New Thread
Reply
 
Facebook  

GENOVA

Last Update: 6/1/2019 9:09 AM
Author
Print | Email Notification    
2/12/2007 2:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 36
Registered in: 1/17/2007
apprendista tranviere
Una colonna infame?
Anche in questo forum lancio l'idea dell'erezione di una "colonna infame".

L'idea mi è venuta vedendo - a pochi metri dall'uscita della stazione metro Sarzano/S.Agostino - la lapide denominata appunto "colonna infame" che " a vergogna dei viventi ed a monito dei venturi come usava nella Repubblica di Genova " addita al pubblico ludibrio coloro che sventrarono il centro storico di Genova, obbligando gli abitanti a trasferirsi altrove e arrivando a demolire la casa natale del grande Nicolò Paganini.

Non si potrebbe installarne un'altra, che deprechi per sempre i nomi dei reggitori della città che deliberarono la soppressione del servizio tramviario?

I luoghi indicati potrebbero essere parecchi, il più adatto mi sembra l'ex capolinea di Prato dove alle 4.25 di mattina del 7 dicembre 1966 si completò il misfatto.

Volendo cercare un luogo più centrale, potrebbe invece essere Piazza Corvetto, dalla quale nel lontano 1893 si inaugurò il primo servizio di tramway elettrico lungo Via Assarotti.

Azzurra L'isola nuda150 pt.8/20/2019 11:30 AM by actarus64
Coppa Italia - FIORENTINA VS MONZAblog191230 pt.8/19/2019 3:52 PM by fungiatt
Sara Benci di Sky SportTELEGIORNALISTE FANS FORU...26 pt.8/20/2019 12:12 AM by docangelo
2/12/2007 11:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Colonna infame
Sono perfettamente d'accordo con te, caro Sandro. Hai però anticipato di 20 giorni la data di eliminazione del tram a Genova, non 7 dicembre, ma 27 dicembre 1966.
Ciao, Renzo.
2/13/2007 2:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Hotel Miramare
Ricevo da un multiforme collezionista partenopeo, e volentieri inserisco, sperando di far cosa gradita, una bella cartolina piena di tram e persone (ci sono anche autobus, ma pazienza [SM=x346225] )



PER INGRANDIRE CLICCARE SULL'IMMAGINE

2/13/2007 3:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 2/5/2004
tranviere senior
Miramare
Caspita, che meraviglia, il buon Renzo cadrà a terra svenuto quando potrà ammirarla! L'hotel Miramare è davvero splendido, per fortuna è stato restaurato, salvandolo dall'oblio in cui era caduto (da qualche parte ho una foto che scattai all'edificio una quindicina di anni fa, era praticamente in rovina).

Paolo A.
2/14/2007 12:55 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
Stupenda immagine
Veramente bella questa foto dell'hotel Miramare. Dovrebbe essere riferita agli anni Venti del Novecento, visto che ci sono già gli autobus (che a Genova sono arrivati nel 1921). L'hotel fu inaugurato nel 1908. Sullo sfondo, si intravvede anche la stazioncina della tranvia a cremagliera Principe-Granarolo.
Grazie a XJ6 per averla trovata e inserita nel forum.
Ciao, Renzo.
2/15/2007 9:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 36
Registered in: 1/17/2007
apprendista tranviere
Re: Colonna infame
Pardon nel digitare mi era sfuggito un 2!
2/17/2007 1:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Miriamo ancora il mare
Visto che l'elegante albergo Belle Epoque è piaciuto ne propongo ora una seconda visione successiva a quella proposta da Gennaro Fiorentino.
Qui siamo già negli anni '50, il traffico tramviario è sempre intenso e le vetture a due assi sono già più moderne così come quelle a carrelli di cui una parrebbe una bidirezionale Castegini, l'altra unidirezionale ricostruita come tale da un ex rimorchio. Rispetto a 25 anni prima in quel momento però nella Piazza Principe non passava nessun autobus.



Anche questa cartolina come tutte quelle lucide di allora si rivela negli ingrandimenti ricca di particolari interessanti: la carrelli unidirezionale in primo piano sta impegnando gli incroci aerei coi bifilari del capolinea filoviario che proprio in quel punto compie uno stretto anello di ritorno. Si vede bene la bella stazioncina inferiore della tramvia per Granarolo che da qui si raggiunge con quella elegante rampa che oltrepassa la sottostante
ferrovia. Lungo la ferrovia si scorgono i pali con la linea aerea del trifase e diversi vagoni in sosta. Romanticissimo infine il vigile tutto impettito in mezzo alla piazza sul suo piedistallo zebrato che sbroglia un intricato traffico di tram, qualche automobile e un torpedone.
Sono stato anche io qui a piedi quando sono andato a fotografare il tram per Granarolo ma non ne ho un ricordo così.
3/11/2007 5:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2
Registered in: 3/5/2007
apprendista tranviere
Re: La carrelli 799

Scritto da: Roberto Amori 25/03/2005 10.05
Piazza Tommaseo, fine anni '50. In una Genova primaverile illuminata dai primi giorni di malato sole, come dice Francesco Guccini, tante persone e un tram: la carrelli bidirezionale 799 sulla linea 44.


