New Thread
Reply
 
Facebook  

TRAM DI ROMA

Last Update: 6/2/2019 4:39 PM
Author
Print | Email Notification    
1/13/2006 7:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
Per MarioAllegheny
Se con la serie di punti interrogativi ti riferisci a quanto ho affermato sui tram di Torino, ti dico che i Cityway torinesi hanno problemi "sotto" come quelli di Roma, forse non proprio della stessa natura ma ce li hanno.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
disegno legge - pericolo per i tdG?Testimoni di Geova Online...37 pt.8/23/2019 9:45 PM by barnabino
indovina la cittàIpercaforum31 pt.8/24/2019 8:40 AM by rufusexc
AAA cercasi modelle/i per progetto pittoricoL'isola nuda27 pt.8/23/2019 11:13 PM by bodypainter
1/13/2006 7:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 570
Registered in: 7/9/2005
tranviere senior
Beh che io sappia, i cityway a Torino hanno avuto problemi con le ralle perchè in 2 incidenti si sono rotte e inizialmente non nè avevano di scorta [SM=x346240]

[Modificato da MarioAllegheny 13/01/2006 19.40]


T.J. Team ®
1/13/2006 8:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 938
Registered in: 7/3/2004
tranviere senior
Fango su Roma? Certo non da parte mia
Caro Emanuele,
prima di tutto desidero ringraziarti del messaggio, che porta una nota di speranza per il futuro dei tram e del trasporto pubblico in generale a Roma. Ti assicuro che non la minima intenzione di gettare fango su Roma, città che amo e frequento da sempre e alla quale sono molto legato anche per motivi personali.
Dei tram di Roma, senza falsa modestia, ho un'ottima conoscenza, e se mi permetto di criticare alcuni aspetti dell'attuale situazione trasportistica lo faccio a ragion veduta.
Non ritengo affatto che la rete romana sia in caduta libera, apprezzo la nuova linea filoviaria 90 Express, il cui alto indice di gradimento non mi sorprende, sono conscio del fatto che Roma dispone di una vasta ed efficiente flotta di minibus elettrici.
Sono al corrente dei numerosi progetti di espansione della rete tranviaria (ed anche degli ancor più numerosi progetti caduti nell'oblìo, Archeotram, Linea Termini-Vaticano-Aurelio, Linea Tangenziale Serpentara-Cinecittà, etc.) e spero vivamente che vengano portati a compimento in tempi non troppo lunghi.
Detto questo, ti posso assicurare in tutta coscienza che in cinque decenni di frequentazione della rete romana e dei suoi tram non ho mai visto uno spettacolo di degrado e di colpevole trascuratezza come quello che mi si è offerto sabato scorso.
Comprendo che gli anni del miracolo economico sono passati da tempo e che si deve risparmiare anche sulla manutenzione dei mezzi, specie se destinati alla radiazione. Ma c'è un limite.
Non si può obbligare l'utenza a servirsi di mezzi come le attuali Stanga, si supera il limite della decenza. Tutte, ripeto, tutte le vetture viste in servizio erano coperte di sporco e di ruggine, di scrostaure e perfino di buchi; è mai possibile che i problemi di bilancio siano così stringenti da non permettere neppure di reperire qualche euro per acquistare qualche bidone di convertitore di ruggine, un po' di carta vetrata, stucco per metalli e vernice? Possibile che si debbano risparmiare anche acqua e detergenti per carrozzerie, immettendo in servizio tram coperti di sporcizia?
Chi porta la reponsabilità di tutto ciò?
Do pienamente ragione ad Omar quando afferma che in nessuna circostanza una seria azienda di trasporto può permettersi di abbassare il livello del proprio servizio oltre certi limiti.
