New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 | Next page
Facebook  

ANEDDOTI TRANVIARI (E NON SOLO...)

Last Update: 4/8/2015 6:03 PM
Author
Print | Email Notification    
5/31/2004 9:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 9,191
Registered in: 2/22/2004
maestro tranviere
La fattorina
Ricordo la prima tranviera che fece la sua comparsa sull'1. In realtà era una bigliettaia, con la sua distinta divisa azzurra, completa di bustina copricapo.

La sua presenza sui mezzi fu accompagnata da grande curiosità, soprattutto maschile, ma anche da vibrate proteste per quella che veniva percepita come una vera e propria "invasione di campo". E' sintomatico che esse provenissero tanto da parte di uomini che - la famosa "solidarietà femminile" - da parte di donne del popolo.

Ricordo animate discussioni nel corso delle quali alcune virago scalmanate, ad alta voce per essere certe di farsi sentire da tutti, commentavano la presenza della bigliettaia nel più puro spirito demagogico-populista che è la croce della nostra città:

"e ggià. Essa sta 'ncopp 'o tramm' e s'arrobba 'a fatica de' 'lluommene."

Con l'aggiunta, talvolta, di scurrili commenti sulla presumibile natura delle raccomandazioni che avevano portato all'assunzione della malcapitata.

La quale non rispondeva, si faceva rossa, e continuava a fare il suo lavoro. Io ascoltavo e avrei tanto voluto intervenire, ma ero ancora ragazzino e non sapevo come fare. Ancora più rabbia, però, mi facevano i tanti adulti - anche donne - che ascoltavano e assentivano, o voltavano la faccia.

Per fortuna spesso la situazione veniva salvata dallo spirito di corpo dell'ATAN. Il conducente fermava il tram e cominciava a urlare "Ma 'a vulimmo' fernì. 'A vulit' lassà sta', o no?" E le chiacchiere si interrompevano, ma non finiva l'imbarazzo.

Poi la bigliettaia sparì. Forse fu trasferita in un ufficio, chissà. E' una pagina non gloriosa, tra le tante, della nostra città. Il primo timido esperimento dell'Azienda Tranviaria verso le pari opportunità, falli così miseramente.

Anni dopo, però, la modernità si fece strada anche nel Mezzogiorno e le donne fecero il loro ingresso da protagoniste sui mezzi pubblici pure a Napoli, e senza più tanto clamore. Non tantissime, però, e mai alla guida dei tram. Chissà perché.

Non sono storie di un secolo fa; sono passati soltanto ... Un rapido calcolo ...
30 anni? TRENTANNI?

Tempus fugit irreparabile ...

I disassociati vengono licenziati ?Testimoni di Geova Online...101 pt.8/22/2019 2:34 PM by Seabiscuit
Azzurra L'isola nuda48 pt.8/21/2019 5:41 PM by azzuraluna
Partita di tennis-ATALANTA VS MONZAblog191244 pt.8/22/2019 3:09 PM by TifosodaBG
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:24 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com