Se passate da via Montevideo fateci caso: il palo di sostegno della rete aerea tranviaria visibile a sinistra nella foto...è ancora oggi in piedi!
[SM=x346250]

[Modificato da XJ6 11/03/2007 20.08]


marco
3/15/2007 12:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 453
Registered in: 10/12/2005
tranviere senior
Una camera e mezzo
Sto leggendo il bellissimo libro di Serra e Pampolini. Mi ha colpito molto la serie di tram 1200, quelli con l'appendice. Esistono altre foto che li ritraggono per intero?
Ciao e a presto.
3/15/2007 8:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 36
Registered in: 1/17/2007
apprendista tranviere
Qualche foto delle 1200 si può trovare sul Gassani (esaurito da parecchi anni, ma reperibile in molte biblioteche).

Inoltre segnalo che sul sito internet dell'Istituto Tecnico per Geometri di Chiavari si possono trovare oltre 1000 foto di Genova antica, molte delle quali comprendono tram a due assi e relativi rimorchi; vi sono anche diverse foto della ferrovia monorotaia Telfer e della funivia realizzate in occasione dell'Esposizione del 1914.
3/15/2007 11:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
"Gallinai" per ricc404 e sandro.raso
Il prof. Andrea Cozzolino mi invia queste belle immagini di Paolo Gregoris che ritraggono la 1231 e la 1224, a cui aggiunge anche una bella foto a colori della 938, sempre ad opera dello stesso autore.






1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
3/16/2007 1:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,508
Registered in: 2/23/2005
tranviere veterano

Dopo questa bella foto della 938 (ma anche dopo lo splendido Genova in Tram), il mio assenso alla petizione per la "Colonna Infame" è TOTALE!

[SM=x346251]

3/16/2007 11:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 453
Registered in: 10/12/2005
tranviere senior
Grazie, erano veramente curiosi come tram, e poi mica così brutti come dicevano! E poi, diciamocelo, non esiste un tram brutto [SM=x346228]
Domanda seria: sono esistiti in altra parte del mondo vetture come queste? Le due camere e cucina erano diffusissime, ma i "gallinai" non mi pare.
ciao ciao
3/18/2007 11:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
1221
Io aggiungo alla discussione sulle camere e cucinotto questa bella 1221, numero palindromo e pertanto bene augurante ( non sono superstizioso ma ci credo )




Di tutto il grande e variopinto mondo dei tram italiani, due tipi mi sono sempre sembrati i più originali in assoluto: questi Gallinai genovesi e le Sibone articolate di Bologna. Entrambi i tram avevano una strana tipologia a tre assi, le genovesi erano un vero e proprio tram a due assi cui era stata aggiunta una breve appendice articolata con un altro asse singolo in coda, le Sibone ( di cui abbiamo già parlato nella sezione dei tram bolognesi ) avevano tre assi indipendenti tra loro: uno in testa, uno in coda e un'altro sotto l'articolazione... incomparabile e magnifica tutta italica inventiva...
3/20/2007 4:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,928
Registered in: 4/3/2006
tranviere veterano
Comparazioni stilistiche e foto da OT.
Si ma roberto...facendo una sola comparazione estetica le articolate posticcie genovesi di cui non conoscevo nemmeno l'esistenza,(conoscevo solo la serie 900 di cui per giunta "per sbaglio" se n'è salvata solo una in discrete condizioni)sono di gran lunga stilisticamente migliori delle altrettanto rimpiante sibona. A me quei fanaloni mi han sempre fatto gran schifo,e poi alla veneta le definivo "no te si bona" ovvero "non ce la fai" qualificabili come sempre esteticamente a dei bruchi stanchi. Quelle genovesi che ripeto per me sono un anteprima le trovo meravigliose. Musetto alla peter witt torinesi,velette alla milanese del 1932-1955 e imperiale alla padovan/triestina. Un bell'ibrido stilistico che le fan assomigliare come natura di progetto alla serie 3000/4000 milanese di cui ho sempre nutrito un forte amore per l'assemblatura geniale.

Grazie roberto,grazie ai ragazzi che non ricordo sopra per le bellissime immagini dei defunti tram.

Allego la figurina ufficiale taglia XL per meglio vedere il sottocassa della serie 3000 da atm-mi.Chiedo scusa a xj6 se si incazzerà per l'alto pixellaggio!