Insisto anche sul gravissimo danno d'immagine che la penosa apparenza di troppi veicoli in circolazione nella capitale produce alla città ed in definitiva all'intero paese: che impressione può avere di Roma, poniamo, un imprenditore giapponese, un ingegnere tedesco o un semplice turista di un qualsiasi paese del mondo dopo aver preso un treno della metropolitana coperto di sporco e di disegni spray, per lo più bruttissimi, un articolata delle Laziali in condizioni appena migliori delle Stanga (e questi non sono certo veicoli da accantonare) e magari a Piazza Risorgimento un 19 che sembra cadere a pezzi?
Infine, sorge spontaneo chiedersi perché certi spettacoli non verifichino anche a Milano, Torino o Napoli, le cui aziende di trasporto non credo possano vantare finanze molto più floride di quelle delle aziende romane.
Tutto questo naturalmente non ci deve impedire di scorgere anche gli aspetti positivi dell'attuale quadro del trasporto pubblico a Roma, che tu molto opportunamente hai voluto sottolineare.
Cosa altro posso dire, speriamo che quella attuale sia solo una fase passeggera nella lunga e "gloriosa" storia del tram a Roma.
Paolo
1/13/2006 10:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 0
Registered in: 9/22/2005
apprendista tranviere
L'unica volta che sn stato a Napoli ho visto che bus, tram e filobus erano molto ben tenuti, Torino idem,, Milano pure....Solo a Roma mi semrba di vedere tutta questa trascuratezza....Quanto ai Tecnobus Gulliver, invito chi li ama a farsi un giro in centro...scoprirà tante cose simpatiche, ovvero che si viaggia stiapti come sardine e che le simaptiche scatolette hanno un bel pò di problemi...vedetele arrancare in salita su Via Veneto a pienoc arico...e vogliamo parlare del fatto che in tutto ilcentro non esiste un posto dove poter ricaricare le batterie? Che i mezzi devono tornare in deposito...a Trastevere....Quindi mi dispaice x l'amico di Napoli che si scalda tanto, ma evidentemente a Napoli i Gulliver vengono usati in maniera più razionale...(ammesso che staim parlando degli stessi mezzi..i Tecnobus Gulliver che a Roma hanno matricole che vanno da 01 a 53. Il problema romano (che evidentemente altre città non hanno)è la gestione a cappero dei mezzi, basti solo pensare che per un disabuile, a aprte le poche linee dedicate come il 590, è impossibile prendere il bus perchè non si sa se il bus che passerà sarà attrezzato o meno con pedana...tanto x fare une sempio stupido...ma un'azienda che prima acquista tram e poi sia ccorg che nn sa dove metterli...è normale?E dentro alle OOCC giocanoa teris per far entrare l'impossibile...Ci voleva tanto a trasformare Vittoria in rimessa tranviaria?meglio tenere i tram fermi a Tor Sapienza....Han fatto il 90 express filobus...bello, bellissimo...peccato che nn si son resi conto che la tratta da fare senza baterie è la più critica, che a Termini non puoi ricaricare le batterie..eppoi, scusate, ma che mi rappresenta quell'aborto di punto di innalzamento aste? farlo a Porta Pia nello spazio dif ermata era troppo logico? COsì intanto che la gente scendeva facevi l'operazione...ottimizzavi i tempi....e...ma...voi che siete stati a Labia...ma vi siete accorti che la secodna corsia non può essere utilzizata in marcia perchè manca uno scambio aereo? Se vuoi andare lì abbassi le aste e ti positzioni....Sorvoliamo sulle tante linee tranviarie promesse e mai mantenute....Sono solo 6 anni che il capolina di Torre Argentina è provvisorio...
1/14/2006 1:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Considerazioni

