1/21/2010 9:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1
Registered in: 11/1/2006
apprendista tranviere
Ciao, sono Luigi e sono da tempo presente su Metrogenova.com, con qualche incursione da voi.
Volevo segnalarvi un racconto che ho scritto sui tram di Genova degli anni 50.
Lo potete leggere sul sito Metrogenova a questo indirizzo

www.metrogenova.com/magazines/Il%20mio%20tram%2001.pdf
1/21/2010 9:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 444
Registered in: 1/9/2008
tranviere senior
Ciao, Ralco, complimenti per il tuo racconto!
Se sei stufo di parlare di fumosi autobus, fatti sentire su questo forum, ogni tanto, così parliamo un po' di tram e metro! [SM=x346239]
1/22/2010 3:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Bello!

Complimenti [SM=x346220]

5/15/2010 12:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Dalla collezione di Andrea Cozzolino
Questa bellissima foto a colori della "Genova" articolata 1104 (del 1942) mal cela (a mio non certissimo parere, ma attendo eventuali smentite di chi è maggiormente informato) un utilizzo diverso dei trolley di cui era dotata (lo si nota osservando la forma della carenatura del castelletto) rispetto all'origine: negli ultimi anni di vita forse si preferì tenere in presa il trolley sulla semicassa anteriore rispetto al senso di marcia, eliminando i retriver sulle testate.
Questo tram fu ceduto alla rete di Neuchatel nel 1966, che lo utilizzò assieme alle vetture consorelle 1101, 1102 e 1103 fino al 1988, anno della definitiva alienazione (escludendo una successiva parentesi museale per la 1102 a Le Chaux de Fonds).



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
5/15/2010 7:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,074
Registered in: 11/2/2007
tranviere veterano
Ciao,
non li fanno più i tram di una volta!! Se a noi adulti ci dovessero
chiedere di disegnare un tram, noi lo disegneremmo come nella foto
di cui sopra, magari senza la cassa dietro; è come chiedere ad un bambino di disegnare un treno; lui cosa disegna? Una macchina a vapore con dei vagoni agganciati! E mai un'elettromotrice e noi analogamente, non disegneremmo mai un Sirio con tre-quattro casse!
Propongo a chi ne sa più di me di aprire una discussione sui vari
disegni di tram,loro foto, loro modifiche durante la storia, una vetrina fotografica dei loro ...musi.
[Edited by birillo2000 5/15/2010 7:31 AM]
5/15/2010 9:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 226
Registered in: 1/7/2008
tranviere junior
E si noti, nella foto, la splendida Lancia Appia 2° Serie... E' il naturale commento visivo all'altrettanto splendido tram. Insieme, fanno la foto di un'epoca.
5/16/2010 9:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 93
Registered in: 2/6/2009
apprendista tranviere
Per Augusto 1
La foto ritrae una vettura tipo genova articolata sulla linea 22: bolzaneto palmaro, mentre sta per immettersi in piazza montano. Dietro alla vettura e qualche centinaia di metri più dietro c' era il deposito tranviario di sampierdarena adesso rimessa dove sono di stanza i filobus. I retriver sulle genova articolate sono sempre stati installati sul tetto e mai sulle testate come per le consorelle a singola cassa( serie 900). Quando queste vetture passarono alla città di Neuchatel e furono impiegate per il servizio suburbano per Boudry, le aste furono rimosse e sostituite da unico pantografo, credo che anche i finestrini subirono modifiche per via del diverso clima elvetico
5/17/2010 9:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 231
Registered in: 3/30/2006
tranviere junior
5/17/2010 12:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,699
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
trolley articolate
se il sistema di comando degli scambi era quello a slitta (come suppongo), il trolley delle articolate per forza doveva stare sulla cassa anteriore (come del resto a napoli, milano, torino), a meno di non utilizzarli su linee servite PER LA TOTALITA' con vetture articolate.
quando però il trolley usciva fuori, era un vero problema rimetterlo a posto. a napoli usavano due funicelle, così sia il tranviere sia il bigliettaio, uno a destra e l'altro a sinistra, tentavano la difficile manovra.
penso che questo fu uno dei motivi dello scarso successo delle articolate a napoli, mentre invece a roma, con l'archetto, il problema non sussisteva.
6/20/2010 1:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Era qualche giorno che non entravo nel sito, e son rimasto a bocca aperta a contemplare la stupenda foto della 1100 a Sampierdarena! La vettura è ripresa nel suo habitat naturale, nel senso che, prima della famigerata operazione rotaie, le quattro 1100 erano assegnate esclusivamente alla linea 22, una linea che aveva il compito di collegare la Val Polcevera con il Ponente, utile soprattutto ai pendolari delle molte industrie che allora c'erano in città, e in estate anche ottimo collegamento balneare per gli abitanti della Val Polcevera (tra i quali il sottoscritto sotto i 10 anni di età) che andavano al mare sulle spiagge - ora non più presenti - di Pra' Palmaro. La linea, lunga oltre 16 km., era gestita nei soli giorni feriali, ma in estate funzionava anche la domenica.
L'asta sulle 1100 si è sempre trovata in questa posizione, così come sulle articolate 1700 (le famose "due camere e cucina"). Sulle articolate 1600 (lunghe 16 metri, unidirezionali), si trovava invece sulla seconda cassa, ma era stata posta il più avanti possibile, la corda infatti scendeva al retriver in posizione obliqua e non perpendicolare al tram. La posizione avanzata del trolley sulle 1700 (e probabilmente anche sulle 1100) costringeva il bigliettario, in caso di scarrucolamento, a salire sugli schienali dei sedili, per aprire una botola sul tetto e rimettere tutto a posto.
La foto è ripresa a metà circa del percorso, e dovrebbe essere datata agli ultimi anni di esercizio (1963-25 maggio 1964). Lo si capisce dai pannelli pubblicitari della Simmenthal, presenti sulla fiancata del tram, molto frequenti in quel periodo. Sopra la strada, si intravvede la stazione ferroviaria di Genova Sampierdarena.
Grazie, Augusto!!!
Ciao, Renzo
8/29/2010 9:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,307
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
Nostalgia dei tram genovesi
Una premessa: sono di Torino, dove abito da sempre; però ho avuto occasione di conoscere da bambino e ragazzo i tram genovesi. Ricordo ancora le linee percorse: la 7 e la 11 che percorrevano la Val Polcevera, e la 15 (o 16?) Brignole - Nervi, uno dei tram più "balneari" d'Italia (serviva a raggiungere le spiagge e stabilimenti balneari del Levante). Notavo le differenze con i tram della mia Torino: lo scartamento ridotto (forse l'unica rete tranviaria italiana a scartamento ridotto), la bidirezionalità delle vetture con le due "aste" alternativamente alzate e abbassate, sulla Brignole - Nervi le "littorine" coi sedili girevoli, a formare, volendo, una sorta di "salotto". Quando lessi sul giornale la notizia della soppressione dei tram genovesi, ci rimasi veramente male!
8/29/2010 10:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,508
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano

Ciao Censin, anche la mia Cagliari aveva (ed ha) tram a scartamento ridotto: 950 mm., anche se purtroppo non arriva più al mare!
Mi vengono in mente anche Palermo e Lecco, ma ce n'erano sicuramente altre.
A Genova e Cagliari tale scelta fu probabilmente adottata per superare meglio le pendenze di alcune linee: pensa che a Cagliari arrivava fino alla cattedrale, passando per il punto più alto della città!
Anche io rimasi affascinato dalla vecchia tramvia genovese e le sue littorine, la cui distruzione rappresentò indubbiamente uno degli scempi più dolorosi nella storia tranviaria italiana.
Sei stato veramente fortunato ad averle conosciute.

[SM=x346219]

8/30/2010 9:36 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,699
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
mah, non credo che lo scartamento ridotto agevoli le pendenze
semmai permette un'iscrivibilità in curve più strette
a cagliari penso che lo sc.rid. venne adottato forse per permettere la circolazione anche di veicoli provenienti dalle ferrovie complementari.
altre reti a scrid sono quelle di padova, di salerno e soprattutto la magica rete di lisbona
9/1/2010 8:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,307
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
In effetti, l'adozione dello scart. ridotto per i tram di Genova era dovuta proprio alle caratteristiche della città, con strade talvolta strette, in discreta pendenza e con curve strette (un paragone viene spontaneo: Lisbona). Gli stessi motivi avevano consigliato l'uso di vetture bidirezionali, con le due cabine di guida e le due aste alle estremità; era a volte disagevole, anzi impossibile, realizzare capilinea ad anello, come è comune a Torino o a Milano o a Roma, ed anche a triangolo di inversione come talvolta in uso un tempo sotto la Mole.
Tornando alla già ricordata linea Brignole - Nervi, ad esempio, il capolinea cittadino di Brignole, situato immediatamente dinanzi la stazione ferroviaria, era costituito da una semplice interconnessione tra i due binari; all'arrivo al capolinea, il manovratore spostava il rubinetto del freno da un banco di manovra all'altro, commutava le aste, alzando quella posteriore e abbassando l'anteriore, e, all'orario fissato, ripartiva in direzione opposta a quella di arrivo. Il capolinea di Nervi era invece ad anello, lungo le strade della località di villeggiatura, quindi non richiedeva manovre d'inversione.
9/4/2010 8:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,307
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
A porte aperte
C'è un particolare che ricordo dei tram genovesi, come li ho conosciuti negli anni 50 e 60: pur essendo già tutte le vetture dotate di porte pneumatiche, viaggiavano, perlomeno d'estate, abitualmente a porte aperte (un'abitudine che, nel 1956, avevo notato anche a Roma); cosa che mi stupiva, visto che a Torino i tram viaggiavano rigorosamente a porte chiuse, e, mi pare, anche a Milano. La cosa favoriva i passeggeri che volevano salire sul tram "al volo", mentre magari il mezzo era già in movimento.
A questo proposito, a inizio anni 60 era successo un fatto curioso: uno di questi passeggeri che voleva salire al volo, per poterlo fare con più comodità, aveva pensato bene di staccare l'asta per immobilizzare la vettura! Un gesto che gli costò caro: venne denunciato e processato per "interruzione di pubblico servizio".
9/5/2010 2:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,124
Registered in: 2/6/2004
tranviere veterano
Porte aperte
A Roma, venne aggiunta nelle tabelle delle fermate una doga in più con sù scritto: "Le vetture non possono marciare con le porte aperte"

Claudio
9/5/2010 8:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,699
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
a roma tutte le vetture a due assi (che restarono in servizio fino al 1964) non hanno mai avuto le porte pneumatiche, mentre sulle MRS la cosa era strana: quelle di prima serie non avevanole porte, quelle di seconda avevano solo quella anteriore mentre quelle di terza le avevano entrambe
nel corso degli anni 60 tutte le mrs vennero dotate di porte

a napoli invece le vetture prodotte dagli anni 30 in poi hanno sempre avuto le porte pneumatiche, mentre le vecchie bidirezionali non le hanno mai avute.
già, bidirezionali, perchè pure a napoli, città gemella di genova per strade strette e pendenze, negli anni storici una buona metà dei capolinea era tronca.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:38 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com