New Thread
Reply
 
Facebook  

BOLOGNA

Last Update: 1/25/2018 5:42 PM
Author
Print | Email Notification    
3/6/2010 12:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,703
Registered in: 1/30/2008
tranviere veterano
sì, via venezian .
Qual'è il nome di Dio?Testimoni di Geova Online...14 pt.10/20/2019 7:39 PM by barnabino
Pesca la coppia EFP10 pt.10/20/2019 11:26 PM by Lagherta95
Matteo Salvini - Se questo è un CarismaticoAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/20/2019 4:02 PM by Gag Lee Hano
3/7/2010 3:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano


CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE


E' vero... Antonio dice sempre che sono un Cattocomunista: sempre stato a sinistra ma pure frequentatore della Parrocchia. Uno stile di vita assai diffuso e contraddittorio dalle nostre parti: " brutta razza l'Emiliano" dice Guccini... ma anche come sapete " Bologna e' una vecchia signora dai fianchi un po' molli, col seno sul piano padano ed il culo sui colli. Bologna arrogante e papale,Bologna la rossa e fetale, Bologna la grassa e l'umana, gia' un poco Romagna e in odor di Toscana " Il nonno di una mia amica era qui operaio: comunista, attivista in sezione, rivolte, scioperi, cariche dell'Esercito, segnalazioni... ma andava a Messa la Domenica dicendo ai familiari che avrebbe pregato per tutti loro. Altra razza.
Bologna è difatti la città del Cardinale Lambertini e delle Cooperative Rosse ma soprattutto del Cardinal Lercaro e Giuseppe Dozza: due figure assolutamente al centro di quella Bolognesità che oggi va forse scomparendo. Dozza e Lercaro erano, nè più nè meno, Peppone e Don Camillo però reali e davvero protagonisti di quella città che negli anni '50 si andava velocemente modernizzando. La città dei Quartieri, la prima in Italia: Dozza ne andava conformando strutture di microcittà a sè stanti da Piazza Maggiore, Lercaro ci aggiungeva in ognuno un numero imponente di Parrocchie anch'esse autosufficienti dalla Curia. Ancora oggi, a oltre 50 anni quelle Chiese, dallo stile inconfondibilmente moderno e difficili da amare, vengono chiamate " le Chiese di Lercaro". I due, sui palchi, sui giornali, in Curia o a Palazzo Comunale fingevano aspre battaglie a suon di scomuniche e grandi manifestazioni di piazza: in realtà avevano invece segretamente raggiunto un perfetto equilibrio che garantiva ad entrambi gli schieramenti, e quindi alla città nella sua interezza, lavoro, casa, stabilità, studio... Si andava delineando quella città, che per decenni venne presa ad esempio in Italia e all'Estero per innovazione e tolleranza.



CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Bologna 1954: nascita del Villaggio INA subito dopo Borgo Panigale. Tutt'attorno edilizia popolare graziosa e non invadente, alberi appena piantati e giardinetti, niente a che vedere coi casermoni che sarebbero arrivati più avanti. Il tram della linea 3 si fermava a Borgo Panigale, a qualche Km prima di qui dove allora terminava la città. Nella foto vediamo sulla sinistra il palo filoviario della futura linea 41 appena montato e senza linea aerea, al centro una chiesetta prefabbricata appena eretta nel nuovo Quartiere in temporanea sostituzione di quella più grande in progetto. Borgo Panigale, che oggi ha del tutto inglobato il vecchio Villaggio, è ovviamente molto popolare e riserva massiccia di voti alla sinistra: la Curia vi mise subito al centro la Chiesetta con buona pace di tutti. I filobus avrebbero sostituito i tram nel 1955.




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Lo stesso punto di allora 26 anni dopo, nel 1980. I filobus Macchi della linea 41 transitano dinanzi alla Chiesa del Villaggio che nel frattempo è diventata grande e accogliente. Il palo a destra è lo stesso di allora...




CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

Altri 27 anni ancora ed ecco lo stesso posto ai giorni nostri. I filobus, sempre articolati ma della linea 13, passano tutti i giorni davanti alla Chiesa del Cuore Immacolato di Maria che nel frattempo è stata sommersa dal verde degli alberi...

3/7/2010 8:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,704
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
però nella mia risposta ti è sfuggita una battuta:
"forse stanno correndo a rifugiarsi in metropolitana"
5/24/2010 9:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
La febbre del fare...
Qualche tempo fa, a contorno di quanto scrivevo, avevo accennato al film documentario "La febbre del fare, Bologna 1945-1980" proiettato alcune volte alla Cineteca di Bologna. Si tratta della faticosa ricerca e composizione di vari spezzoni cinematografici girati a Bologna tra il 1945 e il 1980 e dai quali gli autori Michele Mellara e Alessandro Rossi ne hanno ricavato questo interessante film. La febbre del fare è ora un dvd, con libro allegato, in vendita nelle librerie e in Cineteca. Ovviamente nel Dvd compaiono diverse scene del traffico cittadino negli anni '50 e '60 dove immancabili protagonisti erano i nostri tram e filobus.
E dunque sia febbre anche oggi: nove proposte per Bologna... In ciascuno dei nostri quartieri ci sono difficoltà e decisioni da prendere in tempi di mancati rapporti diretti e mediazione tra un Consiglio Comunale eletto e la propria cittadinanza.

Il link verso questa mia ultima ricerca su filobus, tram e altre faccende bolgnesi: LA FEBBRE DEL FARE...




Una bella immagine di piazza Verdi, di cui oggi si ridiscute la pavimentazione, scattata nel 1960 in occasione della soppressione della tramvia 8 Zamboni...
6/12/2010 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 87
Registered in: 6/13/2009
apprendista tranviere
ritrovamenti binari tranviari
In questi giorni a Bologna stanno riasfaltando via Massarenti (tra via venturoli e via delle rimesse) e sono riaffiorati nella loro interezza i vecchi binari del tram, probabilmente verranno asportati visto che devono rifare anche il sottofondo stradale (domani ne saprò di più, visto che ci devo passare). Anche in via Irnerio di fronte allo sferisterio è venuto fuori un altro pezzo di binario. Una domanda che linea ci passava in via Massarenti e dove faceva capolinea? [SM=x346219]
6/13/2010 5:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano

FRANKY: In questi giorni a Bologna stanno riasfaltando via Massarenti (tra via venturoli e via delle rimesse) e sono riaffiorati nella loro interezza i vecchi binari del tram... Anche in via Irnerio di fronte allo sferisterio è venuto fuori un altro pezzo di binario. Una domanda che linea ci passava in via Massarenti e dove faceva capolinea?


Ciao... su via Irnerio ti dirò subito che proprio dinanzi alla Sferisterio non sono mai passate linee tramviarie. La linea 16 Mascarella arrivava giù da via Alessandrini, entrava per poche centinaia di metri in via Irnerio per poi deviare in via Mascarella fino alla porta dove si portava sui viali fino alla Stazione Centrale. Quindi in via Irnerio non passarono tram nè nella parte iniziale come nella finale. La linea 16 venne gravemente danneggiata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e non venne mai più ripristinata, fu così questa l'unica linea tramviaria bolognese soppressa non per motivi di dismissione dell'intero sistema. Potrebbero però emergere binari in quel breve tratto centrale della via... andrò anche io a dare un'occhiata: tieni conto che nei primi anni '70 c'erano ancora tra le vie Augusto Righi e Alessandrini abbandonate da quasi 30 anni.