Ho letto con molta attenzione tutte le varie considerazioni riguardo il triste stato di abbandono cui versano le gloriose TAS romane.
Devo dire che mi sento spontaneamente vicino a quanto scrive Paolo, visto anche che nei giorni scorsi, assieme anche ad Antonio e Simone, eravamo tutti attoniti spettatori di questi transitanti spettacoli di incuria.
Ad essere sinceri già nell'estate del 2004 mi recai in vacanza con moglie e figli a Roma dove, a Piazza Risorgimento, osservai lo stato gravissimo di trascuratezza in cui versavano le Stanga.
Roma non è, senza offesa, Treviso, Macerata o Cosenza...Roma è una delle città più belle e famose della Terra. Roma è una meta ambitissima di turismo che spesso è, nella vita delle persone di ogni parte del mondo, visitata una sola volta. Roma è anche la città in cui si trova anche il Vaticano, ci vive il Pontefice ed è il cuore pulsante della vita politica di tutto il Paese. Non è una città qualsiasi.
Non puoi assolutamente mandare in giro per la città, nei pressi di S.Maria Maggiore, S.Giovanni in Laterano, il Colosseo, S.Pietro, la Piramide, il Circo Massimo delle vetture totalmente devastate dalla ruggine, piene di buchi, sverniciate, scarabocchiate dentro e fuori che sono viste da migliaia di turisti e ospiti stranieri. Ricordo di avere detto a Paolo, durante un viaggio su uno di questi tram, di osservare che nell'articolazione da dentro si vedeva l'esterno...ed è facile quindi immaginare vi entri pure l'acqua nelle giornate piovose.
Che pena...
Temo che, al di là delle belle e indubbie novità come il filobus, i progetti, il resturo della 907 la TramBus in questo momento non stia dando la migliore immagine di sè: impianti fissi fatiscenti in cui si vedono crepe a fianco dei binari dove puoi tranquillamente ficcarci quattro dita, le TAS come le abbiamo descritte, le 9200 in parte ferme, le 9100 e le 9200 che già ora comunque mostrano più anni di quanti ne abbiano, le Officine Prenestine che tutti gli appassionati sanno bene piene di vetture nuove divelte, rotte, segate, cannibalizzate, mai entrate in servizio...Mi chiedo quelle tre povere Mrs superstiti, coi loro splendidi 80 anni di intensissimo servizio, cosa mai potrebbero pensare dinanzi alle loro modernissime colleghe già in gravi difficoltà dopo soli 6 anni di lavoro.
In questo momento non riesco a trovare una ragione per cui il tram sia il fiore all'occhiello del servizio, parrebbe anzi a malapena sopportato...il 3 è ridicolmente in parte sospeso per un pezzetto di lavori lungo le rotaie in Via Labicana...ora io sfido chiunque a dimostrarmi che a Milano o in qualunque altra città Europea i tram non possano per mezzo Km transitare provvisoriamente sul binario illegale senza interrompere per forza il servizio.
C'è sempre qualcosa che non torna: negli anni '70 i tram romani erano ancora puliti e ben tenuti ma le strade della città presentavano ovunque decine di km di rotaie arruginite da anni, la rete aerea, filoviaria e tramviaria, abbandonata formava delle pance che si abbassavano paurosamente al suolo...ora che sono almeno state liberate le strade si stanno trascurando in questo modo le vetture...
Come ricordava Paolo pure i trenini dell'Acotral per Grotte dei Celoni versano in uno stato pietoso così che, a mio avviso, l'utenza dei due servizi non sia poi così positivamente sollecitata all'utilizzo del mezzo pubblico...come tutti confido in futuro migliore e nell'arrivo di nuove idee, nuove persone, nuovi entusiasmi.

1/14/2006 1:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 18
Registered in: 1/1/2006
apprendista tranviere
Re: Considerazioni
Anch'io sono dello stesso parere , rischiando di apparire come un denigratore delle Stanga , in quanto i nuovi tram dell' Atac , serie 9001 e 9002 Fiat Ferroviaria , hanno avuto "grane" sulle giunture , mentre altri fungono da magazzino per ricambi , oppure non sono mai entrati in servizio , VERGOGNA. [SM=x346221]
Su 6 linee di tram esistenti a Roma , solo l'8 le sfrutta appieno .
I lavori su via Labicana dureranno un bel pezzo , in quanto stanno lavorando sul tracciato del binario sinistro , provenendo da Porta Maggiore , costringendoci a salire sull' autobus 3.
Lo sviluppo della rete filoviaria proseguirà? Rimedieranno alla scellerata cancellazione dell'estesa rete tranviaria e filoviaria romana?
I convogli della Roma - Pantano sono bacucchi . [SM=x346228]

[Modificato da XJ6 15/01/2006 15.42]


Tram 4 (Sperone - piazza Vittoria)
1/14/2006 1:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,843
Registered in: 5/9/2004
tranviere veterano
Per Alexander
Ricordo all'amico Alexander, che è ancora nuovo fra noi, di non ripostare interamente scritti e foto degli interventi cui si risponde. Questo per non appesantire inutilmente il Forum e lo scorrere delle pagine.