[Modificato da XJ6 20/03/2007 19.20]

3/20/2007 9:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Per Cori
Ovviamente io parlavo, come ho scritto, di tram particolarmente originali, frutto dell'inventiva degli ingegneri e delle maestranze di allora che riuscivano, sempre, a realizzare vetture più grandi ed efficienti con quanto poco a loro a disposizione: vecchie due assi radiate, ex rimorchi, vetture gravemente danneggiate dai bombardamenti e così via. Così nacquero le due camere e cucina, i Gallinai e le Sibone che difatti erano nuove per modo di dire avendo utilizzato parti già vecchie di decenni. Il consumismo, gli straordinari retribuiti da evitare ad ogni costo, i mercati globali, le normative, gli uffici preposti, le certificazioni ISO, gli appalti e chissà cos'altro ancora hanno del tutto ammazzato la creatività e l'ingegnosità di chi aveva voglia di provarci a realizzare queste meraviglie meccaniche, partendo sempre dal buon vecchio e sano presupposto che non si dovrebbe mai buttare via nulla.
E' anche ovvio che non paragonerei mai una Sibona articolata bolognese con una 900 genovese: sono due tram completamente differenti. Il paragone semmai lo si potrebbe fare tra le 200 bolognesi e le 900 genovesi che sono la stessa tipologia di tram, sono molto simili: le 200 dalla forma spigolosa, le 900 dalle forme più dolci e arrotondate ma se ci facciamo caso i musetti ( e queste sì entrambe con un solo fanale sono parenti stretti )
Se conosco un poco Antonio, si dispiacerà soprattutto per l'uso di termini non appropriati...
3/20/2007 7:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Roberto ...
... mi conosce abbastanza ...

3/20/2007 10:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 36
Registered in: 1/17/2007
apprendista tranviere
Re: Galleria S.Ugo

Scritto da: linea13 04/09/2004 20.29
L'imbocco inferiore, nei pressi del posteggio dei taxi e dei "cessi pubblici" è murato, mentre quello superiore, nei pressi di un distributore, è chiuso da un cancello. Quando mi recai a Genova per fotografare i binari in via G. Bruno tentai anche di riprendere gli ingressi della galleria, senza successo: fotografare i taxisti non mi parve consigliabile [SM=x346225] mentre l'uscita superiore era coperta da un furgone posteggiato davanti! Ritenterò.

Caro Linea13, temo tu abbia preso un granchio: quello che hai visto, murato, nei pressi del posteggio dei taxi NON è il portale inferiore della Galleria S. Ugo. Se lo fosse, i tram sarebbero finiti sui binari ferroviari!

Se vuoi vedere il vero portale inferiore della S. Ugo, dal posteggio dei taxi devi salire la scala pedonale e attraversare la ferrovia sopra le grandi gallerie, poi in uno spiazzo lo vedrai ben evidente.

Se possiedi il bellissimo recente libro di Serra - Pampolini, puoi vedere a pagina 16 una foto che comprende entrambi gli imbocchi della galleria "a ferro di cavallo".

[Modificato da XJ6 20/03/2007 22.42]

3/21/2007 11:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 235
Registered in: 1/3/2005
tranviere junior
200 di Bologna e 900 di Genova
In effetti, le 900 di Genova derivano dalle 200 di Bologna, pur con una evoluzione nel design della cassa. D'altra parte, se è vero che la vettura 900 fu progettata e costruita nelle officine genovesi dell'UITE nel 1939, è altrettanto vero che l'idea nacque nella testa dell'ing. Barbieri che divenne direttore generale dell'UITE dopo essere stato dirigente dell'azienda di Bologna (e mi pare che le 200, Roberto mi correggerà se sbaglio, siano del 1935).
Un altro punto in comune dei tram 200 di Bologna e 900 di Genova è riscontrabile nella massima incompetenza (e sto usando un eufemismo) di chi ha deciso di buttarle via ancora validissime.
Ciao, Renzo.
3/22/2007 8:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
200 e 900
Ribadisco quanto scritto nei giorni scorsi e confermo quanto scritto da 1707: i tram bolognesi e genovesi sono parenti stretti in quanto concepiti e voluti dalla mente dell'Ing. Barbieri che ha lungamente operato in entrambe le aziende. Purtroppo è anche vero quanto scrive Renzo, ossia che questi tram sono stati molto meno fortunati rispetto ai colleghi di Roma, Napoli, Trieste Opicina, Torino e Milano che hanno potuto girare per altri 40 anni se addirittura non lo fanno tuttora. Prova ne sia che 4 bolognesi sono riuscite ad arrivare al 1980 a Roma Stefer mentre le 4 genovesi articolate a Neuchatel sono arrivate a sfiorare gli anni '90... questo ovviamente vuol dire che se le due città avessero, con molta più saggezza, continuato l'esercizio tramviario i nostri tram avrebbero avuto le stesse lunghe e mitiche carriere dei tram delle altre città nominate.
La prima bolognese, la 201, circolò in città nel 1934 mentre le altre arrivarono via via negli anni successivi, Bologna fu doppiamente sfortunata perchè il gruppo si fermò a 29 unità a causa degli eventi bellici. Il gruppo successivo non giunse mai a destinazione e chissà se questo ha influito nella decisione presa nel 1955 di sopprimere tutto.




Un tram bolognese purtroppo mai esistito: la 230. E' un modello, realizzato in Azienda, del gruppo mai arrivato per colpa della guerra: la linea è bruttina e meno filante per via delle grosse carenature che arrivano a lasciare scoperti i soli carrelli. Anche la linea sulla veletta non è mai esistita, la linea 21 era nell'ipotesi un prolungamento dei tram da Casalecchio a Bazzano, che oggi si raggiunge da Bologna con la ripristinata ferrovia per Vignola.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:36 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com