Su via Massarenti ho proprio la foto al posto giusto.
Come vedi ci sono le rotaie ma è già stato rimosso il filo aereo in direzione centro. E' la linea 7 S.Vitale penultima linea tramviaria ad essere soppressa nel 1962. Il tram partiva dal capolinea centrale di via Orefici, entrava in piazza Re Enzo, voltava per via Rizzoli, alle due Torri allo scambio deviava a sinistra e subito allo scambio successivo deviava a destra per entrare in Via S.Vitale sfiorando la Garisenda, quindi il binario diventava unico perchè in quel punto la strada è molto stretta, arrivato al Torresotto di Piazza Aldrovandi i binari si riavvicinavano nuovamente interallacciandosi per passare sotto il fornice, quindi arrivava alla Porta dove il binario tornava unico per passare sotto questo secondo fornice, appena fuori dalla Porta dal 1960 al 1962 erano presenti due incroci con le linee filoviarie 32 e 33, da qui il tram procedeva spedito fino al capolinea che era situato poco prima dell'attuale rotonda della Tangenziale pressapoco davanti al Cinema Parrocchiale Tivoli.
6/13/2010 11:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 87
Registered in: 6/13/2009
apprendista tranviere
[SM=g1885122]
Su via irnerio avrò preso un abbaglio, sai quando mi capitano linee che transitano da quelle parti, dò sempre un'occhiata di sfuggita ai lavori, tra l'altro in quel tratto c'era una strettoia quindi non potevo fermarmi completamente. Grazie mille per le delucidazioni. [SM=x346219]
[Edited by Franky_1 6/13/2010 11:12 PM]
9/27/2010 11:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Giocare di anticipo...

Nei giorni scorsi, a sorpresa e giocando di anticipo, l'Associazione ' Bologna al Centro ' ha dichiarato che l'unico mezzo ormai concepibile a Bologna è il tram. E cosa ancor più incredibile, si è espressa tramite l'Urbanista Cervellati che solo pochi mesi fa sosteneva che tutti i mezzi pubblici di grandi dimensioni ( e il Civis in particolare ) andavano eliminati dall'area due Torri.
Da qui ne ho ricavato alcune considerazioni che spero possano interessarvi. Il Link:



11/17/2010 2:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
In questi giorni di 47 anni fa, esattamente il 3 Novembre 1963, veniva definitivamente soppressa a Bologna l'intera rete tramviaria cittadina. L'Operazione Rotaie ebbe inizio però otto anni indietro quando fu per prima radiata, nel 1955, la lunga linea 15 Corticella...
Da quel momento la nostra città cominciò a cambiare radicalmente nell'aspetto, nelle abitudini ma anche nella Circolazione ora regolamentata dai primi sensi unici fino ad allora sconosciuti. Oggi parrebbe incredibile ma tram ed automobili erano presenti in entrambi in sensi di marcia in via Zamboni fino al 1960, in Strada Maggiore nel 1961, in via S.Vitale nel 1962, in via S.Stefano nel 1963... In otto anni, tra il 1955 ed il 1963, vennero così soppresse, una dopo l'altra, 20 linee tramviarie così faticosamente ereditate, e per giunta ricostruite dopo i bombardamenti, dal duro lavoro delle generazioni precedenti.



[Edited by Roberto Amori 4/7/2011 12:48 AM]
11/17/2010 1:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,253
Registered in: 3/25/2007
tranviere veterano
Bellissimo link, con foto forse inedite sul web.
[SM=x346228]
11/18/2010 2:47 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Grazie Giampiero...
Diverse immagini sono inedite ma era il minimo data la ricorrenza...
Rimane il rimpianto per quel progetto tramviario bolognese mai attuato a causa della cecità politica. In questa occasione avrebbe allineato Bologna all'Europa delle città tramviarie e col centro storico chiuso al traffico. In Italia è pressoché impossibile attuare simili riforme: lobby, insensibilità, voglia di fare quel che pare sempre e comunque.
Anni fa in Francia c'erano tre sole città tramviarie: Lilla, Marsiglia e Lione. Presto saranno 25... Idem per la Spagna e l'Inghilterra che erano arrivate a una città coi tram.
Da noi questa tendenza non solo non è considerata ma due grandi reti come Roma e Milano avrebbero una gran voglia di chiudere o ridimensionare a meno del minimo. Per non parlare di quello che è accaduto a suo tempo all'Aquila ed oggi a Chieti e Lecce anche se per i filobus. Il risultato di tanta saggezza e furbizia da parte di Amministratori mensilmente ultrastipendiati sono ben visibili: inquinamento, rumore, le più belle strade trasformare in garage, macchine ovunque, pericoli... In allucinante articolo comparso giorni fa su Repubblica leggevo che il 38% di tutti gli scooter circolanti nell'intera Europa sono in Italia.