[Ho eliminato io le ripetizioni. Grazie a Roberto per l'osservazione. A]

[Modificato da XJ6 15/01/2006 15.44]

1/14/2006 1:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 18
Registered in: 1/1/2006
apprendista tranviere
Grazie .
Ho due foto raffiguranti i tram 9100 e 9200 , e non come riportato erroneamente da me , 9001 e 9002.
La dimensione di ciascuna oltrepassa i 33 pixel.

©Alr


©Alr
Vanno bene?

Tram 4 (Sperone - piazza Vittoria)
1/14/2006 8:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 0
Registered in: 9/22/2005
apprendista tranviere
Si, i lavori di Via Labicana sono il top della ridicolaggine...non dico nei giornif eriali in cui essendoci il cantiere potrebbe essere pericoloso per gli operai...ma il sabato e la domenica...cosa vieta la circolazione ad un binario solo?
1/14/2006 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
per Romatram
Scritto da Romatram il 13/1 alle 22,50.

L'unica volta che sn stato a Napoli ho visto che bus, tram e filobus erano molto ben tenuti, Torino idem,, Milano pure....Solo a Roma mi semrba di vedere tutta questa trascuratezza....Quanto ai Tecnobus Gulliver, invito chi li ama a farsi un giro in centro...scoprirà tante cose simpatiche, ovvero che si viaggia stiapti come sardine e che le simaptiche scatolette hanno un bel pò di problemi...vedetele arrancare in salita su Via Veneto a pienoc arico...e vogliamo parlare del fatto che in tutto ilcentro non esiste un posto dove poter ricaricare le batterie? Che i mezzi devono tornare in deposito...a Trastevere....Quindi mi dispaice x l'amico di Napoli che si scalda tanto, ma evidentemente a Napoli i Gulliver vengono usati in maniera più razionale...(ammesso che staim parlando degli stessi mezzi..i Tecnobus Gulliver



Non ti preoccupare, non mi scaldo affatto. Solo non condivido certe tue affermazioni che giudico quanto meno affrettate, per non dire esagerate. I Gulliver a Napoli fanno il loro dovere (senza arrancare) su pendenze molto più evidenti di quelle di via Veneto, che al confronto risulta come il lungomare di via Caracciolo. Forse è un problema di come li si guida. Comunque parliamo sicuramente degli stessi mezzi, questi.

1/14/2006 1:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 0
Registered in: 9/22/2005
apprendista tranviere
Si, i Tecnobus Gulliver son gli stessi...A Napoli non so, ma ti assicuro che molte volte a Roma li ho visti arrancare su per Via Veneto...delle cose due...o a Napoli li usanor azionalmente evitando che la gente vi si stipi sopra come sardine, oppure gli autisti di Napoli li san guidare meglio....
Io non so a Napoli su che linee vengano utilizzati e come....ti posso dire che a Roma spesso e volentieri sn inutili perchè partono dal capolinea già stracolmi....Mi sembrano più un'operazione di facciata che una reale volontà di migliorare il trasporto 8tanto che a volte la linea che termina al Terminal Gianicolo vien fatta con gli Alè che sn più capienti)
Sui tram....cofnrmo che molte Stanga sn piuttosto malridotte....fotografate oggi.....
PS
A Napoli, al di là del giudizio estetico sui tram (mi semrbano fin troppo tozzi) ho trovato cmq mezzi molto ben tenuti...c'è più attenzione?
1/14/2006 2:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 74
Registered in: 6/12/2005
apprendista tranviere
un pò di risposte
Un po di risposte

Mi fa piacere di aver stimolato un pò di risposte interessanti:

innanzitutto debbo dire che tradizionalmente (purtroppo) i mezzi pubblici romani sono tenuti in maniera peggiore rispetto alle altre città italiane da almeno 25 anni: nei loro ultimi anni di vita le MRS erano tenute in maniera simile alle Stanga di adesso, mi ricordo gli ultimi anni di vita dei FIAT 410 Pistoiesi che giravano pieni di ruggine e buchi, e gli esempi potrebbero continuare. Quindi non parlerei di caduta libera o grave crisi dei trasporti romani, ma di una situazione più o meno stabile (certo non apprezzabile). Sono già 2 anni che è stato deciso che le Stanga verranno gradualmente radiate a partire dalle ex-stefer, resteranno solo quelle ristrutturate, il fatto che ce ne siano ancora parecchie in giro è dovuto alla crisi delle 9200 quasi tutte ritirate dal servizio, crisi certo non prevedibile e che va al di fuori dell’ordinaria amministrazione. Il fatto che Roma sia cuore pulsante della nazione e quindi dovrebbe avere un trasporto pubblico adeguato al suo ruolo è giusto ma purtroppo di ciò il governo centrale non tiene conto: il sindaco di Roma ancora oggi non ha i poteri speciali sul traffico che invece sono già stati concessi a Milano e… Palermo, anche i fondi non vengono elargiti in maniera adeguata, quindi la città tira avanti con quello che ha, Roma è anche la città del Sommo Pontefice come giustamente ricorda Roberto, ma anche questi non collabora molto : come è noto da quest’anno gli alberghi e le cliniche private appartenenti al clero non pagheranno l’ICI, e siccome a Roma ce ne sono in abbondanza, vuol dire che nelle casse comunali verranno a mancare molti milioni di euro, quindi si dovrà risparmiare, e come contribuente romano per me è più importante che il Comune rinnovi i marciapiedi o apra più asili nella zona in cui abito (come in effetti è stato fatto) piuttosto che sprechi risorse per tram che vanno comunque radiati, con buona pace del Sommo Pontefice che si gusterà una Stanga arrugginita sotto le finestre di casa (ovvero a Piazza Risorgimento). Ho volutamente esagerato, ma i depositi dei tram e le ristrutturazioni delle vetture si fanno con i soldi e non con i buoni propositi, e trovo che sia più giusto utilizzare quei soldi dove ce n’è più bisogno : metro, filobus. Certo come appassionato tranviario la triste sorte delle Stanga non mi fa piacere… e concordo con Paolo e Roberto per quanto riguarda la Roma Pantano, questa è veramente indecorosa… ma molta colpa hanno graffittari. Per quantorigurda la metro attualmente non ci sono problemi ancora più urgenti da risolvere dei graffittari: le bande di zingarelli che depredano letteralmente i turisti, per i quali vengono spesi molti soldi per pagare i sorveglianti ma con scarso successo perché essendo minorenni non possono essere arrestati e il giorno dopo te li ritrovi sulla linea A. questo è un problema che veramente crea un immagine negativa di Roma…


Emanuele
1/14/2006 2:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 74
Registered in: 6/12/2005
apprendista tranviere
per Romatram
per le stanga vedi sopra

Gulliver
concordo con Augusto i Gulliver sono molti adatti per il centro storico, mi servo spesso del 119 e lo trovo comodo, certo la capienza è quella che è, o forse vuoi proporre i BREDA da 18 metri a Piazza di Spagna o al Pantheon? I Gulliver non risolvono il problema del trasporto pubblico in centro ma sono un contributo.
Tra l’altro stanno entrando in servizio gli ZEV lunghi molto più capienti, sono in servizio sul 52
Il deposito di Trastevere è in centro…, e con i nuovi accumulatori (baterie, come le chiami tu) la carica dura molto più lungo

Filobus
Dire che il 90 è un “aborto di filobus” lo trovo offensivo per la città, il servizio funziona abbastanza bene (vedi sondaggio utenti che lo utilizzano), il fatto che non ci sia uno scambio a largo Labia può essere deprecabile dal punto di vista tecnico, ma non mi sembra assolutamente fondamentale per il funzionamento della linea. Il fatto che il tratto da Porta Pia a Termini debba essere senza bifilari non è certo una scelta dei tuoi fantozziani “megadirigenti ATAC” di Via Volturno, ma un imposizione della Soprintendenza, che tra l’altro, pare che stia ammorbidendo le sue posizioni in materia, e non è escluso che in un paio d’anni l”aborto” arrivi a Termini con il bifilare (cosa che molto probabilmente in sordina è stata preventivata fin dall’inizio) quindi o non hai capito il problema o fai polemiche inutili. La marcia autonoma con le batterie forse è stata una soluzione azzardata, ma l’innovazione tecnologica non è una bacchetta magica, non dà soluzioni pronte e scontate, a seguire il tuo ragionamento l’ATAC dovrebbe ancora oggi ordinare le MRS, perché vanno bene, che bisogno c’era di ordinare le articolate Stanga 50 anni fa o le più complesse Socimi a piano ribassato che lo ricordo all’inizio hanno dato moltissimi problemi, e erano spesso ferme in deposito?