Il centro storico di Graz, in Austria, completamente chiuso al traffico tranne che a biciclette e tram. Non ci passa una sola linea di autobus...
In primo piano, tra i due binari, la classica griglia per la raccolta dell'acqua dalle gole delle rotaie. Sotto il contenitore c'è il collegamento con le fogne per lo scarico delle acque raccolte.
11/18/2010 9:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,472
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Ho l'impressione che il link di Roberto sia uno di quelli più alti prodotti dal nostro amico. Complimentoni!

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
11/23/2010 12:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,576
Registered in: 2/5/2004
tranviere veterano
Complimenti
Bellissimo link, Roberto!!!
[SM=x346220] [SM=x346220] [SM=x346220] [SM=x346220]

Alessandro
11/24/2010 2:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Cari Augusto e Alessandro...
... Grazie
11/24/2010 11:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
Sempre bravo, Rob [SM=x346220]


12/9/2010 2:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 231
Registered in: 3/30/2006
tranviere junior
il link non funziona più....
4/7/2011 12:54 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
PIAZZA VERDI, O IN BICI O A PIEDI

Nom mi ero accorto, purtroppo, che il precedente link " Nel Novembre di 47 anni fa... " non funzionasse più. Seppure in ritardo l'ho ripristinato.
Vi propongo, in questa nuova occasione alcuni spunti di riflessione in seguito della recente pedonalizzazione di Piazza Verdi e Via Zamboni a Bologna. Il link:





A presto, Roberto
4/11/2011 10:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,338
Registered in: 2/20/2010
tranviere veterano
Stupende foto
Un ringraziamento a Roberto Amori anche da parte mia
7/26/2011 11:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 87
Registered in: 6/13/2009
apprendista tranviere
Una domanda per Roberto Amori
Con i lavori di rifacimento di via Mazzini sono venuti alla luce i vecchi binari del tram. All'altezza del negozio di elettronica expert e di fronte al pub old bridge (subito dopo Pontevecchio direzione San Lazzaro)c'erano due scambi. Che linee attestavano? [SM=x346219]
7/27/2011 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
ANCHE IO...
... ho notato i due flessi: stranamente ce ne erano due, uno subito prima del ponte davanti al benzinaio, un altro subito dopo il ponte davanti al pub.
Non servivano a nulla di particolare se non a qualche esigenza di servizio per rientrare in deposito. Dall'altra parte del pub c'è un salumiere che mi ha detto di avere il proprio negozio da oltre 50 anni e di non avere mai visto i tram invertire la marcia dinanzi alla sua salumeria. Idem il benzinaio che ha gestito la pompa già da 10 anni prima che sopprimessero la trazione tramviaria. C'era una corsa ridotta con i tram che recavano il cartello " Alemanni " ma la chiesa degli Alemanni era parecchio indietro dove anche qui l'inversione di marcia avveniva con un flesso usato regolarmente. Probabilmente la linea, allora come oggi importantissima, ha avuto negli anni vari prolungamenti a mano a mano che la città cambiava cosicchè quei flessi venuti oggi alla luce fossero stati forse più importanti negli anni '30 nel mentre che si costruivano le estensioni.
Le linee interessate a questi binari erano la 4 Mazzini e la 20 San Lazzaro soppresse entrambe nel 1961 con capolinea centrale in via Orefici. Incredibile pensare che ancora nel 1961 Strada Maggiore fosse percorsa nei due sensi... Con la soppressione di queste due linee andarono definitivamente in pensione le poche due assi rimaste e tutte le snodate. Nel 1962 fu la volta del 7 San Vitale e nel 1963 dell'ultima linea 13 San Ruffillo.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:51 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com