Emanuele
1/14/2006 2:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 938
Registered in: 7/3/2004
tranviere senior
Per Lelefornari
Caro Emanuele,
devo dire che per quanto concerne i filobus sono d'accordo con te: la linea 90 Express, molto più lunga di quanto non mi aspettassi, mi è sembrata fornire un ottimo servizio, con corse a frequenze molto ravvicinate e veicoli comodi ed esteticamente gradevoli, dagli interni ben curati.
Nulla da eccepire sulla scelta, coraggiosa, degli accumulatori per compiere l'ultimo tratto di linea in marcia autonoma, peferibile, a mio giudizio, alla consueta scelta della trazione termica. Mi è parso che i filobus non abbiano problemi ad effettuare il percorso Porta Pia - Termini - Porta Pia, anche se ovviamente la soluzione ottimale rimane quella dell'estensione del bifilare fino a Piazza dei Cinquecento.
Ben vengano nuove analoghe linee, dunque, specialmente se serviranno a contenere entro più ristretti limiti quella che è da decenni e rimane la vera anomalia di Roma: l'enorme numero di autobus, comunque inquinanti ad onta della tanto magnificata metanizzazione, superiore a quello di tutte le altre grandi capitali europee.
Cordialmente,
Paolo
1/14/2006 4:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 0
Registered in: 9/22/2005
apprendista tranviere
Mi sa che Leleformigari (parente del mega Ing?) non ha ben compreso il problema del 90 express o fa finta di ignorarlo....Ti posso allora citare uno splendido episodio accaduto il giorno dell'inaugurazione riaprtendo da Montesacro...traffico immane per rientrare in linea...e quasi tutta la linea aerea disalimentata a causa di rami sporgenti che dovevano essere potati....risultato? Fino a batteria nomentana in marcia autonoma, con a bordo anche tecnici dell'ATCM di Modena che giustamente si chiedevano perchè mai a Roma non ssi fosseros celti i filobus a metano (ma nn facevano scena) rialzate finalmente ke aste (e meno male perchè sennò non arrivavamo a termini) abbiam proceduto il più lentamente possibile per poter dare aglia ccumualtori uan carica decente....beh...nonsotante tutto siam arrivati a Termini senza aria condizionata, senza luci itnerne accese e con la carica al 25%....ecco dove è il limite del 90 Express....Il sodnaggio? Lascia il tempo che trova...scomemtti che se l'opposizione ne finanzia uno scopriamo che l'utenza non ama la linea? Nel senso che il sodnaggio lascia il tempo che trova. Non voglio dire che il 90 nn va bene (anche se è fin troppo lunga) ma che è stata fatta alla romana....come l'8. E smettiamola di dare la colpa al Vaticano che non paga l'ICI sui suoi immobili o sulla mancanza di poteri speciali.....troppo facile dare la colpa agli altri..se poi vuoi difendere ad oltranza l'operato di ATAC e delle giunta in carica...fai pure....però la desolante realtà è sotto gli occhi di tutti...
1/14/2006 5:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 74
Registered in: 6/12/2005
apprendista tranviere
per Romatram
Non puoi prendere a campione un solo giorno per trarre i risultati di quasi un anno di lavoro del filobus, non è questo il modo di condurre un'analisi esatta, soprattutto se prendi a campione il giorno dell'inaugurazione, trovami un qualsiasi sistema, non solo di trasporto, ma in generale, in cui il primo giorno di esercizio tutto fili liscio. Certo che c'erano dei problemi, certo che c'erano dei rami da tagliare, erano 32 anni che a Roma nessuno aveva più a che fare con i bifilari, e come è noto, nessuno nasce imparato... alla faccia dei tecnici di Modena...

Un po' di anni fa a Colonia, in Germania, per antonomasia patria della perfezione tecnica, assistetti all'inaugurazione di un nuovo tratto tranviario, ebbene, dopo i primi passaggi una motrice deragliò su uno scambio nuovo bloccando tutta la nuova linea per alcune ore...

Per quanto riguarda la difesa della giunta in carica e il Vaticano, rileggiti i miei post, all'inizio ho premesso che non volevo fare un discorso politico, e per il Vaticano, ho scritto che ho volutamente esagerato ovvero ho creato un paradosso, ovviamente non penso che la colpa sia del Vaticano, e non voglio dare colpe agli altri. Semplicemente ritengo che non tutto a Roma faccia schifo come invece vai scrivendo tu da un pò di tempo a questa parte, e ho portato alcuni esempi di cose positive intraprese. Ritengo che le cose è meglio farle alla romana, che non farle affatto... Tu invece critichi tutto sia quando le cose le fanno (tipo l'8 o il filobus) sia quando non le fanno (deposito tranviario o nuove linee tranviarie promesse) mi ricordi un pò le polemiche dell'opposizione: polemizzarono quando vennero acquistati i BMB da 18 metri, polemizzarono quando il filobus veniva costruito, protestarono quando venne inaugurato, tutte polemiche rivelatisi poi infondate.

Un saluto
tutte proteste

Emanuele
1/14/2006 6:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 18
Registered in: 1/1/2006
apprendista tranviere
Le opposizioni protestano sempre , è insito nel gioco della politica .
Un ipotetica filoviarizzazione del 60 express (largo Pugliese - piazzale dei Partigiani) ,avrebbe un vantaggio rispetto alla prima , ovvero sfruttare il bifilare da Sempione a Porta Pia , oltre ????
Sarebbe splendido scorgere i fili a pochi metri dal Colosseo , non offuscando in alcun modo la celebre prospettiva , proseguendo speditamente in direzione Partigiani ,superando l'intersezione del tram a piazzale Ostiense.

Tram 4 (Sperone - piazza Vittoria)
1/15/2006 1:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 0
Registered in: 9/22/2005
apprendista tranviere
Emanuele, capisci bene che un incoveniente come quello capitato il giornod ell'inaugurazione può capitare in un qualsiasi giorno...e corri il rischio di non avere sufficente tempo per ricaricare gli accumulatori....e quindi sei costretto a sotituire il servizio con bus. Non vorrei ricordare male, ma quando qualche anno fa andai a Napoli ricordo di aver visto in zona stazione filobus che circolavano tranquillamente ad aste abbassate....(Augusto, sono a metano i vostri filobus?)Il limite degli accumulatori è questo..al di là deel peso in più che ti porti dietro...ma è un sistema fin troppo delicato...e cmq, mi chiedo...perchè non fare in fermata il punto di innalzamento aste?Perchè non mettere il bifilare a Termini?Veramente i trollini possono essere ricaricati anche in altro modo....hanno la possibilità di essere ricaricati da terra con un cavo..ed ine ffetti l'idea originale in deposito era quella....delle colonnine modello Milano C.le per l'erogazione del REC...Quale era il problema? La complessità burocratica della faccenda....difficile in deposito, impossibile a Termini (dovresti avere un'operaio autorizzato che ti fà l'attacco ecc ecc)...molto più semplice mettere del bifialre....cmq un pò si sosta....poco che sia permette cmq una ricarica degli accumulatori...Poi, trovo assurdo che un'amminsitrazione comunale debba sottostare agli ordini della sovrintendenza...Cosa ha di anormale il bifilare? Dic erto non inquina più degli scarichid egli automobili...o si è ftato un tuffo nel passato quando Legambiente inaugurò l'operazione cieli puliti plaudendo all'elimianzione del filobus a Roma ed in altre città?
Tornando ai tram....Non è solo un problema di 92 guaste...il problema è che non sanno più dove emtterle...son anni che ipotizzano un deposito...e, secondo me, la soluzione di Vittoria era quella più rapidamente realizzabile, anche solo per la sosta....E cmq, forse, si son buttate con troppa fretta le PCC che potevano ancora tornare molto utili, specie su linee come il 2. Inoltre ci son tante anomalie romane, i divieti di svolte indirette (vedi Belle Arti direzione Porta Maggiore), il cantiere in Via Labicana (utilizzare un solo binario almeno il sabato e la domenica no?Le Socimi han le porte su entrambi i lati...) ecc ecc...
Ultima annotazione x i Gulliver....Non è che Trastevere sia proprio vicino vicino alr aggio di azione delle linee elettriche....anche lì...a aprte tutto...perchè non avere ina lcuni punti strategici delle colonnine per la ricarica? Per qualsiasi evenienza eviti che i bus ti si fermino....
Ho come la sensazione che a Milano ed altrove siano più pratici,....
1/15/2006 2:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 25,471
Registered in: 2/5/2004
maestro tranviere
per Romatram
A Napoli in zona stazione i filobus che arrivano ai capolinea (201 ANM e M13 CTP) abbassano le aste perchè i capilinea sono provvisori in attesa di risistemazione della piazza per i lavori a Napoli C.le. Le linee in transito, invece, (254, 254R, 255 e 256) procedono coi trolley in presa. I motori ausiliari di tutti i filobus napoletani (i 90 Ansaldobreda F19, di cui 3 della CTP, oltre ai 10 Trollino, tutti CTP) sono diesel.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
1/15/2006 2:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 74
Registered in: 6/12/2005
apprendista tranviere
per Romatram
Che i Comuni debbano sottostare alle decisioni della Soprintendenza è stabilito per legge, e quindi così è, a meno che non cambi la legge. Questa legge ha comunque molti lati positivi, altrimenti nei tempi passati a Roma avrebbero costruito le case anche sul Palatino. Il problema è che a volte le decisioni del Soprintendente sono assurde come nel caso del bifilare da Porta Pia a Termini, a me sembra che la zona di Via Volturno, Via Cernaia e Via Goito più che di pregio storico sia di squallore storico, e forse i bifilari l'avrebbero addirittura nobilitata... Ma comunque ora c'è un nuovo sovrintendente, staremo a vedere...

Per la ricarica a Termini, il bifilare non lo puoi mettere stante il divieto del Sovrintendente, e mettere una colonnina sarebbe talmente complesso: oltre ai vari problemi burocratici da risolvere, devi prevedere almeno 4 operai adetti al giorno (tra turni, malattie e riposi) e quindi questi operai devi toglierli da altre mansioni, in più devi isolare la zona della colonnina dal pubblico (che ai capolinea di Termini è praticamente impossibile) altrimenti prima o poi qualcuno inciampa sul cavo o fa la fine del pollo arrosto... Più semplice limitare la sosta a pochi minuti e ricaricare dal bifilare di Porta Pia.

Fin'ora non ci sono stati gravi problemi che hanno portato alla sospensione del servizio filobus sul 90, e poi anche il motore diesel o a metano non è che ha il peso di una piuma. Tra l'altro l'esempio di Roma viene studiato con interesse da Minsk (capitale della Bielorussia e da molti considerata capitale mondiale del filobus con più di 1.000 vetture per 2 milioni di abitanti) anche loro stanno pensando di utilizzare gli accumulatori per un tratto di 2 km in pieno centro, da dove l'anno scorso han tolto i bifilari sostituendo i filobus con autobus, quindi l'idea non è del tutto malsana, considerato che lì di filobus se ne intendono...


Per le colonnine per la ricarica dei Gulliver vale lo stesso discorso di quelle di Termini con in più l'aggravante che se per esempio chiedi al Sovrintendente il permesso di installare una colonnina a Piazza del Popolo (capolinea del 119) a quello gli prende sicuramente un infarto...


Per il deposito dei tram, credo che ci sia soprattutto un problema di fondi, infatti anche nel Piano triennale dei servizi è in forse, appunto a causa della mancanza di soldi...


Emanuele
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:47 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com